User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    euro-holocaust.splinder.com
    Data Registrazione
    08 Feb 2007
    Località
    Europa
    Messaggi
    243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Venezia: milioni di euro il racket dell'elemosina agli stranieri

    http://euro-holocaust.splinder.com/p...passione+come+

    • Dall'articolo "Quei mendicanti che guadagnano come manager" (Matthias Pfaender, Il Giornale, 1 giugno 2008):

    A fine giornata, quando il via vai di turisti scema e le comitive di giapponesi lasciano il posto a coppiette abbracciate il barbone si alza. Dopo ore di «lavoro», abbandona stancamente il suo ufficio privato sul primo gradino del ponte di Rialto e si avvia zoppicando verso il Sotoportego. Qui prende a sinistra, imbocca il Parangon; man mano che si allontana dalla Venezia ritratta sulle cartoline la sua andatura si fa meno claudicante. Dopo cinque minuti, quando imbocca sicuro il dedalo di calli ombrose del quartiere San Polo, la sua falcata è ampia e impeccabile. Cammina velocemente per due motivi: dopo ore fermo sul gradino freddo (il cartone su cui si siede alla lunga non difende dall’umidità) un po’ di moto per scaldare le membra non può che fargli del bene; ma, soprattutto, ha fretta di tornare a casa e contare l’incasso della giornata. Che, se non è andata proprio male, dovrebbe superare i cinquecento euro. Cinquecento euro raggranellati moneta su moneta, cent su cent. Ogni tanto, quando si ha la fortuna di beccare un americano, nel piattino può spuntare anche qualche banconota. Barboni con stipendi da manager, anche 90-100mila euro all’anno. Barboni pedine volontarie di un mercato nero enorme. Succede a Venezia. La denuncia del fenomeno è partita dalla Caritas che per voce del direttore don Dino Pistolato invita tutti dalle pagine del Gazzettino Illustrato a «Non fare più l’elemosina. Dare soldi ai mendicanti spesso significa alimentare un mercato nero gestito da organizzazioni criminali. Piuttosto l’obolo è meglio darlo a quelle realtà di volontariato che si spendono per la tutela dei più deboli [cosa da fare cum grano salis, essendo spesso realtà immigrazioniste, ndr]. Venezia - continua - è diventata l’albero della cuccagna per chi decide di fare dello stendere la mano un lavoro». Un boccone ghiotto che ha richiamato l’attenzione di clan criminali che si spartiscono il mercato delle offerte smistando, sistemando e gestendo gli accattoni, più o meno finti, più o meno menomati. Turni e spazi di lavoro ben precisi, un centinaio di persone inquadrate in un affare di dimensioni tali da costringere il comune della Serenissima a decidere di varare a breve un «divieto di mendicità» (ordinanza che prevede la multa ai mendicanti e la confisca del denaro raccolto). Ma quanti soldi girano nel business dell’elemosina? Tantissimi. «Almeno dieci milioni l’anno - stima don Dino -. Del resto basta fare un semplice calcolo. A Venezia ci sono trenta posti dove chiedere l’elemosina, utilizzati mediamente su tre turni; in tutto novanta persone che ruotano quotidianamente. Con questi numeri si può arrivare anche a un fatturato di 60-70 mila euro nei giorni di maggiore presenza di turisti». Un fiume di denaro però non certo diviso equamente. A chi viene a Venezia per elemosinare - tutti immigrati, non c’è un italiano a pagarlo - i cartelli assicurano vitto e alloggio. Il guadagno per i barboni sta negli spiccioli che avanzano dopo aver pagato l’affitto del marciapiede dove esercitare. «Pagano anche 500 euro al giorno - assicura il religioso - per posti scelti per loro dai vertici. Raccogliere l’elemosina ha una sua redditività ben precisa. E poi ci sono le ricerche di marketing, che portano a scoprire che si sono posti dove rendono di più le donne giovani, oppure un’anziana, o un bimbo, o ancora un uomo sano o uno menomato. Insomma, l’organizzazione sa che se metterà in quella calle specifica un uomo sano incasserà una cifra, se ne metterà uno zoppo un’altra». E se la natura non ha «graziato» con una menomazione uno dei dipendenti dei clan poco male: basta qualche giorno di pratica per imparare a fingere una zoppia o un tremore incontrollabile delle membra. E così Venezia ogni sera si trasforma nella Corte dei Miracoli a cielo aperto più grande del mondo: vecchiette ingobbite si trasformano in stupende ventenni, visi doloranti riacquistano una bella cera, ferite marcescenti scompaiono con un colpo di spugna, ciechi iniziano a correre. Ma chi sono questi miracolati quotidiani? «Per lo più romeni, ma ci sono anche serbi, albanesi, qualche bulgaro. Vengono qui richiamati da amici o parenti già inseriti nell’organizzazione. Poi il più delle volte tornano nei loro Paesi, con qualche soldo in tasca». Ma non si preoccupino i veneziani, non stanno per essere invasi da ondate di mendicanti; le regole di mercato valgono a tutto tondo: «Non possiamo avere troppa offerta - assicura don Dino -. Una volta riempiti i novanta posti, i clan bloccano ulteriori ingressi».

    • Dall'articolo "I vigili: "Così funzionano i clan dell’elemosina"" (Nino Materi, Il Giornale, 1 giugno 2008):

    Il comandante della polizia municipale di venezia: "Possiamo solo sequestrare l’obolo e vietare alcune zone ai clochard"

    Comandante Marco Agostini, esiste un problema-mendicanti a Venezia?
    «Sì. Negli ultimi tempi è diventato più grave».
    Può fare delle cifre?
    «Le persone che chiedono regolarmente l’elemosina sono oltre 100, soprattutto nei periodi di maggiore affluenza turistica».
    Come pensate di affrontare la questione?
    «Attraverso una modifica del regolamento di Polizia Urbana».
    In cosa consiste la modifica?
    «Prevederemo l’immediata confisca degli oboli e la contravvenzione da 25 a 500 euro per chi chiede l’elemosina sui percorsi pedonali più frequentati».
    Ma se lo vede lei un barbone pagare una multa da 25 a 500 euro?
    «È vero. La sanzione amministrativa ha su questi soggetti uno scarso valore deterrente».
    Più efficace può rivelarsi invece sequestrare ai mendicanti l’«incasso» della giornata.
    «È così. Ma tenga presente che in questi casi per arginare il fenomeno è sufficiente l’effetto-annuncio».
    Cioè?
    «Basterà che si diffonda la notizia del rischio-confisca e i mendicanti cambieranno aria da soli».
    Non le pare una visione un po’ troppo ottimistica?
    «No, sono realista. E le esperienze del passato mi danno ragione».
    A cosa si riferisce?
    «Ad esempio siamo riusciti a risolvere parzialmente l’emergenza della prostituzione, dei baby scippatori e del commercio abusivo».
    Ma se il centro di Venezia è pieno di vu cumprà...
    «Rispetto all’estate scorsa la situazione è molto migliorata. Le cito un dato: nell’ultimo mese abbiamo sequestrato oltre 20 mila borse taroccate».
    Torniamo ai mendicanti, esiste un racket che li gestisce?
    «Sì, sul punto non ci sono dubbi».
    Etnia di riferimento?
    «La maggior parte sono Rom».
    Esattamente che tipo di reato commettono chiedendo l’elemosina?
    «Fino ad oggi l’unica sanzione amministrativa applicabile era quella dell’intralcio alla viabilità».
    In realtà potevano mendicare impunemente.
    «È così. A volte permettendosi pure di fare qualche dispetto ai passanti che li ignorano».
    Dispetti in che senso?
    «Piccole cose, magari uno sgambetto al turista che non mette mano al portafoglio».
    Qual è l’identikit del mendicante-tipo?
    «Donne, bambini, falsi invalidi».
    Quanto frutta passare la giornata stesi per terra con davanti un bicchiere e la scritta «Fate la carità»?
    «Sicuramente varie centinaia di euro».
    In realtà il business dell’accattonaggio è molto maggiore.
    «Chi si arricchisce davvero è l’organizzazione criminale che smista e gestisce questo popolo della disperazione. Anche se...».
    Anche se?
    «Penso alla recente storia di un clochard che abbiamo trovato morto. Nel magazzino dove abitava c’era dei sacchi pieni di monetine. Valore complessivo: 300 mila euro».
    Cosa pensano i cittadini degli immigrati stranieri?
    «I veneziani hanno da sempre nei confronti delle fasce sociali più deboli un atteggiamento di solidarietà».
    Nulla a che fare con i toni rudi di certi sindaci-sceriffi del Nord-Est?
    «La linea dell’amministrazione comunale è quella del massimo rigore nei confronti dei clandestini, ma anche dell’accoglienza verso chi vuole vivere nel nostro Paese rispettando la legalità. Non di rado il vicesindaco opera a diretto contatto con le nostre pattuglie: uno spirito di collaborazione istituzionale che ha già portato ottimi risultati».
    Lei è un veneziano doc che ha sempre occupato in seno all’amministrazione incarichi di responsabilità, com’è cambiata la Serenissima negli ultimi 10 anni?
    «È cambiata in peggio come può cambiare una città passata da un flusso medio di 10-12 milioni di turisti all’anno agli attuali 21 milioni».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Mar 2008
    Località
    PROV DI MANTOVA
    Messaggi
    2,714
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    MAi fatto l'elemosina...soprattutto agli zingari. E non posso credere che ci sia ancora qualcuno che lo faccia.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 30-09-12, 10:11
  2. VENEZIA, imprenditore dichiarava 5 euro ma aveva 200 MILIONI DI EURO
    Di Napoli Capitale nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-11-11, 09:47
  3. Venezia. La Caritas chiude agli stranieri.
    Di Lucio Vero nel forum Destra Radicale
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 14-01-11, 12:08
  4. Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 12-01-11, 21:28
  5. Siamo noi a finanziare il racket dell'elemosina
    Di Sir Demos nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-06-02, 20:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226