User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Strage " di lavoro " in Sicilia

    .
    Da Mineo, in provincia di Catania arriva la notizia che 6 operai sono morti sul lavoro, forse sarebbe più opportuno dire : SONO MORTI DI LAVORO.
    Stiamo diventando un paese del terzo mondo ? Le agenzie riferiscono che i sei caduti non avevano addosso alcuna protezione, ne maschere e ne tute, forse sono morti per esalazioni tossiche, o per una dispersione nella rete elettrica; qualunque siano le cause è evidente che vi sono delle responsabilità che vanno individuate e sanzionate duramente. Non’ è accettabile che si muoia di lavoro !
    Le leggi per prevenire quelli che con eufemismo vengono definiti incidenti esistono, MA NON VENGONO APPLICATE !
    Solidarietà alle sei famiglie colpite da questa ennesima tragedia

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Gioa
    Ospite

    Predefinito

    Mi dispiace per questa gente.
    In Sicilia comunque c'è ne dell'altra che a causa del lavoro fatto in condizioni scarse sia per la sicurezza sia per la salute sono come morti viventi.
    Non ci sono controlli e la criminalità organizzata controlla molto, mentre le istituzioni non sono presenti, i carabinieri non fanno i controlli eccetto qualche volta.
    I miei vecchi colleghi lavorano nella zona di Villabate senza aspiratore e a contatto per circa 11 ore al giorno con polveri velenose di resina e frà esalazioni di vernici, il tutto senza l'aspiratore e per paghe bassissime e orari come si può capire massacranti.

    Un saluto

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gioa Visualizza Messaggio
    Mi dispiace per questa gente.
    In Sicilia comunque c'è ne dell'altra che a causa del lavoro fatto in condizioni scarse sia per la sicurezza sia per la salute sono come morti viventi.
    Non ci sono controlli e la criminalità organizzata controlla molto, mentre le istituzioni non sono presenti, i carabinieri non fanno i controlli eccetto qualche volta.
    I miei vecchi colleghi lavorano nella zona di Villabate senza aspiratore e a contatto per circa 11 ore al giorno con polveri velenose di resina e frà esalazioni di vernici, il tutto senza l'aspiratore e per paghe bassissime e orari come si può capire massacranti.

    Un saluto
    Quello che riferisci purtroppo è l 'amara realtà

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dedicato ai nostri morti di lavoro


  5. #5
    Sicilia nazione!
    Data Registrazione
    23 Jan 2008
    Località
    Catania - Sicilia
    Messaggi
    1,058
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Per quello che citi tu Gioa, sono future morti annunciate, che saranno ignorate fino a quando non avverranno, per poter fare poi tutti quegli insulsi e stupidi proclami che si fanno ogni volta accade una tragedia del genere, per poi tornare alla non amministrazione della cosa pubblica di tutti i giorni.
    Tutti i vari politici che si fanno sotto in queste occasioni mi fanno solo schifo e anche certi sindacalisti.
    Dove sono quando si tratta di tutelare i lavoratori quando sono ancora vivi?
    Dove sono gli ispettori del lavoro che dovrebbero assicurarsi che tutte le misure di sicurezza vengano applicate? Dove sono i corsi di formazione per istruire i lavoratori?
    É tutta ipocrisia!!!
    La vita si tutela quando é ancora in atto e non quando non c'é piú; le leggi si fanno e si fanno rispettare per prevenire queste morti, non quando ci sono stati giá dei caduti per fare bella figura con la stampa e davanti alle telecamere.
    Rivolgo il mio pensiero alle famiglie di quella povera gente e la mia rabbia a chi avrebbe potuto e dovuto prevenire questa e tutte le altre morti che chissá perché chiamano bianche!!!
    Chi va al lavoro non deve pensare che puó rischiare la vita per la incompetenza e la incuria degli altri.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    di Salvatore Scaglione - Megachip
    Questo è un discorso “antipatico”, ma come molti discorsi “antipatici” è necessario. Perché è antipatico? Perché rischia di dare fiato ad un vecchio piagnisteo commiserativo o autocommiserativo di un meridionalismo fuori tempo. Ed anche perché uno degli argomenti più miserevoli è suggerire polemiche sulla contabilità dei morti.

    Però sei operai morti sono sempre sei operai morti, sia che muoiano, poniamo, a Torino alla Thyssen Krupp, sia che muoiano, poniamo, nelle vasche di fango di Mineo in Sicilia.
    Ed allora perché i sei morti di Torino hanno fatto aprire giustamente tg e titoli di prima pagina per settimane, se ne continua giustamente a parlare dopo sei mesi, anche per l'indecente atteggiamento della Thyssen, mentre i sei morti di Mineo sono scomparsi il terzo giorno dai tg e dagli altri media?
    E non solo dai tg e dai grandi giornali ma anche dai giornali locali del sud, segno che il “rimorchio” di un'agenda definita altrove, funziona, è sempre più forte, rischia di diventare totalizzante.
    I morti di Mineo - ma dov'è Mineo? chi la conosce se nemmeno ci si va in vacanza d'estate e non è Corleone o Casal di Principe dove almeno ci sono grandi famiglie criminali? – i morti di Mineo dunque sono scivolati a pagina cinque o otto, poi sono scomparsi, anche quando si doveva seguire un'inchiesta già stanca che racconta come forse siano annegati in una vasca di melma, e forse no. Forse c'è stata una scarica elettrica che non doveva esserci e forse no.
    Insomma cose da far capire ce n'erano e ce ne sono, da raccontare, sollecitare su Mineo e sulle sei famiglie che non sono morte, sono là, in attesa. Su chi quegli operai li ha mandati e come li faceva lavorare, e poi morire.
    Si parla di gabbie salariali per spiegare come lo stesso salario-stipendio possa bastare con i costi del sud e faccia morire di fame con i costi del nord – e una bella inchiesta per fare uscire dal vago queste petizioni di principio, quando la facciamo? – ma nessuno ci ha detto finora che anche morire al sud può essere diverso che morire al nord.
    Insomma, esiste una universalità dei diritti o no? Parliamo tutti dell' Italia, secondo i costituenti e Napolitano, o secondo Bossi e Calderoli?
    Eppure nel frattempo non sono mancate notizie dal sud. Facciamo qualche esempio dal Corriere e dalla Repubblica. Raccontano lo show organizzato a Salemi da Sgarbi perché vuol fare il sindaco colà; poi che da Messina in Calabria si arriverà forse a piedi “più o meno fra centomila anni” per il sollevamento delle sponde previsto dagli esperti, ed ancora paginate sulle elezioni provinciali in Sicilia; di quelle provincie che destra e sinistra si sbracciavano prima delle elezioni di aprile a dichiarare defunte, inutilmente costose, da abrogare al più presto.
    Mineo non è dimenticata per giochi di potere o equilibri editoriali, non per i divieti ai giornalisti di pubblicare notizie scomode o tacere sulle intercettazioni, né per il potere dei direttori trasferito agli editori, come paventa Eugenio Scalfari. E' qualcosa di meno e qualcosa di peggio. Non riusciamo a seguirla perché non è “esemplare” e perché non ci sono emergenze.
    http://www.megachip.info/modules.php...cle&artid=7108

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Incidenti sul lavoro
    I segretari nazionali di Cgil, Cisl e Uil venerdì a Catania per un convegno





    CATANIA - I tre leader nazionali di Cgil Cisl e Uil, Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti, parteciperanno venerdì prossimo a Catania, nel centro 'Le ciminiere', all'incontro conclusivo della "Settimana di mobilitazione no sto", che le segreterie siciliane dei sindacati hanno proclamato "contro le morti bianche e per la sicurezza e la legalità nei luoghi di lavoro". Lo ha reso noto la Cisl Sicilia. La manifestazione, decisa all'indomani della morte dei sei operai nel depuratore comunale di Mineo, sarà la prima a essere celebrata nell'Isola "sull'unico tema della sicurezza e della legalità" in fabbriche e uffici. Sul tappeto ci sono la richiesta di un piano straordinario avanzata dai confederali al governatore Lombardo, il potenziamento della rete della sicurezza tra ispettorati del lavoro, Asl, Inail e comitati per il coordinamento degli enti interessati e l'applicazione del testo unico varato di recente dalle Camere.

    24/06/2008
    http://www.lasicilia.it/index.php?id...e=lasiciliaweb
    A quando un sindacato siciliano ?

  8. #8
    I.A.F.
    Data Registrazione
    18 Sep 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    682
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    nessun sindacato dai ascolto a me, i sindacati difendono solo i loro interessi credimi

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jonny_71 Visualizza Messaggio
    nessun sindacato dai ascolto a me, i sindacati difendono solo i loro interessi credimi
    E con che cosa vorresti sostituirli ?
    Magari con le corporazioni ?

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-02-13, 14:30
  2. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 08-11-10, 09:43
  3. "Strage di Primavalle, strage senza colpevoli"
    Di daca. nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-06-05, 22:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226