User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Roma (causa buco di Veltroni) si becca dallo Stato mezzo miliardo di Euro

    Roma capitale del federalismo fiscale all'amatriciana
    Giovedí 12.06.2008 19:24
    Di Gabrio Casati


    Pronto mezzo miliardo per Roma, dopo la scoperta del buco da 10 miliardi. Così dopo il ripianamento del buco sanitario laziale è ancora lo Stato - cioè il contribuente - a dover metter mano al portafoglio. Nessuno tuttavia al di sopra del Po sembra essersene accorto.

    "La giunta Alemanno però dovrà comunque operare qualche taglio e rinvio di spesa, per il resto ci penserà lo Stato". Così si leggeva nell'articolo "Decreto anti-default" che Il Sole 24 ORE di mercoledì dedicava al dissesto finanziario del Comune di Roma.

    Il decreto in questione sarà portato già la prossima settimana in Consiglio dei Ministri da Tremonti e prevede di destinare, immediatamente e sull'unghia, mezzo miliardo di euro alla Capitale per evitare che ne salti il bilancio dopo la "scoperta" di una voragine di 10 miliardi di euro nei conti dell'amministrazione capitolina lasciata da Veltroni. Una cifra che riduce a questione di spiccioli il tanto vituperato prestito ponte per Alitalia, che i libri in tribunale (insieme al Comune di Roma e alla Regione Lazio) avrebbe dovuto portarli da tempo.

    Una cifra che si aggiunge a quelle già iperboliche del dissesto della Sanità laziale (con deficit stimati tra i 6 e i 9 miliardi di euro), a suo tempo ripianato a pié di lista dal governo Prodi per decreto con una solida e temibile parola di rimbrotto d'accompagnamento.

    Come allora (solo qualche mese fa), anche oggi Roma si appresta a ricevere una montagna danaro pubblico per pagarsi il debito dietro la promessa "di non farlo più". Nessun vincolo, nessuna imposizione, nessuna penalità prevista in caso di mancato rispetto degli obiettivi. E, ça va sans dir, nessun responsabile per il danno pregresso.

    Non solo. Al Comune, che già gode degli enormi benefici della legge Roma Capitale, verranno riconosciuti strumenti straordinari di intervento tra i quali l'anticipazione di alcuni poteri che da tempo si vorrebbero delegare agli enti locali attraverso il federalismo e, in particolare, il federalismo fiscale. Un provvedimento che è ritenuto necessario tanto da Tremonti che da Alemanno per evitare di dover procedere con una proclamazione formale di dissesto finanziario (quella che - per capirsi - fu adottata per il Comune di Taranto), cioè alla sostanziale dichiarazione di fallimento del Comune, con la conseguenza di metterne sotto tutela, togliendola ai suoi amministratori, la gestione via commissariamento.

    La conclusione, provvisoria, è la seguente: a Nord non abbiamo mai capito niente e i più stolti sono quelli che pensavano di sedersi a un tavolo con tutti gli attori istituzionali coinvolti per concordare modalità, forme e tempi per l'attuazione di una qualche forma di federalismo fiscale, naturalmente nella cornice d'una molto risorgimentale solidarietà nazionale.

    Nossignori: per avere il federalismo l'unica strada vera, rapida ed efficace è quella di gestire nel peggiore dei modi le proprie istituzioni e produrre deficit spaventosi anno dopo anno. Tanto, appunto, "ci penserà lo Stato". Nessuna proposta, nessuna trattativa, niente studi e meno che meno azioni politiche. Solo malagestione: questa è la ricetta per il federalismo, che a Roma hanno capito prima e meglio di tutti.

    A proposito di politica. Mentre si comprende il silenzio del PD, sarebbe disdicevole la sola ipotesi di proiettare su scala nazionale del disastro combinato dal leader mentre gestiva il suo Comune. È invece curioso il silenzio della Lega Nord. Cosa ci fa il Carroccio al Governo? Troppo preso nelle baggianate sui rom per dedicare 5 minuti di riflessione al federalismo? Già rimbesuiti dall'allegra baldoria - a debito - della Capitale i suoi rappresentanti?

    Per il resto: Formigoni appare troppo preso dalle scosse sismiche con epicentro a Santa Rita che fanno pericolosamente oscillare il suo ufficio al Pirellone, dopo il niet alla carica di presidente del Senato e lo straripamento della Moratti sull'Expo. Mentre Galan pensa all'Euroregione con Friuli, Carinzia e Slovenia disinteressandosi completamente - e giustamente - dell'abisso di cannoli, pattume, omicidi a suon di pistolettate e a suon di bisturi, debiti colossali e compagnie di bandiera ammainate in cui sta sprofondando il resto del paese.

    E il fantomatico PD del Nord? Cosa si dice dalle parti dell'ombra del partito-ombra all'ombra del Governo-ombra ombra di se stesso? Tutto tace, perché al Nord, per essere rappresentato, debbono bastare e avanzare i Colaninno e i Calearo.

    http://canali.libero.it/affaritalian...cale110608.htm

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    18 May 2009
    Messaggi
    1,113
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Roma capitale del federalismo fiscale all'amatriciana
    Giovedí 12.06.2008 19:24
    Di Gabrio Casati


    Pronto mezzo miliardo per Roma, dopo la scoperta del buco da 10 miliardi. Così dopo il ripianamento del buco sanitario laziale è ancora lo Stato - cioè il contribuente - a dover metter mano al portafoglio. Nessuno tuttavia al di sopra del Po sembra essersene accorto.

    "La giunta Alemanno però dovrà comunque operare qualche taglio e rinvio di spesa, per il resto ci penserà lo Stato". Così si leggeva nell'articolo "Decreto anti-default" che Il Sole 24 ORE di mercoledì dedicava al dissesto finanziario del Comune di Roma.

    Il decreto in questione sarà portato già la prossima settimana in Consiglio dei Ministri da Tremonti e prevede di destinare, immediatamente e sull'unghia, mezzo miliardo di euro alla Capitale per evitare che ne salti il bilancio dopo la "scoperta" di una voragine di 10 miliardi di euro nei conti dell'amministrazione capitolina lasciata da Veltroni. Una cifra che riduce a questione di spiccioli il tanto vituperato prestito ponte per Alitalia, che i libri in tribunale (insieme al Comune di Roma e alla Regione Lazio) avrebbe dovuto portarli da tempo.

    Una cifra che si aggiunge a quelle già iperboliche del dissesto della Sanità laziale (con deficit stimati tra i 6 e i 9 miliardi di euro), a suo tempo ripianato a pié di lista dal governo Prodi per decreto con una solida e temibile parola di rimbrotto d'accompagnamento.

    Come allora (solo qualche mese fa), anche oggi Roma si appresta a ricevere una montagna danaro pubblico per pagarsi il debito dietro la promessa "di non farlo più". Nessun vincolo, nessuna imposizione, nessuna penalità prevista in caso di mancato rispetto degli obiettivi. E, ça va sans dir, nessun responsabile per il danno pregresso.

    Non solo. Al Comune, che già gode degli enormi benefici della legge Roma Capitale, verranno riconosciuti strumenti straordinari di intervento tra i quali l'anticipazione di alcuni poteri che da tempo si vorrebbero delegare agli enti locali attraverso il federalismo e, in particolare, il federalismo fiscale. Un provvedimento che è ritenuto necessario tanto da Tremonti che da Alemanno per evitare di dover procedere con una proclamazione formale di dissesto finanziario (quella che - per capirsi - fu adottata per il Comune di Taranto), cioè alla sostanziale dichiarazione di fallimento del Comune, con la conseguenza di metterne sotto tutela, togliendola ai suoi amministratori, la gestione via commissariamento.

    La conclusione, provvisoria, è la seguente: a Nord non abbiamo mai capito niente e i più stolti sono quelli che pensavano di sedersi a un tavolo con tutti gli attori istituzionali coinvolti per concordare modalità, forme e tempi per l'attuazione di una qualche forma di federalismo fiscale, naturalmente nella cornice d'una molto risorgimentale solidarietà nazionale.

    Nossignori: per avere il federalismo l'unica strada vera, rapida ed efficace è quella di gestire nel peggiore dei modi le proprie istituzioni e produrre deficit spaventosi anno dopo anno. Tanto, appunto, "ci penserà lo Stato". Nessuna proposta, nessuna trattativa, niente studi e meno che meno azioni politiche. Solo malagestione: questa è la ricetta per il federalismo, che a Roma hanno capito prima e meglio di tutti.

    A proposito di politica. Mentre si comprende il silenzio del PD, sarebbe disdicevole la sola ipotesi di proiettare su scala nazionale del disastro combinato dal leader mentre gestiva il suo Comune. È invece curioso il silenzio della Lega Nord. Cosa ci fa il Carroccio al Governo? Troppo preso nelle baggianate sui rom per dedicare 5 minuti di riflessione al federalismo? Già rimbesuiti dall'allegra baldoria - a debito - della Capitale i suoi rappresentanti?

    Per il resto: Formigoni appare troppo preso dalle scosse sismiche con epicentro a Santa Rita che fanno pericolosamente oscillare il suo ufficio al Pirellone, dopo il niet alla carica di presidente del Senato e lo straripamento della Moratti sull'Expo. Mentre Galan pensa all'Euroregione con Friuli, Carinzia e Slovenia disinteressandosi completamente - e giustamente - dell'abisso di cannoli, pattume, omicidi a suon di pistolettate e a suon di bisturi, debiti colossali e compagnie di bandiera ammainate in cui sta sprofondando il resto del paese.

    E il fantomatico PD del Nord? Cosa si dice dalle parti dell'ombra del partito-ombra all'ombra del Governo-ombra ombra di se stesso? Tutto tace, perché al Nord, per essere rappresentato, debbono bastare e avanzare i Colaninno e i Calearo.

    http://canali.libero.it/affaritalian...cale110608.htm
    meno male stavo sotto spese

  3. #3
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Toc toc via bellerio, c'è nessuno?

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' il governo del Nord!!!!!!

  5. #5
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Basta Roma, Basta tasse

  6. #6
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,699
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    solita merda itagliona

  7. #7
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Direi che è il caso di riportare la news nel 3d di sorveglianza...

  8. #8
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il "bello" è che i terrons fanno buchi della madonna causa corruzione,sprechi e assunzioni clientelari...e fanno pure finta di niente!

  9. #9
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    AAAGGGGGGGGGGGGGGGHHHHHHHHHHHHHHHH

  10. #10
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Che ci sia dietro una truffa a danni dei padani e' sicuro, ma la truffa non e' esattamente quella che pensate....

    E' uno dei trucchi piu' vecchi del mondo per una nuova amministrazione appena eletta quella di "scoprire" deficit di bilancio che non immaginavano, causati naturalmente dall'amministrazione precedente, e dunque chiedere un sussidio dal livello politico superiore (o mettendo un'imposta aggiuntiva, se si tratta del livello piu' alto).

    Lo si faceva anche in Australia non tanti anni fa, poi era diventata quasi una barzelletta e ora ci sono piu' controlli e non puoi piu' farlo, perche' i media o auditors indipendenti sono in grado di controllare se tali buchi esistono davvero.

    Perche' quello che succedeva era naturalmente che questi presunti deficit c'erano e non c'erano. Ci sono vari trucchi contabili per nascondere un deficit, ma ce ne sono altrettanti se non di piu' per far apparire deficit che non esistono. Ci sono voci e previsioni di spesa che possono apparire e scomparire dai bilanci secondo le necessita'. E appunto il trucco piu' vecchio del mondo e' che l'amministrazione romana di destra appena eletta "fa apparire" questi deficit che il governo di destra e' ben lieto di pagare perche' tanto possono dare la colpa alla vecchia amministrazione di sinistra. (E magari viceversa in altri casi).

    Insomma, se devo scommetterci, Alemanno fa il furbo gonfiando il vero deficit per potersi mangiare un altro bel pacco di soldi padani....e la lega tace perche' sta al governo e puo' sempre trovare la scusa per i suoi militonti che quei soldi a roma servono a ripianare i debiti fatti "dai comunisti", dunque sono accettabili...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Formigoni card: un flop da un miliardo e mezzo di euro..
    Di luca18 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-05-13, 12:38
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-02-13, 00:48
  3. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 24-05-11, 02:11
  4. Liberazione: 4 milioni e mezzo di euro di buco
    Di Myrddin-Merlino nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 29-09-08, 00:47
  5. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 06-08-05, 10:29

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226