User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito PNE: il Veneto diventi la sesta regione a statuto speciale

    Comunicato stampa



    17 giugno 2008


    (Arv) Venezia 17 giu. 2008 - I consiglieri regionali di Progetto Nordest ci riprovano. Mariangelo Foggiato e Diego Cancian hanno infatti rispolverato il progetto di legge di iniziativa statale (da trasmettere cioè al Parlamento nazionale) che chiede una modifica della Costituzione in modo da far diventare il Veneto la sesta regione a statuto speciale. Un testo analogo, sempre presentato dai due esponenti del PNE, fu approvato dall'assemblea regionale veneta il 18 ottobre 2006 con 33 voti a favore e 11 voti contrari ma decadde con la chiusura anticipata della XV legislatura nazionale. La proposta chiede di modificare gli articoli 116 e 119 della Costituzione in modo da aggiungere il Veneto all'elenco delle regioni a statuto speciale: Friuli-Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige/Südtirol e la Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste. "La nostra richiesta - spiegano i due consiglieri - è motivata da considerazioni d'ordine storico, culturale, linguistico, geografico, economico, di giustizia. Il popolo veneto ha sempre saputo autogovernarsi in maniera tale da meritarsi il rispetto e l'ammirazione degli altri popoli, sviluppando altresì propri modelli di sviluppo originali e sicuramente all'avanguardia (pensiamo al famoso modello veneto); in questo momento storico le risorse della nostra Regione rischiano di inaridirsi proprio a causa della continua penalizzazione alla quale sono sottoposte dall'ottuso centralismo dello Stato italiano, da tutta una serie di mancate risposte che lo Stato com'è strutturato non sa e non può dare, dalla stessa vicinanza con due regioni a statuto speciale molto più sollecite a tradurre le istanze delle realtà che rappresentano ed a essere loro di concreto aiuto, grazie alle notevoli disponibilità finanziarie regionali".

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,688
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post

    E' giusto che ci proviate, ma lo stato italiano non vi concedera' uno statuto del genere. Del resto entro cinque anni il progetto e' di togliere tali prerogative a chi ce lo ha gia'. Non oso immaginare cosa succedera' in tal caso in Trentino Alto Adige. Ci e' stato promesso il federalismo, ma finche' abbiamo un "pozzo di S. Patrizio" da sfamare, non se ne' fara' nulla. Solo un'ipotetica Padania puo' garantire un vero assetto federale, dove i popoli sono rappresentati su base paritaria.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    i te la dà subito.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,688
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Se nascera' la Padania sara' certamente su base federale.

  5. #5
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La proposta dei consiglieri di PNE in Veneto la scorsa legislatura ha creato un putiferio con il blocco del consiglio regionale per un mese.
    Tutti i partiti a cercare scuse o motivazioni per non votare, schierarsi contro l'autonomia per qualsiasi partito vuol dire soccombere, infatti tutti sperano che la proposta venga bloccata.
    Adesso con il nuovo governo, nuova proposta e referendum che farà decidera ai Veneti!

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    occasione persa....

    Citazione Originariamente Scritto da MirkoPNE Visualizza Messaggio
    La proposta dei consiglieri di PNE in Veneto la scorsa legislatura ha creato un putiferio con il blocco del consiglio regionale per un mese.
    Tutti i partiti a cercare scuse o motivazioni per non votare, schierarsi contro l'autonomia per qualsiasi partito vuol dire soccombere, infatti tutti sperano che la proposta venga bloccata.
    Adesso con il nuovo governo, nuova proposta e referendum che farà decidera ai Veneti!

    IL Progetto Nord-est, poteva appoggiare l'iniziativa della Life che ha depositato a Strasburgo il 02.06.2008 la relazione storica del come
    e perche' il popolo Veneto è stato annesso all'italia....una occasione persa

  7. #7
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da terry-volpe Visualizza Messaggio
    IL Progetto Nord-est, poteva appoggiare l'iniziativa della Life che ha depositato a Strasburgo il 02.06.2008 la relazione storica del come
    e perche' il popolo Veneto è stato annesso all'italia....una occasione persa
    Progetto Nordest è vicino alla Life, molti componenti di PNE erano della Life, lo stesso Giorgio Panto, Cancian, Chiavegato ecc..i percorsi sono diversi, la Life ha fatto una bellissima iniziativa, non è un partito politico, ha puntato sull'annullamento di un referendum falso come tutti noi ammettiamo e come Ettore Beggiato ha sottolineato più volte nei suoi libri.
    Il percorso di PNE si basa sull'autonomia a statuto speciale e andremo fino a fondo per questa via, che a parole tutti promettono ma che alla fine tutti ci girano attorno...

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Autonomismo concreto

    Citazione Originariamente Scritto da MirkoPNE Visualizza Messaggio
    Progetto Nordest è vicino alla Life, molti componenti di PNE erano della Life, lo stesso Giorgio Panto, Cancian, Chiavegato ecc..i percorsi sono diversi, la Life ha fatto una bellissima iniziativa, non è un partito politico, ha puntato sull'annullamento di un referendum falso come tutti noi ammettiamo e come Ettore Beggiato ha sottolineato più volte nei suoi libri.
    Il percorso di PNE si basa sull'autonomia a statuto speciale e andremo fino a fondo per questa via, che a parole tutti promettono ma che alla fine tutti ci girano attorno...
    Grazie per il chiarimento e la dovuta precisazione....quindi ritieni doveroso
    che il Progetto Nordest, il Progetto Lombardia, il Progetto Nordovest ed il
    Fronte Indipendentista lombardia si possono coalizzare tutti insieme in
    un vero autonomismo sul modello del trentino alto-adige?

  9. #9
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da terry-volpe Visualizza Messaggio
    Grazie per il chiarimento e la dovuta precisazione....quindi ritieni doveroso
    che il Progetto Nordest, il Progetto Lombardia, il Progetto Nordovest ed il
    Fronte Indipendentista lombardia si possono coalizzare tutti insieme in
    un vero autonomismo sul modello del trentino alto-adige?
    Ci sono stati molti incontri pubblici tra il nostro segretario e vari movimenti che citi anche te, finora non si è trovato accordo, in Lombardia penso che sia meglio votare uno di quei movimenti rispetto alla lega nord...

  10. #10
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Pne: Ricorso Alla Corte Dei Diritti Dell’uomo Di Strasburgo

    Pne: Ricorso Alla Corte Dei Diritti Dell’uomo Di Strasburgo
    Gruppo Consiliare


    Venezia 24/06/2008


    INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE


    Oggetto: RICORSO ALLA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO DI STRASBURGO PRESENTATA DA 1230 SOTTOSCRITTORI VENETI

    Presentata dal consigliere Cancian


    Premesso che:
    il 2 giugno 2008, una comitiva di circa 25 cittadini in rappresentanza di oltre 1230 sottoscrittori, si è recata a Strasburgo per presentare ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’Uomo;
    la Corte di Strasburgo è quel Tribunale riconosciuto anche dalla Repubblica Itlaiana 1, il quale negli ultimi anni ha sistematicamente condannato l’Italia per abusi nella giustizia, mancanza di legalità, mancanza di libertà democratiche;
    nel ricorso è stato denunciato il fatto che molti giudici, specie quelli delle commissioni tributarie, non sono magistrati che hanno vinto concorso come sancito dalla costituzione, oltre all’incredibile pratica della preseunta colpevolezza degli imputati;
    è stato lamentato il fatto che, a dispetto del riconoscimento del Veneto quale lingua regionale 2 non vi è alcun insegnamento scolastico che è invece obbligatorio nella misura del 50% per la “Carta Europea delle Lingue Minoritarie e Regionali” 3
    inoltre, i ricorrenti hanno richiamato la delibera del Consiglio Regionale del Veneto n. 43 del 1998 con la quale si è riconosciuto il diritto di “Autogoverno del Popolo Veneto” così come è sancito dall’articolo 2 del nostro attuale statuto e dalle norme internazionali, per affermare la mancata applicazione da parte dello Stato e della Regione della direttiva europea sull’Autogoverno degli enti locali che realizzerebbero il federalismo fiscale 4.

    Considerato che è opportuno valutare preventivamente le presunte ragioni di così tanti sottoscrittori, si allega copia di tale ricorso.





    Il sottoscritto consigliere regionale interroga la Giunta regionale:
    su cosa intenda fare per evitare che la Corte Europea ci trovi impreparati ed eventualmente inadempiente sui trattati indicati;
    quali iniziative legislative intenda promuovere per il rispetto dei diritti umani dei parlanti la lingua veneta;
    come intende preservare nel nuovo statuto i valori e i principi della Risoluzione n. 43 del 1998.


    CANCIAN DIEGO



    1: L. n. 848 del 1956;
    2: L.r. n. 8 del 13 aprile 2007 UNESCO Red Book of endangered language (libro rosso sulle lingue minacciate) Consiglio d’Europa STE n. 148;
    3: Approvata a Strasburgo il 25 giugno 2000, entrata in vigore il 01 marzo 1998, sottoscritta dall’Italia in data 27 giugno 2000;
    4: Art. 6 direttiva comunitaria 92/50 del 18 giugno 1992 e “European Charter of Local Self-Government” ETS n. 122).

 

 

Discussioni Simili

  1. PNE: il Veneto diventi la sesta regione a statuto speciale
    Di MirkoPNE nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 17-06-08, 22:20
  2. regione a statuto speciale?
    Di Πλάτων nel forum Padania!
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16-04-08, 20:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226