User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 37
  1. #1
    Indipendenza!
    Data Registrazione
    07 Apr 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    64
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ai veneti che frequentano il forum

    Salve a tutti,
    vorrei proporre ai veneti che frequentano questo forum una questione. Se in un futuro prossimo ci fosse un referendum regionale per l'indipendenza del Veneto cosa risponderebbero e perchè?

    Saeudi

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    www.pnveneto.org - PNV
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Località
    Trevixo - Venetia
    Messaggi
    1,133
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì all'indipendenza della Venetia

    Grazie a maggiori poteri nel parlamento veneto, noi possiamo far crescere la nostra economia, affrontare le ingiustizie sociali assicurando un futuro più brillante per tutti, proteggere e valorizzare la nostra lingua, la nostra cultura e la nostra storia. È giunta l’ora di avere un parlamento veneto con poteri reali.

    Indipendenza significa che il Parlamento Veneto avrà il pieno controllo sugli affari veneti e il diritto di decidere quando condividere il potere con altri.

    L’indipendenza darà alla Venetia gli stessi diritti e le stesse responsabilità delle altre Nazioni. Ci darà una voce nel palcoscenico mondiale e il diritto di parola in organismi internazionali quali l’ONU e l’Unione Europea.

    L’indipendenza porterà anche maggiore libertà per gli individui, le famiglie e le comunità, in una società basata su interessi e valori etici comuni.

    Indipendenza significa che la Venetia avrà ciò che ogni altro Paese si vede garantito: la libertà di decidere in quale tipo di società si vuol vivere e come si vuole raffrontarsi al mondo attorno. In altri termini, la normalità.

    Come individui, noi diamo gran valore alla nostra indipendenza. Per tutti noi è assodato il fatto di fare le nostre scelte in modo naturale, di decidere come risparmiare e spendere i nostri soldi e come assumerci le nostre responsabilità nel corso della nostra vita.

    Come nazione, noi accettiamo l’indipendenza di altri Paesi come una cosa normale. Non riteniamo cosa strana che i popoli di Austria e Svizzera portino avanti i loro interessi. Non ci aspetteremo che i popoli di Svezia e Danimarca chiedano ad altre nazioni di prendere decisioni per conto loro, perché loro non si sentono in grado di farlo. Perché dovrebbe essere diverso per il popolo veneto?

    La maggior parte di noi vuole che la propria comunità goda di maggiore indipendenza. Noi vogliamo avere maggior voce in capitolo nelle decisioni sul costo dei servizi pubblici e sul modo in cui vengono svolti, noi vogliamo sempre partecipare alle decisioni che coinvolgono l’ambiente che ci circonda e vogliamo contribuire di più alle comunità in cui viviamo. Il che è ancora una cosa normale – ma non potrà succedere a meno che non cominciamo a prendere il controllo del nostro paese e prendere da soli le decisioni che ci spettano.

  3. #3
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    si !!!

  4. #4
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Apostata_tv83 Visualizza Messaggio
    E che fai nel PNE, fratello? Unisciti al PNV che mira all'obbiettivo referendum! Non è il PNE per il federalismo fiscale e la sussistenza nello stato italiota? Se vuoi dire SI al referendum c'é il partito nazionale veneto che mira a questo e questo solo.
    Il PNE non è per il federalismo, ma per l'autonomia regionale, qualsiasi forma di gestione che si distanzia dallo stato centralista è sostenuto dal PNE.

    Progetto Nordest appoggia anche la battaglia della life con il

    RICORSO ALLA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO DI STRASBURGO PRESENTATA DA 1230 SOTTOSCRITTORI VENETI.

    Venezia 24/06/2008


    INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

    Oggetto: RICORSO ALLA CORTE DEI DIRITTI DELL’UOMO DI STRASBURGO PRESENTATA DA 1230 SOTTOSCRITTORI VENETI

    Presentata dal consigliere Cancian


    Premesso che:
    il 2 giugno 2008, una comitiva di circa 25 cittadini in rappresentanza di oltre 1230 sottoscrittori, si è recata a Strasburgo per presentare ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’Uomo;
    la Corte di Strasburgo è quel Tribunale riconosciuto anche dalla Repubblica Itlaiana 1, il quale negli ultimi anni ha sistematicamente condannato l’Italia per abusi nella giustizia, mancanza di legalità, mancanza di libertà democratiche;
    nel ricorso è stato denunciato il fatto che molti giudici, specie quelli delle commissioni tributarie, non sono magistrati che hanno vinto concorso come sancito dalla costituzione, oltre all’incredibile pratica della preseunta colpevolezza degli imputati;
    è stato lamentato il fatto che, a dispetto del riconoscimento del Veneto quale lingua regionale 2 non vi è alcun insegnamento scolastico che è invece obbligatorio nella misura del 50% per la “Carta Europea delle Lingue Minoritarie e Regionali” 3
    inoltre, i ricorrenti hanno richiamato la delibera del Consiglio Regionale del Veneto n. 43 del 1998 con la quale si è riconosciuto il diritto di “Autogoverno del Popolo Veneto” così come è sancito dall’articolo 2 del nostro attuale statuto e dalle norme internazionali, per affermare la mancata applicazione da parte dello Stato e della Regione della direttiva europea sull’Autogoverno degli enti locali che realizzerebbero il federalismo fiscale 4.

    Considerato che è opportuno valutare preventivamente le presunte ragioni di così tanti sottoscrittori, si allega copia di tale ricorso.





    Il sottoscritto consigliere regionale interroga la Giunta regionale:
    su cosa intenda fare per evitare che la Corte Europea ci trovi impreparati ed eventualmente inadempiente sui trattati indicati;
    quali iniziative legislative intenda promuovere per il rispetto dei diritti umani dei parlanti la lingua veneta;
    come intende preservare nel nuovo statuto i valori e i principi della Risoluzione n. 43 del 1998.


    CANCIAN DIEGO



    1: L. n. 848 del 1956;
    2: L.r. n. 8 del 13 aprile 2007 UNESCO Red Book of endangered language (libro rosso sulle lingue minacciate) Consiglio d’Europa STE n. 148;
    3: Approvata a Strasburgo il 25 giugno 2000, entrata in vigore il 01 marzo 1998, sottoscritta dall’Italia in data 27 giugno 2000;
    4: Art. 6 direttiva comunitaria 92/50 del 18 giugno 1992 e “European Charter of Local Self-Government” ETS n. 122).

  5. #5
    libero veneto
    Data Registrazione
    27 Jul 2005
    Località
    Libero Stato di Venezia
    Messaggi
    575
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ovvio che...

    ...SI!

    Negli stati etnici ci si autogoverna meglio!

  6. #6
    bah.. bastian contrario
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Località
    profondo nord
    Messaggi
    311
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì!

    Non nascondo che qualora mi trovassi di fronte alla scheda su cui apporre la croce, mi troverei in imbarazzo, perchè è una decisione difficile, ti responsabilizza sotto tutti i punti di vista e ti può cambiare radicalmente la vita.

    Ma è una LIBERAZIONE.

    Mi sentirei un po' come un prigioniero che torna in libertà dopo secoli.

    Sì perchè fondamentalmente credo in noi Veneti.

    Noi Veneti, anche quelli che votano PDL, PD o altro, siamo coscienti di avere una nostra coscienza comune, una nostra cultura, una nostra storia, un nostro modo di pensare.
    Ci fidiamo di noi piuttosto che di foresti.
    Ovvio che anche fra di noi ci sono le pecore nere, mica siamo perfetti, ma ne siamo coscienti.

    ...eppoi anche per uno sfizio personale, poter seguire la propria squadra di calcio, rugby, pallacanestro etc. avvolti in una bandiera a cui ci si sente veramente appartenere!

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,584
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    senza alcun dubbio INDIPENDENZA;

    la stragrande maggioranza dei veneti
    e della loro classe dirigente,
    vedrà in questo nuovo e gradito status,
    l'occasione per una rinnovata efficienza
    amministrativa, istituzionale e in ogni
    ambito dei servizi resi al cittadino.

    purtroppo per la sue specificità
    socio-antropologiche, la stessa stragrande
    maggioranza, riterrà del tutto opportuno
    e sensato far "ripartire lo sviluppo",
    che segnerà la fine degli ultimi
    brandelli di territorio, miracolosamente
    scampati alla furia devastatrice
    delle ultime due generazioni.

    io credo che l'indipendenza,
    non può prescindere da una profonda
    trasformazione culturale di tutte
    le genti venete, che dovranno
    comprendere come la nuova ricchezza
    non dovrà misurarsi nei metri cubi
    di cemento e catrame versati nel territorio,
    e nemmeno nella ininterrotta
    espansione delle attività produttive.

    viviamo momenti drammatici,
    che non ci consentono continuare
    a fare ciò che insensatamente è stato
    fatto finora;
    la difesa a oltranza di quello che rimane
    dell'ambiente ancora integro;
    il restauro e la valorizzazione degli innumerevoli
    monumenti storici, sedimentati durante secoli
    di intelligente gestione del territorio;
    il massiccio spostamento di forza lavoro
    in ambiti turistici, culturali, della ricerca,
    della scuola e di ogni altra attività
    di basso impatto ambientale;
    il primato della qualità della vita,
    rispetto agli obsoleti paradigmi che
    mettono al primo posto il guadagno
    e l'accumulo di denaro con ogni mezzo,
    sono altrettanti punti per realizzare
    e dare un senso compiuto, al bisogno
    concreto di libertà e indipendenza
    del popolo veneto.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 Oct 2007
    Messaggi
    64
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Da Veneto mille e poi mille volte SI c'è un però, io non potrei votare perché sono ormai 10 anni che stò in Piemonte, anche se ho già detto a mia moglie che se un giorno tornerà a sventolare il vessillo di San Marco, senza il tricolore, sarò molto tentato dal tornare.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Aug 2007
    Messaggi
    2,353
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Credo che convenga anche ai foresti che vivono e lavorano onestamente in Veneto votare per l'indipendenza

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 May 2008
    Messaggi
    642
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    senza alcun dubbio INDIPENDENZA;

    la stragrande maggioranza dei veneti
    e della loro classe dirigente,
    vedrà in questo nuovo e gradito status,
    l'occasione per una rinnovata efficienza
    amministrativa, istituzionale e in ogni
    ambito dei servizi resi al cittadino.

    purtroppo per la sue specificità
    socio-antropologiche, la stessa stragrande
    maggioranza, riterrà del tutto opportuno
    e sensato far "ripartire lo sviluppo",
    che segnerà la fine degli ultimi
    brandelli di territorio, miracolosamente
    scampati alla furia devastatrice
    delle ultime due generazioni.

    io credo che l'indipendenza,
    non può prescindere da una profonda
    trasformazione culturale di tutte
    le genti venete, che dovranno
    comprendere come la nuova ricchezza
    non dovrà misurarsi nei metri cubi
    di cemento e catrame versati nel territorio,
    e nemmeno nella ininterrotta
    espansione delle attività produttive.

    viviamo momenti drammatici,
    che non ci consentono continuare
    a fare ciò che insensatamente è stato
    fatto finora;
    la difesa a oltranza di quello che rimane
    dell'ambiente ancora integro;
    il restauro e la valorizzazione degli innumerevoli
    monumenti storici, sedimentati durante secoli
    di intelligente gestione del territorio;
    il massiccio spostamento di forza lavoro
    in ambiti turistici, culturali, della ricerca,
    della scuola e di ogni altra attività
    di basso impatto ambientale;
    il primato della qualità della vita,
    rispetto agli obsoleti paradigmi che
    mettono al primo posto il guadagno
    e l'accumulo di denaro con ogni mezzo,
    sono altrettanti punti per realizzare
    e dare un senso compiuto, al bisogno
    concreto di libertà e indipendenza
    del popolo veneto.
    ma mi spieghi perchè scrivi sempre "in versi"...? cosi è anche faticoso leggere ciò che scrivi...

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Piccola lezione per gli antisemiti che frequentano il forum.
    Di Kommunaktivist nel forum Politica Estera
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 27-01-08, 20:56
  2. Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 02-08-04, 23:33
  3. Quanti Sono I Liberali Che Frequentano Questo Forum ?
    Di LIBERAMENTE nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 25-06-04, 02:33
  4. A tutti i cattolici che frequentano il nostro Forum
    Di Colombo da Priverno nel forum Cattolici
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-01-03, 00:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226