User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Belgio: si dimette governo Leterme

    Divergenze fiamminghi-francofoni: 'non c'e' altra via d'uscita'



    Belgio: si dimette governo Leterme - Mondo - ANSA.it

    (ANSA) - BRUXELLES, 22 APR - Il governo del Belgio guidato da Yves Leterme ha deciso di presentare le dimissioni. 'Non c'e' altra via d'uscita', ha detto il ministro delle Finanze Reynders. La decisione al termine di un consiglio dei ministri straordinario. In mattinata il partito dei liberali fiamminghi, l'Open Vld, aveva annunciato di lasciare il governo. I contrasti all'interno della maggioranza erano nati per le divergenze linguistiche tra fiamminghi e francofoni.
    Ultima modifica di Bèrghem; 22-04-10 alle 20:29
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Belgio: Fiandre e Vallonia

    Belgio: Fiandre e Vallonia - Il Sole 24 ORE

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Il Governo belga si è dimesso per i contrasti tra fiamminghi e francofoni

    di Riccardo Barlaam

    Il Governo belga si è dimesso per i contrasti tra fiamminghi e francofoni - Il Sole 24 ORE

    Il Governo belga guidato dal primo ministro Yves Leterme si è dimesso. Una decisione che fa seguito al conflitto tra i partiti che esprimono la popolazione di lingua fiamminga e francofona. «Non esiste altra via d'uscita che le dimissioni del Governo», ha annunciato il ministro delle Finanze belga, Didier Reynders, aggiungendo di «deplorare» la decisione, lanciando un appello «per evitare che il Paese affondi in una crisi».

    Nella colazione di governo coabitano due partiti fiamminghi - i liberali e i cristiano-democratici - e tre francofoni - liberali, cristiano-sociali e socialisti - nonché i partiti verdi. I contrasti all'interno della maggioranza sono nati per la vicenda della ridefinizione dei diritti linguistici dei francofoni residenti nella periferia fiamminga di Bruxelles. La questione, ritenuta fondamentale dai fiamminghi, è al centro del contenzioso sul futuro istituzionale del Paese e da settimane è oggetto di confronto serrato tra i partiti.
    A determinare la crisi è stata la presa di posizione del partito liberale fiammingo Open Vvd che, nella notte, ha annunciato l'intenzione di lasciare il governo.
    In un comunicato l'Open Vld ha denunciato «la rottura delle fiducia» interna alla maggioranza per la mancata individuazione di «una soluzione negoziata» per le minoranze linguistiche.

    Il re del Belgio Alberto II ha sospeso la sua decisione riguardo alle dimissioni del governo di Yves Leterme, che gli sono state rimesse dallo stesso primo ministro durante un colloquio al Palazzo reale a Bruxelles. La riserva di Alberto II è spiegata in un comunicato del Palazzo diffuso nel pomeriggio, e appare motivata in particolare dal rischio che venga sminuito il ruolo europeo del Paese. "Il re e il primo ministro - prosegue il comunicato - hanno sottolineato quanto una crisi politica, nelle circostanze attuali, sarebbe inoportuna, e pregiudicherebbe gravemente da una parte il benessere economico e sociale dei cittadini, e dall'altra il ruolo del Belgio a livello europeo". Il Belgio si appresta ad assumere, dal primo luglio prossimo, la presidenza di turno semestrale dell'Unione europea, succedendo alla Spagna. «Una caduta del governo prima della presidenza belga dell'Unione europea sarebbe drammatica», aveva dichiarato ieri alla stampa l'ex premier Wilfred Martens. Il dramma è avvenuto.
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Belgio / Sale tensione, provocazione nazionalisti fiamminghi

    Il gruppo di estrema destra canta inno secessionista alla Camera



    Belgio/ Sale tensione, provocazione nazionalisti fiamminghi - Wall Street Italia

    Bruxelles, 22 apr. (Apcom) - Sale la tensione in Belgio, in piena crisi politica dopo la caduta del governo. Nel pomeriggio, dopo che il premier Yves Leterme aveva presentato al re le sue dimissioni - di cui Alberto II ha preso nota con cautela, mantenendo una riserva sulla sua decisione -, i deputati del Vlaams Belang (il gruppo nazionalista fiammingo di estrema destra) hanno inscenato una vera e propria provocazione alla Camera, approfittando della totale assenza di reazione degli uscieri. I deputati estremisti hanno esposto uno striscione con la frase "tijd voor onafhankelijkheid" ('è il momento dell'indipendenza') e hanno cantato in coro dalla prima all'ultima strofa il 'Vlaamse Leeuw' ('Leone fiammingo') l'inno nazionalista delle Fiandre, con grande scandalo dell'establishment politico che negli anni scorsi aveva cercato di creare un 'cordone sanitario' attorno al Vlaams Belang (ex Vlaams Blok), isolandolo politicamente.

    La radio nazionale francofona Rtbf ha trasmesso per intero il coro inaudito dei deputati fiamminghi, commentando che gli uscieri, così solleciti ed energici nel tenere a distanza i giornalisti, sono "intervenuti mollemente" solo alla fine della manifestazione, facendo uscire i nazionalisti. Alla Camera e al Senato, intanto, è nel caos più totale l'attività parlamentare, con riunioni dei capigruppo che vengono convocate e rimandate di ora in ora per decidere l'agenda delle prossime ore e dei prossimi giorni. I presidenti delle due camere hanno dovuto abbandonare i loro posti per recarsi al palazzo reale di Laeken, dove il re li ha consultati per primi dopo aver ricevuto Leterme. Alberto II continuerà probabilmente le consultazioni passando ora ai leader politici, con l'obiettivo di trovare una soluzione rapida alla crisi, che non comprometta la piena capacità di azione del governo belga durante l'imminente semestre di presidenza di turno dell'Ue, dal primo luglio al 31 dicembre. E' probabile che nel frattempo, e almeno fino a lunedì, le attività parlamentari vengano sospese, compreso il voto, inizialmente previsto per oggi, sul divieto totale del velo integrale islamico (burqa e niqab) nei luoghi pubblici.


    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  5. #5
    Forumista junior
    Data Registrazione
    18 May 2009
    Messaggi
    54
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Penso si stiano letterlamente c..... addosso perchè, e qui il circo buffonesco dei mass-media tace, anche i valloni stanno pensando alla secessioni. Il Rassemblement nazionalista francofono, infatti, sta acquisendo una popolarità sempre più grande: evidentemente, hanno compreso che fare i cani da guardia di un falso stato è negativo anche per loro.
    Federalismo e/è Identità

  6. #6
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Belgio sull'orlo di una crisi di nervi

    Può un Paese rischiare l'implosione per un distretto alla periferia della capitale? Sì, se questo Paese è il Belgio, che fra due mesi assumerà la presidenza dell'Ue.

    Rainews24.it

    Può un Paese rischiare l'implosione per un distretto alla periferia della capitale? Sì, se questo Paese è il Belgio, che fra due mesi assumerà la presidenza dell'Ue.

    Il distretto di Bruxelles - Hal - Vilvorde (Bhv), gode da tempo di uno statuto particolare. Mentre le Fiandre a Nord e la Vallonia a Sud vivono separate dalla 'frontiera linguistica' stabilita nel 1962, in regime di perfetto monolinguismo (fiammingo, o neerlandese, a Nord, e francese a Sud), con propri giornali, media e Tv, proprie scuole, propri tribunali e propri rappresentanti politici, eletti su liste diverse (i fiamminghi non possono votare per i francofoni, e viceversa), il distretto Bhv, situato nella provincia del Brabante fiammingo, gode di uno statuto bilingue, elettorale e giudiziario, simile a quello della tollerante Bruxelles, unico luogo in cui il Belgio si esprime ancora pienamente nella sua dualità culturale e linguistica. O almeno, fino ad ora.

    Il distretto comprende 54 comuni, i 19 dell'agglomerazione di Bruxelles (situata nelle Fiandre ma a maggioranza francofona), più i 35 del Brabante fiammingo, in cui la presenza francofona è minoritaria. Solo in sei di questi 35 comuni i fiamminghi non sono maggioritari (o lo sono appena), e in tutti e sei i francofoni godono di diritti supplementari, come il diritto di far studiare i figli in francese o di ricevere in questa lingua i documenti amministrativi. Un po' troppo, per i fiamminghi, che ora dicono basta: basta eccezioni, il distretto Bhv va 'annesso' tutto alle Fiandre, con l'eccezione dei sei comuni a forte presenza francofona, che verrebbero tutelati come delle minuscole enclavi in un territorio di rigido monolinguismo neerlandofono.

    Ipotesi naturalmente scandalosa e inaccettabile per i partiti francofoni, che per Bhv si dicono disposti a negoziare in cambio di contropartite per tutelare di più le minoranze linguistiche in territorio fiammingo. La questione, esplosiva a causa dell'apparente irriducibilità delle due parti, era stata tenuta fuori dal campo d'azione del governo federale per evitare di avvelenare il clima al suo interno, mentre l'ex premier Jean-Luc Dehaene aveva avuto il compito di lavorare a una possibile proposta di compromesso. Alla fine, Dehaene ha depositato la sua proposta martedì scorso, ma non ha soddisfatto nessuno.

    Così si è arrivati da una parte all'ultimatum dell'Open-Vld, che ha annunciato il suo ritiro dalla coalizione di governo nel caso che la questione non fosse stata risolta entro oggi, e dall'altra al tentativo dei partiti fiamminghi - maggioritari alla Camera - di andare alla conta con un voto parlamentare sulla scissione di Bhv. Ma il voto, previsto per oggi, è stato rinviato a causa dela crisi di governo.

    In Parlamento, ovviamente, i partiti francofoni sono contrari a votare sulla scissione di Bhv, e considerano che si tratterebbe di una forzatura inaccettabile di una parte del Paese contro l'altra, per una decisione sul futuro di entrambe. Lo scontro si sposta a lunedì, quando dovrebbe riaprirsi la sessione plenaria della Camera, dopo una fine settimana densa di consultazioni del re con i leader istituzionali e politici. Alberto II vorrebbe scongiurare le elezioni esplorando le possibilità di far sopravvivere il governo dimissionario, o trovando un'altra coalizione senza andare alle urne, per garantire che almeno durante il semestre di presidenza Ue - il Belgio la ssumerà fra due mesi - vi sia un esecutivo nel pieno delle sue funzioni.

    Ma la vera domanda resta più che mai aperta: il Belgio esiste ancora?
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,117
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Viva il Vlaams Belang, viva le Fiandre libere!

  8. #8
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Belgio / Sale tensione, provocazione nazionalisti fiamminghi

    Il gruppo di estrema destra canta inno secessionista alla Camera



    Belgio/ Sale tensione, provocazione nazionalisti fiamminghi - Wall Street Italia

    Bruxelles, 22 apr. (Apcom) - Sale la tensione in Belgio, in piena crisi politica dopo la caduta del governo. Nel pomeriggio, dopo che il premier Yves Leterme aveva presentato al re le sue dimissioni - di cui Alberto II ha preso nota con cautela, mantenendo una riserva sulla sua decisione -, i deputati del Vlaams Belang (il gruppo nazionalista fiammingo di estrema destra) hanno inscenato una vera e propria provocazione alla Camera, approfittando della totale assenza di reazione degli uscieri. I deputati estremisti hanno esposto uno striscione con la frase "tijd voor onafhankelijkheid" ('è il momento dell'indipendenza') e hanno cantato in coro dalla prima all'ultima strofa il 'Vlaamse Leeuw' ('Leone fiammingo') l'inno nazionalista delle Fiandre, con grande scandalo dell'establishment politico che negli anni scorsi aveva cercato di creare un 'cordone sanitario' attorno al Vlaams Belang (ex Vlaams Blok), isolandolo politicamente.
    Vlaams Belang - È il momento dell'indipendenza




    Ultima modifica di Bèrghem; 24-04-10 alle 17:34
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,163
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme


  10. #10
    100% sardu -2000€/annu
    Data Registrazione
    30 Jan 2010
    Località
    ITALIA
    Messaggi
    51,099
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ennesima crisi di governo in Belgio: si dimette Leterme

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Belgio: si dimette governo Leterme

    Divergenze fiamminghi-francofoni: 'non c'e' altra via d'uscita'



    Belgio: si dimette governo Leterme - Mondo - ANSA.it

    (ANSA) - BRUXELLES, 22 APR - Il governo del Belgio guidato da Yves Leterme ha deciso di presentare le dimissioni. 'Non c'e' altra via d'uscita', ha detto il ministro delle Finanze Reynders. La decisione al termine di un consiglio dei ministri straordinario. In mattinata il partito dei liberali fiamminghi, l'Open Vld, aveva annunciato di lasciare il governo. I contrasti all'interno della maggioranza erano nati per le divergenze linguistiche tra fiamminghi e francofoni.
    questa è la dimostrazione che il federalismo porta alla dissoluzione degli stati.
    Mai in Italia il federalismo
    Ferrara era comunista poi il comunismo è morto, allora è diventato Craxiano e Craxi è morto, poi è diventato Berlusconiano. PORTA SFIGA
    (brunik - 25/09/2011)

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Belgio, crisi (ennesima) di governo. Come finira'?
    Di anarchico_dissacratore nel forum Politica Europea
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 01-05-10, 14:11
  2. Crisi politica in Belgio: dimette il presidente del consiglio Leterme
    Di Terraeamore nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-07-08, 16:44
  3. Belgio, primo ministro Leterme si è dimesso
    Di Abbott (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-07-08, 12:21
  4. Belgio: si dimette primo ministro Leterme
    Di RobertoMo nel forum Politica Estera
    Risposte: 71
    Ultimo Messaggio: 05-12-07, 00:08

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226