User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: www.aristhot.eu

  1. #1
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito www.aristhot.eu

    LA NUOVA (Nuova Sardegna)

    http://www.regione.sardegna.it/docum...0703100016.pdf

    Subito disponibile un’enorme quantità di testi sulla storia della scienza nei Paesi rivieraschi
    Mediterraneo, un mare in digitale
    Librerie virtuali, presentato ieri a Cagliari il progetto «AristhoT»

    di Roberto Paracchini

    Forse Aristotele ne conosceva l’esistenza visto che nel Fedro di Platone il dio egizio della sapienza e della scrittura, Thot, viene ampiamente citato durante un apologo di Socrate. Oggi i due simboli della cultura del Mediterraneo si ritrovano assieme in AristhoT, libreria digitale della storia della scienze dei Paesi che si affacciano in questo mare. «Il passato racconta di lotte e guerre feroci volte al dominio, ma la storia ci dice anche che c’è stato un terreno dove prevaleva il confronto: quello degli scienziati. In questo senso AristhoT vuole contribuire alla cultura del dialogo e, quindi, della pace», ha precisato ieri Giancarlo Nonnoi, storico della scienza e docente nel dipartimento di Filosofia dell’ateneo di Cagliari, durante la presentazione dell’iniziativa (www.aristhot.eu).
    L’obiettivo è quello di creare un corpus testuale e iconografico digitale «delle più significative testimonianze del patrimonio scientifico storico delle civiltà mediterranee».

    Il lavoro è iniziato nell’aprile del 2006 all’interno di un progetto europeo che ha, come capofila, il Centre de Conservation du Livre di Arles, un piccolo centro della Francia meridionale, che ha superato la sua crisi puntando quasi tutto sulla cultura. Trentamila sono le pagine di libri rari, oggetti scientifici, cartine preziose digitalizzate da Cagliari in questa prima fase del progetto, a cui lavorano quattordici partner, tra cui centri dell’Algeria, dell’Egitto e della Turchia. Complessivamente, invece, sono già cinquecentomila le catalogazioni inserite nel sito internet da tutti i partecipanti.

    I materiali individuati sono «moltissimi, al di là delle aspettative — ha informato Nonnoi — pur essendo una banca digitale tematica, ci siamo trovati di fronte a tantissimo materiale. E così abbiamo anche dimostrato come la Sardegna sia ricca di produzione scientifica. Michele Antonio Plaza, ad esempio, ci ha lasciato un prezioso erbario del Settecento della flora sarda, redatto sulla scia di Linneo. Poi abbiamo trovato anche tante produzioni legate alla sanità».

    Un patrimonio «che afferma che in Sardegna è esistita anche una cultura scientifica, pur con una forte caratterizzazione urbana. E questo è importante: per sottolineare che la nostra identità non nasce soltanto dal pastoralismo e dal problema della lingua, ma pure da attente riflessioni sulle scienze e le tecniche. Un corpus che entra a pieno titolo nella formazione della nostra civiltà». Il tutto in un contesto di produzione e circolazione delle idee «superiore a quel che normalmente si pensa».

    La Digital library, ancora in fase sperimentale, permette e permetterà di sfrugugliare nelle spigolature dei cinque secoli passati vagabondando su antichi testi e reperti di scienze naturali e matematica, medicina e veterinaria, alchimia ed esoterismo, archeologia e numismatica (per gli aspetti legati alle scienze). Ma anche di muoversi dalla botanica alla sigillografia e dalle scienze divinatorie alla farmacia.

    Il progetto è costato complessivamente cinquecentomila euro, di cui centomila sono andati a Cagliari. Ed è il frutto di una lavoro collegiale che, in Sardegna, ha coinvolto, oltre al dipartimento di Filosofia, anche l’archivio storico e la biblioteca studi sardi del Comune del capoluogo, le biblioteche delle facoltà scientifiche, il museo di fisica e quello di antropologia ed etnografia, più numerose collezioni private.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il Sardegna

    http://www.regione.sardegna.it/docum...0703104109.pdf


    Progetto Aristhot . Nel sito anche le immagini della Sardegna

    Biblioteca mediterranea
    trentamila foto dell'isola


    Anche la Sardegna ha il suo spazio nella neonata Biblioteca digitale sulle scienze del Mediterraneo. Sono infatti 30 mila, su un totale di 210 mila, le immagini tratte da libri e documenti a carattere scientifico raccolte dalla sola Università di Cagliari per il nuovo archivio interne t ad accesso libero, sviluppato grazie a un progetto dell’Unione Europea. La biblioteca tematica è consultabile dal 30 giugno all’indirizzo internet multilingue http:// www.aristhot.eu e raccoglie i materiali recuperati in 8 paesi che si affacciano sul Mediterraneo, tra Europa, Africa e Medioriente, da 14 istituzioni, tra cui il dipartimento di Filosofia e Teoria delle Scienze umane dell’Università di Cagliari. Il progetto, presentato ieri dal responsabile scientifico per l’ateneo sardo, Giancarlo Nonnoi, docente di Storia della Filosofia Moderna, è durato due anni.
    L' iniziativa nel complesso è stata finanziata con 800 mila euro dal programma comunitario Interreg IIIB Medoc, 100 mila dei quali sono serviti a sostenere la ricerca svolta in Sardegna.
    Il lavoro per il recupero e la digitalizzazione dei documenti, provenienti, tra gli altri, dall’Archivio storico della biblioteca comunale di Cagliari e dalle diverse biblioteche dell’università di Cagliari, ha coinvolto un gruppo di ricerca di 4 persone, impegnate nella conversione in formato digitale di libri di diverse epoche, testi rari, carte geografiche, oggetti e manoscritti risalenti a un periodo compreso tra il XVI e il XIX secolo. Accanto ad Aristhot, il Dipartimento di Filosofia sta portando avanti il progetto Sardoa, finanziato con 27 mila euro dalla Fondazione Banco di Sardegna, con l’obiettivo di rafforzare le attività di recupero e digitalizzazione del patrimonio scientifico locale.

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226