User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    www.pnveneto.org - PNV
    Data Registrazione
    18 Aug 2006
    Località
    Trevixo - Venetia
    Messaggi
    1,133
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Comandi sior Paron! Galan e la Lega camerieri di Bassolino e della Jervolino

    Comandi sior Paron! Galan e la Lega camerieri di Bassolino e della Jervolino: RIFIUTAMOLI!


    La resa di Giancarlo Galan di fronte all’imposizione italiana di portarci qui i rifiuti campani è estremamente vergognosa per il governatore e per i suoi alleati, in primis la Lega nord di quell’Umberto Bossi che ha svenduto il nostro territorio per il proprio potere personale, è inoltre umiliante per la Nazione Veneta e per tutti noi cittadini veneti che regolarmente paghiamo le tasse per smaltire i nostri rifiuti e ci danniamo l’anima per differenziare, dividere l’umido dal secco, in molti Comuni pagare OGNI raccolta di rifiuto secco non riciclabile.
    Ci era stato spiegato che dovevamo farlo, tanti anni fa, per non essere sommersi dai rifiuti.
    L’abbiamo fatto e i numeri testimoniano che l’abbiamo fatto bene.
    Giornate di lezioni comunitarie, cambio di abitudini, aggravio di spese per sacchetti biodegrabili e non e, appunto, tasse su tasse.
    Oggi abbiamo imparato, grazie a Giancarlo Galan e a tutta la sua bella coalizione di vergognosi partiti al governo della regione Veneto, che era tutta una colossale presa in giro, né poteva essere altrimenti in uno stato velinaro e parassitario infestato di magnaccia, puttanieri, ladri e mascalzoni.
    Sì sì. Era molto meglio per noi eleggere un campione dell’ipocrisia qualunque, un Bassolino, una Jervolino qualsiasi, ossia delle squallide macchiette politiche senza alcun pudore e capacità, dato che almeno fanno ciò che vogliono (ovvero niente) per risolvere i loro problemi e poi trovano a servirli i camerieri veneti come Giancarlo Galan che dovrebbe vergognarsi di sventolare il nostro gonfalone, lui come i no-global, perché lo offendono, ne deridono la grandezza e la storia millenaria, non ne sono degni.
    Comandi sior Paron!
    Comandi, come nei filmetti della commedia all’italiana, cambiamo Lino Banfi con Re Silvio IV, il resto no, perché come si vede è tutto un tette, culi e puttane, comprese le serve venete rappresentate appunto dai nostri politicanti da operetta.
    Vergogna!
    Questa classe dirigente (?) veneta firmerà con disonore la propria fine politica, se verrà confermata questa decisione.
    Qual è l’insegnamento che deriva da questa situazione drammatica? Che il più furbo, come al solito, la vince in questo stato vergognoso che prima ti fa pagare le tasse per i rifiuti e poi ti ammorba con le emissioni tossiche e nocive dei rifiuti che altri non hanno saputo smaltire.
    Allora noi invitiamo tutti a scrivere la propria indignazione al presidente della Regione Veneto all’indirizzo e-mail [email protected], o via fax al numero 041/5242524 e al gruppo consigliare più potente in Consiglio Regionale, quella della lega nord all’indirizzo email [email protected], o via fax al numero 041/5256360 facendo capire a lorsignori che questa volta ci perderanno molto, politicamente e che non intendiamo lasciar passare sotto silenzio questa ennesima sottomissione veneta all’arroganza e all’incapacità politica italiana.

    Gianluca Busato
    segretario nasional PNV
    www.pnveneto.org

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Guarda
    in questi anni le scelte territoriali del Veneto diretto da Galan sono state paurose ed il tutto condito da una arroganza spaventosa, senza confronto e dialogo: dalle strade agli insediamenti industriali alla devastazione paesaggistica come Zanzotto e Rigoni Stern hanno evidenziato ripetutamente. La casta veneta è rimasta insensibile. Possiamo fare anche segnalazioni e mail che prenderanno una unica strada: il cestino. Cmq concordo sul fatto che si possa tentare ma, per esperienza DIRETTA il tutto non verrà preso in alcuna considerazione.
    Ciao
    G

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,584
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gundam Visualizza Messaggio

    Guarda
    in questi anni le scelte territoriali del Veneto diretto da Galan sono state paurose ed il tutto condito da una arroganza spaventosa, senza confronto e dialogo: dalle strade agli insediamenti industriali alla devastazione paesaggistica come Zanzotto e Rigoni Stern hanno evidenziato ripetutamente. La casta veneta è rimasta insensibile. Possiamo fare anche segnalazioni e mail che prenderanno una unica strada: il cestino. Cmq concordo sul fatto che si possa tentare ma, per esperienza DIRETTA il tutto non verrà preso in alcuna considerazione.
    Ciao
    G
    ciao Gundam;
    guai a fermare lo "sviluppo",
    la classe dirigente veneta non
    concepisce altra strada se non quella
    della ruspa e betoniera.

    ne vedremo delle belle con il petrolio
    a 3-400 dollari al barile e con le altre materie
    prime, allineate sugli stessi valori...

  4. #4
    Forumista junior
    Data Registrazione
    15 Aug 2007
    Messaggi
    56
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    scriviamo la nostra indignazione al presidente della Regione Veneto all’indirizzo e-mail [email protected], o via fax al numero 041/5242524 e al gruppo consigliare più potente in Consiglio Regionale, quello della lega nord all’indirizzo email [email protected], o via fax al numero 041/5256360

    «Loro non li vogliono? E io farò il contrario»
    Belluno

    NOSTRO SERVIZIO
    Il Veneto ha detto sì ai rifiuti di Napoli. «E se la Lega non vuole, noi faremo il contrario». Giancarlo Galan non ci sta a finire sotto lo schiaffo del Carroccio del Veneto, che fa barriera all'impegno preso di aprire le porte delle discariche regionali a sette tonnellate di immondizie provenienti dalla Campania. La destinazione dovrebbe essere la discarica tattica (ovvero usata solo per situazioni di emergenza) che si trova a Sant'Urbano, fra Padova e Rovigo, ma il sindaco ha già risposto con un inconfutabile «né ora, né mai».
    Anche la partita-rifiuti evidenzia lo scontro, aperto da settimane tra il presidente azzurro e la Lega. Della serie: io dico una cosa, tu dici l'esatto contrario. Sullo sfondo il ruolo che Galan intende assegnare al Pdl, alla prossima alleanza politica tra Fi e An. Ruolo con forti connotazioni regionaliste, sia in termini di autonomia organizzativa dal Popolo della Libertà nazionale sia in funzione programmatica centrata sui tempi tipici del federalismo. Non a caso l'identico terreno di battaglia della Lega, che teme di essere sorpassata dall'alleato perdendo la specificità di movimento-partito regionale, sul quale ha basato la sue esistenza da vent'anni a questa parte. Dopo le elezioni di aprile, Galan ha individuato l'esito non esaltante proprio dalla mancanza di tipicità del partito azzurro e ha deciso di accelerare, con lui An, nella formazione del Pdl veneto. Che passa anche sulla diversa visione per risolvere il problema della crisi ambientale di Napoli. Ma soprattutto, e l'occasione è venuta ieri, Galan ha alzato il tiro rigettando nel campo leghista la sfida, quando chiaramente dice che lui agisce sulla linea indicata da Bossi. Come dire, che siete voi, cari leghisti, ad andare nel senso opposto da quello indicato dal senatùr; quindi vedetevela con lui.
    Salito a Belluno per la presentazione "suo" libro «Io sono il NordEst» il governatore non ha avuto mezze misure nel dare la sua risposta ai leghisti nostrani che hanno rispolverato una mozione "calda". Il documento, datato un anno, sancisce l'impegno approvato dal Consiglio regionale a non accettare le immondizie di Napoli e dintorni. E qui Galan affonda il colpo: «Saremo coerenti con ciò che hanno dichiarato Bossi e Castelli dopo il Consiglio dei ministri dell'altra settimana. Con il patto che tutte le Regioni del Nord si facciano carico del problema, anche noi avevamo detto che saremo stati della partita». Nessun tentennamento quindi da parte del presidente veneto. E quanto alla mozione del 2007, «va ricordato che un anno fa non c'era alcun programma sul tavolo, non c'era neppure il progetto per la realizzazione di quattro termovalorizzatori in Campania». Quindi, entro il 27 luglio - come ha affermato dal premier Silvio Berlusconi - Napoli sarà ripulita. Ma cosa arriverà in Veneto? «Se nelle sette tonnellate di scoasse ci saranno fondi di caffè o gusci di peoci non lo sappiamo ancora, dipende da cosa ci conviene» risponde scherzando il governatore, sottolineando che, comunque, la collaborazione è limitata «a pochi giorni e per poche tonnellate».
    La trattativa è comunque aperta: «Ci sono varie soluzioni in tal senso, e fra i leghisti Bottacin bellunese, e Gobbo trevigiano, c'è una certa differenza: Gobbo di sicuro si è mostrato meno aperto di Bottacin».
    Certo ora in Veneto, da parte del Governo, ci si aspetta qualcosa in cambio del "piacere". "Do ut des", la regola vale senza tempo. «Qualcosa arriva ma lo chiederò in altra sede» risponde Galan ribadendo, peraltro di non essere «un mercante ma un governatore». Quello che tiene a sottolineare invece è che i tecnici della Regione sono già al lavoro. Per trattare le tipologie dei rifiuti da accettare. Il riferimento va in particolare all'ingegner Roberto Casarin, segretario regionale del settore Ambiente e Territorio, che ha l'incarico di valutare i diversi scenari praticabili così come è stato richiesto da Berlusconi e Bossi.

    Daniela De Donà

    http://www.gazzettino.it/VisualizzaA...8-7-5&Pagina=2

  5. #5
    Romagna Nazione
    Data Registrazione
    14 Dec 2007
    Località
    Rèmni
    Messaggi
    447
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giane Visualizza Messaggio
    Comandi sior Paron! Galan e la Lega camerieri di Bassolino e della Jervolino: RIFIUTAMOLI!


    La resa di Giancarlo Galan di fronte all’imposizione italiana di portarci qui i rifiuti campani è estremamente vergognosa per il governatore e per i suoi alleati, in primis la Lega nord di quell’Umberto Bossi che ha svenduto il nostro territorio per il proprio potere personale, è inoltre umiliante per la Nazione Veneta e per tutti noi cittadini veneti che regolarmente paghiamo le tasse per smaltire i nostri rifiuti e ci danniamo l’anima per differenziare, dividere l’umido dal secco, in molti Comuni pagare OGNI raccolta di rifiuto secco non riciclabile.
    Ci era stato spiegato che dovevamo farlo, tanti anni fa, per non essere sommersi dai rifiuti.
    L’abbiamo fatto e i numeri testimoniano che l’abbiamo fatto bene.
    Giornate di lezioni comunitarie, cambio di abitudini, aggravio di spese per sacchetti biodegrabili e non e, appunto, tasse su tasse.
    Oggi abbiamo imparato, grazie a Giancarlo Galan e a tutta la sua bella coalizione di vergognosi partiti al governo della regione Veneto, che era tutta una colossale presa in giro, né poteva essere altrimenti in uno stato velinaro e parassitario infestato di magnaccia, puttanieri, ladri e mascalzoni.
    Sì sì. Era molto meglio per noi eleggere un campione dell’ipocrisia qualunque, un Bassolino, una Jervolino qualsiasi, ossia delle squallide macchiette politiche senza alcun pudore e capacità, dato che almeno fanno ciò che vogliono (ovvero niente) per risolvere i loro problemi e poi trovano a servirli i camerieri veneti come Giancarlo Galan che dovrebbe vergognarsi di sventolare il nostro gonfalone, lui come i no-global, perché lo offendono, ne deridono la grandezza e la storia millenaria, non ne sono degni.
    Comandi sior Paron!
    Comandi, come nei filmetti della commedia all’italiana, cambiamo Lino Banfi con Re Silvio IV, il resto no, perché come si vede è tutto un tette, culi e puttane, comprese le serve venete rappresentate appunto dai nostri politicanti da operetta.
    Vergogna!
    Questa classe dirigente (?) veneta firmerà con disonore la propria fine politica, se verrà confermata questa decisione.
    Qual è l’insegnamento che deriva da questa situazione drammatica? Che il più furbo, come al solito, la vince in questo stato vergognoso che prima ti fa pagare le tasse per i rifiuti e poi ti ammorba con le emissioni tossiche e nocive dei rifiuti che altri non hanno saputo smaltire.
    Allora noi invitiamo tutti a scrivere la propria indignazione al presidente della Regione Veneto all’indirizzo e-mail [email protected], o via fax al numero 041/5242524 e al gruppo consigliare più potente in Consiglio Regionale, quella della lega nord all’indirizzo email [email protected], o via fax al numero 041/5256360 facendo capire a lorsignori che questa volta ci perderanno molto, politicamente e che non intendiamo lasciar passare sotto silenzio questa ennesima sottomissione veneta all’arroganza e all’incapacità politica italiana.

    Gianluca Busato
    segretario nasional PNV
    www.pnveneto.org
    prendiamo pure un pò di rifiuti e non protestiamo...se può servire in un ambito molto più grande e darci finalmente il Federalismo.

  6. #6
    bah.. bastian contrario
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Località
    profondo nord
    Messaggi
    311
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come sarebbe a dire "prendiamo pure"?

    Ma sei fuori di testa?
    Ma che vengano a casa tua!!

    Mettiti TE a 90 gradi (se non lo sei già) e prenditeli TE i rifiuti.

    Cerca di comprendere che questi qui, grazie alla NOSTRA efficienza diranno che sono stati LORO a mettere le cose a posto. Poi se il problema si ripete (!!), non ci chiederanno più formalmente ma ti invieranno direttamente i camion, tanto... chissenefrega di noi?

    Il tuo post io lo leggo così: "Taci Veneto e prenditi questa monnezza che poi avrai il tuo zuccherino, su dai!"

  7. #7
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,695
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da il.Templare Visualizza Messaggio
    prendiamo pure un pò di rifiuti e non protestiamo...se può servire in un ambito molto più grande e darci finalmente il Federalismo.

    ma tu credi ancora alla befana e a babbo natale?

    prima del Federalismo bisogna fare:
    - leggi x berluska
    - leggi x mediaset
    - tutela delle "alte cariche"
    - ponte sullo stretto
    - assunzione precari statali
    - roma capitale
    - roma caput mundi
    - trattato Europeo
    - riforma della giustizia
    - eliminare le comunità montane (solo quelle della Padania perchè in Puglia rimarranno)
    ... poi ... ostrega il governo ha terminato il mandato .... scusate .... ma per colpa dei rom non siamo riusciti a completare il programma

 

 

Discussioni Simili

  1. La Corte dei Conti chiede i danni a Jervolino e Bassolino
    Di Nicola bis nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-10-08, 22:59
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-07-08, 14:22
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 20-05-08, 20:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226