User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Federalismo: trattative in corso tra Bossi e Veltroni

    Retroscena/ Un patto segreto tra Bossi e Veltroni: ok al federalismo a geometria variabile
    Venerdí 04.07.2008 12:04

    Parlare di un accordo già firmato sarebbe una forzatura, ma dal quartier generale del Partito Democratico spiegano ad Affaritaliani.it come il segretario in persona, Walter Veltroni, sia fortemente interessato a trattare fino in fondo con la Lega Nord sul federalismo fiscale. E la possibilità che il Pd voti la riforma in Parlamento viene definita ai piani del Loft "molto probabile". Umberto Bossi - come lui stesso ha spiegato nell'intervista ad Affaritaliani.it (vedi box a lato) - intende partire dal modello della Regione Lombardia, che però viene considerato dal Carroccio solamente una bozza sulla quale il ministro delle Riforme è disposto a dialogare.

    Il Pd, dal canto suo, fa riferimento al progetto di Vasco Errani, Governatore dell'Emilia Romagna e presidente della Conferenza delle Regioni. Piano approvato anche da Roberto Formigoni. Le trattative segrete in corso tra i Democratici e i leghisti sono tese a trovare una mediazione tra le due bozze. Un punto di equilibrio che possa andar bene a entrambe le parti. Veltroni, spiegano dal suo entourage, è convinto che in Alleanza Nazionale e in una fetta di Forza Italia non ci sia alcun interesse a portare avanti la riforma federale. E per questo motivo cerca attraverso il ministro ombra delle Riforme Chiamparino un rapporto stretto con il Senatùr, Maroni e Calderoli.

    Il Pd, però, ritiene fondamentale un clima più disteso, che cosenta alla maggioranza e all'opposizione di convergere sul federalismo fiscale. E per questo l'ex sindaco di Roma confida sul contributo della Lega per "calmare" il Cavaliere, proprio al fine di poter discutere ed eventualmente approvare insieme la riforma. Qualora le condizioni lo permettessero, secondo Veltroni l'ok definitivo potrebbe già arrivare con un collegato alla Finanziaria, quindi entro la fine dell'anno. Ma c'è di più.

    Il punto di contatto tra il Carroccio e il Pd è il modello di federalismo a geometria variabile, ovvero quello spagnolo. Il progetto è dei Democratici lombardi e piace molto anche ai padani. In sostanza, come previsto dalla Costituzione, alcune Regioni potranno chiedere allo Stato centrale l'autonomia su alcune materia prima di altre, ovviamente garantendo un livello minimo di standard per tutti i cittadini. Questa ipotesi, che consentirebbe alla Lombardia e al Veneto in prima battuta di raggiungere le Regioni a Statuto Speciale come grado di autonomia, potrebbe essere proprio la base dell'accordo tra Bossi e Veltroni.

    http://www.affaritaliani.it/politica...ena040708.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,793
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Il modello di "federalismo" voluto da Errani e Veltroni significa questo, da quello che ho capito: le regioni che se la sentono di gestire più competenze le richiedono allo stato, per quelle che non se la sentono la situazione resta com'è ora.
    Di conseguenza le regioni che richiedono più competenze dovranno: 1) finanziare con le proprie risorse fiscali le maggiori competenze richieste; 2) continuare a pagare le stesse tasse che pagano ora allo stato, affinchè questo provveda a finanziare i servizi per quelle regioni che invece "non se la sentono di fare da sè", poverine...ivi compreso persino il trasporto pubblico locale, anche se in pesante deficit come quello di roma e di tutto il sud in genere.

    Il modello spagnolo stabilisce ESATTAMENTE quali tributi sono di competenza delle Comunità autonome e in che percentuali i tributi maggiori, IVA e IRPEF, devono restare alle Comunità autonome:


    In sintesi, le caratteristiche più importanti sono:

    I tributi trasferiti (con competenze normative)

    1. L' imposta sul patrimonio

    2. L' imposta sulle trasmissioni patrimoniali e sugli atti giuridici documentati (simile alla imposta di registro)

    3. L'imposta sulle eredità e le donazioni.

    4. I tributi sui giochi d'azzardo.

    5. L' imposta speciale sui mezzi di trasporto per la quale le Regioni possono fissare un'aliquota fino al 10% superiore al livello minimo fissato dallo Stato

    6. L'imposta sulle vendite al dettaglio di Idrocarburi

    7. Il 33% dell' IRPEF (col nuovo statuto la Catalogna ha diritto al 50%). Questa è l'imposta quantitativamente e politicamente più importante. Le regioni possono fissare le aliquote, le deduzioni riguardanti la famiglia e la casa in ogni suo aspetto. Le limitazioni all' intervento regionale sono: le aliquote devono essere progressive e avere lo stesso numero di gradi di quelle statali, c'è un limite minimo e uno massimo per le deduzioni sull'acquisto della prima casa e il risultato della parte regionale dell'IRPEF non può essere negativo. La gestione, liquidazione, la raccolta del gettito e l'attività di accertamento sono gestiti da organi statali; tuttavia il nuovo Statuto della Catalogna fissa il principio fondamentale secondo cui le imposte spettano alla nazione catalana, salvo un contributo che viene versato allo Stato centrale per i servizi che questi eroga ai cittadini.



    Partecipazione a tributi erariali (senza competenze normative)

    Alle Comunità autonome spetta la compartecipazione ad importanti tributi statali, compartecipazione legata al decentramento della spesa e gestione sanitaria.

    1. Il 35% dell'Iva (imposta non delegabile perchè la normativa √® stabilita a livello europeo). Col nuovo Statuto la Catalogna può contare sul 50% dell'Iva

    2. Il 40% dell'imposta sull'alcool (nuovo Statuto Catalogna 58%)

    3. Il 40% dell'imposta sui tabacchi (nuovo Statuto Catalogna 58%)

    4. Il 40% dell' imposta speciale sugli idrocarburi (nuovo Statuto Catalogna 58%)

    5. Il 100% dell'imposta sull'elettricità.

    Non si tratta di un vero federalismo fiscale, ma di un decentramento, perchè non c'è una corresponsabilità fiscale; ma è molto importante l'elemento della territorialità. Infatti la legge 21/2001 che regola l'attribuzione di queste imposte alle regioni, diversamente da quanto avviene in Germania per l'IVA, applica la territorialità del gettito in base al luogo in cui avviene il consumo.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    abbozzi cosa conta di chiedere ?
    5% di IRPEF e 10% di IVA ? se no la povera idagliaseddesta dall'alpi alle piramidi si accascia, come il santa rita d'accascia.

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,793
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dime can Visualizza Messaggio
    abbozzi cosa conta di chiedere ?
    5% di IRPEF e 10% di IVA ? se no la povera idagliaseddesta dall'alpi alle piramidi si accascia, come il santa rita d'accascia.
    Naaa...non conosco i dati riguardanti l'IRPEF, ma per quanto riguarda l'IVA oggi, dopo la redistribuzione della ricchezza operata dallo stato , la Lombardia riceve il 26,6% dell'IVA che versa allo stato.
    L'Emilia Romagna ne trattiene il 33,8%, il Veneto il 34,6%.
    Se Bossi non vuole perdere il suo vero gioiello, il Veneto, non può andare sotto il 50% di IVA, secondo me....anche se oramai mi aspetto davvero di tutto.

    Solo che , se forse lo stato centrale potrebbe permettersi di dare al Veneto il 15% di IVA in più, non è detto che potrebbe permettersi di dare alla Lombardia il 24% in più....ragion per cui forse è meglio che nel federalismo fiscale si eviti accuratamente il discorso percentuali, oppure si potrebbe fare una riforma fiscale che escluda la sola regione Lombardia, che non conta e non accusa ma che in compenso paga tanto

  5. #5
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    è più che logico con il governo più forte mai avuto in Italia chiedere il federalismo all'opposizione..

  6. #6
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    TELEVIDEO RAI

    "Ho finito di scrivere la legge sul Fe-
    deralismo fiscale". Lo ha annunciato il
    ministro per le Riforme, Bossi.

    "Ogni regione -ha spiegato- terrà parte
    di ciò che produce. Non è pensabile che
    i sindaci debbano andare a Roma con il
    cappello in mano per chiedere i soldi
    per una stradina". E auspica: "Spero
    che il dialogo ci sia, spero si possa
    discutere". E ancora: "Sono convinto
    che lo porteremo a casa e che la sini-
    stra non riuscirà ad opporsi. Se ci sa-
    ranno problemi, tutti i leghisti ver-
    ranno a Roma a protestare". E sui ri-
    fiuti campani: "La Lombardia non ha
    paura se arriva un camion di immondi-
    zia".

  7. #7
    Siamo solo noi
    Data Registrazione
    27 Oct 2007
    Località
    ...perchè la vita è un brivido che vola via...è tutto un equilibrio sopra la follia...
    Messaggi
    3,361
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MirkoPNE Visualizza Messaggio
    è più che logico con il governo più forte mai avuto in Italia chiedere il federalismo all'opposizione..
    Semplicemente perchè la volta scorsa il referendum non è passato perchè si è andati al muro contro muro , se anche questa volta i compagni decidono di far fallire il referendum non si avrà uno straccio di federalismo da qui a 50 anni.

  8. #8
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,696
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da [Assalto] Visualizza Messaggio
    Semplicemente perchè la volta scorsa il referendum non è passato perchè si è andati al muro contro muro , se anche questa volta i compagni decidono di far fallire il referendum non si avrà uno straccio di federalismo da qui a 50 anni.

    dalla vostra costituzione itagliona (che neanche conoscete):
    - la riforma fiscale si fa con legge ordinaria (basta il 50%+1 dei voti in parlamento)
    - sulle leggi fiscali ed economiche non è previsto alcun tipo di referendum abrogativo

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 Oct 2007
    Messaggi
    64
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sciadurel mi ha preceduto. Il cosiddetto federalismo 'fischiale' non è altro che una legge ordinaria che riposiziona il prelievo (scippo con destrezza) erariale. Perciò niente referendum. Per ciò che riguarda la riforma costituzionale della volta scorsa, meglio che non sia passata, era di molto più centralista di quella attualmente in vigore, infatti teoricamente a meno di non intaccare le competenze esclusive dello Strato di M centrale le regioni possono prendersi ciò che vogliono, ma soprattuto possono (perchè per le competenze aggiuntive ci voglioni i soldi).

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 May 2008
    Messaggi
    642
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da [Assalto] Visualizza Messaggio
    Semplicemente perchè la volta scorsa il referendum non è passato perchè si è andati al muro contro muro , se anche questa volta i compagni decidono di far fallire il referendum non si avrà uno straccio di federalismo da qui a 50 anni.
    esatto...ma io non mi fido nè del centrodestra nè del centrosinistra..

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-01-11, 08:12
  2. Perchè veltroni in veneto non ha parlato di federalismo?
    Di Gianluca J nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 12-03-08, 02:46
  3. Conferenza radicali in corso, Veltroni massacrato
    Di italoconservatore nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 04-03-08, 22:01
  4. Volare: Save, a Venezia trattative in corso per subentro
    Di goafan nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-11-04, 19:25
  5. Maggioranza: Trattative sul Federalismo
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-01-04, 15:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226