.... che male accompagnati. Ecco ciò che succede a chi, sventatamente ed ingenuamente, si fida di chi tradisce l'ospitalità.



http://www.corriereadriatico.it/arti...662AC58AD09230
Rapinò l’amico occasionale: identificato e arrestato


FANO - Aveva trascorso una serata in un locale notturno di Fano insieme ad un giovane studente della zona del quale aveva conquistato la fiducia. Così T.M. 22 anni, marocchino, clandestino e pregiudicato, non aveva fatto fatica a convincere il nuovo amico a proseguire la serata in compagnia altrove. Usciti dal locale è arrivata la sorpresa. Nei pressi di un parcheggio, alla periferia della città, aiutato da un complice, il marocchino puntava un coltello alla gola del giovane studente e lo rapinava del denaro, dell’orologio e del telefono cellulare. A un mese di distanza dall’accaduto i carabinieri del capitano Petese hanno individuato il malvivente sottoponendolo a fermo in quanto ritenuto responsabile di rapina aggravata. E mentre proseguono le indagini per identificare anche il complice, T.M. è stato condotto nel carcere di Villa Fastiggi, a disposizione del magistrato.

E’ solo uno, certo il più rilevante, dei risultati conseguiti dai carabinieri nell’ambito dell’operazione “estate sicura”. I militari, fra l’altro, hanno denunciato per detenzione a fine di spaccio di stupefacenti due quarantenni trovati in possesso di sei dosi di cocaina.

Denunciati, domenica notte, per danneggiamento aggravato, tre giovani danesi che, dopo aver bevuto per tutta la serata, hanno lanciato pietre contro la vetrata d’ingresso di un bar trovato chiuso, mandandola in frantumi.

Di furto aggravato e ricettazione dovranno rispondere invece due giovani campani, domiciliati in zona, denunciati perchè ritenuti responsabili del furto di una Fiat Doblò, recuperata dai carabinieri e poi restituita al proprietario.

A Cartoceto, invece, i militari della stazione di Saltara hanno recuperato un camion carico di accessori per lavatrici, appartenente ad una ditta di trasporti della zona, rubato poco prima e subito abbandonato dai ladri che probabilmente si erano accorti dlla presenza dei carabinieri.