User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Jun 2009
    Messaggi
    185
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Altra domanda ai libertari

    Ok, lo so, sono uno scassamaroni. Ma ne voglio sapere di più!
    Dunque, ci ho pensato e ripensato, ma non sono riuscito a trovare una soluzione a ciò che per me costituisce il più grande problema al diventare un libertario.
    In un assetto libertario, non ne verrebbero fuori dei gruppi ambiziosi che protendono alla conquista dell'altro e dei gruppi di deboli che subiranno?
    In tal modo si formerebbero dei gruppi esclusivi dove prevarrà la convenienza/opportunismo di far entrare quello che ti rende più forte e gli altri che restano fuori sono per forza i deboli che sono stati esclusi.
    Come possono questi auto-tutelarsi?
    Poniamo ad esempio una persona portatrice di handicap e quindi (in molti casi, anche se non tutti) incapace di guadagnarsi da vivere autonomamente. Come dovrebbe fare per sopravvivere? Dovrebbero prendersene carico altri gruppi che non hanno nessuna convenienza in tutto ciò?O sono semplicemente destinati a soccombere?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Fiamma dell'Occidente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Nei cuori degli uomini liberi. ---------------------- Su POL dal 2005. Moderatore forum Liberalismo.
    Messaggi
    38,169
    Mentioned
    137 Post(s)
    Tagged
    48 Thread(s)

    Predefinito

    la risposta libertaria è: non c'è motivo di presupporre la cattiveria anzihè il buon cuore degli uomini. Qualcuno che aiuti i deboli senz'altro tornaconto che la soddisfazione del fatto di sentirsi per bene probabilmente ci sarà... magari non quanti ne servono

    tuttavia è sostenibile l'affermazione "lo stato diminuisce la povertà"? io credo di no

    credo di no perchè lo stato è un gioco a somma negativa, e son più i posti di lavoro che distrugge di quelli che crea
    _
    P R I M O_M I N I S T R O_D I _P O L
    * * *

    Presidente di Progetto Liberale

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    1,441
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Nailor Visualizza Messaggio
    In un assetto libertario, non ne verrebbero fuori dei gruppi ambiziosi che protendono alla conquista dell'altro e dei gruppi di deboli che subiranno?
    Certo, ma non sarebbero istituzionalizzati. Nella Finlandia medievale, un territorio semi-astatuale era dominato dalla tribù dei Pirkka (stanziati nella zona di Tampere). Questi altro non facevano che girare in lungo e in largo, spingendosi fino in Lapponia, a riscuotere "tasse", dandone una percentuale alla Svezia.
    Oltre a essere ben forniti di armi per conto loro, questi farabutti godevano della protezione dell'esercito del re di Svezia, che copriva loro le spalle. Se i contadini si ribellavano a loro, arrivava la rappresaglia.
    Il massimo che possa accadere, in una situazione da te paventata, è che si formi uno stato

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ronnie Visualizza Messaggio
    la risposta libertaria è: non c'è motivo di presupporre la cattiveria anzihè il buon cuore degli uomini. Qualcuno che aiuti i deboli senz'altro tornaconto che la soddisfazione del fatto di sentirsi per bene probabilmente ci sarà... magari non quanti ne servono

    tuttavia è sostenibile l'affermazione "lo stato diminuisce la povertà"? io credo di no

    credo di no perchè lo stato è un gioco a somma negativa, e son più i posti di lavoro che distrugge di quelli che crea
    Con un intervento a gamba tesa, lo Stato di danni ne fa tanti. Con interventi di contorno che aiutano quella allocazione razionale delle risorse che piace tanto ai sostenitori della mano invisibile può produrre discreti effetti benefici. E prima che mi si dica che lo Stato non è necessariamente un ente razionale ... beh non lo è nemmeno il singolo consumatore o imprenditore. Lo Stato però ha dalla sua il vantaggio di disporre di una visione di insieme e degli strumenti, incentivanti o coercitivi () per intervenire a fare da arbitro. Chiaro che se l'arbitro tiene per una squadra, tutto il discorso crolla, ma se si presuppone la buona fede del singolo non vedo perchè non la si possa presupporre anche per gruppi di singoli delegati da altri singoli.

  5. #5
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Lussemburgo
    Messaggi
    29,901
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    l'arbitro va scelto volontariamente da entrambe le parti in causa

  6. #6
    Advocate of Liberty
    Data Registrazione
    14 Apr 2006
    Messaggi
    624
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Con un intervento a gamba tesa, lo Stato di danni ne fa tanti. Con interventi di contorno che aiutano quella allocazione razionale delle risorse che piace tanto ai sostenitori della mano invisibile può produrre discreti effetti benefici. E prima che mi si dica che lo Stato non è necessariamente un ente razionale ... beh non lo è nemmeno il singolo consumatore o imprenditore. Lo Stato però ha dalla sua il vantaggio di disporre di una visione di insieme e degli strumenti, incentivanti o coercitivi () per intervenire a fare da arbitro. Chiaro che se l'arbitro tiene per una squadra, tutto il discorso crolla, ma se si presuppone la buona fede del singolo non vedo perchè non la si possa presupporre anche per gruppi di singoli delegati da altri singoli.
    Non puoi sostenere un sistema politico coercitivo usando come argomenti la supposta buona fede, visione d'insieme, ecc.. del governo; devi pensare ad un sistema che anche se funzionasse male, nella peggior delle ipotesi non faccia troppi danni. C'era anche chi pensava che la democrazia servisse proprio a questo. Ora abbiam le prove per dire che costui sbagliava.

  7. #7
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Con un intervento a gamba tesa, lo Stato di danni ne fa tanti. Con interventi di contorno che aiutano quella allocazione razionale delle risorse che piace tanto ai sostenitori della mano invisibile può produrre discreti effetti benefici. E prima che mi si dica che lo Stato non è necessariamente un ente razionale ... beh non lo è nemmeno il singolo consumatore o imprenditore. Lo Stato però ha dalla sua il vantaggio di disporre di una visione di insieme e degli strumenti, incentivanti o coercitivi () per intervenire a fare da arbitro. Chiaro che se l'arbitro tiene per una squadra, tutto il discorso crolla, ma se si presuppone la buona fede del singolo non vedo perchè non la si possa presupporre anche per gruppi di singoli delegati da altri singoli.
    Il singolo consumatore non è razionale? E nemmeno l'mprenditore? Quindi nemmeno il giudice o l'agente, lo scienziato e il politico. Stai dicendo che l'Essere Umano non è un essere razionale. Sei sicuro di ciò? Sei sicuro che l'uomo sia un essere irrazionale e dunque un animale del tutto simile agli altri???? Mi spiegheresti in tal caso come abbia fatto l'uomo a riuscire a manipolare e controllare il fuoco e la scrittura, la logica matematica, come sia riuscito a comprendere le leggi del libero scambio, dei commerci e dellla tecnologia?

  8. #8
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La razionalità non basta possederla, bisogna esercitarla: cosa per la quale sono richieste una serie di informazioni e di dati che in diversi campi il singolo operatore fatica a raggranellare.

  9. #9
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Lussemburgo
    Messaggi
    29,901
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    infatti l'operatore individuale ho le informazioni necessarie a se stesso e se le possiede sbagliate ha ripercusisoni solo su se stesso.
    prendere decisioni individuali a livello centrale è la più grande follia irrazionale e autoritaria.
    nessuna autorità centrale può avere le informazioni utili, corrette e funzionali per 60.000.000 di sudditi nella loro individualità, anche perchè la decisione che prende il decisore centrale dev'essere uguale per tutti essendo imposta per legge.
    manfr sei un fascista che non ha capito il sistema dei prezzi..

  10. #10
    Vedo la mano invisibile
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Lussemburgo
    Messaggi
    29,901
    Mentioned
    140 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Hayek, come diversi economisti prima di lui, tra cui von Mises, sostiene inoltre che qualsiasi economia centralizzate e pianificata, ossia decisa a tavolino da un individuo o da un gruppo di individui, i quali decidono la distribuzione delle risorse, è perdente in partenza, in quanto un unico individuo o un gruppo di individui, dall'alto della loro posizione centrale e centralizzata, non hanno abbastanza informazioni per creare un allocazione ottimale delle risorse. Secondo Hayek, l'unico sistema in grado di dare un allocazione ottimale alle risorse è il sistema di prezzi liberi tipico del libero mercato. In The Use of Knowledge in Society, Hayek spiegò come il meccanismo di prezzi liberi consenta l'unione e la condivisione di conoscenze locali e personali, attraverso il principio di auto-organizzazione. Hayek ideò il termine catallaxy (catallassi) per descrivere un "sistema auto-organizzativo di cooperazione volontaria".
    Hayek, in merito al sistema dei prezzi liberi, sosteneva che tale sistema non sia il frutto di interventi umani volontari, bensì di azioni umane involontarie e spontanee. Sosteneva che "esso sia il risultato di azioni umane ma non di progetti umani". Hayek mette il meccanismo dei prezzi allo stesso livello, per esempio, a quello del linguaggio. Secondo Hayek "il meraviglioso sistema dei prezzi è un meccanismo perfetto per comunicare informazioni con la velocità del vento anche nelle regioni più remote".

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Un'altra vittoria dei libertari, sì al mais OGM!
    Di Cristo nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 31-01-10, 02:12
  2. Domanda per i Libertari
    Di AnnoZero nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 261
    Ultimo Messaggio: 09-01-09, 16:28
  3. Una Domanda Sui Libertari Pro Life
    Di luigi maria op (POL) nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 02-07-08, 17:43
  4. Domanda ai libertari
    Di oggettivista nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 05-02-08, 17:15
  5. Domanda per i libertari
    Di oggettivista nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01-02-08, 19:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226