User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    13 Jul 2008
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Perchè la politica e la società non da risposte concrete?

    Perchè?
    La politica è un metodo per riunire in gruppi le varie correnti di pensiero che si trovano in una società le quali si riuniscono in partiti i quali raggruppano presumibilmente tutti coloro che sentono di far parte di un determinato pensiero e fin qui non esiste nulla di più elevato dato che non è possibile pensare di andare daccordo con chi dice A metre io dico B quindi mi raggruppo con tutti quelli che la pensano come me.
    Questo metodo è meraviglioso perchè cosi facendo si da origine alla democrazia nella quale i gruppi o i partiti rappresentati dai propri eletti dibattono i nodi da risolvere di una società in luoghi dove demcraticamente tutti sono tenuti ad esprime la propria opinione e dove tutti insieme sono tenuti ad operare per il superiore bene della società.
    Di per se la cosa è perfetta, e allora dove nasce l'intoppo? dove nascono i problemi?
    Nella nostra natura!!!! che per quanto sia fantasiosa e intelligente non riesce a dare soluzioni ai problemi della società.
    Vediamo leggi su leggi che tentano di organizzare la nostra vita e renderla sicura , leggi che mirano all'eguainza alla giustizia,tutto è apparentemente mirato alla solidarietà, ma tutto va esattamente nel lato opposto a ciò a cui aspiriamo.
    Da questo analizzo un paio di cose :
    1:un desiderio di unione
    2: l'impossibilita di realizzare l'unione.
    Se desideriamo stare uniti e legiferiamo a tale proposito e apparentemente facciamo l'imossibile per essere un popolo unito che cosa ci divide poi nella sostanza???.
    Ci dividono le nostre vere intenzioni!!!o a mio parere la nostra innata natura egoistica.
    Possiamo progettare la più perfetta delle società ma non servirà a nulla se dentro di noi non abbiamo l'intenzione di rispettarla,possiamo scrivere la legge più giusta che sia mai esistita ma se non abbiamo l'intenzione di rispettarla ogni nostro pensiero sarà rivolto ad aggirarla e di coseguenza le azioni saranno fuori da essa.
    Quindi da qui vediamo una società e una politica che all'apparenza fa cose sane ma che poi non ha l'intenzione di rispettare ciò che costuisce quindi difronte a se si manifestano le vere intenzioni che si celano in ognuno di noi.
    Il problema non sta nel politico ma dentro al politico, il problema non sta negli Italiani ma dentro gli Italiani.
    Fino a che questa tendeza non cambieremo dentro di noi nulla cambierà intorno a noi.
    un abbraccio da Mauro

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Jun 2009
    Messaggi
    185
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mauro fondacci Visualizza Messaggio
    Perchè?
    La politica è un metodo per riunire in gruppi le varie correnti di pensiero che si trovano in una società le quali si riuniscono in partiti i quali raggruppano presumibilmente tutti coloro che sentono di far parte di un determinato pensiero e fin qui non esiste nulla di più elevato dato che non è possibile pensare di andare daccordo con chi dice A metre io dico B quindi mi raggruppo con tutti quelli che la pensano come me.
    Questo metodo è meraviglioso perchè cosi facendo si da origine alla democrazia nella quale i gruppi o i partiti rappresentati dai propri eletti dibattono i nodi da risolvere di una società in luoghi dove demcraticamente tutti sono tenuti ad esprime la propria opinione e dove tutti insieme sono tenuti ad operare per il superiore bene della società.
    Di per se la cosa è perfetta, e allora dove nasce l'intoppo? dove nascono i problemi?
    Nella nostra natura!!!! che per quanto sia fantasiosa e intelligente non riesce a dare soluzioni ai problemi della società.
    Vediamo leggi su leggi che tentano di organizzare la nostra vita e renderla sicura , leggi che mirano all'eguainza alla giustizia,tutto è apparentemente mirato alla solidarietà, ma tutto va esattamente nel lato opposto a ciò a cui aspiriamo.
    Questo metodo non è per niente meraviglioso, perchè impone a parte della società le idee della maggioranza. Se esiste un "superiore bene" della società (come lo chiami tu), non significa per forza che allo stesso modo esista una sola soluzione ad un problema. Ciò che è sbagliato è l'approccio di fondo: perchè tu (e tutti quelli che la pensano come te), che non conosci me, la mia storia, la mia vita, la mia casa ed il mio modo di pensare devi impormi il tuo modo di vedere la realtà semplicemente per il fatto che la tua opinione è supportata da più persone che la mia? Perchè non posso semplicemente fare di testa mia senza che tu mi imponga il tuo modo di vedere?
    Citazione Originariamente Scritto da mauro fondacci Visualizza Messaggio
    Da questo analizzo un paio di cose :
    1:un desiderio di unione
    2: l'impossibilita di realizzare l'unione.
    Non esiste il "desiderio di unione". L'unione all'interno di fittizie linee di demarcazione territoriale (i confini) non è mai stata operata dal popolo intero, ma sempre e solo da alcune parti di popolazione che vedevano nella separazione dagli "altri" la possibilità di trarne un interesse maggiore. L'impossibilità di realizzare l'unione è direttamente conseguente. E' ovvio, infatti, che se tu mi proponi un'idea, e io non sono d'accordo, non la rispetto. Se però tu quell'idea mi obblighi a rispettarla, allora la rispetterò finchè vi sarò obbligato con la violenza e la evaderò appena mi sarà possibile.
    Citazione Originariamente Scritto da mauro fondacci Visualizza Messaggio
    Fino a che questa tendeza non cambieremo dentro di noi nulla cambierà intorno a noi.
    Il pensiero è una conseguenza della natura dell'uomo e viene dopo di essa. Perciò il pensiero non può cambiare la natura in quanto è da essa prodotto. E, detto fuori dai denti, non vedo perchè dovrebbe cambiare alcunchè.

  3. #3
    Forumista junior
    Data Registrazione
    13 Jul 2008
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Questo metodo non è per niente meraviglioso, perchè impone a parte della società le idee della maggioranza. Se esiste un "superiore bene" della società (come lo chiami tu), non significa per forza che allo stesso modo esista una sola soluzione ad un problema. Ciò che è sbagliato è l'approccio di fondo: perchè tu (e tutti quelli che la pensano come te), che non conosci me, la mia storia, la mia vita, la mia casa ed il mio modo di pensare devi impormi il tuo modo di vedere la realtà semplicemente per il fatto che la tua opinione è supportata da più persone che la mia? Perchè non posso semplicemente fare di testa mia senza che tu mi imponga il tuo modo di vedere?


    Tu desideri 7 miliardi di stati di circa 10 mitri quadrati ?
    Non credo sia possibile ogni essere umano percepisce la vita in modo differente e distito in funzione alla pressione che ha esercitato la vita su di esso quindi 7 miliadi o quasi di percezioni della realtà.
    Una maggioranza che decide ci deve pur essere sempre nel rispetto delle idee altrui .
    Non è un caso che si chiami democrazia ma il punto sta nel fatto che l'idea è buona ma è supportata da delle cattive intenzioni.


    Non esiste il "desiderio di unione". L'unione all'interno di fittizie linee di demarcazione territoriale (i confini) non è mai stata operata dal popolo intero, ma sempre e solo da alcune parti di popolazione che vedevano nella separazione dagli "altri" la possibilità di trarne un interesse maggiore. L'impossibilità di realizzare l'unione è direttamente conseguente. E' ovvio, infatti, che se tu mi proponi un'idea, e io non sono d'accordo, non la rispetto. Se però tu quell'idea mi obblighi a rispettarla, allora la rispetterò finchè vi sarò obbligato con la violenza e la evaderò appena mi sarà possibile.

    L'innato desiderio dell'uomo di unirsi è naturale dal giorno in cui è comparso sulla faccia della terra esso si è sempre unito in comunità o aggregazioni perchè percepisce che la forza sta nel restare insieme ma nel fare questo trova immense difficoltà a ripettare questa naturale propensione generata da necessità di ogni tipo ,Perchè?
    Che cosa impedisce questa unione di forze e di intenti?

    Se la realtà che appare ai nostri occhi è una perchè ognuno deve vederela in modo diverso?

    Ciao da Mauro

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Jun 2009
    Messaggi
    185
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mauro fondacci Visualizza Messaggio
    Tu desideri 7 miliardi di stati di circa 10 mitri quadrati ?
    Non credo sia possibile ogni essere umano percepisce la vita in modo differente e distito in funzione alla pressione che ha esercitato la vita su di esso quindi 7 miliadi o quasi di percezioni della realtà.
    Una maggioranza che decide ci deve pur essere sempre nel rispetto delle idee altrui .
    Non è un caso che si chiami democrazia ma il punto sta nel fatto che l'idea è buona ma è supportata da delle cattive intenzioni.
    Che giustificazione dai a quella maggioranza che decide? Perchè deve decidere su una comunità? O, più semplicemente, perchè deve decidere su di me? Che male ci sarebbe nell'avere 7 miliardi di stati? E perchè chiamarli "stati" invece che, più coerentemente, proprietà individuali?
    L'idea non è buona perchè per esistere una democrazia deve andare contro la libera scelta degli individui a favore della società. Ed io la trovo una condizione inaccettabile.
    Citazione Originariamente Scritto da mauro fondacci Visualizza Messaggio
    L'innato desiderio dell'uomo di unirsi è naturale dal giorno in cui è comparso sulla faccia della terra esso si è sempre unito in comunità o aggregazioni perchè percepisce che la forza sta nel restare insieme ma nel fare questo trova immense difficoltà a ripettare questa naturale propensione generata da necessità di ogni tipo ,Perchè?
    Che cosa impedisce questa unione di forze e di intenti?
    Si, ma fin dal giorno in cui è comparso, l'uomo ha avuto anche la possibilità di staccarsi da tali comunità. O, per lo meno, fino alla nascita dello stato.
    Se 10 uomini decidono di unire le forze per compiere dei lavori, essi formano un'azienda. E il fatto che perseguano un interesse comune, non vuol dire che devono decidere insieme come fare l'amore con la propria ragazza o qualsiasi altra cosa.
    Citazione Originariamente Scritto da mauro fondacci Visualizza Messaggio
    Se la realtà che appare ai nostri occhi è una perchè ognuno deve vederela in modo diverso?
    Perchè per vederla ognuno allo stesso modo dovremmo essere tutti uguali. Ovvero comunisti. Probabilmente mi darai del narcisista per questo, ma io non mi sento uguale a nessun altro. Soprattutto sapendo che sono il frutto di milioni di anni di evoluzione.

 

 

Discussioni Simili

  1. L’eterno conflitto italiano : società politica vs società civile
    Di cantone_nordovest nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-12-11, 18:53
  2. Riduzione costi della Politica: alcune proposte concrete
    Di Rasputin nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 07-06-10, 22:03
  3. Risposte concrete a semplici domande
    Di Trollbuster nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-05-10, 16:52
  4. « Risposte concrete ai bisogni del Paese »
    Di Guido Di Tacco nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-03-05, 02:46
  5. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 02-01-05, 00:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226