User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Referendum popolare

Partecipanti
12. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Monarchia costituzionale

    4 33.33%
  • Monarchia parlamentare(meno poteri del re)

    3 25.00%
  • Prima Repubblica(risalente al 1931)

    1 8.33%
  • Seconda Repubblica(nuovo ordinamento)

    4 33.33%
Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Utente cancellato
    Data Registrazione
    13 Jul 2009
    Messaggi
    5,455
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    FantaStoria e referendum in Italia nel 1960

    Dopo la Guerra d'Italia dove i comunisti avevano vinto la guerra civile ed erano andati al potere dopo la proclamazione della repubblica nel 1931;la Repubblica Democratica d'Italia si era schierata con l'URSE di Stahl fuggito nel 1919 dalla Russia che si era trasformata in SSOR(Stato Slavo Ortodosso Russo)a regime fascista estremo che discrimina ebrei e musulmani imponendogli la stella gialla e la mezzaluna verde.
    Nel 1939 Stahl(Stalin)scaglia il proprio esercito contro l'Europa;e nel 1942 quando c'è l'invasione del SSOR,Regno di Germania,Regno di Francia,Scandinavia e la piccola Baviera nazista dove Hitler si suicida per non essere preso dai comunisti,avviene lo sbarco in Gran Bretagna dove il governo repubblicano di Churchill si rifugia a Belfast sotto protezione degli UKA.
    Nel 1945 il SSOR prende parte alla liberazione dell'Europa orientale;gli Alleati invece liberano quella occidentale;in Italia il regime comunista cade immediatamente,ritorna Vittorio Emanuele III ma gli anglo-americani non gli riconoscono alcun diritto.
    In Europa centrale nell’immediato dopoguerra le potenze occidentali temono che il SSOR imponga il suo protettorato ai paesi liberati dell’Est. Ed hanno ragione: in aprile i Russi costringono i membri democratici del governo polacco ad abbandonare il paese, lasciando il governo a dei filoslavisti che firmano immediatamente un accordo di cooperazione economica e militare, e concedono il permesso alla Chiesa ortodossa di creare missioni nel paese, malgrado le proteste della Communità Atlantica. Il 12 maggio il premier Churchill denuncia la divisione del continente e la guerra fredda nascente. Però anche i Russi sono costretti a trattare, e così in Ungheria e in Serbia sono organizzate delle elezioni libere: devono anche concedere un po' di libertà politica e religiosa, sopratutto nei confronti degli ebrei benché in Polonia siano creati dei ghetti. In maggio Lituania e Finlandia sono ufficialmente annesse al SSOR senza reazione da parte degli Atlantisti. Il 6 luglio la Comunità Atlantica é costretta a riconoscere il governo filorusso della Polonia e degli altri paesi dell'Europa orientale.
    Nelle colonie la pace riporta i popoli colonizzati a riprendere la loro lotta per l’indipendenza. Nel Medio Oriente i Britannici devono affrontare esplosioni di violenze nazionaliste in Egitto e in Irak. In Libano proprio il giorno della pace le truppe francesi lanciano una dura repressione contro delle manifestazioni a Sabra e Shatila, facendo migliaia di morti. Alla fine dell’anno l’ONU e il consiglio della CA obbligano la Francia ad abbandonare il suo mandato e a lasciare l’indipendenza alla Siria e al Libano. In compenso la Francia riceve il mandato sulla Tunisia e la Libia, creando una vasta colonia autonoma con l’Algeria. L’agitazione si propaga anche in Palestina, in parte provocata dall’immigrazione ebraica. Questo movimento però viene fermato da una decisiva azione della marina della CAD: gli Ebrei di Russia e dei suoi Stati satelliti perdono la libertà di uscire del loro paese, l’immigrazione ebraica rimane dunque poco importante. I Britannici devono anche affrontare l’agitazione nella Nigeria. In Indocina il partito comunista di Ho Chi Minh non é vinto, ed il 10 agosto lancia una vasta insurrezione contro le truppe britanniche e giapponesi: inizio della guerra di Indocina. In Indonesia Sukharno proclama l’indipendenza dell’Indonesia olandese, il sultanato di Aceh fa la stessa cosa. In India Gandhi e Nehru con il partito del congresso chiedono alla Francia di concedere all’India la sua totale indipendenza e non una semplice autonomia. Inizia l’era delle decolonizzazione.
    In Giappone la situazione durante la Guerra é molto cambiata, malgrado le vittorie in Europa l’armata imperiale é umiliata dalle sue sconfitte ripetute contro la Cina nazionalista. A questo si aggiungono gli effetti dell’Area di Coprosperità del Pacifico (ACP) e dei nuovi buoni rapporti con la California e la Comunità Atlantica. Tutto questo indebolisce il potere militare filorusso di Hideki Tojo. Il 6 agosto il paese é scosso da un colpo di Stato diretto dall’ammiraglio Yonai e dalla marina imperiale. Tojo é destituito, e sono organizzate delle elezioni democratiche. L’esercito reagisce in scarsa misura e non é sostenuto dalla popolazione. L’imperatore Hirohito accetta il nuovo potere e lo legittima; accetta anche la nuova costituzione, in cambio rimane considerato un essere divino e intoccabile. Il potere democratico giapponese prende immediatamente contatto con la California e la Federazione per girare le spalle alla sua alleanza con i russi. In accordo con le potenze democratiche il ministero Yonai accetta la pacificazione della Cina. In settembre Yonai incontra Chang Kai-Shek a Shanghai. Il Giappone accetta di lasciare la Cina in cambio di trattati di cooperazione economica e della sua adesione alla ACP, ma conserva per sé Taïwan e la Corea. Chang Kai-Shek accetta di formare un governo di unione nazionale con il collaboratore pro-giapponese Wang Jingwei, e continua a lottare contro i comunisti di Mao. Nel quadro di questi accordi é riconosciuta l’indipendenza dell’impero di Manciuria. Quest'ultimo paese rimane satellite del Giappone, ma si trasforma in una monarchia costituzionale riconosciuta dall’ONU ed alleata alle democrazie sotto la direzione dell’imperatore Fuketsu, fratello di Puyi, che ha abdicato perché troppo legato al partito di Tojo. La Cina accetta con la morte nel cuore quello che considera come un diktat del Giappone e degli Occidentali, aspettando l’ora di una futura vendetta. A Nanjing il governo nazionalista prende contatti con Mosca per allearsi con il SSOR.
    .
    La guerra fredda
    1946 : l'ONU inizia i suoi lavori. Tangeri é scelta come sede dell'ONU (la città aveva gia uno statuto internazionale ed é stata preferita a New York o ad altre città di potenti paesi), ed il Danese Trygve Lie é scelto come primo segretario generale dell'ONU. Però la cooperazione internazionale é già del tutto compromessa: il SSOR porta avanti sempre più una politica imperialista, antidemocratica e panslavista dopo la buona volontà mostrata durante la guerra, rifiuta di partecipare alle grandi organizzazioni economiche e "plutocratiche" della BIRD e del FMI, mostrando i primi segni dell'incipiente Guerra fredda.
    A Mosca stessa la situazione politica cambia. Dopo gli anni di alleanza nell'ambito del triumvirato i tre grandi marescialli di disputano il potere. Alla fine Boudienny e Timoshenko sono vinti da Georgui Joukov. L'ottava assemblea militare lo proclama capo dello Stato e comandante in capo dell'armata bianca. Egli prosegue nella sua politica imperialista, antidemocratica e antioccidentale, anche se é un capo di Stato meno imbecille degli altri e meno favorevole al culto della personalità. In Europa orientale i Russi provano a insediare governi satelliti sotto protezione dei carri armati e della Chiesa ortodossa. Il problema centrale é la gestione delle zone di occupazione nella Mitteleuropa e in Scandinavia.
    Nella CA le istituzioni comuni iniziano a funzionare. La Commissione Atlantica si insedia a Québec mentre l'assemblea sceglie Strasburgo, e lo Stato maggiore della CAD è insediato a Colonia. Dopo aver perso il potere nel Commonwealth di Gran Bretagna, Winston Churchill diventa presidente della Commissione Atlantica (compromesso per far dimenticare il peso del blocco francofono). La Comunità firma trattati di amicizia con il Giappone, la Manciuria e la California. La Comunità si riorganizza in previsione della lotta contro il SSOR, varie unità dei diversi eserciti sono posti sulle frontiere contro le divisioni di carri armati ssoristi. In Gran Bretagna é adottata una nuova costituzione, in Francia una crisi di governo obbliga de Gaulle a lasciare il potere, mentre in Germania la rivalità tra Rommel e Adenauer inizia a prendere corpo. In Italia dopo un referendum il popolo italiano conferma la repubblica e respinge le ambizioni dei Savoia.
    Nelle colonie l'agitazione prosegue. In seno alla CA la Federazione spinge le potenze europee ad abbandonnare le loro colonie in nome della libertà dei popoli, provocando tensioni contro i poteri colonialisti. Le truppe britanniche sono costrette ad evacuare la Persia, stessa cosa avviene per la Francia in Siria e Libano. In India Inizia il processo di indipendenza: era ormai chiaro da anni che la Francia non poteva più mantenersi in India. La Francia invia dunque una commissione per preparare una costituzione, ma i musulmani rifiutano uno Stato federale con gli Induisti. Il partito del congresso di Nehru vince le elezioni, ma scoppiano violenze inaudite tra i religiosi, che minacciando di trasformarsi in guerra civile. In Indocina il Giappone restituisce il controllo militare del paese alla Gran Bretagna, ma il Vietminh (i comunisti di Ho Chi Minh) mobilita le sue forze e provoca la reazione militare di Londra: inizio della Guerra di Indocina. In Africa la CA, dominata dalla Federazione, obbliga le potenze coloniali ad approvare delle leggi che parificano i diritti e i doveri di bianchi e indigeni, autorizzando i sindacati neri. La CA convince la California a concedere l'indipendenza alle Filippine. Nello stesso periodo l'armata imperiale giapponese evacua la Manciuria che diventa indipendente di fatto. In Cina Chiang Kai-Shek trionfa sui suoi nemici nel quadro della lotta contro la guerriglia comunista di Mao.
    In Argentina il populista Juan Domingo Peron é eletto contro la giunta militare con l'appoggio della Federazione. Nella stessa Federazione il governo di Saint-Louis organizza i suoi servizi segreti nella ACI (Agence Centrale de l'Information) e crea anche una nuova polizia federale, la BFI (Bureau Fédéral d'Investigation).
    In Palestina si registrano diverse violenze tra la popolazione locale araba e gli immigrati ebrei sionisti che da anni entrano nel paese. Il problema era passato sotto silenzio durante la guerra, ma ora le violenze obbligano la Gran Bretagna a portare il problema davanti all'ONU. Gli USA sostengono i sionisti mentre la CA e il SSOR, uniti per una volta, sono favorevoli ai diritti degli arabi. L'immigrazione sionista viene limitata drasticamente.
    1947 : In Europa la ricostruzione comincia appena ora. La Federazione e gli USA di comune accordo elaborano un piano di ricostruzione, detto piano Marshall, proposto a tutti i paesi europei. Tutti i membri della CA accettano ma i satelliti della Russia rifiutano, solo la Prussia vorrebbe accettare ma é riportata all'ubbidienza dall'esercito russo. Nei fatti il piano facilita l'integrazione atlantica dei paesi membri creando una solidarietà nella ridistribuzione: l'Agenzia Atlantica per la Ricostruzione definisce a chi e dove andrà il denaro. In Ungheria, il governo transitorio firma un trattato con la Russia permettendo la creazione e l'occupazione indefinita di basi per l'esercito russo. Le zone di occupazione alleate in Mitteleuropa sono fuse insieme.
    In India il principe di Condé, viceré francese delle Indie, proclama l'indipendenza di quella che diventa la più grande democrazia del mondo: Henri V abbandona il titolo di imperatore delle Indie. L'India secondo gli accordi rimane legata alla Francia mediante diverse istituzioni per la Francofonia e sopratutto associandosi alla Comunità Atlantica. Il Partito del Congresso di Nehru vince le elezioni ma le relazioni con i musulmani peggiorano e costringono la Francia e l'India a concedere l'indipendenza alla zone musulmane, che diventano il Pakistan. Nelle zone miste del Penjab si sviluppa una vera guerra santa tra le etnie, provocando la migrazione di milioni di persone. Lo scontro diventa guerra aperta tra India e Pakistan sul problema della divisione del Kashmir.
    In Algeria, sotto pressione della CA, la Francia adotta un nuovo statuto di autonomia per la nuova colonia del Maghreb (Algeria, Tunisia e Libia) contro il parere dei partiti di destra e di estrema destra schierati contro la CA. La situazione politica é tesa tra atlantisti e nazionalisti più o meno legati a Mosca. Ciò spinge il governo e Henri V a appoggiarsi ai socialisti ed ai comunisti moderati.
    Nei CSA viene eletto presidente il senatore MacCarthy, che lancia una vera politica inquisitrice contro i movimenti comunisti, di sinistra e di uguaglianza tra bianchi e neri. Numerosi film degli studios di Hollywood (California) vengono censurati, inizia una vera caccia alle streghe, tra le persone sospette c'é un giovane bianco di nome Elvis Presley che si esilia nella Federazione. Come reazione a questa politica durissima sono prese misure simili negli USA, in California e nella Federazione contro i movimenti dell'estrema destra religiosa e pro-russi.
    In Mediterraneo la flotta Britannica respinge la nave Exodus e i suoi immigranti sionisti che navigavano verso la Palestina. La Gran Bretagna é sostenuta dalle Flotte Combinate della CAD, che impedisce numerosi sbarchi sionisti. Ma questo non impedisce agli attentati ebrei dell'Irgoun di fare morti in Terra Santa.
    In Cina le truppe nazionaliste di Chiang Kai-Shek prendono il centro di comando comunista a Yenan, Mao e i suoi sono allo sbando.
    1948 : In India il Mahatma Gandhi é assassinato da un brahmino estremista. Nehru prende la direzione della nuova democrazia indiana. All'ONU viene adottata la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. In Grecia la guerra civile si conclude sulla base di un compromesso nato dalla lotta tra democrazie occidentali e autocrazia slava. Si insedia un governo neutrale di unione nazionale.
    In Serbia, il governo di coalizione tra democratici e nazionalisti prova a mantenere la propria autonomia, trattando con l'Ovest. Questo tentativo di liberalizzazione provoca la reazione brutale del SSOR: è il Colpo di Stato di Belgrado, in cui i carri armati ssoristi annientano la resistenza nella capitale. Mosca non poteva sopportare di vedere la Serbia, considerata come una sorella slava e ortodossa, proclamarsi autonoma. Né l'ONU né la CA intervengono nella vicenda. La Serbia é sottoposta a un governo di estrema destra fedele a Mosca e proclama la Repubblica Slava e Ortodossa di Serbia. Poco dopo Mosca decide anche di bloccare le vie di rifornimento alle zone di occupazione alleate di Berlino, ex capitale dell'URSE; Joukov vuole cosi costringere gli Atlantisti a lasciare la città. La CA é costretta a mantenere aperto uno stretto corridoio aereo per rifornire la città.
    In Palestina i gruppi sionisti provano a formare un governo parallelo, detto Israele, ma l'iniziativa é fermata da un'azione decisiva delle truppe della Comunità Atlantica sbarcate qualche mese prima in Terra Santa. Le truppe comunitarie hanno ordine di riportare la pace con la forza, e dopo alcune settimane di violenze sia contro le milizie arabe che contro i movimenti sionisti come l'Irgoun, é instaurata una pace di ferro. L'ONU prende la decisione di vietare l'immigrazione sionista e di creare uno Stato palestinese multiconfessionale sotto la direzione nominale del Mufti di Gerusalemme, ma di fatto sotto controllo militare della CAD, è approvato uno statuto speciale alle communità (Kibbutz) ebree ed é imposta la tolleranza.
    In Cina l'armata nazionalista respinge l'attacco comunista contro Pechino, ultima battaglia della guerra civile contro Mao. Dopo qualche mese di resistenza il Partito comunista cinese é vinto. Mao é costretto all'esilio in Tibet dov'é accolto dal Dalaï-Lama (dopo un po' di tempo si farà monaco a Lhassa). Il Kuomintang nazionalista esce vittorioso e forte contro il partito pro-giapponese di Wang Jingwei. Più a nord nell'impero di Manciuria l'imperatore Aisin-Jueluo Pujie (o Fuketsu come preferisce essere chiamato secondo la forma giapponese del suo nome) adotta la nuova costituzione parlamentare della Manciuria, abbandonando ufficialmente i segni del potere degli antichi Qing.
    1949 : L'ONU, con unanimità tra Russi e CA, esige la pace nel Kashmir tra India e Pakistan; i due giovani Stati, ancora assai deboli, devono accettare il piano ONU di creazione di una repubblica del Kashmir.
    In Cina, il Kuomintang opera un colpo di Stato contro il governo di coalizione nato nel 1945. Wang Jingwei é destituito e giustiziato, il maresciallo Chiang Kai-Shek é nominato presidente a vita. In ottobre proclama ufficialmente la Repubblica Han di Cina, e riorganizza il paese in uno Stato centralizzato e autoritario sul modello russo. L'armata detiene la maggior parte degli poteri e un'ideologia antioccidentale e antidemocratica diventa la dottrina di Stato. Ha inizio una politica xenofoba contro le minoranze, sopratutto i musulmani Hui. Chiang Kai-Shek proclama anche il Tibet parte integrante della Cina e autorizza le prime incursioni nel paese. Sopratutto il Kuomintang lancia di nuovo rivendicazioni sulla Manciuria e sui territori « occupati » dai Giapponesi: Formosa, Port Arthur e anche la Corea.
    Nel regno di Germania un referendum popolare conferma il mantenimento della monarchia. É la sconfitta del partito diretto da Erwin Rommel, che lascia il governo e si ritira dalla vita politica. Poco dopo Konrad Adenauer é eletto premier ed é chiamato al potere da re Baldovino I. in Prussia; il blocco di Berlino finisce con una vittoria russa, gli alleati accettano di evacuare la loro zona dietro garanzie di lasciare indipendenti la Danimarca e la Mitteleuropa libera. Nella Mitteleuropa occupata dai Russi è proclamata ufficialmente la nascita delle repubbliche satelliti di Ungheria e Cecoslovacchia, il SSOR preferisce cosi ricreare le divisioni nazionali della zona con diversi piccoli Stati deboli. Questa decisione viola i trattati nati delle conferenze tra alleati, soprattutto quella di conservare l'unità della Mitteleuropa; di conseguenza la Mitteleuropa occupata dagli alleati si proclama Repubblica Federale di Mitteleuropa con capitale a Vienna. Questo Stato chiede subito l'adesione alla Comunità Atlantica. Lo stesso fa la Danimarca che si dichiara indipendente dalla Scandinavia filo-russa. Infine il maresciallo Joukov é all'origine della creazione del COMECON (Consiglio di Mutuo Aiuto Economico), organizzazione pseudo-internazionale: infatti Mosca organizza la produzione secondo i suoi bisogni negli Stati-servi di Europa centrale. A Roma il Vaticano di papa Benedetto XVI protesta contro la politica di conversione forzata all'ortodossia nei paesi satelliti della Russia e rompe le sue relazioni con il patriarcato di Mosca.
    1950 : In Asia la Cina dichiara la guerra al Giappone e inizia la guerra di Manciuria; il potere nazionalista di Nanjing firma un trattato di aiuto economico e industriale allo sviluppo con la Russia di Joukov, formando un blocco asiatico assai potente. Secondo il suo piano di espansionismo cinese, Chiang Kai-Shek ordina l'invasione del Tibet. Le povere truppe tibetane sono presto sgominate e il Dalaï-Lama deve accettare l'occupazione cinese, tentando di farsi riconoscere una certa autonomia. Nello stesso momento il monaco Saggezza Tardiva, al secolo Mao Tse-Tung, é arrestato dal Kuomintang e giustiziato dopo un processo per crimini contro la razza Han.
    In Europa la Comunità Atlantica, benché in corso di integrazione, conosce delle difficoltà politiche. La pressione anticolonialista della Federazione provoca tensioni con le potenze europee dove i partiti di estrema-destra, amici della Russia, sono molto influenti. Sopratutto in Gran Bretagna e in Francia la fazione colonialista ha un peso notevole. Ma in quest'anno le elezioni portano al potere in Francia Robert Schumann che prende l'iniziativa contraria alla volontà popolare di concedere l'indipendenza alle colonie e soprattutto al Maghreb. Dichiara anche che secondo lui la Comunità é pronta a una nuova tappa dell'integrazione, la creazione di una moneta comune e unica. Quest'iniziativa rilancia la costruzione atlantica.
    Nei CSA il regime del presidente MacCarthy diventa più oppressivo, la commissione di inchiesta sulle attività controconfederali estende le sue spie e i suoi controlli a tutta la società, maltrattando i neri e i cittadini USA e Federali. Questi due ultimi paesi decidono di mobilitare le truppe alle loro frontiere. In Asia l'Indonesia e Aceh si uniscono politicamente.
    .
    La guerra di Manciuria
    La Cina nazionalista aveva promesso di riprendere la guerra contro il Giappone e i suoi sudditi in Manciuria (benché questo Stato sia diventato indipendente da Tokyo). Chiang Kai-Shek mantiene la sua promessa nel 1950 e denuncia il trattato di pace di 1945, rivendicando l'isola di Formosa, Port Arthur, la Manciuria e anche la Corea. Le truppe cinesi invadono subito dopo la Manciuria, annientando senza grossi sforzi la piccola armata Manciù. La capitale Harbin é occupata e l'imperatore Pujie deve fuggire in Giappone. Prima che l'esercito imperiale reagisca, le truppe nazionaliste sono penetrate in Corea. Una serie di sconfitte obbliga i Giapponesi a ritirarsi sempre più a Sud, fino a Pusan. Subito dopo l'inizio della guerra e secondo i trattati la California dichiara la guerra alla Cina, la flotta californiana protegge Formosa e il generale californiano MacArtur é inviato sul posto. Poco dopo, su richiesta dell'ONU, la Comunità Atlantica decide l'invio della sua prima forza internazionale per una guerra attiva. Il SSOR da parte sua preferisce rimanere fuori dal conflitto per evitare la guerra mondiale (e perché iniziano a correre voci su un'arma segreta della Federazione).
    Le truppe giapponesi, spalleggiate dai Californiani e dagli Atlantisti, riprendono l'offensiva e grazie alla strategia ardita di MacArthur prima della fine dell'anno le truppe alleate respingono i Cinesi oltre la Corea e avanzano in Manciuria fino a riprendere Harbin e Chenyang. Pero all'inizio del 1951 una controffensiva massiccia dell'armata nazionale cinese obbliga le truppe alleate a ritirarsi, Harbin é persa di nuovo e i Cinesi giungono alla frontiera della Corea dove il fronte si stabilizza per quasi un anno. La guerra convenzionale é costosa in uomini e in mezzi: dopo uno consiglio segreto tra alleati il governo federale di Saint-Louis offre al generale in capo MacArthur la possibilità di usare una nuova arma segreta capace di rovesciare qualunque guerra. Gli alleati accettano e la bomba al plutonio « le Gros » esce dalla zona 51. Un bombardiere a lunga portata il 6 agosto 1952 lancia la bomba su Tianjin (nome cinese di Port Arthur), che viene ridotta a polvere in pochi secondi. Il mondo entra nell'era atomica.
    Davanti alla potenza di quest'arma e alla promessa di un secondo bombardamento direttamente sulla capitale cinese Nanjing. Chiang Kai-Shek accetta di porre fine alle ostilità e di ritirare le sue truppe fino alla frontiera con la Manciuria. Il SSOR appoggia questa decisione, i gerarchi della giunta sono stati terrorizzati dalla nuova arma che riduce a nulla tutte le sue forze armate, ed immediatamente lanciano un programma accelerato di ricerca atomica. Nel 1953 viene firmato il trattato di Harbin che ufficializza la vittoria alleata. La Cina riceve Port Arthur, ma deve rinunciare alle sue pretese su Formosa e la Corea. Deve anche riconoscere l'impero di Manciuria sotto la dinastia Qing, dove l'imperatore Pujie Fuketsu é stato restaurato. La superiorità atomica della Federazione garantisce per qualche anno una pace forzata.
    1951 : In Asia la guerra di Manciuria prosegue, sempre costosa in vite umane. Il Tibet é ufficialmente annesso alla Cina. Il buddhismo é di nuovo perseguitato in favore delle filosofie confuciane, dichiarate uniche vere ideologie cinesi.
    In Europa Winston Churchill é eletto per un secondo mandato presidente della Commissione atlantica dai governi membri. Favorisce la creazione della Banca Centrale Atlantica (con sede a Londra) secondo le idée sviluppate da Schuman.
    In Persia, il governo dello Shah nazionalizza la produzione di petrolio contro il monopolio britannico. In Argentina Juan Peron é rieletto presidente dell'Argentina con un programma meno populista e più efficace economicamente. Lo stesso anno, in conseguenza della decisione persiana, la Commnità Atlantica e gli USA firmano un trattato tripartito con l'Arabia Saudita per lo sfruttamento della produzione di petrolio nella penisola arabica.
    1952 : In Asia la guerra di Manciuria prosegue con il primo bombardamento atomico della storia umana. Più a sud le truppe britanniche in Indocina proseguono la lotta contro il Vietminh, partito comunista locale, unico partito comunista ancora in lotta nel mondo. Ho Chi Minh e il suo migliore generale, Vo Nguyen Giap, lottano con metodi di guerriglia, mettendo in difficoltà le truppe coloniali. Altrove nei paesi colonizzati scoppiano violenze contro le autorità, in Egitto degli ufficiali condotti da Gamal Abdel Nasser prendono il potere al Cairo contro la Gran Bretagna e nel Maghreb, dove avvengono attentati contro il potere francese malgrado l'instaurazione della Commissione per l'autonomia del Maghreb voluta da Schuman (che ha perso il potere).
    In Europa gli alleati si pronunciano per la fine dell'occupazione della Mitteleuropa federale. Vienna ritrova la sua sovranità benché limitata, e conferma la sua candidatura all'adesione alla CA. Lo stesso anno la Turchia si associa ufficialmente alla Comunità Atlantica di Difesa, anche se Québec rifiuta di considerare la sua adesione politica. Nella Federazione viene eletto presidente il generale Leclerc de Hautecloque, eroe della guerra, con un programma politico conservatore e duro nei confronti del SSOR e degli suoi alleati. Tra questi alleati odiati c'é il nuovo governo di Cuba, dove Fulgencio Battista ha preso il potere e ha firmato un'alleanza con i CSA. Saint-Louis decide di finanziare la guerriglia comunista di Castro (anche se Leclerc odia i comunisti, ritiene i partiti di estrema destra ancora più pericolosi); la stessa logica giustifica una politica sociale di cooperazione con i sindacati. Lo stesso anno la Francia e la Gran Bretagna annunciano aver sviluppato la loro propria bomba atomica, frutto di uno programma comune con la Federazione; gli altri paesi membri dichiarano la loro inquietudine nei confronti di questa superiorità militare di alcuni membri.
    Lo stesso anno il giovane Elvis Presley, cittadino dei CSA emigrato nella Federazione per la sua musica « bastarda », inizia la sua carriera musicale e fonda il Rock n'Roll che si estende rapidamente a tutta la gioventù occidentale, facendo soffiare un'aria di novità sugli anni '50.
    1953 : In Asia la guerra di Indocina prende un altro aspetto: le truppe britanniche, cercando di presentarsi vittoriose durante le trattative di pace previste per l'anno successivo, provocano l'esercito vietnamita ma si lasciano intrappolare a Dien Bien Phu, località attorno alla quale inizia un duro assedio. In Manciuria viene firmato il trattato di Harbin che segna la fine ufficiale della guerra di Manciuria.
    In una prigione delle Azzorre muore l'ex dittatore Joseph Dugacvili « Stahl », capo dell'URSE. Dei problemi di giurisdizione e di diritto internazionale (era russo di nascita georgiana ma era capo di uno Stato internazionale centrato sulla Prussia) avevano impedito l'inizio del suo processo per crimini contro l'umanità. Quando finalmente è presa la decisione di aprire il suo processo, Stahl é trovato morto di morte naturale in carcere: l'ultima sfida di colui che aveva sfidato il mondo.
    Nel SSOR viene scoperta una congiura comunista condotta da uno certo Lavrentji Beria che si prefiggeva la morte del maresciallo Joukov. La congiura é sventata da Nikita Krutcev, che guadagna il favore del maresciallo, alla fine dell'anno é nominato ministro di Stato e poi vice premier, iniziando una fase di apertura del governo ai civili.
    In Africa la Francia deve affrontare un vero tentativo di colpo di Stato in Marocco per restaurare il potere del sultano Mohammed V; quest'ultimo viene arrestato ma il Marocco viene scosso da molti attentati e la commissione atlantica condanna l'azione francese, provocando una spaccatura politica a Parigi tra Atlantisti e Nazionalisti. In Egitto viene proclamata la repubblica da parte degli ufficiali golpisti, la Gran Bretagna che rifiuta di lasciare il canale di Suez agli Egiziani si vede costretta ancora dalla Commissione Atlantica ad abbandonare la valle del Nilo.
    Lo Scandinavo Dag Hammarskjöld diventa il secondo segretario generale dell'ONU. Lo stesso anno il neozelandese John Hunt conquista la sommità dell'Everest, la più elevata montagna del pianeta. Gli USA annunciano di avere prodotto anche loro una bomba atomica.
    1954 : In Asia il campo britannico di Dien Bien Phu é preso d'assalto dalle truppe del Vietminh; questa sconfitta segna la fine della dominazione britannica in Indocina. Nelle successive trattative a Ginevra la Gran Bretagna riconosce l'indipendenza della Cambogia, del Laos e dei due Vietnam, uno comunista al Nord e l'altro nazionalista al Sud. Però la Federazione, in nome della CA, decide di aprire relazioni con Ho Chi Minh, vuole assolutamente farla finita con l'eredità coloniale ed avere buone relazioni con il Nord Vietnam. In effetti dopo qualche mese il potere sud-vietnamita di Saïgon cade sotto il controllo dei nazionalisti filocinesi e filorussi. Saint-Louis vuole assicurarsi un alleato nella zona, anche se l'alleanza é contro natura. Nel Maghreb la Comunità Atlantica interviene per obbligare la Francia a concedere l'indipendenza al Marocco e l'autonomia alla colonia del Maghreb.
    Il SSOR proclama trionfalmente di essere riuscito a sviluppare una propria bomba atomica. Nasce cosi la teoria dell'Equilibrio del Terrore, nato dalla capacità dei due nemici a distruggersi mutualmente. Nello stesso momento la Federazione rivela che ha sviluppato una potentissima bomba all'idrogeno.
    In America la tensione tra USA, Federazione e CSA é al colmo, le due democrazie per mostrare le differenze tra loro e i CSA iscrivono la lotta contro la segregazione razziale nelle loro costituzioni. Questa tensione più un conflitto tra l'armata confederale e il presidente MacCarthy porta il congresso di Richmond a destituire quest'ultimo per incapacità (era un'ubriacone). MacCarthy é mandato in pensione e morirà in povertà. Il congresso di Richmond inizia una politica di appeasement con la Federazione e gli USA (senza arrivare fino alla democrazia).
    In Egitto Gamal Abdel Nasser diventa capo di Stato della repubblica egiziana dopo diverse lotte interne per il potere contro la fazione dei Fratelli Musulmani, sarà eletto presidente due anni dopo. Inizia una politica nazionalista araba ma rimane neutrale tra SSOR e CA. In America latina avviene un colpo di Stato militare in Brasile, favorevole a un'alleanza con il SSOR. Nel senso contrario la Federazione decide di sostenere i movimenti di sinistra contro la contaminazione di estrema destra nei paesi dell'America latina, l'ACI aiuta e arma i partigiani del presidente Guzman in Guatemala tra quali il giovane medico argentino Ernesto « Che » Guevara che coglie al volo l'occasione storica offerta alla sua causa.
    In Italia il papa Benedetto XVI muore dopo nove anni di regno. Il conclave si riunisce e sceglie il cardinale Angelo Roncalli, che prende il nome di Giovanni XXIII; nelle intenzioni dei cardinali elettori dovrebbe essere un papa di transizione.
    1955 : Nel Maghreb viene firmato il Trattato del Bardo, il Maghreb ottiene una larga autonomia simile a quella dell'India prima della sua indipendenza. Però le violenze e gli attentati proseguono nel Maghreb e in Francia. Il governo francese deve lottare contro la fronda dell'estrema destra, la CA teme un colpo di Stato in Francia.
    In Europa Orientale il SSOR organizza la sua dominazione politica in un'alleanza militare detta Patto di Varsavia. In Asia il premier indiano Nehru organizza la Conferenza dei Non Allineati, comprendente tutti i paesi ex-colonizzati che vogliono formare un gruppo intermedio tra SSOR e CA. In Argentina il governo di Juan Peron é rovesciato da un colpo di Stato militare pro-russo malgrado l'aiuto dell'ACI al presidente eletto. In California nasce il Californian Way of Life, fatto di un consumismo sfrenato, aprono le porte il primo fast-food McDonald ed il primo parco Disneyworld. Nella Federazione e negli USA la prosperità del dopoguerra é meno sfrenata, benché il tenore di vita raggiunga un livello mai raggiunto nella storia umana. Nei CSA il pastore nero Martin Luther King e altri approfittano dalla timida tolleranza del governo confederale e iniziano una vasta campagna per i diritti civili, reclamando il ritorno allo Statuto delle Libertà di Lee e l'abolizione totale della schiavitù (nei fatti non esiste più ma non é mai stata abolita) e della segregazione razziale. Nel Vietnam del Sud il regime democratico insediato dopo la partenza dei Britannici é rovesciato da un colpo di Stato militare che porta la potere il generale Ngô Dinh Diêm. Il nuovo regime si allea alla Cina nazionalista e al SSOR, che aprono basi nel paese. Il rischio di contaminazione antidemocratica del Sud-est asiatico spinge la CAD a riavvicinarsi dal regime comunista di Hanoï.
    1956 : l'Egitto del presidente Nasser nazionalizza d'autorità il canale di Suez. Francia e Gran Bretagna reagiscono e concertano una reazione. Attaccano il canale di Suez con l'aiuto della repubblica di Palestina (vero Stato fantoccio sempre sotto gestione atlantista). L'Egitto é vinto ma la Federazione e gli altri paesi della CA protestano e obbligano le due potenze coloniali a ritirarsi. L'episodio segna la fine del peso coloniale sull'Egitto, ma ufficializza anche il declino delle potenze europee a profitto della Fédération d'Amérique du Nord e del gruppo sovranazionale della Comunità Atlantica. Se in Gran Bretagna l'opinione pubblica se ne frega, in Francia i partiti di estrema destra gridono allo scandalo seguendo gli ordini degli antidemocratici di Mosca. Nello stesso anno e secondo le esigenze di Saint-Louis, Francia e Gran Bretagna organizzano delle elezioni locali nelle colonie per formare delle assemblee territoriali.
    Ad Est, Mosca approfitta del fatto che il blocco democratico sia diviso per riportare all'ordine la Scandinavia dove era scoppiata un'insurrezione. É la primavera di Oslo, malgrado le domande d'aiuto l'Occidente non reagisce quando i carri armati ssoristi annientano l'insurrezione. Allo stesso tempo sono approvate delle leggi di colonizzazione russa della Lituania e della Finlandia. In Polonia e in altri paesi controllati la Chiesa cattolica é vietata o discriminata di fronte alla politica di conversione all'ortodossia. Però il premier Krutcev restaura nei loro diritti alcnni popoli « puniti » dopo la guerra.
    A Saint-Louis il presidente Leclerc elabora la dottrina che porta il suo nome. Contro l'imperialismo russo e i movimenti antidemocratici di estrema destra, la Federazione si dichiara pronta ad aiutare chiunque si opponga loro, anche se deve finanziare dei comunisti. Gli USA rifiutano di sostenere questa politica e si mantengono in una situazione di alleanza militare ma di neutralità politica. Lo stesso anno Fidel Castro e Che Guevara sbarcano a Cuba e iniziano la loro lotta contro la dittatura di Battista, con l'aiuto federale.
    Europa sotto il comunismo durante la guerra:


    E dopo:




    In Italia dopo devastanti crisi economiche il governo provvisorio decide un referendum se mantenere il precedente ordinamento repubblicano del 1931 o restaurare la monarchia sabauda sotto Umberto II.


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito

    Che casino!

    Sicuramente una Monarchia Costituzionale, è l'unica.
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    08 Oct 2011
    Messaggi
    6,762
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Monarchia costituzionale

    (con SAR Principe Aimone di Savoia Re D'Italia e Giulio Andreotti Premier)

 

 

Discussioni Simili

  1. L’«interesse straordinario» per il Mezzogiorno (1943-1960).
    Di Malkia nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 09-01-12, 16:57
  2. Africa 1960-2010
    Di subiectus nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-09-10, 22:33
  3. Elezioni 1960 alternative
    Di John Galt nel forum FantaTermometro
    Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 20-01-09, 17:38
  4. Una lotta storica: 1960-1961, gli elettromeccanici
    Di Myrddin-Merlino nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-05-07, 11:49
  5. 1960: il governo Tambroni
    Di Alvise nel forum Destra Radicale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 23-11-05, 19:57

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226