User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Austrian libertarian
    Data Registrazione
    22 Sep 2007
    Località
    L'ignoranza del pubblico è un fattore necessario per il buon funzionamento di una politica governativa inflazionistica. Ludwig von Mises
    Messaggi
    10,020
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Parlare di età pensionabile ha poco senso, meglio liberalizzare e privatizzare di più

    Attualmente il sistema previdenziale italiano poggia su due pilastri: la previdenza pubblica obbligatoria e la previdenza integrativa facoltativa collettiva e privata.

    Il sistema pubblico presenta un pesantissimo disequilibrio dei contributi versati rispetto alle prestazioni erogate. Cioè è una situazione che deve essere continuamente finanziata dalla tassazione generale e i contributi versati non sono per nulla accantonati. Cioè chi oggi versa dovrà essere mantenuto dalla buona volontà delle generazioni future. Non vivrà di suo, perché il suo è stato utilizzato per la generazione precedente.

    È nota la previsione di sempre maggior peso sulla fiscalità generale del sistema pensionistico che il deficit generato dalle regole previdenziali attuali comporterà nei prossimi decenni anche causa, ma non solo, dell’allungamento dell’aspettativa di vita. Per controbilanciare il previsto deficit e non compromettere la tenuta dello Stato, occorre che la popolazione italiana che beneficia dell’allungamento della vita attesa e del significativo miglioramento delle condizioni della stessa, accetti un corrispondente aumento del tasso di attività o di risparmio previdenziale.

    Dopo decenni di discussioni e miniriforme, si parla ancora di pensioni in modo approssimativo e non risolvente perché non si vuole prendere atto che essa non è altro che un reddito differito mutualistico. Cosa vuol dire? Reddito differito perché ogni cittadino deve accantonare una parte del proprio reddito, per poterlo poi consumare quando non sarà più in grado di produrlo. Mutualistico, perché non sapendo esattamente quando cesserà, la cassa pagherà più a lungo chi avrà la fortuna di vivere più della media, attingendo a quanto non hanno consumato altri meno fortunati. Perché lo stato deve occuparsi di ciò? Semplicemente per evitare che i furbi si facciano mantenere da altri (paga Pantalone con un mare di imposte) per decenni, dopo aver speso tutti i propri guadagni.

    Basterebbe che si prendesse atto di ciò una volta per tutte e sparirebbe il problema di stabilire una età pensionabile e la copertura dell’inflazione. Ognuno potrebbe andare in pensione quando vuole, una volta che ha versato nella cassa comune quanto gli serve per poter vivere il resto della sua vita. Lo stato fissa un minimo di reddito mensile da raggiungere, i tecnici definiscono ogni anno le attese di vita media e il cittadino decide se continuare a versare ed avere una pensione più elevata o iniziare ad incassare la pensione minima. Lavorare o meno sarà poi una sua decisione non più legata ad obblighi di versamenti previdenziali. Un sistema di questo tipo ha inoltre il vantaggio di semplificare le norme, di rendere libere ed indipendenti le scelte di ognuno, di far collaborare anche i pensionati allo sviluppo dell’economia ed alla produttività del sistema, in quanto i loro redditi pensionistici, essendo investiti in attività aziendali (con ovvie garanzie dello stato per controllo e limiti di rischio) possono migliorare se l’economia diventa più produttiva. Tutto sembrerebbe così semplice, trasparente e logico. Ma perché non viene fatto?

    A mio parere perché c’è ancora una cultura dirigista e le varie “caste”, sindacali e statali comprese, non vogliono perdere il potere, con tutto quello che ne consegue, di gestire e regolare una larga fetta del reddito degli italiani. Perché ci sono tanti “potenti” che ricevono pensioni pagate con soldi di altri. Perché ci sono trucchi sulle pensioni di reversibilità, sulle quali ci campa chi non dovrebbe. E così via. Il concetto di sussidiarietà, di sempre minor intermediazione dello stato e delle varie caste, di minore tassazione, di maggiori libertà individuali, ha ancora molta strada da percorrere. La vera libertà non è una merce abbondante.

    Basterebbe far cessare l’obbligo contributivo a fini pensionistici alle casse di un unico ente, favorire l’allargamento dei fondi pensionistici complementari, mantenere i fondi pensione aperti quale forma di previdenza obbligatoria minima attraverso una gestione patrimoniale regolata e sorvegliata, fondi validi per tutti i settori, anche per i lavoratori autonomi o casalinghe, ma anche a nullafacenti, obbligati a crearsi una pensione minima.

    Ecco che così facendo si avrebbero risparmi sui costi di gestione delle prestazioni previdenziali e riduzione delle strutture statali. E il cittadino avrebbe libertà di scelta di un piano previdenziale personalizzato, in funzione del rapporto contributi versati/trattamento previdenziale desiderato, con possibilità di controllo dei costi e dei rendimenti della forma scelta, potendo anche operare scelte alternative fra fondi pensione in concorrenza.

    È possibile tutto ciò? Nel mondo ci sono da tempo casse pensione private e paesi che si comportano a questo modo. E per rispondere a tutte le obiezioni del caso, sono reperibili su internet vari libri e saggi, come ad esempio sul sito dell’Istituto Bruno leoni (www.brunoleoni.it). Il centro di Studi Liberali (www.studiliberali.it) pubblica addirittura una completa proposta di Legge Delega.
    Se c’è una classe dirigente liberale, produttiva e sociale, batta un colpo.

    Da Libero Mercato, 29 luglio 2008

    http://www.brunoleoni.it/nextpage.aspx?codice=6955

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Classic Liberal
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    The Waste Land
    Messaggi
    1,721
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sto giusto scrivendo la tesi sulle soluzioni private al rischio di longevità.
    Mi sono procurato un documento pdf sul sistema cileno e su quello americano, in seguito affronterò i sistemi di alcune nazioni europee (penso UK, Svizzera, Germania, Paesi Bassi e Italia).
    Se qualcuno mi sapesse fornire qualche spunto gliene sarei molto grato (sul sito dell IBL ho già guardato).

  3. #3
    Libertarian
    Data Registrazione
    20 Mar 2008
    Messaggi
    3,882
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Winnie Visualizza Messaggio
    Sto giusto scrivendo la tesi sulle soluzioni private al rischio di longevità.
    Mi sono procurato un documento pdf sul sistema cileno e su quello americano, in seguito affronterò i sistemi di alcune nazioni europee (penso UK, Svizzera, Germania, Paesi Bassi e Italia).
    Se qualcuno mi sapesse fornire qualche spunto gliene sarei molto grato (sul sito dell IBL ho già guardato).
    Sul sito di Pinera hai già cercato? C'è anche questo sito:http://www.pensionreform.org/
    Inoltre dovresti controllare sul sito del Cato Institute che ha numerosi paper a riguardo, ad esempio http://www.cato.org/pubs/catosletters/cl-15.pdf
    Basta cercare sul loro sito per avere numerosi risultati

    Infine se non ricordo male il profressor Huerta de Soto ha pubblicato "Planes de pensiones privados"
    http://www.bestwebbuys.com/9788471402226
    Non so esattamente come possa essere reperibile, forse l'IBL l'ha tradotto

    Anche sul mises.org ci dovrebbe essere qualcosa

    In bocca al lupo per la tesi

  4. #4
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A cosa serve privatizare??? Inutile privatizzare colosseo o enel. Tanto dopo dieci anni lo Stato potrebbe portarvelo va con un esprprio. E se anche non fosse, i privati che lo comprano allo Stato pagheranno talmente tante tasse che comprando beni di stato potrebbe rivelarsi l'affare più fallimentare. E i privati lo sanno, micca sono così coglioni. Non comprerei il colosseo manco se me lo vendessero a 100 mila euro...sarebbe come regalare i soldi allo Stato in cambio di un titolo di proprietà fasullo.

  5. #5
    Austrian libertarian
    Data Registrazione
    22 Sep 2007
    Località
    L'ignoranza del pubblico è un fattore necessario per il buon funzionamento di una politica governativa inflazionistica. Ludwig von Mises
    Messaggi
    10,020
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JohnPollock Visualizza Messaggio
    A cosa serve privatizare??? Inutile privatizzare colosseo o enel.
    stiamo parlando del sistema pensionistico.

  6. #6
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Abbott Visualizza Messaggio
    stiamo parlando del sistema pensionistico.
    Si. Privatizzate. Tanto comanda sempre lui.

  7. #7
    Classic Liberal
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    The Waste Land
    Messaggi
    1,721
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da (Controcorrente Visualizza Messaggio
    Sul sito di Pinera hai già cercato? C'è anche questo sito:http://www.pensionreform.org/
    Inoltre dovresti controllare sul sito del Cato Institute che ha numerosi paper a riguardo, ad esempio http://www.cato.org/pubs/catosletters/cl-15.pdf
    Basta cercare sul loro sito per avere numerosi risultati

    Infine se non ricordo male il profressor Huerta de Soto ha pubblicato "Planes de pensiones privados"
    http://www.bestwebbuys.com/9788471402226
    Non so esattamente come possa essere reperibile, forse l'IBL l'ha tradotto

    Anche sul mises.org ci dovrebbe essere qualcosa

    In bocca al lupo per la tesi
    Grazie mille, e crepi il lupo.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 25-09-13, 09:58
  2. Ha ancora senso parlare di 'famiglia tradizionale'?
    Di Hope nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 14-09-10, 03:27
  3. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 04-08-08, 11:34
  4. Tariffe ferroviarie, occorre liberalizzare e privatizzare
    Di Abbott (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 04-01-08, 14:35
  5. Liberalizzare è meglio che niente
    Di Eyes Only (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 24-01-07, 16:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226