User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 54
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    26 Jul 2003
    Messaggi
    1,433
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Saakashvili chiede intervento Usa. Volontari russi in partenza per l'Ossezia.

    MOSCA - E' altissima la tensione fra Georgia e Russia, con l'escalation della crisi che coinvolge la repubblica secessionista dell'Ossezia del Sud filo-russa, in cui i morti in seguito agli scontri degli ultimi giorni potrebbero essere migliaia. Alcuni jet di Mosca hanno bombardato la base aerea di Vaziani a 25 chilometri dalla capitale georgiana. Ne ha dato notizia Kakha Lamaia, funzionario dei servizi di sicurezza georgiani. "Nessun è rimasto ferito ma alcuni edifici sono rimasti distrutti" ha detto Lamaia secondo cui la Russia così facendo "ci ha dichiarato guerra".

    La base georgiana bombardata si trova poco lontano da Tbilisi. Questa mattina il presidente georgiano Mikhail Saakashvili ha ordinato la mobilitazione generale, prima di proclamare un cessate il fuoco di tre ore per consentire l'apertura di un corridoio umanitario che permetta l'evacuazione dei civili e dei feriti, come era stato chiesto dalla Croce Rossa.

    Intanto la situazione precipita: Tbilisi dice di aver abbattuto due aerei russi che avevano bombardato i villaggi georgiani di Kareli e Gori, poco a sud della repubblica separatista. Mosca nega, però, di aver perso velivoli. Ma afferma che oltre dieci soldati russi delle forte di interposizione sono stati uccisi.

    Il presidente russo Dmitry Medvedev si è impegnato a "proteggere la vita e la dignità" dei cittadini russi in Ossezia del Sud e ha avvertito che i responsabili delle morti dei suoi connazionali "riceveranno la meritata punizione". Gli fa eco il ministro degli Esteri Sergei Lavrov, accusando Tbilisi di fare pulizia etnica nei villaggi dell'Ossezia del Sud: secondo un portavoce del governo sudosseto Inal Pliev l'offensiva potrebbe aver fatto "migliaia di morti".

    La Farnesina, in collaborazione con l'ambasciata italiana a Tbilisi, ha avviato i contatti con i connazionali presenti in Ossezia, 120.

    Dopo una feroce battaglia ieri tra truppe di terra georgiane e milizie separatiste, la Georgia ha lanciato questa mattina bombardamenti aerei contro la provincia autonoma ribelle osseta. Caccia-bombardieri georgiani Sukhoi-25, di produzione sovietica, in due ondate successive hanno colpito postazioni dei ribelli sud-ossetini nei dintorni del villaggio di Tkverneti. La reazione di Mosca non si è fatta attendere: una colonna di blindati russi è entrata in Ossezia del Sud alla volta della capitale Tskhinvali. Si è fatta strada dopo che forze sudossete avevano respinto a sud di Tskhinvali i soldati georgiani.

    Secondo il corrispondente sul posto dell'agenzia russa Interfax i morti dell'offensiva georgiana sono ormai nell'ordine delle centinaia. Tbilisi, però, accusa Mosca di aver attaccato il suo territorio: secondo Shota Utiashvili, portavoce del ministero dell'Interno della Georgia, due jet hanno sganciato altrettante bombe su un commissariato di polizia a Kareli, mentre il terzo ha fatto lo stesso a Gori, dove le truppe regolari della Georgia si erano radunate per sferrare poi l'offensiva di terra contro i ribelli sud-ossetini, che godono dell'appoggio di Mosca. In un'intervista alla Cnn il presidente georgiano Saakashvili ha chiesto l'aiuto diretto degli Stati Uniti: "Non è più solo una questione georgiana. Si tratta dell'America e dei suoi valori. Noi siamo una nazione amante della libertà che ora si trova sotto attacco".

    Dopo che il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha tenuto una seduta straordinaria notturna per fare il punto sulla crisi, senza arrivare ad una dichiarazione congiunta sul cessate il fuoco, da Ue, Osce e Nato sono giunti forti appelli per sospendere gli attacchi e avviare colloqui diretti. Il segretario generale, Jaap de Hoop Scheffer in una nota si è detto "seriamente preoccupato per gli eventi che stanno avendo luogo nella regione georgiana dell'Ossezia del Sud, e afferma che l'Alleanza sta seguendo attentamente la situazione". Ma Mosca ha inviato una nota ai paesi Nato chiedendo che non si dia più sostegno al presidente georgiano, che ha scatenato "un'aperta aggressione accompagnata da una guerra massiccia e propagandistica".

    http://www.repubblica.it/2008/08/sez...ardamenti.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    26 Jul 2003
    Messaggi
    1,433
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    TBILISI - Georgia e Russia sono sull'orlo della guerra a causa dell'Ossezia del sud, la provincia separatista georgiana. All'alba c'è stato un attacco georgiano poche ore dopo l'annuncio dell'avvio dei negoziati tra i due governi. Il capoluogo sudosseto Tskhinvali è stato bombardato e, secondo il capo dei militari russi della forza di interposizione, «è stato quasi completamente distrutto». Le vittime sarebbero già decine e, secondo voci non verificate, centinaia. I russi hanno lanciato raid aerei contro la Georgia. Tbilisi ha dichiatato un cessate il fuoco unilateriale di tre ore (sino alle 16 ora italiana) per l'evacuazione dei civili.

    Il governo russo ha inviato in Sud Ossezia una colonna di carri armati. A questo punto il presidente georgiano, Mikhail Saakashvili, ha dichiarato: «I russi sono entrati nel nostro territorio. Ci consideriamo in stato di guerra». Il presidente ha ordinato la mobilitazione generale richiamando anche i riservisti e, in un'intervista alla Cnn, ha chiesto agli Stati Uniti di intervenire: «Non è più solo una questione georgiana. Si tratta dell'America e dei suoi valori. Noi siamo una nazione amante della libertà che ora si trova sotto attacco». Al momento non ci sono state reazioni ufficiali americane. Gli Usa hanno circa 120 militari in Georgia che addestrano le forze locali. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha accusato i georgiani di aver messo in atto in Sud Ossezia «una pulizia etnica». Il presidente russo Dmitri Medvedev ha poi lanciato una pesante accusa: «I soldati della forza di pace georgiana hanno sparato sui colleghi russi. In Sud Ossezia stanno morendo civili, donne, bambini e anziani russi». Infine il premier russo, Vladimir Putin, a Pechino per l'apertura dell'Olimpiade, parlando con il presidente americano Bush ha dichiarato che «volontari russi sono pronti a partire per l'Ossezia, e non saremmo in grado di fermarli». A Mosca un centinaio di persone (in gran parte osseti) nel pomeriggio ha manifestato davanti il ministero degli Esteri chiedendo un intervento militare in Ossezia del Sud. È prevista un'altra manifestazione davanti all'ambasciata georgiana.

    AMPLIAMENTO - Il conflitto rischia di ampliarsi con la ritorsione aerea russa sulla città di Gori (dove è nato Stalin). L'altra provincia separatista filorussa dell'Abkhazia è stata «avvertita» da Tbilisi di tenersi fuori da un conflitto che non la riguarda.

    COMBATTIMENTI - Nella notte le forze aeree georgiane hanno bombardato le postazioni dei separatisti dell'Ossezia del Sud nel villaggio di Tkverneti, mentre alle prime luci dell'alba le truppe di Tbilisi sono entrate a Tskhinvali, di cui in seguito hanno assunto il controllo. Il presidente Saakasvhili in un discorso televisivo ha giustificato l'operazione militare come una risposta al «regime criminale» dei separatisti, e per «ripristinare l'ordine». Saakashvili ha definito il raid russo «un'operazione militare su larga scala. Chiedo alla Russia di interrompere i bombardamenti sui pacifici paesi georgiani».


    Razzi georgiani lanciati sull'Ossezia del Sud (Reuters)
    RUSSIA- Tre aerei russi hanno violato lo spazio aereo georgiano lanciando alcune bombe, ha riferito il governo georgiano annunciando alcuni feriti tra i civili. In seguito è stata bombardata anche Gori (la città natale di Stalin): secondo la Georgia due aerei russi sarebbero stati abbattuti (nessuna conferma da Mosca). Una caserma delle forze d'interposizione russe è stata colpita da colpi di artiglieria e i russi dicono che una decina di loro soldati sono morti e30 sono stati feriti, oltre a numerose vittime civili. Distrutto l'ospedale principale di Tskhinvali, in fiamme anche l'edificio dell'università. Il ministero della Difesa russo ha confermato l'invio di truppe nell'Ossezia del Sud: «Un convoglio del distretto militare del Nord Caucaso è entrato alla periferia settentrionale di Tskhinvali», ha detto un funzionario del ministero, secondo cui il contingente ha il compito di assistere i soldati russi della forza di interposizione e i cittadini russi in Ossezia.

    PUTIN: «VOLONTARI RUSSI PRONTI A PARTIRE» - «Le azioni aggressive della Georgia provocheranno azioni di risposta» ha minacciato Putin da Pechino. Il premier russo ha invitato la Comunità di Sati indipendenti a «intraprendere sforzi per la cessazione delle ostilità da parte della Georgia». La ritorsione russa è puntualmente arrivata: aerei hanno bombardato la città georgiana di Gori, ha annunciato la tv della Georgia. Putin a Pechino ha informato il presidente americano Bush che volontari russi sono pronti a partire per l'Ossezia e che sarebbe «difficile trattenerli»

    DIPLOMAZIA - Su richiesta della Russia si è riunito in seduta straordinaria il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a New York. L'ambasciatore belga Jan Grauls, presidente di turno, ha riferito che al momento «il Consiglio di sicurezza non è in grado di esprimere un'opinione sul conflitto». Usa e Gran Bretagna e altri Paesi non hanno votato un documento in cui si chiedeva a entrambe le parti del conflitto di «rinunciare all'uso della forza». L'ambasciatore russo ha commento che la posizione occidentale è «un grave errore di giudizio». L'Unione europea ha chiesto la cessazione immediata delle ostilità. L'Ocse manderà immediatamente in Georgia il suo inviato speciale. Il presidente georgiano Saakashvili ha parlato per telefono con il segretario di Stato Usa Condoleezza Rice, con il segretario della Nato Jaap de Hoop Scheffer. A Tbilisi sono attesi nelle prossime ore i ministri degli Esteri di Svezia e Lituania. L'Unità di cisi della Farnesina, in coordinamento con l'ambasciata italiana a Tbilisi, si è subito attivata per assicurare i contatti con i circa 120 italiani presenti in Georgia..

    ECONOMIA - La Borsa russa ha subito pesanti ribassi (6%) e il rublo ha perso l'uno per cento a causa dell'attacco georgiano in Ossezia del sud. «C'è il rischio di una vendita in massa delle azioni sul mercato russo», ha commentato un analista del mercato. Un milione di barili di petrolio al giorno diretti verso occidente sono messi a rischio dal conflitto. L'oleodotto Baku-Ceyhan in funzione da oltre un anno attraversa per 249 chilometri la Georgia ed è l'unico a evitare Iran e Russia per fornire Stati Uniti ed Europa. In Turchia la scorsa settimana un attentato a opera dei curdi del Pkk ha provocato un incendio e l'interruzione del flusso e non sarà ripristinato prima di dieci giorni.

    http://www.corriere.it/esteri/08_ago...4f02aabc.shtml

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,462
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In sostanza, per riassumere:
    1 da 15 anni una regione della georgia è di fatto indipendente come stato fantoccio della russia
    2 la georgia manda l'esercito in una PROPRIA REGIONE da anni occupata
    3 i russi si incazzano e bombardano la georgia

    Due considerazioni:
    1. gli americani hanno ripreso a fare guerre regionali per rompeere i coglioni alla russia?
    2. per i russi accettare ke l'ossezia ritorni ad essere completamente georgiana significa accettare che ogni altro stato fantoccio torni ad essere del legittimo stato... allo stesso tempo se l'ossezia deve essere indipendente perchè non dovrebbe esserlo anche la cecenia? Diciamo che gli americani provano a mettere in corto circuito e in contraddizione i russi, che stanno tornando a fare una poltiica di potenza in mezzo all'asia da quando sono tornati a crescere economicamente
    3. è inequivocaibile che le repubblcihe fantocccio siano una mega vergogna, di solito create in territori in cui si è insediata popolazione russa durante gli anni del regime comunista

  4. #4
    Nessun vincitore crede al caso
    Data Registrazione
    12 Apr 2006
    Località
    Maiori forsan cum timore sententiam in me fertis quam ego accipiam
    Messaggi
    2,278
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico1987 Visualizza Messaggio
    repubblcihe fantocccio

  5. #5
    Comunista democratico
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo (Gramsci)
    Messaggi
    5,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico1987 Visualizza Messaggio
    In sostanza, per riassumere:
    1 da 15 anni una regione della georgia è di fatto indipendente come stato fantoccio della russia
    2 la georgia manda l'esercito in una PROPRIA REGIONE da anni occupata
    3 i russi si incazzano e bombardano la georgia

    Due considerazioni:
    1. gli americani hanno ripreso a fare guerre regionali per rompeere i coglioni alla russia?
    2. per i russi accettare ke l'ossezia ritorni ad essere completamente georgiana significa accettare che ogni altro stato fantoccio torni ad essere del legittimo stato... allo stesso tempo se l'ossezia deve essere indipendente perchè non dovrebbe esserlo anche la cecenia? Diciamo che gli americani provano a mettere in corto circuito e in contraddizione i russi, che stanno tornando a fare una poltiica di potenza in mezzo all'asia da quando sono tornati a crescere economicamente
    3. è inequivocaibile che le repubblcihe fantocccio siano una mega vergogna, di solito create in territori in cui si è insediata popolazione russa durante gli anni del regime comunista
    Senti un po, amico degli imperialisti di Guantanamo, spiegami: la Gerogia può staccarsi dall'Urss, com'è avvenuto senza colpo ferire, mentre l'Ossezia non può far elo stesso con la Georgia? Come mai sempre due pesi e due misure? Per fortuna i pesi, a quelli come te, in Georgia i russi gliegli posano sulla testa.
    Non passere mai, imperialisti decadenti.
    Myrddin

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    26 Jul 2003
    Messaggi
    1,433
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    o più semplicemente è ora suonata di iniziare la deamericanizzazione dell'area, soprattutto in prossimità di gasdotti.

    fantoccio è il governo che piega gli interessi della propria area geopolitica alle ingerenze di potenze altre.
    è più fantoccio saakashvili che vuole costruire basi nato in est-europa o una regione della georgia che si ribella?

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,462
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io credo che le colpe siano sia dei russi che degli americani... Non so come si possa definire un imperialista colui che sostiene "gli americani hanno ripreso a fare guerre regionali per rompeere i coglioni alla russia?".

    Sostengo che la georgia starebbe meglio senza ne americani ne russi e poi facevo considerazioni geopolitiche che speravo fossero percepite come neutre.

    vabbè scusate non posterò piu', qui da voi bisogna essere partigiani russi anche quando è diventata un'oligarchia capitalista.

  8. #8
    Comunista democratico
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo (Gramsci)
    Messaggi
    5,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dadodidi Visualizza Messaggio
    o più semplicemente è ora suonata di iniziare la deamericanizzazione dell'area, soprattutto in prossimità di gasdotti.

    fantoccio è il governo che piega gli interessi della propria area geopolitica alle ingerenze di potenze altre.
    è più fantoccio saakashvili che vuole costruire basi nato in est-europa o una regione della georgia che si ribella?
    Non so, che gli osseti sono russi e di cultrua russa, e non vogliono il governo georgiano. Come i georgiani si sono resi autonomi dall'Urss, gli osseti hanno lo stesso diritto.
    Myrddin

  9. #9
    Comunista democratico
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo (Gramsci)
    Messaggi
    5,720
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Enrico1987 Visualizza Messaggio
    Io credo che le colpe siano sia dei russi che degli americani... Non so come si possa definire un imperialista colui che sostiene "gli americani hanno ripreso a fare guerre regionali per rompeere i coglioni alla russia?".

    Sostengo che la georgia starebbe meglio senza ne americani ne russi e poi facevo considerazioni geopolitiche che speravo fossero percepite come neutre.

    vabbè scusate non posterò piu', qui da voi bisogna essere partigiani russi anche quando è diventata un'oligarchia capitalista.
    Tu si invece che sei un autentico marxista vero?
    Myrddin

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,462
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Myrddin-Merlino Visualizza Messaggio
    Tu si invece che sei un autentico marxista vero?
    ma figurati se sono marxista. non mi pare xo ke lo siano ne stati uniti, ne russia, ne ossezia, ne georgia...

    un essere umano è degno di fare un'analisi geopolitica o gli è vietato se non è marxista?

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ossezia del Sud, partiti filo-russi vincono elezioni
    Di Santa Teppa nel forum Politica Estera
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 03-06-09, 01:18
  2. Georgia, russi sparano sul convoglio di Saakashvili e Kaczynski
    Di Abbott (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 27-11-08, 12:11
  3. 1000 i russi sotto i missili di Saakashvili
    Di Ormriauga nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-09-08, 01:10
  4. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-09-08, 15:12
  5. Mozione di solidarietà ai Russi dell'Ossezia Meridionale
    Di MightyMax nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 30-08-08, 15:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226