User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16
  1. #1
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il Friuli è assistito come le regioni meridionali

    Si sente spesso dire che il nord est sarebbe una regione tra quelle più sviluppate d'Europa se fosse autonomo.
    E' una balla colossale, non solo smentita dai dati riportati dal sole 24 ore che testimoniano come il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige ricevano dallo stato centrale più di quanto producano (Trovati, Federalismo, solo sette regioni <<autosufficienti>> Il Sole 24 ore, 4 agosto 2008 http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...lesView=Libero)

    Ma anche i dati ufficiali, forniti dal Dipartimento per le Politiche di Sviluppo (con particolare riferimento alla tavola 1.1 indicatori socio economici pag. 1 -): "Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Direzione Centrale Relazioni Internazionali, Comunitarie e Autonomie Locali.
    Obiettivo competitività regionale e occupazione
    Programma operativo regionale FESR - 2007- 2013 Ottobre 2007"
    http://www.dps.tesoro.it/documentazi...SR_SFC2007.pdf

    Le Marche sono messe meglio di noi.

    Quindi, al pari del meridione, se divenissimo indipendenti staremmo peggio, perchè siamo assistiti dallo stato.

    Tra l'altro non capisco da dove i giornalisti che lavorano al "Triestervnet.eu"
    abbiano reperito i dati per riportare una notizia che smentisce quanto riportato dal sole 24 ore - citando come fonte la stessa testata- ("Rapporto tasse/spesa pubblica: Fvg tra le regioni più virtuose", link: http://trieste.rvnet.eu/2008/08/05/r...-piu-virtuose/ )


    Conclusioni:
    1) è falso che il nord est sia una regione sviluppata (svilupparsi coi soldi altrui è facile);
    2) non possiamo dare lezioni sul lavoro ai meridionali (detto da Friulano);
    3) chiaro che i meridionali li voglio lontani da casa mia (per la cultura mafiosa e violenta che si portano dietro):
    4) rendiamoci conto che, purtroppo, a forza di confrontarci con i meridionali li stiamo raggiungendo in una gara al ribasso.
    Cerchiamo di reagire, avendo come modello le 7 regioni virtuose (comprese Lazio e Marche).
    Che vergogna, che disonore per dei Celto- Longobardi.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    gentiluomo di campagna
    Data Registrazione
    09 Apr 2009
    Località
    Marche galliche.
    Messaggi
    3,983
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    [...]
    Cerchiamo di reagire, avendo come modello le 7 regioni virtuose (comprese Lazio e Marche).
    Che vergogna, che disonore per dei Celto- Longobardi.

    L'unico aspetta che lega le Marche al Lazio sono gli anni bui della dominazione del Papato. Per il resto, le Marche sono una Regione che lavora, produce e ..... non protesta. Come il resto del Nord, peraltro. La ricchezza delle Marche è frutto esclusivamente del nostro lavoro, delle nostre imprese, della nostra gente. Nel lazio invece, il risultato economico è frutto del parassitismo del pubblico impiego e del fatto che molte grandi imprese, Enel ed ENI su tutte, hanno sede a Roma: In mancanza di questo, il Lazio, sarebbe al pari delle altre regioni centromeridionali.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,775
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da el cuntadin Visualizza Messaggio
    L'unico aspetta che lega le Marche al Lazio sono gli anni bui della dominazione del Papato. Per il resto, le Marche sono una Regione che lavora, produce e ..... non protesta. Come il resto del Nord, peraltro. La ricchezza delle Marche è frutto esclusivamente del nostro lavoro, delle nostre imprese, della nostra gente. Nel lazio invece, il risultato economico è frutto del parassitismo del pubblico impiego e del fatto che molte grandi imprese, Enel ed ENI su tutte, hanno sede a Roma: In mancanza di questo, il Lazio, sarebbe al pari delle altre regioni centromeridionali.
    Senz'altro, tra l'altro non mi pare che il nord abbia mai dovuto ripianare un solo debito delle Marche, mentre nel Lazio è un continuo: 10 miliardi di euro per il loro deficit sanità, 500 milioni di euro per i debiti di roma, solo negli ultimi 5-6 anni, e il Lazio sarebbe una regione virtuosa?
    A ciò aggiungiamo i miliardi su miliardi spesi per tenere a galla la "Fiat del lazio", alitaglia, i finanziamenti per roma capitale.....per favore, per favore, per favore....

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,775
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Si sente spesso dire che il nord est sarebbe una regione tra quelle più sviluppate d'Europa se fosse autonomo.
    E' una balla colossale, non solo smentita dai dati riportati dal sole 24 ore che testimoniano come il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige ricevano dallo stato centrale più di quanto producano (Trovati, Federalismo, solo sette regioni <<autosufficienti>> Il Sole 24 ore, 4 agosto 2008 http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...lesView=Libero)

    Ma anche i dati ufficiali, forniti dal Dipartimento per le Politiche di Sviluppo (con particolare riferimento alla tavola 1.1 indicatori socio economici pag. 1 -): "Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Direzione Centrale Relazioni Internazionali, Comunitarie e Autonomie Locali.
    Obiettivo competitività regionale e occupazione
    Programma operativo regionale FESR - 2007- 2013 Ottobre 2007"
    http://www.dps.tesoro.it/documentazi...SR_SFC2007.pdf

    Le Marche sono messe meglio di noi.

    Quindi, al pari del meridione, se divenissimo indipendenti staremmo peggio, perchè siamo assistiti dallo stato.

    Tra l'altro non capisco da dove i giornalisti che lavorano al "Triestervnet.eu"
    abbiano reperito i dati per riportare una notizia che smentisce quanto riportato dal sole 24 ore - citando come fonte la stessa testata- ("Rapporto tasse/spesa pubblica: Fvg tra le regioni più virtuose", link: http://trieste.rvnet.eu/2008/08/05/r...-piu-virtuose/ )


    Conclusioni:
    1) è falso che il nord est sia una regione sviluppata (svilupparsi coi soldi altrui è facile);
    2) non possiamo dare lezioni sul lavoro ai meridionali (detto da Friulano);
    3) chiaro che i meridionali li voglio lontani da casa mia (per la cultura mafiosa e violenta che si portano dietro):
    4) rendiamoci conto che, purtroppo, a forza di confrontarci con i meridionali li stiamo raggiungendo in una gara al ribasso.
    Cerchiamo di reagire, avendo come modello le 7 regioni virtuose (comprese Lazio e Marche).
    Che vergogna, che disonore per dei Celto- Longobardi.
    Ho letto altri articoli e statistiche, secondo le quali il Friuli-Venezia Giulia invece, nonostante lo statuto autonomo, versa comunque allo stato itagliano più di quanto riceve (unica tra tutte le regioni a statuto speciale)...certi dati vanno presi con le molle.
    Certo è che il Friuli soprattutto ha svariate industrie produttive, e che ogni paragone con una regione realmente assistita come il Lazio o come addirittura il sud non mi pare calzante

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Apr 2006
    Località
    Parma - " 'me ela, sior Frarén, che so' fiö al va in gir in machina e lù inveci in biciclèta?!" - "Parché me fiö l'e fiö d'un sior e mi a son fiö d'un povret".
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Conclusioni:
    1) è falso che il nord est sia una regione sviluppata (svilupparsi coi soldi altrui è facile);
    2) non possiamo dare lezioni sul lavoro ai meridionali (detto da Friulano);
    3) chiaro che i meridionali li voglio lontani da casa mia (per la cultura mafiosa e violenta che si portano dietro):
    4) rendiamoci conto che, purtroppo, a forza di confrontarci con i meridionali li stiamo raggiungendo in una gara al ribasso.
    Cerchiamo di reagire, avendo come modello le 7 regioni virtuose (comprese Lazio e Marche).
    Che vergogna, che disonore per dei Celto- Longobardi.
    Sarà, ma io preferisco 100 volte il nordest al Lazio...non sono certo un esperto di economia, ma non so come sarebbe messa quella regione se roma non fosse capitale!
    Senza considerare poi la mentalità e la cultura di un friulano a confronto con quella di un romano...

  6. #6
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Spero proprio tu abbia ragione. Non siamo al disastro del meridione, ma anche socialmente, vivendoci, ho la percezione di una regione che si sta, in parte, chiudendo e incattivendo e lavorando meno. Poi ogni critica è consentita.
    Processo che in parte avviene anche in Veneto (che è però più produttivo, storicamente).
    Secondo me, detto onestamente, dobbiamo protestare meno e produrre di più.
    Anche per aver lavorato con extracomunitari (sudamericani) e con dei napoletani.
    Le Marche le conosco poco (ma non posso che dirne bene - soprattutto dei Marchigiani-) altrettanto per i romagnoli (gli emiliani non li ho frequentati).
    Il Friuli si sta chiudendo nello stereotipo della regione che ha la cultura del lavoro, fatto vero, fino ad alcune generazioni fa. Adesso le cose stanno cambiando.
    Sono stato a Roma diverse volte (aggiornamento professionale) e a Milano, per lavoro, fanno molti più scontrini fiscali a Roma che a Milano.
    Sempre detto come sensazione: il Lombardo (e anche il Veneto) vedono il lavoro quasi come una gara (una sorta di competizione). Il Marchigiano lavora tanto ma non lo vede come obbligo o gara semplicemente come parte della vita.
    C'è un rapporto migliore, più tranquillo, col lavoro.
    Non mi piacciono quelli che dicono "ho lavorato sempre" (la percepisco come una lamentela).
    Preferisco quello che lavora sempre ed è contento.
    E, sulla base della sensazione e dell'esperienza, probabilmente, se ne trovano non tantissimi in Padania (soprattutto nell'ultima generazione).
    La mia sensazione è quella di persone che, in fondo, sono incazzate e stressate per il fatto di dover lavorare, sono fuori ritmo.

  7. #7
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis Visualizza Messaggio
    Senz'altro, tra l'altro non mi pare che il nord abbia mai dovuto ripianare un solo debito delle Marche, mentre nel Lazio è un continuo: 10 miliardi di euro per il loro deficit sanità, 500 milioni di euro per i debiti di roma, solo negli ultimi 5-6 anni, e il Lazio sarebbe una regione virtuosa?
    A ciò aggiungiamo i miliardi su miliardi spesi per tenere a galla la "Fiat del lazio", alitaglia, i finanziamenti per roma capitale.....per favore, per favore, per favore....

    Ci tengo a far notare che perfino alla Liguria, regione con tutti i problemi sanitari dovuti ad una popolazione anziana, il "privilegio" di vedersi ripianati i conti della sanità dallo stato non è stato concesso. Attualmente siamo la regione italiana con le addizizonali irpef regionali più alte. Il Lazio invece...

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Jul 2005
    Messaggi
    382
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il Friuli è svantaggiato nel rapporto soldi ricevuti, soldi versati allo stato, abbiamo riportato i dati un bel po' di volte. per lo meno questo è stato il trend degli ultimi anni (come attesta questo articolo datato 2005:http://www.benedettodellavedova.com/...ve/000678.html), non ho idea se sia cambiato di recente.

  9. #9
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da pavel_ivanovic Visualizza Messaggio
    Il Friuli è svantaggiato nel rapporto soldi ricevuti, soldi versati allo stato, abbiamo riportato i dati un bel po' di volte. per lo meno questo è stato il trend degli ultimi anni (come attesta questo articolo datato 2005:http://www.benedettodellavedova.com/...ve/000678.html), non ho idea se sia cambiato di recente.
    E' un commento che riporta uno studio della CGIA di Mestre, riportato sul Gazzettino (ovvero: Tizio mi ha detto che Caio gli ha detto che Sempronio gli ha detto che Antonio gli ha detto che il Friuli è penalizzato).
    Vorrei trovare lo studio (che non si tratti di un'altra svista come quella della testata Triestina).
    Diciamo, inoltre, che tra il sole 24 ore e la CGIA di Mestre conta più il primo.
    Ben vengano le smentite, in ogni caso.
    Però, onestamente, meglio farle con dei dati in originale.
    Non sarebbe stato male che la Regione avesse fornito dati.
    Non è questione di fare il "precisino", e, per un forum, cioè un posto in cui si parla è fin troppo.
    Purtroppo è un modo di fare informazione passato per "climax del professionismo" anche da Trvaglio che, spesso, cita articoli di giornali (es: "Repubblica riporta che Tizio è indagato"). Questo modo di fornire dati è assolutamente non professionale.
    Se io scrivo: l'organizzazione mondiale della sanità consiglia di consumare almeno 400 g di prodotti vegetali (frutta e/o verdura) al giorno (FAO/WHO Fruit and Vegetables for Health, Report of a Joint FAO/WHO Workshop, 1-3 September 2004, Kobe. Japan http://www.who.int/dietphysicalactiv...les_report.pdf )
    Fornisco una informazione professionale in quanto:
    1) attendibile (fonte di elevata qualifica, informazione non datata - non più vecchia di 5 anni);
    2) verificabile e quindi criticabile.

    Se invece avessi scritto: il tal giornale riporta che l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda il consumo di 400 g di frutta al giorno l'informazione, seppur vera, non sarebbe stata considerata attendibile (e io avrei agito in modo non professionale) in quanto nessun giornale è affidabile (con l'esclusione delle riviste scientifiche) in merito a notizie scientifiche.
    E' chiaro che, richiede molto meno lavoro, "citare i citatori" rispetto all'originale (spesso scritto in inglese, ecc.). Allo stesso modo richiede molto meno lavoro citare il giornale che cita una sentenza piuttosto che andare a reperire la sentenza (e leggersela).
    Ci sono delle regole quando si forniscono dati che qualificano il lavoro, se i dati derivano da "citazione di citatori" il lavoro è ritenuto non attendibile.
    Purtroppo, in italia, siamo arrivati a un livello talmente basso, nell'informazione (ma non solo) che il citatore di citatori pare un superprofessionista.
    In tutto il resto del mondo sviluppato una simile persona sarebbe considerata assolutamente non affidabile.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Apr 2006
    Località
    Parma - " 'me ela, sior Frarén, che so' fiö al va in gir in machina e lù inveci in biciclèta?!" - "Parché me fiö l'e fiö d'un sior e mi a son fiö d'un povret".
    Messaggi
    508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Spero proprio tu abbia ragione. Non siamo al disastro del meridione
    Ma ci mancherebbe...sono due situazioni neppure lontanamente confrontabili.

    Che ci sia spesso una generale insofferenza verso il lavoro è vero, specie nelle nuove generazioni. Ma non c'è solo in Friuli, c'è in Emilia, c'è in Lombardia, ecc, deriva dal fatto che le vecchie generazioni hanno tirato la carretta e quelle attuali hanno pensato più a godere i frutti dei padri e dei nonni piuttosto che a continuare a tirarla. E non dimentichiamoci la mentalità meridionale che via via si è inserita nella mentalità padana, contagiando soprattutto le nuove generazioni.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 03-03-13, 11:39
  2. esportazioni: buona performance delle regioni meridionali
    Di uqbar nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-12-11, 16:53
  3. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 27-02-08, 17:41
  4. Friuli / Cacciati di casa perchè meridionali!
    Di Felsineo nel forum Padania!
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 29-09-06, 03:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226