User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Meda sabios paris
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    5,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Soru a Galan: obiettivo la piena Autonomia

    Soru replica a Galan: «Non vogliamo aiuti, ma maggiori responsabilità»

    CAGLIARI. «La Regione si è già presa la responsabilità di sanità e trasporti. Siamo disposti ad assumerci responsabilità anche maggiori. E miriamo a raggiungere in un lasso di tempo ragionevolmente breve la totale autonomia finanziaria. E con questa conquistare sempre maggiori spazi di reale indipendenza nella programmazione e gestione di tutto quello che ci riguarda». Parola del governatore Renato Soru. Che interrompe per un pomeriggio le sue vacanze lampo e decide di dire la sua sul tormentone estivo del federalismo fiscale e delle regioni a Statuto speciale.

    A scatenare la polemica le esternazioni del ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, che da Cortina dichiara: «Le ragioni storiche dell’autonomia sono finite. Nessuna Regione può essere più speciale di altre». A gettare benzina sul fuoco poi il governatore del Veneto Giancarlo Galan che sulle pagine del Corriere definisce la Sicilia e la Sardegna un peso per l’Italia e dice: «È incredibile che questi alzino la voce per chiedere più soldi. Fanno ridere certe pretese. L’unica Regione che si salva è il Trentino Alto Adige che perlomeno ha ragioni storiche per giustificare il suo Statuto (Ma lo sa Galan che il Sardo è una Lingua e la Sardegna non è italia?) e i soldi li spende bene». Soru sornione incassa e replica, attento a non nominare mai il suo collega Galan, e liquidando la battuta di Brunetta con un: «Abbiamo chiarito con una telefonata. Non parlava di noi».

    Anche perchè sull’argomento il ministro con cui trattare è un altro, quello della semplificazione normativa Roberto Calderoli. Che ha ancora ben chiaro in mente il putiferio che nella sua passata esperienza da ministro delle riforme istituzionali dovette affrontare quando si tentò di mettere mano alle «speciali». Calderoli e Soru si sono incontrati a Roma. E lì Soru ha ricevuto le rassicurazioni che cercava: «Calderoli - racconta Soru - ci ha comunicato che il Governo accoglie il testo concordato dalle Regioni a Statuto speciale e fa salve le prerogative delle autonomie, di statuti vigenti e le norme di attuazione. Eventualmente le regioni autonome daranno un contributo alla solidarietà e al federalismo fiscale attraverso gli oneri definiti con le norme di attuazione».

    Come dire, la specialità non si discute, il sistema per concorrere alla perequazione si troverà. E il presidente non si ferma qui: «Concordiamo sul fatto - spiega - che le Regioni in un lasso di tempo adeguato debbano prendersi la responsabilità di raggiungere l’autonomia finanziaria, di non avere aiuti esterni, di reggersi sulle proprie gambe. Non di meno lo Stato deve farsi carico di colmare il ritardo di sviluppo. E non lo deve fare con contributi a fondo perduto - continua Soru - ma dando alle Regioni la capacità di imporre tributi propri e di ricorrere alla fiscalità di vantaggio, in modo da poter avere un regime fiscale attrattivo di nuove imprenditori (e non prenditori), mettendo anche la Sardegna in condizione di competere con le altre Regioni del Nord e della nuova Europa dell’allargamento».

    «Puntiamo all’economia e a vivere del nostro - conclude Soru - ci interessa prenderci in carico l’Anas, la continuità territoriale marittima con le isole minori e il continente. Ci interessa essere competitivi. Continuare con il risanamento della pubblica amministrazione, per renderla meno onerosa e più efficiente. Puntiamo a essere autonomi e indipendenti. E siamo sicuri che in un lasso di tempo relativamente breve non solo non avremo più bisogno dell’aiuto di nessuno. Ma potremo essere noi ad aiutare gli altri».


    P.S. Ma Piena Autonomia vuol dire Indipendenza?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,966
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    sia chiara una cosa: lo stato non può stabilire che una regione possa avere una pressione fiscale minore di un'altra per legge (magari stabilendo anche che quella stessa regione possa ricevere la perequazione da parte delle altre regioni sottoposte ad una pressione fiscale maggiore)...può e deve concedere a tutte le regioni indistintamente, Lombardia Veneto e Piemonte comprese, la possibilità di avere una propria capacità impositiva, decisa discrezionalmente dalla regione stessa .

    Non so perchè, ma dal discorso di Soru mi è parso che abbia in mente un altro disegno per quanto concerne la fiscalità di vantaggio

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    27 May 2008
    Messaggi
    642
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kornus Visualizza Messaggio
    Soru replica a Galan: «Non vogliamo aiuti, ma maggiori responsabilità»

    CAGLIARI. «La Regione si è già presa la responsabilità di sanità e trasporti. Siamo disposti ad assumerci responsabilità anche maggiori. E miriamo a raggiungere in un lasso di tempo ragionevolmente breve la totale autonomia finanziaria. E con questa conquistare sempre maggiori spazi di reale indipendenza nella programmazione e gestione di tutto quello che ci riguarda». Parola del governatore Renato Soru. Che interrompe per un pomeriggio le sue vacanze lampo e decide di dire la sua sul tormentone estivo del federalismo fiscale e delle regioni a Statuto speciale.

    A scatenare la polemica le esternazioni del ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, che da Cortina dichiara: «Le ragioni storiche dell’autonomia sono finite. Nessuna Regione può essere più speciale di altre». A gettare benzina sul fuoco poi il governatore del Veneto Giancarlo Galan che sulle pagine del Corriere definisce la Sicilia e la Sardegna un peso per l’Italia e dice: «È incredibile che questi alzino la voce per chiedere più soldi. Fanno ridere certe pretese. L’unica Regione che si salva è il Trentino Alto Adige che perlomeno ha ragioni storiche per giustificare il suo Statuto (Ma lo sa Galan che il Sardo è una Lingua e la Sardegna non è italia?) e i soldi li spende bene». Soru sornione incassa e replica, attento a non nominare mai il suo collega Galan, e liquidando la battuta di Brunetta con un: «Abbiamo chiarito con una telefonata. Non parlava di noi».

    Anche perchè sull’argomento il ministro con cui trattare è un altro, quello della semplificazione normativa Roberto Calderoli. Che ha ancora ben chiaro in mente il putiferio che nella sua passata esperienza da ministro delle riforme istituzionali dovette affrontare quando si tentò di mettere mano alle «speciali». Calderoli e Soru si sono incontrati a Roma. E lì Soru ha ricevuto le rassicurazioni che cercava: «Calderoli - racconta Soru - ci ha comunicato che il Governo accoglie il testo concordato dalle Regioni a Statuto speciale e fa salve le prerogative delle autonomie, di statuti vigenti e le norme di attuazione. Eventualmente le regioni autonome daranno un contributo alla solidarietà e al federalismo fiscale attraverso gli oneri definiti con le norme di attuazione».

    Come dire, la specialità non si discute, il sistema per concorrere alla perequazione si troverà. E il presidente non si ferma qui: «Concordiamo sul fatto - spiega - che le Regioni in un lasso di tempo adeguato debbano prendersi la responsabilità di raggiungere l’autonomia finanziaria, di non avere aiuti esterni, di reggersi sulle proprie gambe. Non di meno lo Stato deve farsi carico di colmare il ritardo di sviluppo. E non lo deve fare con contributi a fondo perduto - continua Soru - ma dando alle Regioni la capacità di imporre tributi propri e di ricorrere alla fiscalità di vantaggio, in modo da poter avere un regime fiscale attrattivo di nuove imprenditori (e non prenditori), mettendo anche la Sardegna in condizione di competere con le altre Regioni del Nord e della nuova Europa dell’allargamento».

    «Puntiamo all’economia e a vivere del nostro - conclude Soru - ci interessa prenderci in carico l’Anas, la continuità territoriale marittima con le isole minori e il continente. Ci interessa essere competitivi. Continuare con il risanamento della pubblica amministrazione, per renderla meno onerosa e più efficiente. Puntiamo a essere autonomi e indipendenti. E siamo sicuri che in un lasso di tempo relativamente breve non solo non avremo più bisogno dell’aiuto di nessuno. Ma potremo essere noi ad aiutare gli altri».


    P.S. Ma Piena Autonomia vuol dire Indipendenza?
    Kornus, quasi tutti i dialetti sono lingue ben distinte dall'italiano (cioè il fiorentino),per tutti i linguisti (e chi ha frequentato corsi di linguistica all'università lo sa bene) soprattutto il sardo e quelli del nord che sono di un gruppo diverso dall'italiano standard. Secondo me per come è stata fatta l'italia l'unica vera specificità ce l'aveva il sud-tirolo abitato da una popolazione germanofona, strappata alla madre patria austriaca e che mai era stata italiana, neanche di striscio..secondo me non è questione di regioni a statuto speciale che a parte il sud tirolo non hanno davvero più senso, quanto quello di autonomia per TUTTI i popoli della penisola che lo vogliono.
    In quanto a Galan è un italianista mascherato da veneto, un finto autonomista che per l'identità della sua regione non ha MAI fatto niente e che propone un pdl veneto (o meglio una succursale in terra veneta del pdl itagliano) che serve solo a riprendersi i voti finiti alla Lega.

  4. #4
    Meda sabios paris
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    5,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stefano_splind Visualizza Messaggio
    Kornus, quasi tutti i dialetti sono lingue ben distinte dall'italiano (cioè il fiorentino),per tutti i linguisti (e chi ha frequentato corsi di linguistica all'università lo sa bene) soprattutto il sardo e quelli del nord che sono di un gruppo diverso dall'italiano standard. Secondo me per come è stata fatta l'italia l'unica vera specificità ce l'aveva il sud-tirolo abitato da una popolazione germanofona, strappata alla madre patria austriaca e che mai era stata italiana, neanche di striscio..secondo me non è questione di regioni a statuto speciale che a parte il sud tirolo non hanno davvero più senso, quanto quello di autonomia per TUTTI i popoli della penisola che lo vogliono.
    In quanto a Galan è un italianista mascherato da veneto, un finto autonomista che per l'identità della sua regione non ha MAI fatto niente e che propone un pdl veneto (o meglio una succursale in terra veneta del pdl itagliano) che serve solo a riprendersi i voti finiti alla Lega.
    Il Sud Tirolo magari, ma non il Trentino che più o meno, se escludiamo i Ladini, è Veneto....
    La specificità della Sardegna è pari a quella Sudtirolese in quanto Isola, niente a che vedere etnicamente e storicamente con la Penisola (ne Nord, ne Sud) e con una Lingua Neolatina che non ha nessun legame coi dialetti settentrionali o meridionali. Per cui o l'italia tiene queste parti di territorio e per questo paghi oppure ci rinunci e il Sud Tirolo passi all'Austria e la Sardegna diventi Stato Indipendente!

    Il merito di Galan è comunque quello di aver evidenziato le contraddizioni delle Autonomie e degli Autonomismi, compromessi imposti a Popoli che invece dovrebbero essere Indipendenti!
    A me se aboliscono la Regione Autonoma della Sardegna non può che far piacere in quanto questo causerà finalmente una reazione Indipendentista diffusa in tutta l'Isola con sviluppi interessanti sotto tutti i punti di vista....

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 May 2008
    Messaggi
    141
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kornus Visualizza Messaggio
    Il Sud Tirolo magari, ma non il Trentino che più o meno, se escludiamo i Ladini, è Veneto....
    La specificità della Sardegna è pari a quella Sudtirolese in quanto Isola, niente a che vedere etnicamente e storicamente con la Penisola (ne Nord, ne Sud) e con una Lingua Neolatina che non ha nessun legame coi dialetti settentrionali o meridionali. Per cui o l'italia tiene queste parti di territorio e per questo paghi oppure ci rinunci e il Sud Tirolo passi all'Austria e la Sardegna diventi Stato Indipendente!

    Il merito di Galan è comunque quello di aver evidenziato le contraddizioni delle Autonomie e degli Autonomismi, compromessi imposti a Popoli che invece dovrebbero essere Indipendenti!
    A me se aboliscono la Regione Autonoma della Sardegna non può che far piacere in quanto questo causerà finalmente una reazione Indipendentista diffusa in tutta l'Isola con sviluppi interessanti sotto tutti i punti di vista....
    concordo appieno, Brunetta dovrebbe chiedersi piuttosto se il venir meno delle istanze che portarono all'autonomia di alcune regioni non sia proprio per l'effetto dell'autonomia, e che se questa dovesse mancare, forse, tali istanze
    potrebbero ricomparire in maniera inaspettata. Aggiungo chiedendomi se è chiaro per tutti che autonomia significa sì più denaro da spendere, ma anche molti più costi da sostenere, sento spesso parlare dei fondi che ricevono le regioni autonome, senza far rilevare parallelamente che tali regioni devono anche pagarsi cose che alle altre regioni gliele paga lo stato centrale. E in più, se una classe politica è inefficente, incompetente, inetta, hai voglia a dargli più soldi da spendere.

 

 

Discussioni Simili

  1. L’obiettivo è la totale autonomia
    Di Mariano IV (POL) nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 23-08-08, 20:07
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 17:06
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 17:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226