Chi sono i nemici dello stato? Non cercate lontano: siamo noi, i suoi sudditi. Che vi consideriate tali o meno non ha importanza, perché è lo stato ad aver deciso per voi. Se aveste ancora dei dubbi in proposito, questo articolo del Guardian del 2002 dovrebbe servire a dissiparli.

Raccomando soprattuto di prestare particolare attenzione alla chiusura dell'articolo, dove la portavoce del centro di ricerca governativo di Porton Down svela il motivo di queste segrete e ripetute violazioni dei diritti dei sudditi di Sua Maestà Britannica.

“È per proteggerti meglio, nipotina mia.”

___________________________

Milioni di inglesi sottoposti a esperimenti di guerra biologica

Di Antony Barnett


Il Ministero della Difesa ha trasformato vaste aree del paese in un gigantesco laboratorio per effettuare una serie di esperimenti segreti di guerra biologica sul pubblico. Un rapporto del governo appena resa pubblico fornisce per la prima volta una storia ufficiale completa dei test di armi biologiche della Gran Bretagna fra il 1940 ed il 1979.

Molti di questi test hanno coinvolto lo spargimento di prodotti chimici e di microorganismi potenzialmente pericolosi su ampie fasce di popolazione senza che il pubblico ne fosse informato.

Mentre i particolari di alcuni test sono emersi negli ultimi anni, le 60 pagine del rapporto rivelano nuove informazioni su più di 100 esperimenti segreti.

Il rapporto rivela che il personale militare era stato istruito a dire ad eventuali “investigatori curiosi” che i test facevano parte dei progetti di ricerca meteorologica e sull'inquinamento atmosferico.

I test, eseguiti dagli scienziati del governo a Porton Down, erano progettati per aiutare il Ministero della Difesa a valutare la vulnerabilità della Gran Bretagna nel caso che i Russi avessero sparso nubi di germi mortali sul paese.

Nella maggior parte dei casi, i test non hanno usato le armi biologiche ma alternative che gli scienziati ritenevano potessero imitare la guerra biologica e che il Ministero della Difesa sostenevano essere inoffensive. Ma diverse famiglie in determinate zone del paese che hanno bambini con difetti di nascita stanno richiedendo un'inchiesta pubblica.

Un capitolo del rapporto, “I Test delle Particelle Fluorescenti,” rivela come fra il 1955 ed il 1963 degli aerei volarono dal nord-est dell'Inghilterra alla punta della Cornovaglia lungo le coste del sud e dell'ovest, spargendo grandi quantità di solfuro di zinco e cadmio sulla popolazione. Le sostanze chimiche andarono alla deriva per miglia verso l'interno, e la diffusione venne controllata per mezzo della fluorescenza. In un altro test con il solfuro di cadmio e zinco, un generatore fu rimorchiato lungo una strada vicino a Frome nel Somerset da dove spruzzò il prodotto chimico per un'ora.

Anche se il governo ha insistito che il prodotto chimico è sicuro, il cadmio è riconosciuto come una causa del cancro polmonare e durante la seconda guerra mondiale era considerato dagli alleati come arma chimica.

In un altro capitolo, “Test di Copertura di Ampie Aree,” il Ministero della Difesa descrive come fra il 1961 ed il 1968 più di un milione di persone lungo la costa sud dell'Inghilterra, da Torquay a New Forest, vennero esposti a batteri comprendenti l'E.coli ed il bacillo globigii, che imita l'antrace. Questi rilasci furono eseguiti da una nave militare, la Icewhale, ancorata al largo del litorale del Dorset, che spruzzò i microrganismi in un raggio da cinque a dieci miglia.

Il rapporto inoltre rivela i particolari dei test DICE nel Dorset del sud fra il 1971 ed il 1975. Questi coinvolgevano scienziati militari britannici e degli Stati Uniti, che spruzzarono nell'aria enormi quantità di batteri serratia marcescens, con un simulante dell'antrace e fenolo.

Simili batteri furono rilasciati nei “Test di Sabotaggio” fra il 1952 ed il 1964. Questi erano test per determinare la vulnerabilità all'attacco di grandi palazzi governativi e del trasporto pubblico. Nel 1956 batteri furono liberati nella metropolitana di Londra all'ora di pranzo seguendo la Northern Line tra Colliers Wood e Tooting Broadway. I risultati indicano che l'organismo si sparse per circa 10 miglia. Simili prove sono state eseguite nei tunnel che passano sotto i palazzi del governo a Whitehall.

Gli esperimenti eseguiti fra il 1964 ed il 1973 prevedeva l'utilizzo di germi attaccati a fili di tele di ragno in scatole per provare come i germi sarebbero sopravvissuti in ambienti differenti. Queste prove furono effettuate in una dozzina di località in tutto il paese, compreso il West End di Londra, Southampton e Swindon. Il rapporto inoltre dà i particolari di più di una dozzina di test minori in loco fra il 1968 ed il 1977.

Negli ultimi anni, il Ministero della Difesa ha incaricato due scienziati di esaminare la sicurezza di questi test. Entrambi hanno segnalato che non c'era rischio per la sanità pubblica, anche se è stato suggerito che gli anziani o le persone che soffrono di malattie respiranti possono essere danneggiati seriamente se inalassero sufficienti quantità di microrganismi.

Tuttavia, alcune famiglie nelle zone che sopportarono l'urto dei test segreti sono convinte che gli esperimenti siano stati la causa dei difetti di nascita, degli handicap fisici e delle difficoltà di apprendimento dei loro bambini.

David Orman, un ufficiale dell'esercito di Bournemouth, sta richiedendo un'inchiesta pubblica. Sua moglie, Janette, è nata a East Lulworth nel Dorset, vicino a dove molti dei test hanno avuto luogo. Ha avuto un aborto, quindi ha dato alla luce ad un figlio con paralisi cerebrale. Tre sorelle di Janette, inoltre, anche loro nate nello stesso paese mentre i test venivano eseguiti, hanno dato alla luce dei bambini con inspiegabili problemi, così come un certo numero di loro vicini.

Il servizio sanitario locale ha negato che ci sia un cluster, ma Orman crede il contrario. Dice: “Sono convinto che qualche cosa di terribile sia accaduto. Il paese era una comunità chiusa ed avere così tanti difetti di nascita in così breve tempo deve essere qualcosa di più di una coincidenza.”

I successivi governi hanno provato a mantenere segreti i particolari dei test di guerra biologica. Mentre i rapporti di un certo numero di test sono emersi nel corso degli anni attraverso l'ufficio del registro pubblico, questo ultimo documento del Ministero della Difesa – che è stato rilasciato dal deputato liberal-democratico Norman Baker – è ad oggi la versione ufficiale più completa delle prove di guerra biologica.

Baker ha detto: “Accolgo favorevolmente il fatto che il governo infine abbia pubblicato queste informazioni, ma la domanda è perché ci abbia messo così tanto. È inaccettabile che il pubblico sia stato trattato come cavie senza la loro conoscenza e voglio essere sicuro che le assicurazioni del Ministero della Difesa per cui i prodotti chimici ed i batteri usati erano sicuri siano vere.”

Il rapporto del Ministero della Difesa segue la storia della ricerca del Regno Unito sulla guerra biologica dalla Seconda Guerra Mondiale quando Porton Down produsse cinque milioni di blocchi di mangime riempiti di spore mortali di antrace da spargere in Germania per ucciderne il bestiame. Inoltre dà i particolari degli infami esperimenti con l'antrace su Gruinard sul litorale scozzese che ha lasciarono l'isola così contaminata da non poter essere abitata fino alla fine degli anni 80.

Il rapporto inoltre conferma l'uso dell'antrace e di altri germi mortali nei test a bordo di navi nei Caraibi ed al largo del litorale scozzese durante gli anni 50. Il documento dichiara: “La tacita approvazione per i test con simulante in cui il pubblico potrebbe essere esposto è stata influenzata fortemente da considerazioni di sicurezza della difesa mirate ovviamente a limitare la conoscenza pubblica. Un corollario importante è stata la necessità di evitare allarme e inquietudine nel pubblico circa la vulnerabilità della popolazione civile agli attacchi di guerra biologica.”

Sue Ellison, portavoce per Porton Down, ha detto: “Le relazioni indipendenti di eminenti scienziati hanno indicato che non ci fu pericolo per la salute pubblica per questi rilasci, che sono stati effettuati per proteggere il pubblico.”

“I risultati di questi test salveranno delle vite, se il paese o le nostre forze armate affronteranno un attacco con armi chimiche e biologiche.”

Alla domanda se tali test vengono ancora eseguiti, ha detto: “Non è nostra politica discutere di ricerche in corso.”

http://gongoro.blogspot.com/2008/08/...llo-stato.html