Il ghiaccio Artico in netto aumento rispetto allo scorso anno: altro che scioglimento totale!

La "strillata" dello scioglimento totale del Polo Nord

di R.Madrigali

Ancora una volta l’allarmismo ingiustificato e la strillata veramente da campagna allarmista del National Geographic veramente azzardata e inconsiderata, ben commentata dal Dr. F.Battaglia nell’articolo del 24 giugno, sta confermando la vera realtà dei fatti.

Oramai è appurato che la propaganda proGW dei seguaci del caldo ad oltranza e catastrofismo estremo è oramai dilagante a tutti i livelli, cercando con ogni mezzo di trovare un annuncio eclatante per impaurire l’opinione pubblica oramai “bersagliata” senza pietà, da vere e proprie “falsità” climatiche.

Da anni mi sto battendo per una giusta e corretta informazione riguardo i cambiamenti climatici sul Pianeta, che non sono assolutamente di origine antropica, ma solo per una normale azione ciclica della grande circolazione generale dell’atmosfera, il cui centro motore è indubbiamente il sole, ma con modalità ben diverse e significate rispetto a quello che si possa immaginare.

Senza ombra di dubbio se non vi fosse il sole, i moti atmosferici verrebbero a mancare in poco più di due mesi, e la nostra stella a noi più vicina, è il combustibile che muove l’ingranaggio della grande circolazione globale, con il trasporto dell’energia alle varie latitudini, per bilanciare l’eccedenza termica fra le alte e le medio-basse latitudini.

Ma ricordiamoci che il sole opera solo l’input “iniziale” di azione al meccanismo meteoclimatico, che poi comunque opera e si compone autonomamente rispetto a quanto si possa credere, senza un rapporto diretto ma indiretto, in un ingranaggio perfetto quanto sofisticato, rappresentato in massima parte dalle onde di Rossby inerziali, che comandano il gioco dei cambiamenti climatici di tutta la superficie del Pianeta.

Una persistenza configurativa rappresenta il "gioco forza" di tutto il sistema meteoclimatico terrestre, che se diventa una perseveranza costante nel tempo, spalanca le "porte" ad un mutamento climatico reale a tutti gli effetti.

Ma torniamo alla “strillata” dello scioglimento quasi totale dei ghiacci artici che secondo il National Geographic doveva palesarsi in questa estate in essere, approfittando di una situazione record di riduzione dei ghiacci avvenuta nella scorsa estate 2007, e smentita come ben rappresentata dalla foto di apertura dell’articolo.

In quella immagine si palesa un aumento del pack artico rispetto al 2007 dove si evidenziava una effettiva intensa riduzione della calotta polare, specie sul Mar Glaciale Artico fra l’Alaska e la Siberia centro-orientale.

Mettendo a confronto le due foto presenti nell'articolo, si evidenzia la reale situazione del pack artico confrontata esattamente al 29 luglio 2007, dove si potrà notare comparata alla foto attuale di apertura, una maggiore estensione dei ghiacci sul Mar Glaciale Artico, che viene ad essere presente fin sulle coste della Siberia e quasi a toccare anche la Punta di Barrow in Alaska, confermando una estensione della calotta Artica superiore a quella dell’anno scorso, smentendo “impietosamente” la strillata ingiustificata della scomparsa quasi totale dei ghiacci artici!!

Ancora una volta la natura sta confermando per chi avesse ancora dei dubbi, come operi “autonomamente” la sua scelta climatica nei riguardi del nostro Pianeta, e di quanto sia importante la persistenza del flusso in quota e la direttrice di spostamento come la pianificazione configurativa delle onde inerziali di Rossby, che possono tranquillamente alterare il clima anche profondamente, “ di ogni angolo del pianeta”.

Concludo il mio editoriale con una affermazione quanto mai azzeccata del Dr. Battaglia sempre sul suo esauriente e perfetto articolo sul tema “scioglimento quasi totale del Polo Nord” (IL Polo Nord? mettiamolo in Albania), dove affermava con ragione dell’intera fiala del veleno fatta cadere a terra, per la logica ambientalista, con la sua affermazione finale “abbiamo solo da aspettare solo 3 mesi, e fra 3 mesi, memoria”……..

siamo oramai vicini alla conclusione della “farsa” e della nuova immancabile strillata sensazionalista…….come sempre la natura riesce a mettere ordine in una perfetta visione della realtà dei fatti, in una giungla di bugie e falsità riguardo la tematica dei mutamenti climatici terrestri.

Roberto Madrigali
Esperto clima e microclima come della grande circolazione generale dell’atmosfera.(Jet Stream)

Ecco le foto citate:









http://www.meteoclima.net/it15/index...tale&Itemid=54