User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    dardaneGirL4life
    Data Registrazione
    19 Jan 2008
    Località
    li' dove fa piu' schifo
    Messaggi
    251
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Gli albanesi in Italia (arbereshe)

    Gli albanesi in italia

    Gli Albanesi, discendenti degli Illiri, sono un popolo sparso in tutto il mondo.
    Sette sono state le immigrazioni in Italia:
    - Prima immigrazione: 1416-1446 – I primi albanesi venuti in Italia furono i soldati al seguito di Demetrio Reres e dei suoi figli Giovanni e Basilio, inviati da Scanderbeg per difendere Alfonso d’Aragona contro il rivale Roberto d’Angiò.
    - Seconda immigrazione: 1459-1461- Altri soldati albanesi, al seguito di Stresio, nipote di Scanderbeg, vennero per difendere la Casa aragonese contro un nutrito numero di baroni che si erano ribellati a Ferdinando I, successore di Alfonso.
    -Terza immigrazione: 1468-1506 – Con la morte di Scanderbeg nel 1468, i Turchi invasero l’Albania intera, distruggendo ed incendiando le città. Per non sottomettersi al dominio turco, gli Albanesi s’insediarono in Calabria tra le pendici della Sila e la Valle destra del Crati.
    -Quarta immigrazione: 1532-1534 – Gli albanesi della città di Corone, sempre più minacciati dai turchi, lasciarono la patria per sbarcare a Napoli, dirigendosi poi in Puglia, Lucania e Calabria, ripopolando o fondando nuove comunità.
    -Quinta immigrazione: 1647-1664 – Anche gli albanesi della Morea lasciarono la propria terra per raggiungere la costa jonica e dirigersi verso la Basilicata.
    -Sesta immigrazione: 1744 – La popolazione di Picherni, una piccola comunità situata tra i monti della Chimera, tra Illirio e l’Epiro, raggiunse l’Abruzzo, fondando Villa Badessa.
    -Settima immigrazione: 1774-1825 – Diversi gruppi albanesi di incerta provenienza si stabilirono nel Pavese e nel Piacentino, altri in Basilicata.
    E’ da ricordare però che già nel Medioevo molti furono gli albanesi che per motivi di lavoro si trasferirono a Venezia dove si distinsero per la professionalità e la cultura, fondando addirittura la cosiddetta “Scola degli Albanesi”, una confraternita con scopi umanitari verso i connazionali in difficoltà.


    Comunità fondate o ripopolate
    Il numero in parentesi è la data di fondazione e si riferisce a tutte le comunità che lo precedono


    ¨ABRUZZO

    Provincia di Pescara: Villa Badessa (1744).

    ¨BASILICATA

    Provincia di Potenza: Barile, Ginestra, Maschito (1461-1482), San Costantino Albanese, San Paolo Albanese e Brindisi di Montagna (1534).

    ¨CALABRIA

    Provincia di Catanzaro: Amato, Andali, Arietta, Caraffa, Curinga, Gizzeria, Marcedusa, Vena di Maida, Zagarise e Zangarona (1416-1446).
    Provincia di Cosenza: Macchia, San Cosmo, San Demetrio Corone, San Giorgio, Spezzano e Vaccarizzo (1468-1471);

    Acquaformosa, Cavallerizzo, Cervicati, Cerzeto, Civita, Eiannina, Falconara, Firmo, Frascineto, Ioggi, Lungro, Marri, Mongrassano, Plataci, Rota Greca, San Basile, San Benedetto Ullano, San Lorenzo del Vallo, San Martino di Finita, Santa Caterina, Santa Sofia d’Epiro, Serra di Leo (1476-1510);
    Castroregio e Farneta (1534);

    Provincia di Crotone: Belvedere Spinello, Monte Spinello, Carfizzi, Pallagorio, San Nicola dell’Alto, Zinga (1416-1446);
    Provincia di Reggio Calabria: Casalnuovo (1647-1667).

    ¨CAMPANIA

    Provincia di Avellino: Greci (1534);
    Provincia di Benevento: Ginestra degli Schiavoni.

    ¨EMILIA ROMAGNA

    Pro Provincia di Piacenza: Bosco Tosca, Pievetta, Boscone (1670)


    ¨LOMBARDIA

    Provincia di Pavia: Pieve Porto Morone (1670)

    ¨MARCHE

    Provincia di Ancona: Fabriano, Iesi, Loreto, Ostra
    Provincia di Macerata:Cingoli,Recanati, San Severino Marche
    Provincia di Ascoli Piceno: Ascoli Piceno, Porto San Giorgio, Fermo

    ¨MOLISE

    Provincia di Campobasso: Campomarino, Colle di Lauro, Montecilfone, Portocannone, San Giacomo degli Schiavoni, San Martino in Pensilis, Santacroce di Magliano, Sant’Elena Sannita e Ururi (1461-1470).

    ¨PUGLIA

    Provincia di Foggia:Casalvecchio, Casalnuovo di Monterotaro, Castelluccio dei Sauri, Chieuti, Faeto, Monteleone di Puglia, Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo, Panni e San Paolo di Civitate (1461-1470).
    Provincia di Lecce: Galatina, Martignano e Soleto (1461-1470).
    Provincia di Taranto: Carosino, Castelluccio dei Sauri, Crispiano, Civitella, Faggiano, Fragagnano, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Roccaforzata, San Crisperi, San Giorgio Jonico, San Martino, San Marzano di San Giuseppe, Sternatia e Zollino (1461-1470).

    ¨SICILIA

    Provincia di Agrigento: Sant’Angelo di Muxaro (1490-1501)
    Provincia di Catania: Bronte, Biancavilla, San Michele di Ganzaria (1480-1501)
    Provincia di Palermo: Contessa Entellina (1450), Mezzojuso (1490-1501), Palazzo Adriano (1488), Piana degli Albanesi (1488) e Santa Cristina Gela (1691).
    Provincia di Messina: Lipari (1534).

    ¨VENETO

    Provincia di Venezia: Venezia (XI-XIV sec.).



    COMUNITA’ CHE CONSERVANO LINGUA E RITO RELIGIOSO
    (L’asterisco indica la conservazione della lingua e del rito)



    Comunità

    Provincia

    Lingua

    Rito religioso

    Acquaformosa

    CS

    *

    *

    Amato

    CZ

    Andali

    CZ

    Arietta

    CZ

    Ascoli Piceno

    AP

    Barile

    PZ

    *

    Belvedere

    KR

    Biancavilla

    CT

    Bosco Tosca

    PC

    Boscone

    PC

    Brindisi di Montagna

    PZ

    Bronte

    CT

    Campomarino

    CB

    *

    Caraffa

    CZ

    *

    Carfizzi

    KR

    *

    Carotino

    TA

    Casalnuovo

    RC

    Casalnuovo di Monterotaro

    FG

    Casalvecchio

    FG

    *

    Castelluccio dei Sauri

    FG

    Castroregio

    CS

    *

    *

    Cavallerizzo

    CS

    *

    Cervicali

    CS

    Cerreto

    CS

    *

    Chiesti

    FG

    *

    Cingoli

    MC

    Civita

    CS

    *

    *

    Civitella

    TA

    Contessa Entellina

    PA

    *

    *

    Curinga

    CZ

    Eiannina

    CS

    *

    *

    Fabriano

    AN

    Faggiano

    TA

    Falconara Albanese

    CS

    *

    *

    Farneta

    CS

    *

    *

    Fermo

    AP

    Firmo

    CS

    *

    *

    Frascineto

    CS

    *

    *

    Galatina

    LE

    Ginestra

    PZ

    *

    Ginestra degli Schiavoni

    BN

    Gizzeria

    CZ

    Greci

    AV

    *

    Iesi

    AN

    Ioggi

    CS

    Lipari

    ME

    Loreto

    AN

    Lungro

    CS

    *

    *

    Macchia Albanese

    CS

    *

    *

    Marri

    CS

    *

    *

    Marcedusa

    CZ

    *

    Martignano

    LE

    Maschito

    PZ

    *

    Mezzojuso

    PA

    *

    *

    Mongrassano

    CS

    Monteiasi

    TA

    Montecilfone

    FG

    *

    Monteleone di Puglia

    FG

    Montemesola

    TA

    Monteparano

    TA

    Monte Sant’Angelo

    FG

    Ostra

    AN

    Palazzo Adriano

    PA

    *

    *

    Pallagorio

    KR

    *

    Panni

    FG

    Piana degli Albanesi

    PA

    *

    *

    Pieve Porto Morone

    PV

    Pievetta

    PC

    Plataci

    CS

    *

    *

    Portocannone

    CB

    *

    Porto San Giorgio

    AP

    Recanati

    MC

    Roccaforzata

    TA

    Rota Greca

    CS

    San Basile

    CS

    *

    *

    San Benedetto Ullano

    CS

    *

    *

    San Cosmo Albanese

    CS

    *

    *

    San Costantino Albanese

    PZ

    *

    *

    San Crisperi

    TA

    San Demetrio Corone

    CS

    *

    *

    S.Giacomo degli Schiavoni

    CB

    San Giorgio Jonico

    TA

    San Giorgio Albanese

    CS

    *

    *

    San Giovanni Rotondo

    FG

    San Lorenzo del Vallo

    CS

    San Martino in Pensilis

    CB

    San Martino di Finita

    CS

    *

    S.Marzano di San Giuseppe

    TA

    San Michele di Ganzaria

    CT

    San Nicola dell’Alto

    KR

    *

    San Paolo di Civitate

    FG

    San Paolo Albanese

    PZ

    *

    *

    San Severino Marche

    MC

    Sant’Angelo Muxaro

    AG

    Santa Caterina Albanese

    CS

    *

    Santa Cristina Gela

    PA

    *

    *

    Santa Croce di Magliano

    CB

    Santa Sofia d’Epiro

    CS

    *

    *

    Soleto

    LE

    Spezzano Albanese

    CS

    *

    Sternazia

    LE

    Ururi

    CB

    *

    Vaccarizzo Albanese

    CS

    *

    *

    Vena di Maida

    CZ

    *

    Venezia

    VE

    Villa Badessa

    PE

    *

    *

    Zangarona

    CZ

    Zinga

    CZ



    COGNOMI PIU’ DIFFUSI

    Barletta, Borrescio, Buono, Busciacco, Capparelli, Conte, Cordoano, Cortese, De Marco, Di Turi, Dramis, Elmo, Frega, Matrangolo, Mele, Preite, Raimondo, Vicchio
    Barile
    Barbaro, Belluscio, Botte, Cappa, Carnevale, Caselle, Croce, Fusco, Giuliano, Mazzeo, Mecca, Nastasia, Pascente, Pasternoster, Rabesco, Saracino, Schirò, Sciaraffa, Solazzo, Zambelli
    Campomarino
    Balante, Carriero, Chimisso, Corfiati, Croce, Manes, Marini, Musacchio, Norante, Occhionero, Piermarino, Travaglino, Vizzari
    Caraffa
    Bubba, Comi, Donato, Ferraina, Fimiano, Iania, Lombardo, Mazzei, Migliazza, Monteleone, Notaro, Peta, Petruzza, Scerbo, Sciumbata, Sulla
    Carfizzi
    Basta, Brasacchio, Condosta, Larte, Macrì,
    Casalvecchio
    Andreano, Beccia, Celozzi, Crescenzi, Criasia, Cutaio, De Luca, Fratta, Iacovelli, Petrone, Tosches
    Castroregio
    Alfano, Camodeca, D’Agostino, Di Nicco, Licursi, Roma
    Cavallerizzo
    Capparelli, Ferro, Golemme, Lata, Melicchio, Sarro, Tavolato
    Cerzeto
    Candreva, Capparelli, Franzese, Golemme, Musacchio, Posteraro, Ricioppo, Sarro, Stamile, Tudda
    Chieuti
    Braccia, Brunetti, Dambra, Dardes, D’Ermes, Grima, Occhionero, Tafani, Vitale
    Civita
    Brunetti, Filardi, Greco, Mortati, Palazzo, Placco, Rugiano, Stamati, Vincenti, Zuccaro
    Contessa Entellina
    Abate, Clesi, Cuccia, Ferrara, Lala, Provengano, Schirò, Tardo
    Eiannina
    Barci, Bellusci, Blaiotta, Buscia, Ferraro, Gugliemo, Marino, Mastrota, Pace, Zaccaro
    Falconara Albanese
    Barone, Frangella, Drago, Gliosci, Gnisci, Manes, Musacchio, Staffa, Tocci, Vommaro
    Farneta
    Camodeca, Lucieri, Licursi, Petta, Trupo
    Firmo
    Bellizzi, Capparelli, Cortese, Damiano, Frascino, Frega, Gallicchio, Greco, Laffusa, Mortati, Russo
    Frascineto
    Bellusci, Blaiotta, Di Cunto, Ferrari, Frascino, Miranda, Pace, Pellicano, Perrone, Spata
    Ginestra
    Carbone, Caputo, Chiarito, Ciriello, Lombardi, Musto, Perrotta, Sepe, Summa
    Greci
    Bellusci, Bifaro, Boscia, Gli atta, Lauda, Martino, Norcia, Palumbo, Pucci
    Lungro
    Bavasso, Bellizzi, Borrescio, Capparelli, Conte, Cortese, Cucci, Damis, De Marco, Frega, Irianni, Manis, Mattanò, Pistoia, Rennis, Reres, Santoianni, Vicchio
    Macchia Albanese
    Bellucci, Chinigò, Corchiolone, Chiurco, Marchianò, Matranga, Ponte, Rada, Sammarro
    Marri
    De Seta, Guerini, Petrucci
    Maschito
    Barbano, Bochicchio, Ciesco, Gilio, Greco, Guida, Lo russo, Martino, Mecca, Musacchio, Pace, Volpe
    Mezzojuso
    Barcia, Barone, Bisulca, Burriesci, Como, Cuccia, D’Amico, D’Orsa, Figlia, Musacchio, Schirò, Schilizzi, Spata, Zito
    Mongrassano
    Argondizzo, Capparello, Dramis, Formoso, Licursi, Lo Russo, Migliano, Ricioppo, Rotondo, Staffa, Tavolaro, Yerbis
    Montecilfone
    Cieri, Colella, Cravero, Flocco, Ionata, Lamelza, Manes, Pallotta, Senese
    Palazzo Adriano
    Alessi, Barbata, Barcia, Cuccia, Francaviglia, Gagliano, Granà, Grisafi, Longo, Marino, Masaracchia, Raggio, Russo, Sabella, Schirò, Sciurba, Sulli
    Pallagorio
    Amato, Astorino, Gangale, Gentile, Giudicassi, Iocca, Masci, Mazza, Mustacchio, Proto
    Piana degli Albanesi
    Ales, Barbato, Borgia, Calagna, Camarda, Carbone, Cassarà, Clesceri, Ciulla, Cuccia, Cusimano, Damiani, Dorangricchia, Ferrara, Filpi, Fusco, Garofalo, Gazzetta, Mandalà, Marino, Matranga, Musacchia, Norcia, Petta, Plescia, Puglia, Schirò, Spata, Stassi, Zuccaro
    Plataci
    Basile, Bellusci, Brunetti, Chidichimo, Smilari, Staffa, Stamati, Troiano
    Portocannone
    Acciaro, Becci, Flocco, Galasso, Iacovelli, Licursi, Lopes, Manes, Mascio, Musacchio, Occhionero, Sabella, Zullo
    Rota Greca
    Caparello, Gentile, Mannara, Migliano, Russo, Spallato, Tocci
    San Basile
    Bellizzi, Bisulco, Frascino, Marco, Parapugna, Pugliese, Quartarolo, Tamburi
    San Benedetto Ullano
    Barbuto, Capparelli, Carci, Conforti, Martino, Mosciaro, Musacchio, Rodotà, Santoro, Tavolaro, Villotta
    San Cosmo Albanese
    Baffa, Bua, Buscia, Macrì, Minisci, Montalto, Pillaro, Tocci
    San Costantino Albanese
    Blumetti, Brescia, Camodeca, Chiafitella, Ciancia, Iannibelli, Lanza, Loprete, Magnocavallo, Scutari, Trupo
    San Demetrio Corone
    Aiello, Azzinnari, Baffa, Bellucci, Braile, Brunetti, Bua, Canadè, Chiodi, D’Amico, Gradilone, Guagliardi, Lavorato, Liguori, Loricchio, Luzzi, Macrì, Marchianò, Mauro, Meringolo, Prezzo, Rumanò, Sposato, Tocci
    San Giacomo di Cerzeto
    Candreva, Iuliano, Rotondo, Sarro
    San Giorgio Albanese
    Algieri, Ascente, Baldi, Cerrigone, Chinigò, Corchiolone, Dramis, Masci, Minisci, Papadà, Scura, Zanfini
    San Martino di Finita
    Aloise, Bua, Belmonte, Clavaro, Greco, Melicchio, Migliano, Raimondo, Tocci, Trotta
    San Nicola dell’Alto
    Basta, Bisulca, Condosta, Gangale, Musacchio, Pangrato, Pillaro
    San Paolo Albanese
    Basile, Blumetti, Camodeca, Osnato, Troiano, Viola
    Santa Caterina Albanese
    Antonucci, Capparello, Cristiano, Ippolito, Pisarro, Porcella, Salerno, Stamato, Tripicchio, Vattimo
    Santa Cristina Gela
    Barbata, Bruscia, Cusimano, Di Maggio, Matranga, Traina
    Santa Sofia d’Epiro
    Algieri, Baffa, Bresci, Bugliari, Ceramella, Clavaro, Como, Conti, Cortese, De Caro, Groccia, Maierà, Marchianò, Masci, Miracco, Sisca, Toscano, Trotta
    Spezzano Albanese
    Barbati, Bellusci, Bomentre, Bruno, Camodeca, Candreva, Cucci, Diodati, Dorsa, Galizia, Gullo, Iannuzzi, Luci, Montone, Mortati, Nociti, Pesce, Pugliese, Vattimo
    Ururi
    Campfredano, D’Arienzo, Frate, Glave, Iannacci, Invasile, Licursi, Musacchio, Occhionero, Pastò, Pellegrino, Peta, Plescia, Primiani, Raspa, Salvatore
    Vaccarizzo Albanese
    Braiotta, Bua, Curci, Elmo, Godino, Marzullo, Pomello, Scura, Sposato, Tocci, Vita
    Vena di Maida
    Boca, Bubba, Cristofaro, Derro, Figlia, Forte, Giglio, Graziano, Santo, Stranieri
    Villa Badessa
    Cavilli, De Micheli, Viola

    Breve scheda sulle comunità per le quali è possibile realizzare il filo genealogico

    CARFIZZI
    E’ una piccola comunità arbereshe della provincia di Crotone situata su un promontorio da cui si può ammirare uno spelendido panorama.
    Carfizzi è l’unione di tre antichi agglomerati, Carfidi, Trivio e S. Venera, che i propri abitanti abbandonarono nel 1530 per evitare di essere oggetto di continui attacchi da parte dei saraceni che in quel periodo imperversano sulle coste calabresi.
    Fu proprietà delle famiglie:
    Morano fino al 1563
    Badolato fino al 1576
    Morano fino al 1630
    Sersale fino al 1647
    De Filippis fino al 1687
    Pisciotta fino al 1697
    Moccia fino al 1732
    Crispano fino al 1766
    Malena di Rossano fino all’eversione della feudalità del 1806
    Comune di Strongoli fino al 1811
    Comune di San Nicola dell’Alto fino al 1904
    Insieme a Pallagorio e San Nicola dell’Alto, Carfizzi mantiene viva la lingua albanese ed il linguaggio è veramente bello e musicale. Purtroppo ha perso il rito religioso da tempo immemorabile.
    Un recupero della memoria oggi è proposto da Carmine Abate, figlio della comunità, autore di diverse opere che richiamano appunto le tradizioni arbereshe.

    CIVITA
    Fu fondato intorno al 1476 dagli albanesi che ripararano in Calabria per non sottomettersi ai Turchi su un sito antico chiamato Castrum Sancti Salvatoris.
    Fu proprietà di Giorgio Paleologo Assan dal 1477 al 1488, poi dei Sanseverino fino al 1571, ai Campolongo fino al 1609, a Tiberio d’Urso e ai Serra di Cassano fino all’eversione della feudalità 1806.
    Civita diede i natali a Costantino Mortati (1891-1985) e a Gennaro Placco (1825-1896), poeta ed eroe del risorgimento.
    Patroni di Civita sono la Madonna del Rosario e San Biagio che si venerano rispettivamente la seconda domenica di ottobre e l’11 febbraio.
    Contribuiscono alla valorizzazione delle tradizioni il Museo e la Rivista “Katundi yne” ( Il nostro paese), fondati da Demetrio Emanuele.

    MACCHIA ALBANESE
    Originariamente era chiamata Macchia d’orto, probabilmente per il terreno adatto alla coltivazione. Macchia non compare nei Capitoli del 1471, ma in quelli successivi del 1603 e 1644. C’è però un riferimento nella Platea del 1544, in cui si rileva che essa è di proprietà della Badia di Sant’Adriano.
    In principio, la popolazione frequentava la chiesa di Sant’Elia, ma verso il ‘600, accresciutasi di numero, costruì la chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, patrona della comunità. Frazione di San Demetrio Corone, Macchia ha dato i natali a diversi illustri arbresh, Girolamo De Rada (1814-1903), il Dante arbresh, Michele Marchianò (1860-1921), scrittore e filologo ed Antonio Marchianò, Vice Presidente del Collegio Sant’Adriano.
    PALLAGORIO
    Anche la comunità di Pallagorio sorge su un promontorio che la pone in bella vista e come Carfizzi ha perso il rito greco da tempo immemorabile.
    Diverse sono le tesi sul significato del toponimo albanese Puheriu. Secondo alcuni deriva da Palaios Chorion, che vuol dire “Regione antica”, secondo altri da Puhe e ri, che vuol dire “Nuova Puhe”, una città albanese, secondo altri ancora da Pucciur e riut, che vuol dire “Baciata dal vento”.
    Pallagorio diede i natali ad Anselmo Lorecchio (1843-1924), scrittore appassionato delle proprie radici e direttore della rivista “La Nazione Albanese”.

    SAN COSMO ALBANESE
    Gli albanesi di San Cosmo, dopo alcuni anni di vita con quelli di Vaccarizzo, decisero di scendere a pochi chilometri da esso e fondare la comunità intitolata al Santo martirizzato da Diocleziano.
    Di San Cosmo c’è testimonianza documentale nei Capitoli del 1471, che li accolse come figli dei monaci brasiliani di Sant’Adriano. Strihari, così è chiamata in arbereshe, in onore di un condottiero della città albanese Strura, è una delle comunità che più ha aderito al rito latino, pur conservando l’originario, quello greco. Sembra infatti che sin dal 1641 vi fossero due parrocchie, una di rito greco ed una di rito latino, funzionanti però all’interno della stessa chiesa intitolata ai SS. Pietro e Paolo. Strihari diede i natali a diversi personaggi illustri i cui nomi iscritti a pieno titolo nelle pagine della storia arbereshe ed italiana, Domenico Tocci, martire della Repubblica partenopea, Francesco Saverio Tocci che partecipò, rimanendone ucciso, a Campotenese nella rivolta contro i Borboni e a Giuseppe Serembe (1843-1901), il poeta romantico.
    I Santi protettori Cosma e Damiano sono venerati nel Santuario a loro intitolato, opera barocca di grande rilievo. La festa si celebra il 27 settembre.

    SAN DEMETRIO CORONE
    San Demetrio fu fondato nel 1471 in un romito denominato Sancto Dimitre, nei pressi della Badia basiliana di Sant’Adriano, fondata da San Nilo di Rossano nel decimo secolo.
    Nel 1534 vi giunsero gli albanesi della Morea, nel Pelopponeso, che lasciarono la propria città, Corone, per sfuggire alla dominazione turca. Fu in loro onore che nel 1868 al toponimo San Demetrio fu aggiunto Corone.
    I sandemetresi furono soggetti, oltre alla giurisdizione baronale di Sant’Adriano, anche a quella criminale riservata ai baroni laici, che furono i Sanseverino, i Malizia, i Castriota, nuovamente i Sanseverino ed infine Don Carlo Campagna di Tarsia fino all’eversione della feudalità.
    Nel 1794 vi fu trasferito da San Benedetto Ullano, ad opera del suo Vescovo-Presidente Mons. Francesco Bugliari, il Collegio Corsini, istituito nel 1732 per ospitare i giovani che volevano intraprendere la vita sacerdotale.
    Ci fu un tentativo ad opera del sacerdote Francescantonio Lopes di far passare la popolazione sandemetrese al rito latino, facendo costruire nel 1737 una chiesa di rito latino, intitolata a Sant’Onofrio, ma non ci riuscì.
    Il Collegio fu una vera “fucina di diavoli” secondo l’espressione usata dal governo borbonico, intendendo dire che il collegio ospitava giovani di idee liberali e rivoluzionarie, come Domenico Mauro di San Demetrio, Agesilao Milano di San Benedetto Ullano, Pasquale Scura di Vaccarizzo Albanese, Gennaro Placco di Civita, tutti studenti del glorioso istituto.
    San Demetrio diede i natali a scrittori, poeti, filologi, professori e patrioti del risorgimento, Fedele Marchianò, Alessandro Marini, Costantino Lopes, Alessandro Mauro, Giuseppe Cadicamo, Nicolò Ieno, Salvatore Braile.
    Il Santo protettore è San Demetrio Megalomartire, che si venera il 26 ottobre nella omonima Chiesa costruita attorno al 1622.
    Per un trentennio ha contribuito alla valorizzazione della lingua e delle tradizioni la rivista “Zjarri”, fondata dal compianto Don Giuseppe Faraco, arciprete della comunità ed il gruppo omonimo che, per tanti anni ha deliziato con balli e canti.
    Oggi il gruppo “Zjarri i ri” calca le scene di tutta l’Arberia, rivisitando le pagine del Milosao di Girolamo De Rada, inframezzate da pagine autobiografiche magistralmente recitate da Pino Cacozza, che insieme a Lello Pagliaro ed Ernesto Iannuzzi, è riuscito a costruire un cast formidabile.
    Il gruppo folcloristico che oggi si richiama alle tradizioni popolari è Vuxet arbereshe (La voce italo-albanese). Diretta dal maestro Paloli.

    SAN GIORGIO ALBANESE
    Fondato su un sito, Sancto Jorio, distrutto dal terremoto da profughi albanesi nel 1471, al seguito della famiglia Busa, da cui il toponimo albanese ‘Mbuzati’.
    Era possesso della Badia del Patirion di Rossano, ma nel 1613 passò nelle mani dei Salluzzo che lo tennero fino al 1806, l’anno dell’eversione della feudalità.
    I fedeli hanno conservato il rito greco praticato nella chiesa di stile barocco, costruita agli inizi del ‘700 ed intitolata a San Giorgio Megalomartire, patrono della comunità.
    Personaggi illustri di San Giorgio Albanese sono Giulio Variboba, il sacerdote autore di diversi canti sacri, l’arciprete Antonio Argondizza, poeta e giornalista, Attanasio Dramis e Michele Masci, patrioti del risorgimento.
    San Giorgio Martire è il Protettore.
    Contribuisce alla valorizzazione delle tradizioni il Gruppo “Mbusati"

    SANTA SOFIA D’EPIRO
    La comunità di Santa Sofia d’Epiro fu fondata intorno al 1472 da albanesi che, giunti dall’Epiro nel Rossanese, furono chiamati dal vescovo di Bisignano a stanziarsi nel luogo della vecchia Santa Sofia, in un periodo in cui la peste ed il terremoto aveva decimato la popolazione e distrutto il casale preesistente. E’ singolare il fatto che nel 1543 gli abitanti bruciassero i “pagliari” in cui abitavano per non pagare la tassa del “focatico”. Personaggi illustri sono Pasquale Baffi (1749-1799), martire della Repubblica partenopea, Angelo Masci (1758), avvocato e scrittore, Mons. Francesco Bugliari, Vescovo-Presidente del Collegio Sant’Adriano, ucciso dai briganti nel 1806. Il Santo Protettore è Sant’Atanasio che si venera nella chiesa omonima, costruita intorno alla metà del 1700. Contribuisce alla valorizzazione delle tradizione il gruppo

    VACCARIZZO ALBANESE
    Un antico sito, denominato Baccharizzo in Acri venne ripopolato dagli albanesi che, dopo la morte di Scanderbeg, giunsero in Calabria attorno al 1470.
    In tempi più antichi il sito era di proprietà di un certo Mauroli, ricco massaro di Acri. Al momento dell’arrivo degli albanesi, invece, era di proprietà dei Sanseverino di Bisignano, passando poi ai Saluzzo di Corigliano.
    Nonostante siano state edificate due chiese, una di rito greco e l’altra di rito latino, entrambe intitolate a Santa Maria di Costantinopoli, il rito greco è riuscito ad imporsi.
    Vaccarizzo Albanese ha dato i natali a Pasquale Scura (1791-1868), magistrato e ministro, allo scrittore Antonio Scura (1872-1928) e a Salvatore Cumano, liberale della Repubblica partenopea.
    La Madonna di Costantinopoli è la Protettrice.
    Contribuiscono alla valorizzazione delle tradizione il Museo del costume femminile Arbereshe e la biblioteca “Filomena Faraco”

    BIBLIOGRAFIA

    ALTIMARI Francesco, Tracce onomastiche albanesi nella comunità calabrese di Gizzeria, in “Cinque secoli di cultura albanese in Sicilia”, a cura di Matteo Mandalà, A.C. Mirror, Palermo, 2003.
    BRUNO Vincenzo, Civita-Cifti, Paese italo-albanese, Il Coscile, Castrovillari, 1988.
    BUGLIARO Salvatore, Cognomi e soprannomi di San Demetrio Corone, Grafosud, Rossano, 1999.
    DE LEO Pietro, Mobilità etnica tra le sponde dell’Adriatico in età medievale, in “Gli Albanesi in Calabria, Secoli XV-XVIII”, a cura di Claudio Rotelli, Edizione Orizzonti Meridionali, Cosenza, 1990.
    Elmo Vittorio, Gli status dell’arcipelago minoritario, a cura del Comune di Vaccarizzo Albanese, Mit, Cosenza, 1990.
    EMMANUELE Demetrio, Arberia, Storia, Cultura, Folklore, Editrice Il Coscile, Castrovillari, 1988.
    LAVIOLA Giovanni, Gli Albanesi in Calabria, in “Storia e cultura degli Albanesi di Calabria”, Maria Pacini Fazzi Editore, Lucca, 1994.
    MANDALA’ Matteo, Le comunità albanesi in Italia (secc. XV-XVIII), in “L’etnia arbereshe del Parco Nazionale del Pollino. Studio genetico-comparativo tra la popolazione arbereshe e non arbereshe limitrofa”, a cura di Antonio Tagarelli, Arti Grafiche Rubbettino, Soveria Mannelli, 2000.
    ORANGES Piera, Arbereshe, Immagini della memoria, Mit, Cosenza, 1988.
    ZANGARI Domenico, Le colonie italo albanesi di Calabria, Storia e demografia Secoli XIV-XIX, Editore Casella, Napoli, 1941.



    da CENTRO STUDI GENEALOGIA ARBERESHE

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    dardaneGirL4life
    Data Registrazione
    19 Jan 2008
    Località
    li' dove fa piu' schifo
    Messaggi
    251
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


    l’archivio del Centro Studi Genealogia ARBERESHE
    Il Centro ha un vasto patrimonio documentaristico che gli permette di fare indagini di ogni tipo: genealogico, onomastico, toponomastico, linguistico, folkloristico, militare, religioso, storico, ecc. In particolare:

    ¨Atti di nascita di:
    Carfizzi dal 1820 al 1901
    Civita dal 1610 al 1901
    Macchia Albanese dal 1810 al 1901
    San Cosmo Albanese dal 1663 al 1901
    San Demetrio Corone dal 1601 al 1901
    San Giorgio Albanese dal 1622 al 1901
    Santa Sofia d’Epiro dal 1666 al 1901

    ¨Atti matrimoniali di:
    Carfizzi dal 1820 al 1901
    Civita dal 1658 al 1901
    Macchia Albanese dal 1810 al 1901
    Pallagorio dal 1819 al 1901
    San Cosmo Albanese dal 1699 al 1901
    San Demetrio Corone dal 1727 al 1901
    San Giorgio Albanese dal 1675 al 1901
    Santa Sofia d’Epiro dal 1591 al 1901
    Vaccarizzo Albanese dal 1809 al 1901

    ¨Atti di morte di:
    Carfizzi dal 1820 al 1901
    Civita dal 1650 al 1901
    Macchia Albanese dal 1814 al 1901
    San Cosmo Albanese dal 1628 al 1901
    San Demetrio Corone dl 1642 al 1901
    San Giorgio Albanese dal 1725 al 1901
    Santa Sofia d’Epiro dal 1689 al 1901

    ¨Stati delle anime di:
    Civita (1875, 1803, 1908)
    San Cosmo Albanese (1628, 1657, 1718, 1732, 1772, 1781)
    San Demetrio Corone (1890 e 1931)

    ¨Atti matrimoniali all’estero (dal 1866 al 1901) di soggetti di:
    San Demetrio Corone

    ¨Sentenze della Commissione militare (1806-1812) relative a soggetti di:
    Cavallerizzo
    Civita
    Falconara Albanese
    Eiannina
    Frascineto
    Lungro
    Mongrassano
    Plataci
    San Benedetto Ullano
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    San Giorgio Albanese
    Santa Caterina Albanese
    Spezzano Albanese
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Sentenze della Commissione speciale (1811-1815) relative a soggetti di:
    Eiannina
    Firmo
    Frascineto
    Lungro
    San Basile
    San Benedetto Ullano
    San Demetrio Corone
    San Giorgio Albanese
    Spezzano Albanese
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Carte processuali relative al brigantaggio pre-unitario ed elenchi di briganti dei distretti di:
    Castrovillari
    Cosenza
    Rossano

    ¨Sentenze della Corte e Gran Corte Criminale (1816-1860) relative a soggetti di:
    Acquaformosa
    Castroregio
    Cavallerizzo
    Cervicati
    Cerzeto
    Civita
    Falconara Albanese
    Firmo
    Frascineto
    Lungro
    Macchia Albanese
    Marri
    Mongrassano
    Plataci
    Rota Greca
    San Basile
    San Benedetto Ullano
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    San Giacomo di Cerzeto
    San Giorgio Albanese
    San Martino di Finita
    Santa Caterina Albanese
    Santa Sofia d’Epiro
    Spezzano Albanese
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Sentenze della Corte d’Assise (1861-1865) relative a soggetti di:
    Acquaformosa
    Cavallerizzo
    Firmo
    Lungro
    Macchia Albanese
    Marri
    Mongrassano
    San Benedetto Ullano
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    San Giacomo di Cerzeto
    San Martino di Finita
    Santa Sofia d’Epiro
    Spezzano Albanese
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Sentenze del Tribunale correzionale (1829-1833) relative a soggetti di:
    Macchia Albanese
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    Santa Sofia d’Epiro
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Sentenze della Pretura (1891-1897) relative a soggetti di:
    San Demetrio Corone

    ¨Intendenza e Sotto-Intendenza: processi sommari ed arresti per cospirazione contro il Re a individui di:
    Acquaformosa
    Macchia Albanese
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    San Giorgio Albanese
    Santa Sofia d’Epiro
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Visite pastorali nelle chiese di:
    San Demetrio Corone (1629, 1637 e dell’800)
    San Cosmo Albanese (1837, 1850, 1875)
    Santa Caterina Albanese (1901)
    Diocesi di San Marco Argentano (1900)

    ¨Fogli matricolari e corrispondenza varia dei soldati caduti nella 1^ guerra mondiale:
    Acquaformosa
    Castroregio
    Cerzeto
    Civita
    Falconara Albanese
    Firmo
    Frascineto
    Lungro
    Plataci
    San Basile
    San Benedetto Ullano
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    San Giorgio Albanese
    San Martino di Finita
    Santa Caterina Albanese
    Santa Sofia d’Epiro
    Spezzano Albanese
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Atti notarili,compravendita, testamenti,accordi,convenzioni, dichiarazioni, proteste,inventari, donazioni,capitoli matrimoniali (1744-1860) rogati a:
    Macchia Albanese
    San Benedetto Ullano
    San Cosmo Albanese
    San Demetrio Corone
    San Giorgio Albanese
    Vaccarizzo Albanese

    ¨Registri di classe (1896-1930) di:
    Macchia Albanese
    San Demetrio Corone

    ¨Catasto onciario di:
    Carfizzi (1742)
    Castroregio (1742)
    Cerzeto (1754)
    San Cosmo Albanese (1754)
    San Demetrio e Macchia (1743)
    Santa Sofia d’Epiro (1743)
    Vaccarizzo Albanese (1752)

    ¨Documenti del periodo 1784-1792 relativi al terremoto del 1783 a Caraffa
    ¨Brigantaggio post-unitario (1861-1865), nominativi manutengoli, manifesti di:
    Provincia di Cosenza
    Comprensorio di Montalto Uffugo

    ¨Relazioni di parroci di:
    San Benedetto Ullano (1919)
    San Demetrio Corone (1700, 1800, 1900)

    ¨Statuti di Congreghe di:
    San Benedetto Ullano (1920)
    San Demetrio Corone (1700)

    ¨Concessione terreni demaniali, vertenze demaniali tra diversi cittadini ed il Comune di:
    Macchia Albanese (1800)
    San Demetrio Corone (1800)

    ¨Verbali del Consiglio Comunale di:
    San Demetrio Corone (1892-1922)

    ¨Registri di leva di:
    San Demetrio Corone (1850)

    ¨Documentazione relativa ad elezioni dal 1946 al 1985 a S. Demetrio C.:
    politiche
    regionali
    provinciali
    comunali
    europee
    referendum

    ¨Richieste al governo di pensione o di sussidio (1862-1887) di cittadini di:
    San Demetrio Corone

    ¨Copia di tutti i numeri del giornale “Il Popolano”, dal 1880 al 1930, con notizie relative a:
    San Demetrio Corone

    ¨La devozione di sandemetresi verso il Santo Protettore: elenchi di emigranti con relativo indirizzo (primi decenni del novecento)

    Il Centro ha, inoltre, una ricca biblioteca, libri di storia delle comunità albanesi, del rito religioso, delle tradizioni, di linguistica, di arte, poesia e musica

 

 
Correlati:

Discussioni Simili

  1. Lo strano caso degli Arbëreshë: a metà tra oriente ed occidente
    Di arberesh nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 241
    Ultimo Messaggio: 11-07-08, 18:15
  2. ancora gli albanesi
    Di waldgaenger76 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 03-09-05, 22:47
  3. La casa degli Albanesi d'Italia
    Di Meridius (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-09-05, 19:35
  4. Albanesi...
    Di Sùrsum corda! (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 17-06-05, 18:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225