Il 26 ottobre si vota per il rinnovo del consiglio regionale del T.A.A. e relative Provincie Autonome. A quanto pare si presenteranno 3 principali coalizioni: PdL, PD e Unione per il Trentino; novità di queste lezioni è quest'ultimo partito, nato dalla maggioranza della Civica Margherita non passata al PD, che ha come obiettivo quello di accogliere l'elettorato di centro che non si riconosce nel Partito Democratico e ne Il Popolo della Libertà, esso si è alleato con partiti centristi già presenti nel panorama politico provinciale come il Partito Autonomista Trentino Tirolese e l'Unione dei Democratici Cristiani e di Centro. Essendo, in sostanza, un partito di centrosinistra questo sarà il primo esperimento di alleanza a sx dell'UDC in un contesto extracomunale.
Le elezioni regionali abruzzesi si svolgeranno il 30 novembre e il 1 dicembre 2008 a causa delle dimissioni del presidente Del Turco a seguito dello scandalo giudiziario che lo ha coinvolto quest'estate. Per ora UdC e IdV si tengono le mani libere, oggi in Abruzzo nel Pdl rimangono in corsa numerosi esponenti politici: oltre a Tagliente e Chiodi, c’è il capogruppo regionale, Nazario Pagano, il coordinatore di Fi, Andrea Pastore, il senatore Filippo Piccone, i parlamentari Paola Pelino e Maurizio Scelli, ex commissario della Croce Rossa Italiana, il deputato di origini abruzzesi Mario Pescante, Fabrizio Di Stefano, senatore e coordinatore regionale di An.
Una bella partita da giocare per "riscaldarsi" per le prossime Europee.
Ho cercato di essere quanto più possibile completo, ma non essendo delle sovraindicate regioni, ho difficoltà a recepire notizie, quindi prego di indicarmi inesattezze e novità...