User Tag List

Pagina 3 di 10 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 93
Like Tree19Likes

Discussione: Settembre, mese di ricorrenze

  1. #21
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,301
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    Grazie all'amico Eri per avermi ricordato.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    W Arminio!
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #23
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    5 settembre 476.

    W Odoacre, anche se non ha completeto l'opera.
    sciadurel likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #24
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    L’8 settembre, la morte della “patria” mai nata. Ovvero la metafora del fallimento unitario

    8 Sep 2016 · 2 Commenti



    di ROMANO BRACALINI – Storici di corte si sono compiaciuti di definire l’8 settembre la “morte della patria”,concetto assai più nobile del più sgradevole ma veritiero “fallimento unitario” quale esso fu.

    L’Italia fascista si era alleata con la Germania nazista in un patto di sangue e di morte. Patto scellerato. Ma fu il modo in cui l’Italia giunse segretamente all’armistizio, tenuto nascosto fino all’ultimo ai tedeschi,che tolse ogni decoro e dignità all’Italietta fedifraga di sempre.
    Era stato il maresciallo Badoglio, capo del governo, con voce stanca e monotona, a darne l’annuncio la sera dell’8 settembre 1943, alle19,42, dai microfoni dell’Eiar. Nelle piazze la gente esulta; crede che sia finita, anche se ha imparato a diffidare dei bollettini bugiardi. Chi sono i nemici? Badoglio l’ha lasciato intendere ma non lo ha detto. Non più gli angloamericani e non ancora i tedeschi. Il tempo di mercanteggiare, come sempre, come nel “maggio radioso” del 1915.
    Di fatto l’annuncio ribalta un’alleanza e apre la strada all’ennesima tragedia italiana. Più farsa che tragedia! La data dell’8 settembre è di quelle che fanno storia, assurge a simbolo, come la Bastiglia, come Waterloo, diremmo una fatalità congenita, da studio antropologico, con l’estrema risoluzione della fuga e del doppiogioco, del si salvi chi può.
    Solo il direttore del Corriere della Sera, Ettore Janni, vi aveva colto il vero desolante significato di resa incondizionata senza onore: “Giorno di profonda tristezza per il popolo italiano…”. E già scendono dal Brennero le divisioni tedesche come da nove secoli a conquistare l’Italia. L’8 settembre è qualcosa di più di una disfatta militare.E’ l’inizio di una tragedia collettiva,che divise un popolo e fece dell’Italia il campo di battaglia di eserciti stranieri, come tre secoli addietro. L’Italia non esisteva più, il Risorgimento, vantato come la rinascita di un popolo, s’era rivelato un fragile collante, un artificio retorico. Era morta “l’idea di patria”, che il fascismo abusandone fino alle estreme conseguenze aveva reso impresentabile.
    Il Risorgimento come movimento protofascista, ha condotto all’attuale crisi di identità. La repubblica, nata nel 1946 sulle macerie della guerra, per molti versi rappresenta la continuità storica. Il primo presidente provvisorio, Enrico De Nicola, era un esponente monarchico napoletano. Burocrazia, esercito, magistratura giurarono fedeltà alla repubblica, esattamente come avevano fatto con la monarchia. Parecchio fascismo transitò nel partito comunista e poco cambiava.Nella legislazione repubblicana sono passate parecchie norme del Codice fascista. In Italia un regime eredità l’altro.
    La storia è un grande magazzino di oggetti smarriti. Vi si trovano tutte le nostre migliori illusioni. Così l’8 settembre, la data che più ci concerne, è diventata la metafora della debolezza italiana, della mancanza di identità collettiva e nazionale, del senso di appartenenza, senza il quale non c’è popolo solidale ma assembramento, negozio, corruzione, “poussiere humaine”, polvere umana, come ci classificava il poeta francese Lamartine.

    L?8 settembre, la morte della ?patria? mai nata. Ovvero la metafora del fallimento unitario | L'Indipendenza Nuova



    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  5. #25
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze



    9/9/9 - 9/9/2016

    Memoria imperitura per il grande Arminio/Herrmann.
    Freezer likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #26
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    Venti anni.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  7. #27
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    Dimenticavo, la festa italiana per antonomasia: l'8 settembre.
    Freezer likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  8. #28
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    host immagini

    Scattata questa mattina, in piazza San Carlo, alle ore 9,30.
    Freezer likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  9. #29
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,301
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    Grazie, Eri, per avermi ricordato.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  10. #30
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,679
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Settembre, mese di ricorrenze

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Grazie, Eri, per avermi ricordato.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 
Pagina 3 di 10 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La vetrina del mese. [Settembre 2008]
    Di TyrMask (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 11-09-08, 21:38
  2. *ELEZIONI DI POL: mese di Settembre*
    Di Libero (POL) nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 20-09-02, 18:07
  3. *ELEZIONI DI POL: mese di Settembre*
    Di Libero (POL) nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-09-02, 02:04
  4. *ELEZIONI POL: mese di Settembre*
    Di Libero (POL) nel forum Arte
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-09-02, 13:55
  5. *ELEZIONI DI POL: mese di settembre*
    Di Libero (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-09-02, 13:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226