User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Nostalgico
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    17,556
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Io & Me Stesso - Monologhi di un reazionario conservatore

    (Parte prima)


    Buonasera!
    Buonasera a lei, dottò…
    Come va?
    Bene bene… Un po’ stanco, ma tutto sommato bene. Tu?
    Hai visto che bell’aquilotto?
    Già. Vedo vedo…
    Sono un po’ irrequieto con gli avatar. Un pò instabile…
    Anche tu avverti il desiderio di cambiare, nonostante il tuo conservatorismo duro e puro, eh eh…
    Ma te l'ho detto: io sono un conservatore d'"accatto"! Il mio problema è che non ho solide radici, non nasco conservatore, e ho letto cose molto disparate. A volte penso di essere 2 persone!
    Dottor Jekill e Mister Hyde…
    Sì. Nel senso che da un lato ci sono io, dall'altro c'è la persona che vorrei essere. Questa seconda persona è il conservatore integerrimo: casa chiesa famiglia bambini. Un forte credo religioso. Però io non sono così, sono molto diverso!
    Sei sposato?
    No
    Beh, non occorre necessariamente avere famiglia per essere dei buoni conservatori........
    Lo so… è che io non ho un'indole conservatrice!
    Nella vita privata, intendi, o nel tuo carattere?
    In entrambi gli aspetti. Io sono un ariete: mi infiammo e mi spengo, non sono affatto costante. Sono creativo, ma non ho i piedi per terra… E per quanto riguarda la vita personale, ti ho già detto che la mia non è una famiglia tipicamente conservatrice. Insomma sono un autodidatta del conservatorismo!
    Ah, beh, se è per questo anch'io...io nasco in una famiglia apolitica con simpatie progressiste...
    Ah, non lo sapevo!
    Mio padre era iscritto al sindacato e per anni non ammetteva che a casa nostra si parlasse di Mussolini. Più tardi le disillusioni verso la sinistra lo portarono a fiancheggiare l’estrema destra almirantiana, con gran scandalo di tutti noi, eh eh eh...
    Te invece ti sei interessato di politica da quando è apparso Berlusconi…
    Ma tu sei stato almirantiano?
    Diciamo di sì, anche se quando ho iniziato a capirne qualcosa di politica Almirante non c'era già più, ma ho letto molto di lui.
    Salutato mai col braccio teso?
    Eh eh eh…
    Io mai… Però adesso tu sei più liberale di me!
    La vita è strana e la politica è imprevedibile. Oggi sono più liberale proprio perchè ho conosciuto da molto vicino l'ideologismo di estrema destra e francamente non lo sopporto più e lo ritengo ormai inutile e superato.
    Pensa che io vengo considerato fascista dai liberali… e neocon dai fascisti! Ormai non so più nemmeno io cosa sono!
    Ma devi prima essere sicuro te di cosa sei.......e poi devi fregartene delle etichette che ti appiccicano gli altri, tanto ci sarà sempre qualcuno che non ha voglia di dialogare seriamente e ragiona con slogan, etichettandoti subito per zittirti e fermare qualsiasi conversazione…
    Ma non è che me la prendo… E’ che una destra conservatrice realmente non c'è. E poi a destra mi hanno deluso in tanti. Anche gli americani mi hanno deluso. Quando c'è stata la guerra in Iraq io ero con loro, perchè a mio avviso un Paese ha il diritto di esercitare la propria sovranità. Anche di far guerra se lo ritiene necessario. Solo che prima hanno ritenuto di fare a meno degli europei, poi hanno cercato l'aiuto degli europei, quindi hanno fatto passare quella guerra per una questione di ideali democratici. Che assurdità!
    Intanto l'Iraq è comunque una democrazia grazie agli americani… Una democrazia fragile fin quanto si vuole, ma in ogni caso una democrazia. Poi è vero che c'è stata gente come Rumsfeld che riteneva di fare a meno della Vecchia Europa, ma a livello generale l'America ha sempre chiesto aiuto all'Europa. E’ l'Europa di quel famigerato asse fra Chirac e Schroeder che si è rifiutata sdegnata!
    Gli americani sono una delusione, amico mio. Un popolo di sinistra, altroché! Gliene frega nulla della potenza imperiale, mica sono gli inglesi… disposti a morire davvero per la loro bandiera! Gli americani fanno la guerra solo se non comporta rischi… se non ci sono morti… e se dura il minimo necessario…. Sono antimperialisti, spirito repubblicano…
    L'Europa è piena di cimiteri di soldati americani morti nella seconda guerra mondiale. L'Iraq non è stato una passeggiata, eppure sono ancora lì. Idem in Afghanistan. Direi che si sacrificano abbastanza, anche con il tributo di molte vite.
    Ti consiglio un libro di Niall Ferguson, "Colossus". Mi ha fatto capire molte cose. Gli americani non riescono e non vogliono essere una grande potenza. Non a caso si è parlato di "Impero riluttante". I neocons sono frustrati per questo… e allora per far digerire la guerra agli americani devono parlare di fascismo. Gli americani in fondo combattono sempre contro la destra, nascono e moriranno progressisti!
    Sì, sì… So che in molti scrivono della riluttanza americana ad essere un Impero......soprattutto i neocons scrivono queste cose... ma si sa, i neocons sono eccessivamente idealisti. L'America essendo una democrazia non può che avere anche un'anima progressista, tuttavia mi pare che l'anima conservatrice si difenda abbastanza bene... Poi è normale, scusa, che non vogliano sentir parlare di fascismo...
    Veramente ci sarebbe molto da dire… Avrei molto da dire!
    Non mancherà occasione di continuare.
    Allora ciao, notte!
    Ciao e buonanotte anche a te.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Nostalgico
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    17,556
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    (Parte seconda)



    Allora da dove ripartiamo?
    Da dove preferisci tu.
    Mmmh… Dài, comincia tu!
    Eh eh eh... Secondo te questo governo durerà per tutta la legislatura?
    Penso di sì. Ad essere sincero, però, non me ne frega nulla… tanto di ciò che mi sta più a cuore non se ne occupa nessuno, nè Veltroni, nè Berlusconi! Il mio voto al centrodestra è solo un voto contrario alla sinistra. In realtà non mi aspetto nulla, anche perché oggi le politiche nazionali non contano più nulla, non c'è più sovranità… Tu che pensi?
    Mah! Anch'io non mi sento rappresentato granché dal centrodestra... però penso che se si ha interesse per la politica occorra seguire anche quella del proprio Paese... sebbene non soddisfi al meglio. Altrimenti si vive nel limbo o nei sogni, come capita agli estremisti di destra e di sinistra. Se c’è la volontà un governo nazionale può ancora fare qualcosa secondo me…
    Vedi io più che la politica (oggi tra l'altro ridottasi ad economia) terrei alla cultura… Per me un'azione culturale vale dieci volte un'azione politica! La sinistra lo sa bene; è per questo che a mio avviso "vince" anche quando "perde". Per me Berlusconi non ha "vinto". E' andato al governo. Tutto qui.
    Sono d'accordo, ma solo in parte. Secondo me la cultura è importante certamente, ma deve andare avanti di pari passo con la politica se vuole influenzare qualcosa. La sinistra ha sempre fatto così in fondo...
    Ma un'azione culturale è un'azione politica... E’ proprio quel che fa la sinistra. Come ha combattuto Bush? Con Michael Moore!
    Ma non ha avuto molto seguito, quantomeno in America... Infatti Bush è stato rieletto nel 2004 e forse ci sarà ancora un presidente Repubblicano dopo di lui. In Italia il discorso è diverso... Come diceva Almirante, la sinistra ha vinto la guerra delle parole!
    La sinistra ha vinto su tutti i fronti! La destra per vincere deve camuffarsi da sinistra. Deve essere più liberale della sinistra, più democratica, più idealista, più aperta alla sensibilità delle minoranze. Più sinistra della sinistra!
    Credi che la sinistr abbia vinto ovunque o ti riferisci solo all'Italia?
    Ovunque. Pensa anche alla Francia: che ha fatto Sarkozy, oltre a sposarsi con la Bruni? E la Merkel? Cosa potrà fare un governo conservatore in Inghilterra? Per tutti loro l'agenda è stata scritta da altri: globalizzazione, multiculturalismo, rispetto delle minoranze, liberalismo economico…
    Per fortuna dico io... Non è che il liberalismo economico o la globalizzazione siano cose di sinistra... anzi, la sinistra più estrema li avversa e quella più moderata non si esalta certo per la libertà economica. I Democratici in America sono quelli del big government.
    Aspetta un attimo…
    A sinistra solo Blair è stato liberista.
    …Il problema del liberalismo è che costringe una nazione ad avere rapporti commerciali con paesi esteri. Questi comportano di conseguenza a scambi anche culturali. Io sono un nazionalista culturale… credo che le nazioni abbiano un "carattere" nazionale specifico e vorrei preservarlo. Allora ben venga il protezionismo! Un po’ di sana autarchia non sarebbe male… Anzi sai che ti dico... minculpop!
    Mi sa che la Destra nazionale non ti stia facendo molto bene, eh eh eh, scherzo…
    Ma vedi io sono esasperato da questo mondo, che non è più il mio! Perchè guadagnare? Per permettersi viaggi, guardare Sky e ingrassare di patatine fritte? E poi magari andare dallo psicanalista? Per me il problema è il nichilismo!
    Vabbè, dài, non fare l'apocalittico di estrema destra…
    Bisogna tornare a dare un senso alla vita, mica è estrema destra!
    Solo loro oppure i rossi parlano così!
    Rossi così intelligenti non li ho mai conosciuti! I rossi sono i primi a volere la globalizzazione. I rossi amano viaggiare…
    Che male c'è a sperare di migliorare la propria esistenza? Che male c'è a prendersi dei piaceri nella vita dopo aver lavorato sodo?
    conoscere culture alternative… Il problema è che quei piaceri non soddisfano, anzi angosciano! L'uomo contemporaneo è in crisi!
    A me no... e te lo dico sinceramente.
    Tu non sei la misura del mondo!
    Neanche tu, però…
    Tanta gente è angosciata, al di là del fatto che sia ricca o povera… Io sono angosciatissimo!
    Ma la gente angosciata e la gente felice ha sempre fatto parte di questo mondo...
    No, l'angoscia è un prodotto della modernità. Prima la gente poteva essere povera, arrabbiata, ma non angosciata…
    Credi che la gente 40 o 50 anni fa fosse felice? Affamata dopo una guerra... senza neanche un tetto magari?
    Te l'ho detto: povera, arrabbiata, delusa, ma non angosciata… L'angoscia nasce dal male di vivere. E’ una malattia della psiche, non c'entra nulla con le condizioni materiali.
    Mah, io personalmente ritengo migliore la società moderna... e soprattutto quelle società come quella americana che sono fondate sulla ricerca della felicità… poi non tutti possono essere fortunati e non tutti possono essere felici anche con tanto danaro, è vero, però preferisco una società che dia maggior benessere e felicità possibili... poi sta all'uomo ragionare con la propria testa e decidere quanto è sufficiente per la propria vita... e non credo che tutti inseguano la ricchezza angosciati di non esserlo mai abbastanza. Queste sono cose che dicono appunto i superstiti di ideologie che hanno già fallito nella storia.
    Io sono superstite di un mondo dove eravamo tutti bianchi, andavamo a fare le vacanze in Italia, a Sanremo ci si metteva in frac, e a scuola davanti all’insegnante ci sia alzava in piedi. Ah… e si era tutti cattolici! Quel mondo lì mi manca…
    Beh la vita va avanti e tante cose cambiano... non sempre in meglio, ma neanche per forza in peggio...
    Il mondo di google non mi piace. Non mi piace la world music. Non mi piace la new age…
    Io conservatore e destro ritengo una cosa bellissima viaggiare... non è roba solo per rossi... e invito chiunque a farlo...
    Il conservatore è per il piede in casa. Erano i liberali a volere il Grand Tour…
    Poi se io vado, che so, in Arabia Saudita non è che divento islamico... rimango l'italiano e il cattolico di sempre! Conoscere altre culture non significa sposarle. Se pensi che una persona cambi la propria natura appena mette piede fuori dall'Italia... beh, allora questa persona non ha idee e convinzioni tanto solide.
    Ma oggi tutto è meticcio, tutto è imbastardito… direi di più: tutto è inutile! L'arte contemporanea è il trionfo dell’inutile!
    Senti un po’… visto che odi la modernità e secondo te ha portato solo cose negative...
    Ma io non sono contro la modernità! Io condanno l’esasperazione attuale… gli ultimi vent'anni! Non è che negli anni settanta non si fosse moderni, è che adesso tutto è futile… Internet ci permette tante cose belle, ma è anche fonte di tante disgrazie… bisogna vedere le cose a 360°.
    Certo, ma bisogna anche dare fiducia all'uomo... tutti gli strumenti del mondo attuale, internet compreso, sono straordinari... poi sta all'uomo usarli con la propria testa... Io amo l'america perchè là vige il motto che apprezzo da sempre: libertà e responsabilità.
    Io sono per sicurezza e ordine. Libertà e responsabilità sono qualità aristocratiche, vanno bene per un’elite… il popolo non sa che farsene!
    Anch'io, ma non solo... la sicurezza e l'ordine c'erano pure nei regimi comunisti! Il popolo è maturo più di quanto possiamo immaginare e non è un gregge di pecore da tenere a bada!
    Vedi io sono per una differenziazione sociale. Per me deve esserci una aristocrazia a fungere da modello del bello, del buono, del giusto. Il comunismo azzera tutto. Io ritengo che la libertà vada bene per un aristocratico, mentre uno del popolo desidera innanzitutto sicurezza. La sicurezza della religione… di un lavoro… e di una famiglia. Cose che oggi non sono più scontate…
    Religione a parte... la sicurezza di un lavoro e di una famiglia la dà una società libera che ricerca il benessere diffuso, non gli aristocratici evoliani!
    Ma io non sono nemmeno evoliano…
    …eppure questi sono ragionamenti evoliani!
    Io sono per un conservatorismo vecchio stampo, longanesiano. Ho nostalgia dell'Italia di Alberto Sordi!
    Però comprenderai con me che nutrire solo nostalgie non risolve molto le cose…
    Ma infatti per me non si risolverà mai nulla! E’ un processo troppo avanzato per tornare indietro. Io non mi illudo ed infatti voto per il meno peggio… però non mi innamoro di questo meno peggio!
    Ma neanch'io, almeno in italia... Tuttavia, credo sia più utile appoggiare il meno peggio piuttosto che abbandonarsi al pessimismo e al disfattismo... Questo meno peggio magari non farà tutto ciò che sogno io, ma qualcosa lo risolverà!
    Infatti io vado sempre a votare e appoggio la destra. Non sono di quelli che si ritira in un eremo… solo che sono critico del mondo contemporaneo. Voto per l'America, anche se l'America mi delude. In fin dei conti anche Reagan è stata una mezza delusione… gli anni ottanta sono stati l'alveo di quanto ha preso piede dopo…
    Minchia! Oh, non salvi proprio nessuno stasera
    Vedrai bene che i Clinton non si spiegano senza Reagan e Bush… Io cerco solo di essere onesto. Negli anni '40 c'era Truman, Democratico… vista con gli occhi attuali quell'America sarebbe come il Sudafrica dell'apartheid!
    Negli anni ‘70 c'era ancora Franco…
    Sì, ma dopo non è che sia successo il disastro secondo me... intendo dopo Reagan... Per me una grande democrazia libera, prospera economicamente e fortemente patriottica non equivale al disastro. E’ solo positivo il superamento di certe vecchie barriere...
    Chissà! Le barriere dividono, ma proteggono anche…
    Proteggono da cosa?
    Adesso che non c'è più l'"altro", è svanito anche il nostro "io", la nostra identità…
    Vedi, secondo me esalti la nostra identità bianca e cristiana, ma nel contempo sei il primo che la sminuisci. Mi spiego: se un'identità è forte vive anche se non esiste più l'altro... altrimenti sarebbe una cosa che vive soltanto di luce riflessa, molto debole... un castello di carta, insomma.
    Non ce la faccio più!
    Ok, come vuoi…
    Spero non averti deluso con le mie nostalgie!
    No figurati... non condiziono affatto la nostra amicizia in base a quel che dici... Certo è che mi lasciano un po’ basìto certe nostalgie, esagerate a mio modesto avviso, e un pessimismo apocalittico di cui v'è traccia solo nei documenti dell'estrema destra…
    Eppure l'estrema destra mi considera neocon!!! Effettivamente sono un po’ anomalo!
    Delle etichette che ti affibbiano gli altri fregatene... l'importante è che sia convinto tu delle posizioni che esprimi.
    Mah! Oggi sono pessimista ma domani spero di ricredermi!
    Io sono pessimista se penso all'Italia… meno riguardo altri fronti del mondo. E a maggior ragione è comprensibile il tuo pessimismo visto che viviamo nel Sud Italia, una zona che sembra non avere speranze di miglioramento. Però dobbiamo tirare diritto... voluta citazione mussoliniana, eh eh eh!
    Domani ti confesserò la mia politica ideale e tu mi dirai cosa sono! Ciao!
    Ok, a domani. Notte!
    Notte!!!!

  3. #3
    Nostalgico
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    17,556
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    (Parte terza)


    Ciao carissimo!
    Ciao illustre!
    Come va?
    Bene bene, grazie, tu?
    Bene. Stavo osservando quella foto di Bush con Papa Ratzinger. Certo che insieme fanno una bella coppia!
    Davvero una bella coppia! Due conservatori convinti delle loro idee che non vogliono piacere a tutti e a tutti i costi. Dei veri conservatori.
    Sì... Io ultimamente sono stato un po’ critico verso Bush e la sua America, ma forse la rimpiangerò. A volte bisogna accontentarsi.
    Già... comunque l'America non la perdi, è sempre lì...
    Sì, ma bisogna vedere quale sarà la prossima... Non son tanto convinto, come te, delle probabilità che hanno i Repubblicani di vincere. Temo molto Obama… non lui personalmente, ma tutto ciò che gli viene dietro...
    Ma anche se vincesse Obama... sarà uno strazio per 4 anni, al massimo 8... però l'America sarà sempre la stessa... Insomma, nessuna catastrofe irrecuperabile! Anche Clinton è durato 8 anni ma l'America conservatrice è rimasta la stessa, anzi si è fortificata. E’ il sistema dell'alternanza e del bipartitismo che io apprezzo enormemente.
    Hai ragione. Ma ti rendi conto che succederebbe se vincesse Obama? La stampa farebbe cose di pazzi, tutti i mass media ad osannare il nuovo Kennedy… io non so se lo sopporterei. Clinton è stato azzoppato dalla Lewinski e nonostante ciò… Io non avrei accettato facilmente nemmeno Gore o Kerry, ma questo mi pare addirittura peggio!
    Anche a me... poi sai come funziona qui in Italia... adorano i Dems anche se perdono o candidano un pappagallo, figurati se vincesse il giovane nero di successo che si è riscattato!
    E’ disgustoso questo appiattimento! E pensare che a destra dei Repubblicani frega quasi niente! Io mi sento male quando ascolto certi politici - lo sai che Brunetta si definisce ancora di centrosinistra? Chissà quanti di FI si sentono sempre socialisti… a cominciare da Veronica Lario in Berlusconi! Anche Tremonti si guarda bene dal dirsi conservatore…
    Beh, poi se frequenti FI a livello locale è tutta una nostalgia per la DC e il PSI della Milano da bere…
    AN non è che sia meglio... è proprio la destra in Italia a mancare…
    Dimmi un po’, ma tu hai mai dubbi sul tuo pensiero? Ti chiedi mai se quel che pensi è giusto? Cambi mai parere?
    Come non averne... credo che tutte le persone con una media intelligenza abbiano dubbi! Ma anche in questo la penso come Bush. Non ricordo letteralmente la frase che ripete spesso ma cerco di interpretarla: è ragionevole avere dubbi, ma non lo è averne così tanti al punto di non riuscire a prendere una decisione!
    Io a volte ho delle crisi di identità. Mi chiedo: chi sono? e non so rispondere!
    In politica oltre alla svolta fondamentale di cui ti ho parlato, ovvero quella dalla destra fascio-sociale alla destra americana, per cosi dire, non ho mai avuto grandi incertezze, perchè sono convinto di aver abbandonato un'ideologia non del tutto negativa ma ormai morta e sepolta, per abbracciare un sistema di valori che funziona. L'America non è un paese perfetto, non è un paradiso, ma è il posto migliore al mondo dove le cose funzionano meglio non solo rispetto all'Italia (ci vuole poco), ma anche rispetto all'Europa tutta. Poi ci sono stati certi temi riguardo i quali posso dirti di avere avuto dubbi.......
    Quali?
    Principalmente tutto ciò che ruota alla Chiesa e alla laicità dello Stato... Io sono profondamente credente e cattolico... non pratico molto, ma credo... e riconosco alla Chiesa un ruolo importante… fa parte delle nostre radici, che ci piaccia o meno. Le radici della nostra civiltà. Ma certe scelte mi lasciano perplesso e dubbioso.
    Difesa della vita, ok... famiglia tradizionale contro certe derive, ok... ma penso che la Chiesa debba superare certe chiusure sulla ricerca scientifica... no alla ricerca se crea dei frankenstein, ma se permette di vivere meglio all'uomo e consente di salvare vite umane...
    Parli delle cellule staminali?
    Sì. anche di quelle... perchè dobbiamo lasciare morire i vecchi rincoglioniti dall'alzheimer o dal parkinson? Non ho le certezze dei laicisti beninteso, ma, dico, perchè non proviamo?
    Comprendo. Ma a te cos’è che ti sta sulle scatole? Cosa non sopporti proprio?
    Chi si crede superiore moralmente, come la sinistra ha sempre fatto... chi si ammanta di democraticità, ma in realtà ama i dittatori... Rispetto di più i comunisti tutti di un pezzo... ma quelli che in fondo sono sempre gli stessi ma dicono di essere per la liberta la pace e minchiate varie proprio nn li sopporto!
    Quindi i pacifisti...
    Esatto, e poi tutto quel sinistrume che si aggira nel mondo dello spettacolo... chissà perchè un artista deve essere per forza di sinistra! Succede anche in america se è per questo, come le star di Hollywood che si sentono in dovere di fare le loro dichiarazioni moralistiche… in fondo poi non sanno neanche quel che dicono, ma fa tendenza, bisogna fare così...
    Allora penso che in questo siamo uguali! Ora ti faccio le mie “liste di proscrizione”...
    Facciamo un gioco?
    Quale?
    Tu parti con la tua “lista di proscrizione” ed io ad ogni voce rispondo se condivido o meno…
    Ok, allora iniziamo:
    1) centri sociali…
    Anch'io.
    …li butterei giù tutti! Non li sopporto proprio, mi dà fastidio vedere quei graffiti offensivi, tutta quella sporcizia ostentata
    2) i tatuati e gli inanellati
    Beh, mi sono indifferenti…
    Anche qui non accetto forme estreme di anticonvenzionalità, vedi i tatuati spinti (intere braccia, mani, etc)
    Sì, a me fanno schifo e pure pena... chissà che dolore hanno sentito... ma del resto se sono degli idioti... però non mi infastidiscono, fatti loro. Avanti.
    3) quelli che hanno i capelli alla jamaicana. Tutti intrecciati… ogni cosa che è giamaicana mi sta sulle palle!
    Io li giudico come i tatuati... degli idioti che seguono il gregge, però mi sono indifferenti anche questi. Avanti.
    4) gli anarco-antagonisti, no global, black bloc che dir si voglia. Anche per questi li piazzerei in galera e butterei via la chiave...
    Qui sono in totale sintonia con te... mi sono indifferenti gli idioti apolitici, ma gli idioti che portano avanti idee folli come questi... beh... in galera o da Chavez! Avanti.
    5) catto-comunisti, preti di strada, da marciapiede, pacifisti a senso unico, terzomondisti, antiamericani tipo Alex Zanotelli
    Bleah... sono con te al 100%
    6) le donne di sinistra. Spesso mi riesce difficile considerarle addirittura donne. Ce ne sono di vari tipi
    Quelle pallose e odiose sono quelle che ogni tre parole dicono "i diritti della donna", "la donna", "le sofferenze della donna"… Anche qui d'accordissimo con te.
    7) i professori universitari fautori del pensiero debole. I Vattimo, gli Eco, per intenderci
    … e aggiungerei anche i meno famosi che non permettono al Santo Padre di entrare in un'università e tutti quei prof sessantottini falliti che non sono riusciti a diventare come Sofri e ora si accontentano di incitare gli studenti... spesso sono più agitati loro dei ragazzi.
    Infatti, proprio loro…
    8) i comici contemporanei, da Benigni in giù fino a Bisio, Zampaglione, Littizzetto e tutto il cucuzzaro… Ah, dimenticavo Chiambretti!
    Quando li guardo penso soprattutto questo: "Sei un pezzo di merda che guadagna miliardi e fai il sinistro!" Alcuni di loro, a volte però, mi fanno ridere davvero.
    9) i giornalisti di sinistra (Fazio, Santoro, Floris, Augias, ...
    Qui sono con te
    Tra tutti Fazio è quello che più mi sta sugli zebedei… non lo vedo mai
    Neanch'io... mai vista una sua trasmissione per intero... sarà che siamo conservatori e quindi duri in generale ma anche qui come i comunisti di un tempo... forse forse preferisco Santoro che non si nasconde piuttosto dell'ipocrita Fazio che fa di tutto per rendere la sua trasmissione sinistra ma poi... ohibò... cade dalle nuvole… fa come Alice nel paese delle meraviglie
    Infatti ti quoto in pieno. Santoro è orribile ma almeno è onesto. Gli altri sono ipocriti, viscidi, farabutti…
    Vai pure avanti. Se hai ancora nemici da sfornarmi eh eh eh!
    10) i cineasti e i canzonettari barricadieri. Madonna, Sean Penn, Michael Moore, Moretti, Clooney… anche per loro farei quel che si fece negli anni 50 con Chaplin: un bel foglio di via...magari per Cuba!
    Già, per certa gente servirebbe di nuovo un McCarthy... questi odiano Bush ma al confronto degli anni 50 Bush è una mammoletta!
    Proprio così… è incredibile come oggi si possa offendere e diffamare senza essere perseguiti penalmente!
    Si perchè la critica politica ovviamente ci sta in democrazia, ma la diffamazione strumentale no. Hanno detto tutto il peggio possibile di un Presidente peraltro democraticamente eletto. Hanno detto cose gravissime sull'11 settembre senza poi portare uno straccio di prova decente…
    D’accordissimo... sono un'offesa alla nazione, un virus che mina la salute sociale…
    Io sono più liberale di te, ma quando vengono avanzati sospetti gravissimi come quelli avanzati su Bush, allora o porti prove concrete o devi subire delle conseguenze.
    Ma loro costruiscono le loro tesi sulla propaganda. E’ inaccettabile che su ogni Presidente Repubblicano debbano farci un film o un libro contro. A volte persino più d'uno...
    E oltretutto guadagnano miliardi.
    …pensa a Nixon…. Poveretto! L'hanno distrutto moralmente!
    Comunque, farà gaffes, sarà maldestro in certi comportamenti, ma Bush deve essere un uomo con le palle quadrate, altro che figlio di papà! Ha resistito a tutto questo fango ed è ancora lì sorridente!
    Sì, infatti lui ha la scorza più dura di Nixon. Lui non lo butti giù facilmente!
    11) i miliardari che si atteggiano a socialisti: Rockefeller, Soros, che fanno i filantropi per le "loro" agenzie...
    Sono d'accordo ma solo in parte... l'America come si sa non ha per sua fortuna la cultura assistenzialista di stato come in Europa... quindi per loro la filantropia è un valore da difendere e gli aiuti ai deboli devono venire dai privati e da chi è stato più fortunato nella vita.
    Sì, ma io non ce l'ho con la filantropia… con un certo tipo - ipocrita - di filantropo... tipo Soros, speculatore farabutto! Anche Murdoch non mi piace per niente!
    Ecco appunto... io non metterei insieme Rockefeller e Soros... Rockefeller è per molti aspetti un signore d'altri tempi
    Forse su di lui mi sbaglio, comunque intendo lo speculatore che si proclama socialista e terzomondista
    Sì, sì, su questo sono d'accordo... è come fare i froci con il culo degli altri... io odio qualsiasi miliardario che fa il piacione de sinistra... sia esso uno speculatore o un attore come Sean Penn.
    12) quelli dell'orgoglio gay-lesbo-trasgender. Devono tenere per se i propri vizi e non rompere i maroni ai pochi sani rimasti...
    D'accordo anche su questo... ognuno sotto le lenzuola fa quel che vuole, però non usare i propri gusti sessuali per fare battaglie politiche e magari venire eletti in parlamento con tanti privilegi e prebende come Luxuria
    Infatti è scandaloso Luxuria, ma anche Vendola che ostenta quegli orecchini…. si è persa ogni decenza!
    Sì, sì, è l'ostentare i propri gusti che è sbagliato. Seguendo questa filosofia distorta allora noi etero dovremmo andare in giro nudi per dimostrare la nostra virilità!
    Infatti! Tra l'altro se io volessi dipingermi l'esterno del mio appartamento con colori sgargianti lo Stato giustamente me lo proibisce. Non si capisce allora perchè viene permesso agli individui di mostrarsi come peggio gli pare. Pensa ai bambini che guardano…
    Eh lo so... però non si può nemmeno imporre qualcosa per legge... basterebbe che i media non dessero così tanto spazio a questi personaggi e vedi come si riduce il protagonismo di certi fenomeni da baraccone. Per esempio, un travestito che vede in tv come vengono lanciati personaggi come Platinette o Luxuria, se prima si controllava adesso si espone all'ennesima potenza! Perché, chissà, magari viene notato e fa pure carriera senza lavorare…
    Guarda a me l'unico gay che mi piace, nel senso che non mi offende, è Malgioglio. Perchè è autoironico e divertente.
    … e poi non segue le mode: è sempre stato così!

    13) i radicali libertari, quelli per cui "tutto è permesso". Pannella in primis (che un tempo ho pure stimato)
    D'accordo anch'io… ho apprezzato in certi momenti talune battaglie radicali... tipo il liberismo economico, l'alleanza con USA e Israele, la riforma americana delle istituzioni
    Quelle cose anch'io
    … però ho anche odiato e odio tuttora la loro cultura anarcoide e libertaria appunto...
    Sì e poi quel rifarsi a Gandhi… che palle!!!!
    Il satyagrah o come cavolo si scrive
    Satjagraha, come cavolo si scrive
    Eheheh
    Telepatia
    Io ascolto Radio Radicale anche oggi, ma mi fanno cadere proprio le palle quando vanno a trovare i detenuti e ... oh le carceri italiane... oh i detenuti poverini...ma cazzo se sono lì è perchè hanno combinato qualcosa nella loro vita e poi il carcere non deve mica essere un resort per le vacanze!
    Io non l'ascolto più da quando si sono alleati con la sinistra
    Sì, adesso sono proprio insopportabili
    Prima l'ascoltavo spesso, ricordo la rassegna stampa e la conversazione serale Pannella-Bordin… quanta gente hanno preso per il culo! Spillandogli quattrini
    La galassia radicale è una ditta radicale
    Gente di destra costretta a votare a sinistra
    Un'azienda
    Sì, di Pannella. Comanda lui, tutto
    Loro sai... nascono di sinistra, socialisti liberali, e poi a metà anni novanta più o meno, quando abbiamo iniziato ad amarli anche noi cons diventano liberali liberisti libertari... con una parvenza di destra... per quanto libertaria alla Ron Paul

    Ora che sono i cagnolini della sinistra non hanno potuto fare altro che tornare al loro passato infelice. Infatti, se noti, non parlano più di libertà economiche e di America, ma solo di brutte cose laiciste, di libertà a tutti i livelli, di detenuti e compagnia bella
    E’ stata un'involuzione incredibile! Io mi ricordo che Rita Bernardini diceva che non sopportava i comunisti, che andava d'accordo con AN… e poi però seguono sempre Pannella dova lui li porta! Ah dimenticavo Marco Cappato… il peggiore di tutti!
    Sì, Pannella decide e gli altri sono obbligati ad andargli dietro. Prima voleva fa l'americano e tutti in coda, ora fa il socialista e tutti dietro. Chi si oppone viene sistematicamente cacciato com'è successo a Capezzone e a tanti altri.....
    14) per ultimi, gli ecologisti radicali. WWF, Green peace, eco-anarchici e altre amenità… fino a Pecoraro Scanio!
    Anche lì sono tutte ditte che a qualcuno rendono...
    Dopotutto siamo meno lontani di quel che sembra. Abbiamo gli stessi avversari.
    Più o meno…
    Allora sono un conservatore o un reazionario?
    E perché non un “conservatore reazionario”?
    Già, perché no?
    Allora ciao! A presto!
    Buona notte! Ciao!

  4. #4
    Nostalgico
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    17,556
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    (Parte quarta)


    Ehi, mi sa che è un po’ di tempo che noi due non ci parliamo…
    Sei arrabbiato con me?
    E’ che ti giudico troppo impulsivo nelle tue posizione politiche... Un'impulsività tale da lasciare sbalorditi molti... e non solo me. Ho letto i tuoi interventi indiavolati contro qualsiasi cosa che riguardi il liberalismo, contro Martino... Non dico che la devi pensare come me al 100% però… sono rimasto esterrefatto dai tuoi toni... non più conservatori tradizionali, ma paleo improvvisamente... e pure io ci sono rimasto male credimi... visto che le idee condivise erano altre... Hai fatto tutto tu ed io ho solo preso atto che tu con le tue svolte repentine sei alquanto imprevedibile, eh eh eh!
    Ti sbagli, io non sono cambiato. Ho avuto un periodo depressivo a causa di vicende personali non esaltanti.
    Mi dispiace…
    Tuttavia politicamente, anche se talvolta ho un po’ forzato, resto sempre delle stesse idee, che sono burkeane, conservatrici classiche, del Conservative Movement di Kirk. Liberalismo è una parola vaga…
    Certo.
    Io sono per un'economia libera, ma contro la globalizzazione, contro l'edonismo. Martino ha parlato da neocon, ovvero da chi si augura il modello americano su tutta la faccia della terra. A me piacciono le differenze, voglio che ogni popolo conservi i propri usi e le proprie tradizioni…
    Beh, è quello che mi auguro anch'io, ma da realista. Quindi so bene che non in tutti gli angoli del pianeta può funzionare l'American way of life e comunque ci vogliono decenni…
    Io non me lo auguro invece! Io sono un conservatore e i paleo non sono altro che i conservatori della vecchia scuola. Buchanan aveva lavorato con Nixon e Reagan…
    Io sì, ma attenzione... sistema adattato alle diverse realtà, però la meritocrazia la libertà economica, l'efficienza... legate alle tradizioni... sono traguardi buoni per tutti…
    Dunque io non ho svoltato…
    … ma allora che tipo di conservatorismo volevi inseguire? Se in certi interventi hai scritto suppergiù che il liberalismo è un cancro!
    …solo che studiando e traducendo ho capito che i nuovi conservatori sono solo dei liberali "americanisti".
    Io pensavo ad un movimento conservatore ricalcato su quello storico americano, ovvero una componente tradizionalista, una liberista e una terza più genericamente anticomunista, Comunque sono discorsi che valgono quel che valgono ora. Visto che anch'io ho lasciato i cons…
    Vabbè anch’io li ho lasciati, ma per ragioni diverse. E ora che fai?
    Adesso sono una sorta di indipendente conservatore nel gruppo della Destra. Almeno c'è gente con entusiasmo e passione. Non mi annoierò!
    Pensavo fossi ancora a piede libero per così dire…
    Guarda io ad un certo punto volevo andarmene da Pol, perchè ormai avevo detto tutto, però Richard è stato così interessato che lo raggiungessi, da sempre, che non gli ho voluto negare questa soddisfazione.
    Già già..........sei un ciclone peggio di Sarah Palin, eh eh eh
    Dài non dire così... io non sono nessuno. Non ho fatto nessuno studio, niente…
    Intanto tutti siamo qualcuno.....a modo nostro........
    Sono solo uno che si è trovato all'improvviso, per caso...
    Però hai costretto alla riflessione i conservatori come me... i destri radicali... i libertari...
    Comunque mi fa sempre piacere parlare con te.
    Sono contento che abbiamo chiarito tutto
    Anch'io.......mi sarebbe spiaciuto che i nostri contatti svanissero senza esserci almeno parlati!
    Grazie amico...
    Ciao, un abbraccio!
    Anche a te.

  5. #5
    Nostalgico
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    17,556
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    (Parte quinta)



    Come stai?
    Così così. Veramente, non so più cosa fare.
    In che senso?
    Nel senso che non mi riesce di scrivere niente!
    Beh, era difficile aggiungere dell’altro a quella tua invettiva “reazionaria”.
    Il fatto è che a me non mi ha capito nessuno… perchè io posso criticare ideologicamente gli USA ed al tempo stesso appoggiarli politicamente. Invece per qualche articolo critico che ho scritto, da parte di alcuni si è finito col credere che il sottoscritto ha svoltato dall'altra parte!
    Sì sì ho notato ‘sta cosa... purtroppo o sei amerikano col k oppure sei nazista o quasi, eh eh…
    Ma guarda che io sono amerikano con 3 "k"…
    Lo so, ma loro non possono comprenderlo.
    Il fatto è che io sono Repubblicano della linea dura, per cui alcune tendenze un po’ moderate mi disturbano… Eppoi io in questi 8 anni, non ho solo appoggiato Bush, ma ho seguito questa Presidenza come pochi… c'è stato un trasporto emotivo!
    Infatti la critichi come si critica una cosa che al tempo stesso però la si ama.
    Per l’appunto! Se tu scorri l'elenco degli articoli che ho scritto in questi mesi grande parte di questi è americana. Quando leggo che mi si ritiene un’antiamericano... mi cadono le braccia!
    Eh eh eh….
    Davvero, mi vien voglia di lasciar perdere…
    Comunque non per fare il grande... poi con te non avrebbe senso... però sto rischio l'avevo già individuato e volevo proprio parlartene. C’è gente che davanti alle tue critiche sa solo dire: eccolo, vedete, un conservatore filoamericano che ha capito quanto sia orribile l'America ed ora è diventato nazionalpopolare o destroradicale nazionalista!
    Forse sono stato ambiguo, forse ho generato davvero confusione in chi mi ha letto. Il problema è che dinanzi all’America c’è una forte chiusura a destra e sono in pochissimi a voler approfondire. In realtà della destra USA non frega niente a nessuno, eppure quello conservatore è l’unico movimento organizzato di destra in grado di determinare politiche per l’Occidente. Invece, si continua a preferire piuttosto un rudere politico quale Le Pen! Amico mio, noi filoamericani, a destra, costituiamo un piccolissimo residuo!
    Noi filoamericani? E dov’è finito il patriota europeo?
    Dov’è finita l’Europa vorrai dire! Esiste ancora l’Europa? Non è solo Kagan, ma anche Kissinger a pensare il contrario. Ricordati che il sottoscritto è reazionario d’indole, ma conservatore per necessità!
    Con questi discorsi mi sa che difficilmente sfonderai a “destra”. La destra, in Italia, riflette ahinoi la cultura nazionale... provincialismo a go-go!
    Sì, è vero… come mentalità siamo rimasti ancora all'MSI o al pentapartito…
    Consoliamoci col fatto che vent’anni fa era ancora peggio. Oggi almeno la possibilità di farsi una cultura conservatrice almeno ce l’abbiamo. Pensa ai libri di Donno pubblicati da Le Lettere. E poi case come Rubbettino, Liberilibri…
    Già, consoliamoci. A proposito, prima di lasciarti volevo dirti ancora una cosa.
    Quale?
    Speriamo che vinca McCain.
    Sei diventato conservatore?
    Sono sempre stato conservatore!

  6. #6
    the dark knight's return
    Data Registrazione
    06 Jul 2006
    Località
    Gotham City
    Messaggi
    26,969
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito

    ho letto la prima parte geniale

    leggerò anche le altre

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    15 Apr 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Davverò grande se prima ti considervao solamente un scrittore e esperto uomo di cultura dellaa destra adesso la mia ammirazione cresce ancora questa è veramente arte davvero un grande.

 

 

Discussioni Simili

  1. Sgarbi tre monologhi a sera per sfidare Saviano
    Di Cuordy nel forum Cinema, Radio e TV
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 29-04-11, 12:18
  2. Reazionario, Conservatore, Centro/Altro
    Di Florian nel forum Conservatorismo
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 02-03-10, 19:09
  3. MONOLOGHI (a due voci) - Interviste 1974-2007 di F.G. FREDA
    Di OSWALDO BOT nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-10-07, 20:26
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-02-06, 10:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225