User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: Il federalismo fiscale

  1. #1
    Civitella del Tronto
    Data Registrazione
    16 Apr 2008
    Messaggi
    2,715
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il federalismo fiscale

    Si può fare a condizione che i partiti del nord restino a governare a casa loro. Poi non si dica che il sud è un peso. Leggete qui e capirete, grazie.

    Sono 40 gli indagati dalla Procura di Catania per il maxi buco in bilancio del capoluogo etneo. Si tratta di ex assessori della giunta comunale, dirigenti pubblici e anche dell'ex sindaco Umberto Scapagnini, dimessosi a febbraio ed eletto ad aprile nelle file del Pdl alle consultazioni nazionali. I reati ipotizzati sarebbero di abuso d'ufficio e falso, a coordinare l'inchiesta che non è ancora conclusa è il procuratore aggiunto Giuseppe Gennaro che ha già secretato sia gli interrogatori che gli atti raccolti negli ultimi mesi. I magistrati stanno passando ai raggi x tutti i documenti contabili del Comune a partire dal 2003, anno in cui si registrò il primo deficit.
    A oggi, secondo quanto anticipato dal Sole24Ore a maggio, i debiti di Palazzo degli Elefanti, sede del Comune di Catania, ammonterebbero a 778 milioni di euro. Un conteggio fatto dal ragioniere generale della Regione Siciliana,Vincenzo Emanuele, nominato commissario straordinario dopo la dimissione di Scapagnini e che vede, in particolare, 565 milioni per i mutui contratti con varie banche e la Cassa depositi e prestiti, 130 milioni per debiti accumulati nei confronti dei fornitori del Comune, 83 milioni di disavanzo finanziario relativi al periodo 2003-2004. Una situazione a cui si è cercato di porre rimedio tramite un piano di risanamento predisposto dallo stesso Emauele durante il commissariamento e in collaborazione con gli uffici comunali e che prevedeva interventi in tre direzioni (affitti, rimodulazione quote di ammortamento del debito, interventi sui debiti commerciali del Comune).
    Una situazione di forte criticità contabile sottolineata anche in una relazione di giugno della Corte dei Conti siciliana, sezione del controllo, guidata dal presidente Maurizio Meloni. I magistrati evidenziano, in riferimento al rendiconto 2006 del Comune di Catania, la presenza di gravi irregolarità, in particolare «carente attendibilità delle strutture contabili, indeterminatezza delle risorse, parziale e carente gestione dei residui, mancato effettivo ed efficace finanziamento dei debiti fuori bilancio e dei disavanzi Amt, insufficienza delle risorse destinate al disavanzo 2003» così come si legge nella delibera scritta dal magistrato Giuseppa Cernigliaro. Inoltre, secondo la Corte dei conti il disavanzo di amministrazione per il 2006 ammonterebbe a 58,9 milioni.

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...lesView=Libero

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Che comandi pinco o pallino, del nord o del sud alla gente non interessa nulla la busta paga da morti di fame non cambia speriamo solo che crolli in fretta questa Italia

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Dec 2009
    Messaggi
    1,042
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rif. Borbonica Visualizza Messaggio
    Si può fare a condizione che i partiti del nord restino a governare a casa loro. Poi non si dica che il sud è un peso. Leggete qui e capirete, grazie.

    Sono 40 gli indagati dalla Procura di Catania per il maxi buco in bilancio del capoluogo etneo. Si tratta di ex assessori della giunta comunale, dirigenti pubblici e anche dell'ex sindaco Umberto Scapagnini, dimessosi a febbraio ed eletto ad aprile nelle file del Pdl alle consultazioni nazionali. I reati ipotizzati sarebbero di abuso d'ufficio e falso, a coordinare l'inchiesta che non è ancora conclusa è il procuratore aggiunto Giuseppe Gennaro che ha già secretato sia gli interrogatori che gli atti raccolti negli ultimi mesi. I magistrati stanno passando ai raggi x tutti i documenti contabili del Comune a partire dal 2003, anno in cui si registrò il primo deficit.
    A oggi, secondo quanto anticipato dal Sole24Ore a maggio, i debiti di Palazzo degli Elefanti, sede del Comune di Catania, ammonterebbero a 778 milioni di euro. Un conteggio fatto dal ragioniere generale della Regione Siciliana,Vincenzo Emanuele, nominato commissario straordinario dopo la dimissione di Scapagnini e che vede, in particolare, 565 milioni per i mutui contratti con varie banche e la Cassa depositi e prestiti, 130 milioni per debiti accumulati nei confronti dei fornitori del Comune, 83 milioni di disavanzo finanziario relativi al periodo 2003-2004. Una situazione a cui si è cercato di porre rimedio tramite un piano di risanamento predisposto dallo stesso Emauele durante il commissariamento e in collaborazione con gli uffici comunali e che prevedeva interventi in tre direzioni (affitti, rimodulazione quote di ammortamento del debito, interventi sui debiti commerciali del Comune).
    Una situazione di forte criticità contabile sottolineata anche in una relazione di giugno della Corte dei Conti siciliana, sezione del controllo, guidata dal presidente Maurizio Meloni. I magistrati evidenziano, in riferimento al rendiconto 2006 del Comune di Catania, la presenza di gravi irregolarità, in particolare «carente attendibilità delle strutture contabili, indeterminatezza delle risorse, parziale e carente gestione dei residui, mancato effettivo ed efficace finanziamento dei debiti fuori bilancio e dei disavanzi Amt, insufficienza delle risorse destinate al disavanzo 2003» così come si legge nella delibera scritta dal magistrato Giuseppa Cernigliaro. Inoltre, secondo la Corte dei conti il disavanzo di amministrazione per il 2006 ammonterebbe a 58,9 milioni.

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleO...lesView=Libero
    Il governo manderà al comune di Catania 140 milioni di euro oggi stesso. Così continuerà a vivere spendendo denaro altrui. Non è questa la strada del federalismo. Il federalismo è innanzitutto responsabilità PERSONALE: Chi non è responsabile DEVE pagare in proprio per le conseguenze delle proprie azioni. Non capisco cosa c'entri la vicenda del comune di Catania col federalismo fiscale. Ormai è noto alle menti aperte che il cosiddetto FEDERALISMO FISCALE non è neppure un DECENTRAMENTO FISCALE perchè è talmente fatto male che fa rabbrividire. Il federalismo fiscale non è che l'ennesima truffa che il potere politico instaurato ai vertici dello stato fa, per mezzo della Lega, per tentare di coprire il fallimento di idee di cambiamento dello stato in senso davvero federale. Quello che mi mervaviglia non è tanto il comportamento irresponsabile di Calderoli e dei vertici leghisti: è l'asservimento della base al potere del partito. Dov'era la Lega quando è stato approvato il provvedimento dei 140 milioni al comune di Catania? Nessuna ribellione, nessuna critica, nessuna proposta. La Lega sta uccidendo il federalismo in nome del quale è sorta. E tutti tacciono. Non una voce (fatta eccezione per qualche lamento sul forum Padania) che si alzi per difendere il comune buonsenso.

  4. #4
    Civitella del Tronto
    Data Registrazione
    16 Apr 2008
    Messaggi
    2,715
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da paulus Visualizza Messaggio
    Il governo manderà al comune di Catania 140 milioni di euro oggi stesso. Così continuerà a vivere spendendo denaro altrui. Non è questa la strada del federalismo. Il federalismo è innanzitutto responsabilità PERSONALE: Chi non è responsabile DEVE pagare in proprio per le conseguenze delle proprie azioni. Non capisco cosa c'entri la vicenda del comune di Catania col federalismo fiscale. Ormai è noto alle menti aperte che il cosiddetto FEDERALISMO FISCALE non è neppure un DECENTRAMENTO FISCALE perchè è talmente fatto male che fa rabbrividire. Il federalismo fiscale non è che l'ennesima truffa che il potere politico instaurato ai vertici dello stato fa, per mezzo della Lega, per tentare di coprire il fallimento di idee di cambiamento dello stato in senso davvero federale. Quello che mi mervaviglia non è tanto il comportamento irresponsabile di Calderoli e dei vertici leghisti: è l'asservimento della base al potere del partito. Dov'era la Lega quando è stato approvato il provvedimento dei 140 milioni al comune di Catania? Nessuna ribellione, nessuna critica, nessuna proposta. La Lega sta uccidendo il federalismo in nome del quale è sorta. E tutti tacciono. Non una voce (fatta eccezione per qualche lamento sul forum Padania) che si alzi per difendere il comune buonsenso.
    Ma è anche giusto, che le responsabilità se le prendano anche i partiti che amministrano. Poi nella fattispecie, l'ex sindaco non era una persona qualunque! Per coprire i suoi alleati la lega si autocastra così.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Dec 2009
    Messaggi
    1,042
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Rif. Borbonica Visualizza Messaggio
    Ma è anche giusto, che le responsabilità se le prendano anche i partiti che amministrano. Poi nella fattispecie, l'ex sindaco non era una persona qualunque! Per coprire i suoi alleati la lega si autocastra così.
    Il governo ha dato anche 60 milioni al comune di Napoli come "compensazione" per l'apertura della discarica di Chiaiano. Lo riportano i giornali di ieri. Di questo passo e con questi esempi sai quanti comuni chiederanno soldi al governo? Eccola qui la vera ragione del "federalismo fiscale". Solo i ciechi, i sordi ed i muti non la vedono e non la sentono e non ne parlano.

  6. #6
    Civitella del Tronto
    Data Registrazione
    16 Apr 2008
    Messaggi
    2,715
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da paulus Visualizza Messaggio
    Il governo ha dato anche 60 milioni al comune di Napoli come "compensazione" per l'apertura della discarica di Chiaiano. Lo riportano i giornali di ieri. Di questo passo e con questi esempi sai quanti comuni chiederanno soldi al governo? Eccola qui la vera ragione del "federalismo fiscale". Solo i ciechi, i sordi ed i muti non la vedono e non la sentono e non ne parlano.
    Diciamola tutta, i 4 inceneritori che verranno costruiti in campania a carico degli itagliani, superano più del doppio il fabisogno di smaltimento della campania. Allora perchè farne costruire 4 all'impregilo? Lo sai che anche per quelli sono previsti forme di "compensazione" da parte del governo?

  7. #7
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' un po' come chiedere che non siano i soliti "amici dei potenti" a metter mano alle grandi opere (leggi = grandissime mangiate). Basti vedere l'evolversi della situazione alitaglia, basti vedere a chi sono finite le ex aziende pubbliche quali telecom o autostrade.
    La storia è sempre quella.
    E figuriamoci se la CDO restava fuori dal banchetto.

  8. #8
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  9. #9
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La regione Sicilia si tiene il cento per cento delle tasse,riceve enormi finanziamenti dallo stato italiano,enormi finanziamenti dalla comunità europea e si terrà l'Accise sul petrolio estratto in quelle zone,ciò nonostante i suoi comuni vanno in bancarotta "come se piovesse".
    Credo che ogni commento sia superfluo.

  10. #10
    Civitella del Tronto
    Data Registrazione
    16 Apr 2008
    Messaggi
    2,715
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    La regione Sicilia si tiene il cento per cento delle tasse,riceve enormi finanziamenti dallo stato italiano,enormi finanziamenti dalla comunità europea e si terrà l'Accise sul petrolio estratto in quelle zone,ciò nonostante i suoi comuni vanno in bancarotta "come se piovesse".
    Credo che ogni commento sia superfluo.
    Credo sia una banalizzazione. Allora il petrolio della Basilicata e i suoi proventi a chi vanno? Dovrebbe essere una regione ricchissima, eppure non lo è. Come te lo spieghi?

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Federalismo fiscale
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-09-08, 13:50
  2. Federalismo fiscale
    Di Muntzer (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 01-09-08, 04:20
  3. Sul federalismo fiscale
    Di Kranzler II nel forum Destra Radicale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 05-08-08, 12:03
  4. Federalismo fiscale?
    Di El_Manta nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 28-03-08, 12:53
  5. federalismo fiscale ?
    Di Luna81 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 137
    Ultimo Messaggio: 08-10-07, 09:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226