"Solo nella comunità diventa dunque possibile la libertà personale" Marx-Engels

Roman Polanski e l’ombra della normalità

di Piero Pagliani


Nel suo ultimo film “L’uomo nell’ombra”, Roman Polanski esplicita in forma di thriller un sospetto che, confessiamolo, ci passa per la testa molto spesso.

Cosa ci sta dietro il ruolo di “junior partner” degli USA svolto con fedeltà dal Regno Unito e specialmente dal (non compianto) premierato del laburista Tony Blair?

E’ una domanda che, a rigore, possiamo rivolgere anche al nostro interno, cioè rispetto a questa Italia dell’eccezionalità e dell’intrigo (forse ancor più extraparlamentare che non in Gran Bretagna).

La risposta di Polanski è netta. Non la riveliamo per non scoprire la trama.

Continua qui: Roman Polanski e l’ombra della normalitÃ* - Comunismo e ComunitÃ*