User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: CHI SIAMO?

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    18 Apr 2010
    Località
    Pistoia fraz.San Felice
    Messaggi
    2,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito CHI SIAMO?

    Molti ci chiedono di spiegare la nostra realtà ecclesiale di fronta a chi ci chiama "scismatici" "non canonici" quando non addirittura "eretici".
    Prendo dal nostro sito una risposta di anni fa sempre attuale, a cui accio pochissimi ritocchi.

    Storia e teologia della nostra realtà ortodossa italiana

    Il Monastero di San Serafino di Sarov è una realtà che esiste in Italia ormai da molti anni : è una piccola fraternità monastica ortodossa che appartiene - anzi è il centro della "Associazione dei Cristiani Ortodossi" di cui è presidente - per statuto - il superiore del Monastero, attualmente il Vescovo Silvano (Livi) Ordinario della Diocesi (Eparchia) di Luni e dell'Esarcato d'Italia.

    Monastero e Parrocchia, con le Parrocchie e Comunità che su loro stimolo si stanno formando in Italia, la Scuola Teologica "Facoltà Teologica Ortodossa S.Gregorio magno" (che è l'organismo di studio e ricerca dell'Associazione) e la Comunità S.Agapito,nonchè il Centro interculturale "Pavel Florenskij", appartangono alla giurisdizione canonica della Chiesa Greco Ortodossa Tradizionale (o del Calendario dei Padri) sotto il Sinodo "Ton Enistamenon", presieduto da Sua Eminenza il Metropolita Cipriano di Oropòs e Filì.

    Questa nostra scelta ecclesiale è maturata dopo molti anni di appartenenza ad altre giurisdizioni e dopo un dopo un lungo percorso spirituale all'interno dell'Ortodossia, e rappresenta la nostra piena condivisione di quelle Tesi ecclesiologiche alle quali rimandiamo per una più approfondita riflessione sulla ecclesiologia a cui ci rifacciamo.

    La nostra realtà Ortodossa esiste infatti dal 1985, prima sotto il Patriarcato di Mosca, poi sotto quello di Serbia. In ambedue i casi abbiamo dovuto constatare che i Patriarcati a cui appartenevamo non avevano nessun reale interesse alla costituzione di una Ortodossia evangelizzatrice in Italia, al massimo eravamo "tollerati" e sottoposti a molte restrizioni. Col tempo ci siamo resi conto che dietro questo comportamento stavano motivazioni più lontane e profonde. Le Chiese cosiddette "ufficiali" e sedicenti "canoniche" sono ormai tutte - più o meno - compromesse col cosiddetto "ecumenismo" che le porta a tenere un atteggiamento diplomatico che bilanci opposti equilibri: quindi una Ortodossia in casa del papa (l'Italia) rappresenta un discorso troppo compromettente per chi ha più interesse ad evitare che i romano-cattolici non facciano proseliti nelle loro terre tradizionali (cosa per loro molto facile visto che sono dotati di molti mezzi finanziari ed organizzativi) che non a pensare di riportare gli eterodossi (eretici) di Occidente all'Ortodossia dei loro padri del primo millennio.

    Ebbene, proprio mentre il secondo millennio dell'eterodossia dell'Occidente va a concludersi, la Chiesa Tradizionale Greca, così come la sua sorella ossia la Chiesa Russa fuori frontiera (nata dopo la Rivoluzione Comunista per benedizione del Patriarca San Tichon) ha condannato decisamente e senza compromessi l'Ecumenismo che è - come si espresse il Venerato Padre Justin (Popovic) (che recentemente la Chiesa Serba ha cercato di "recuperare" canonizzandolo nonostate sia morto in dissidio con la Chiesa serba ufficiale e non commemorante i suoi gerarchi per l'adesione all'ecumenismo) la "paneresia del nostro secolo" il primo passo (anche se il secondo, ossia l'allargamento alle religioni non cristiane - si veda il convegno di Assisi ed altre simili manifestazioni, ultima delle quali l'incontro recente in Piazza S. Pietro - è già in atto ) verso quella che p.Serafim (Rose) chiamò la "Religione del futuro" ossia una panreligione sincretistica, una fusione di tutte le religioni del globo nella quale ogni singola religione rinunci ad essere in possesso della Verità. Ma i Cristiani - intendiamo quelli veri - sanno che la Verità è Cristo - "Io sono la Via, la Verità e la Vita" - e non possono certo abbandonarsi al relativismo di una simile prospettiva. Inoltre la Verità è per sua uatura Una ed Integra e basta la minima scalfittura dell'edificio del Dogma che se ne è fuori.

    Ebbene noi sappiamo che la Chiesa Ortodossa è profondamente malata in quanto, pur essendo la detentrice della Verità che è Cristo, pur essendo "l'Una, Santa, Cattolica ed Apostolica" che conserva inalterato il messaggio di Cristo, degli Apostoli e dei Padri, in una unica ininterrotta ed inalterata Tradizione che giunge fino ai nostri giorni, si è lasciata anch'essa intrappolare nel movimento Ecumenico.

    Allora, alcuni Cristiani Ortodossi hanno deciso di resistere a questo andamento, e pur senza negare l' "ecclesialità" pur malata delle Chiese ufficiali, si sono posti su una posizione di distacco e di attesa con due intenti:

    conservare immune dai compromessi la santa Dottrina della fede Ortodossa;
    lanciare un avviso forte alla Chiese ufficiali perché si allontanino dai compromessi in cui si stanno invischiando e ritornino alla genuinità della tradizione anche se questo è antimoderno, anche se questo è contrario al percorso economico e sociopolitico dell'attuale globalizzazione che la storia contemporanea sta percorrendo, mossa dalla forza del suo vero dio "il denaro - Mammona"; sia che questo prenda il nome di profitto o di libero mercato o che altro, resta sempre in reatà l'espressione dell'egoismo umano che si manifesta in quella "avarizia insaziabile che è una idolatria", per usare le parole apostoliche.
    Non è la prima volta nella lunga Storia della Chiesa che i Patriarcati e le Chiese ufficiali si sono ritrovate "in eresia", basti pensare (senza dimenticare le vicende dell'Henotikon promulgato da Zenone nel 482) al periodo monotelita (periodo nel quale il campione dell'Ortodossia fu san Massimo il Confessore) quando tutti i Patriarchi sottoscrissero l'eretica Ekthesis dell'Imperatore Eraclio ed il Typos di Costante II, periodo che si conclude con il Concilio di Costantinopoli III del 680/81.

    Analoga situazione si ebbe nel periodo iconoclasta dove su tutti i troni dei patriarcati Orientali sederono patriarchi eretici, finchè l'eresia non venne debellata col Concilio Niceno II del 787.

    Ultimo, ma non meno significativo, il periodo in cui al falso Concilio di Ferrara-Firenze (1438-1443) i vescovi Orientali firmarono la sottomissione al Papa di Roma ad eccezione di S.Marco di Efeso che la Chiesa venera giustamente come il secondo Confessore.

    Anche in queste epoche ci furono i resistenti ai Gerarchi caduti in eresia e come ben dice il canone 14 del Concilio Primo-secondo essi non sono scismatici ma, al contrario, meritano lode dai credenti perché si sforzano di conservare incontaminata la Chiesa di Dio.

    Un tempo l'eresia si chiamò "monotelismo", un tempo "iconoclasmo" un tempo "uniatismo" oggi "ecumenismo" - ed è a questa eresia che il nostro Monastero intende resistere nella linea dei grandi confessori della fede.

    La Chiesa Greca Tradizionale o "del Calendario dei Padri" nacque in Grecia dopo che venne introdotto - per motivazioni che già lasciavano presagire la scelta di campo ecumenista, nel 1924 sotto la spinta del Patriarca di Costantinopoli Melezio (Metaxachis) e per l'influenza d ideologie e forze del tutto estranee alla fede ortodossa, quando non addirittura contrarie ad essa, al posto del Calendario Giuliano Costantiniano, Tradizionale della Chiesa Cristiana Cattolica ed Apostolica Ortodossa.

    Chi rifiutò questa scelta e si pose in resistenza dette origine alla Chiesa tradizionale o "del Vecchio calendario". In essa si precisò il nostro Santo Sinodo attorno a coloro che si ritrovarono nelle Tesi ecclesiologiche formulate dal Metropolita Cipriano di Oropòs e Filì.

    Oggi la Chiesa Greca Tradizionale fa parte di una fraternità Ecclesiale di Chiese Ortodosse sorelle che difendono strenuamente la Santa Tradizione della Chiesa Ortodossa, formata dal nostro Sinodo, dalla Chiesa Russa frontiera (Metropolita Agatanghelo) , dalla Chiesa Tradizionale di Romania e da quella di Bulgaria.

    Dopo circa cinque anni della nostra appartenenza alla sua giurisdizione la Chiesa Greca Tradizionale formò l'Esarcato d'Italia nominando esarca l'Archimandrita Silvano che, un anno dopo, elevò all'Episcopato con la costituzione della Eparchia di Luni . Questa realtà conta oggi 5 parrocchie, un Monastero con un Metochio (dipendenza), 1 missione che presto diverrà Parrocchia, un Monastero femminile in formazione, con 1 Vescovo, 6 presbiteri, due diaconi, 4 monaci ed un novizio, 1 monaca provvisoriamente in Grecia a terminare la sua preparazione.
    Il Cristiano sa che la fede, vissuta in pienezza e coerenza, può portarlo nelle Catacombe, là dove la Chiesa è stata nel suo nascere e dove starà nel suo finire al ritorno di Cristo ( "al suo ritorno il Figlio dell'Uomo troverà ancora fede sulla terra?" si è espresso il Signore ), ma questo non può né deve spaventarlo perché, secondo la Parola di Cristo: Beati sarete voi quando vi oltraggeranno e vi perseguiteranno, e - mentendo - diranno ogni male contro di voi per cagion mia. Rallegratevi ed esultate perché grande è la mercede vostra nei Cieli.
    E' bene ripetere che per ecumenismo noi non intendiamo nè la possibilità di dialogo con i cristiani eterodossi, nè - tanto meno - la necessità obbligata di carità ed amore ben inteso, intendiamo invece l'atteggiamento più o meno relativistico che porta a riconoscere piena realtà ecclesiale fuori della Chiesa Una, partecipazione comune a celebrazioni liturgiche, cosa condannata apertamente ed espressamente da canoni e concilii.
    Inoltre noi riconosciamo la presenza della Grazia Sacramentale nelle Chiese ufficiali e non ripetiamo i loro sacramenti (eccetto che siano stati amministrati in modo erroneo) nè consacriamo Vescovi con titoli di Diocesi occupate da vescovi di altra Chiesa. Il nostro Primate, a differenza di quelli tu tutti gli altri Veterocalendaristi greci, in coerenza con questa posizione, non asssume il titolo di "Arcivescovo di Atene e di tutta la Grecia", ma mantiene quello di Metropolita di oropòs e Filì.
    Nella nostra Facoltà teologica, in consonanza con la nostra linea moderata studiano, con reciproca chiarezza di intenti, un sacerdote cattolico romano ed un pastore evangelico e, con la stessa reciproca chiarezza, due docenti della Facoltà Teologica non sono ortodossi.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cadore (BL) tra le dolomiti...
    Messaggi
    260
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: CHI SIAMO?

    Eccellenza, grazie per queste belle e interessanti righe.
    Posso permettermi di chiederLe come è nato e si è sviluppato (ovvero le vicende) il metochion di Abbiategrasso?

  3. #3
    Reazionario
    Data Registrazione
    30 Apr 2009
    Messaggi
    430
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: CHI SIAMO?

    Davvero molto interessante. Non conoscevo affatto questa realtà, che si rivela interessantissima per una persona da sempre attratta dall'Ortodossia.
    "Se altero, freddo e immobile veglia il padre sui suoi figli
    non sarà la folla immemore a strapparne i dolci gigli
    non sarà la follia immemore dei fanatici a ghermirli."

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    19 Apr 2012
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    18
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question Re: CHI SIAMO?

    Avete Presbiteri, Chiese, o Manasteri a Ferrara ?
    Ultima modifica di Frate Malachia; 08-05-12 alle 23:09
    IN TE DOMINE SPERAVI ! NON CONFUNDAR IN AETERNUM !

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    18 Apr 2010
    Località
    Pistoia fraz.San Felice
    Messaggi
    2,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: CHI SIAMO?

    Disgraziatamente no. Abbiamo un monastero maschile a Pistoia, uno femminile nel Comune di Granaglione (BO).< Parrocchie: Dipendenti dalla Diocesi di Luni ed Esarcato d'Italia: Pistoia centro, Roma centro, Barcellona (ME), Abbiategrasso (utilizzata<anche dai Romeni) - Della Giurisdizione Romena ma appartenenti alla ACO che è nostra< fondazione: Torino, Lugo di Lavagno (VR),Roma Reibibbia.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Feb 2012
    Messaggi
    270
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: CHI SIAMO?

    Citazione Originariamente Scritto da vescovosilvano Visualizza Messaggio
    Disgraziatamente no. Abbiamo un monastero maschile a Pistoia, uno femminile nel Comune di Granaglione (BO).< Parrocchie: Dipendenti dalla Diocesi di Luni ed Esarcato d'Italia: Pistoia centro, Roma centro, Barcellona (ME), Abbiategrasso (utilizzata<anche dai Romeni) - Della Giurisdizione Romena ma appartenenti alla ACO che è nostra< fondazione: Torino, Lugo di Lavagno (VR),Roma Reibibbia.
    Posso chiedere dove sono le Parrocchie a Roma? Grazie

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    18 Apr 2010
    Località
    Pistoia fraz.San Felice
    Messaggi
    2,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb Re: CHI SIAMO?

    La arrocchia romena di Roma è in via Ponte Mammolo vicino a Reibibbia, quella Greca della mia Diocesi è in via Napoleone III. Per informazioni precise contatta il parroco Arciprete Stefano dell'Isola, il numero è in elenco[/URL]. Le celebrazioni nella Parrocchia Rumena sono interamente in Rumeno, quelle nella Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo in via Napoleone III sono prevalentemente in Italiano, con un po' di romeno e greco. Devo aggiungere che ora il MOnastero è installato e ci sono già due monache ed una terza in arrivo. Siccome non possiamo costruire la Chiesa perchè ci sarebbero problemi edilizi, installiamo un ben manufatto in legno, dono dei Rumeni, che è smontabile e quindi non viola regolamente edilizi, ma, visto il pro9getto di chi ce lo ha inviato smontato verrà proprio una bella Chiesa "trasferibile".
    +Silvano
    Ultima modifica di vescovosilvano; 12-07-12 alle 12:20

  8. #8
    Sinistra e Rivoluzione
    Data Registrazione
    31 Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    231
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: CHI SIAMO?

    Dove trovo una chiesa in Roma per l'eucarestia?

  9. #9
    Forumista junior
    Data Registrazione
    29 Jan 2014
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: CHI SIAMO?

    Vai sul sito Diocesi di Luni Vi trovi la Parrocchia Roma e tra i contatti il telefono e la mai del parroco per tutte le informazioni.
    Comunque la mail è [email protected]

    +Silvano

  10. #10
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,890
    Mentioned
    91 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: CHI SIAMO?

    Sono particolarmente attratto dalla Chiesa Ortodossa Tradizionale di Grecia, seguo il sito WEB della Diocesi di Luni, ma essendo lontanissimo da qualsiasi edificio di culto chiedo a sua Eminenza il metropolita Silvano: basta la preghiera solitaria in casa o in luoghi cattolici per sentirsi egualmente membri in senso spirituale della Chiesa?
    Ultima modifica di Gianky; 14-05-15 alle 12:04
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 28-03-13, 06:02
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-03-08, 16:03
  3. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 13-07-06, 10:59
  4. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 23-06-06, 07:01
  5. Siamo Noi Siamo Noi E La Fiamma Tricolore Siamo Noi!!
    Di berardiMSFT nel forum Destra Radicale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 07-04-04, 14:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226