User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 34

Discussione: essere pagani oggi

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    29 Sep 2008
    Messaggi
    124
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito essere pagani oggi

    cosa significa oggi essere pagani?

    significa solo praticare la spiritualità dei nostri padri? della nostra terra? o qualcosa di più?

    forse significa anche percorrere sentieri iniziatici volti verso un'arcana conoscenza esoterica, riservata ai sacerdoti/druidi/sciamani ecc... forse significa anche una conoscenza della sostanza della natura stessa, una sostanza che solo i nostri padri conoscevano.... ecco, per me essere pagani oggi significa questo.... a voi la parola...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Più che altro la domanda potrebbe essere " ha ancora senso esser pagani oggi "? il problema del paganesimo oggi nn è Gesù, è che ogni senso dell'agire umano è analizzato a partire da categorie escatologiche e teleologiche: il senso di ogni utopia, progresso, emancipazione, rivoluzione è inscritto da un lato in una concezione lineare del tempo (contrariamente al kiklos greco) e dall'altro in un rapporto di sudditanza della natura rispetto all'uomo.
    La natura nn è più l'orizzonte inoltrepassabile della realtà, nn è più la legge immutabile alla quale l'uomo e il dio deve adeguarsi..è la natura a doversi adeguare all'apparato concettuale umano..l'intenzione della scienza antica era la contemplazione in vista di un adeguamento, l'intenzione della scienza moderna è la trasformazione..se nn si riesce a capire qste piccolezze certe domande nn hanno alcun senso

  3. #3
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Apostata_tv83 Visualizza Messaggio
    Non penso. Attualmente mi pare che l'uomo scientifico rispetti i limiti della natura, perché consapevole che non si possono eludere le leggi inamovibili. Solo con una più grande comprensione, abbiamo più libertà di azione.
    I limiti della natura? ma di che parliamo? quali sono qsti limiti? la scienza rettifica paradigmi su paradigmi di interpretazione sfondando i limiti precedentemente costituiti e questo perchè gli unici limiti sono dati dalla disponibilità tecnologica dei mezzi di ricerca.
    Si dice che la tecnica è applicazione della scienza all'industria, ma la tecnica era già necessaria alla scienza per pervenire ai suoi responsi e qsti responsi dipendono dalla qualità dello sviluppo di tali tecnologie, nn sono affatto assoluti.
    Senza la tecnica la scienza nn dice nemmeno "A", e grazie allo sviluppo tecnico è in grado di spostare sempre i limiti

  4. #4
    Ci si vede a Kurukshetra...
    Data Registrazione
    01 Feb 2006
    Località
    Eternamente a Kurukshetra
    Messaggi
    229
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Più che altro la domanda potrebbe essere " ha ancora senso esser pagani oggi "? il problema del paganesimo oggi nn è Gesù, è che ogni senso dell'agire umano è analizzato a partire da categorie escatologiche e teleologiche: il senso di ogni utopia, progresso, emancipazione, rivoluzione è inscritto da un lato in una concezione lineare del tempo (contrariamente al kiklos greco) e dall'altro in un rapporto di sudditanza della natura rispetto all'uomo.
    E infatti si vede dove ci ha portato questo "progresso" del mondo moderno frutto della ideologia ebraico-cristiana... sì ha perfettamente senso essere pagano oggi.

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    La natura nn è più l'orizzonte inoltrepassabile della realtà, nn è più la legge immutabile alla quale l'uomo e il dio deve adeguarsi..
    Non mi pare che la "Natura" (in senso ampio, non solo le leggi naturali del pianeta Gaia) abbia mutato le sue leggi... l'uomo può anche illudersi di potere in qualche modo bypassarle con la scienza e tecnica moderne, ma di fatto spesso ciò non è altro che una titanica "scalata all'Olimpo" ed infatti i casini che l'uomo ha provocato e sta provocando sono ben più dei vantaggi... e soprattutto è oltre ciò che è in sommo grado giusto ed armonico.

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    è la natura a doversi adeguare all'apparato concettuale umano..
    La "Natura" se ne strasbatte dei nostri "concetti" ed eternamente è basata sulle sue leggi immutabili... siamo noi che ogni tanto riusciamo a sondare e conoscere frammenti di questo meccanismo perfetto, ma non è certo essa che si adegua a noi.

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    l'intenzione della scienza antica era la contemplazione in vista di un adeguamento, l'intenzione della scienza moderna è la trasformazione..se nn si riesce a capire qste piccolezze certe domande nn hanno alcun senso
    Veramente per me non ha senso molto di ciò che tu scrivi in questo come altri threads... quindi come vedi certe cose sono relative...
    Francamente questo titanico tentativo (e tale non può che rimanere) di "trasformazione" di ciò che non può essere trasformato non può che portarci alla rovina... e non vedo come le chimere dello scientismo moderno possano essere collegate con un ritorno all'antico e superamento proprio della forma mentis del mondo moderno...
    L'uomo deve mettersi in testa che non è il padrone della Natura, del Mondo, o se preferisci del "Creato" (che "creato" dal Nulla non è...) ne è al massimo o dovrebbe esserne una sorta di "custode" semmai e comunque deve tornare ad essere non un "corpo estraneo" un "virus" ma una parte integrante, in armonia di questo Tutto. Lo scientismo ed il mito tecnologico del progresso (che sono di chiara matrice ebraico-cristiana, come tu stesso sai...) già ha ampiamente dimostrato le sue falle, la direzione da prendere e proprio un'altra, ed infatti da più parti è da tempo che comincia a emergere un certo tipo di consapevolezza e di tentativi ed istanze di riappropriazione da parte dell'uomo del suo posto organico ed armonico nel Mondo.

    Saluti

  5. #5
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Krishna III Visualizza Messaggio
    E infatti si vede dove ci ha portato questo "progresso" del mondo moderno frutto della ideologia ebraico-cristiana... sì ha perfettamente senso essere pagano oggi.
    Eh già, un pò come chi chiudendo gli occhi cerca di convincersi che destra e sinistra nn son concetti morti con il novecento e la fine del bipolarismo ideologico, un pò come chi pensa che le critiche in nome dei principi, degli ideali e dei valori alla civiltà della tecnica non sian patetiche

    Non mi pare che la "Natura" (in senso ampio, non solo le leggi naturali del pianeta Gaia) abbia mutato le sue leggi... l'uomo può anche illudersi di potere in qualche modo bypassarle con la scienza e tecnica moderne, ma di fatto spesso ciò non è altro che una titanica "scalata all'Olimpo" ed infatti i casini che l'uomo ha provocato e sta provocando sono ben più dei vantaggi... e soprattutto è oltre ciò che è in sommo grado giusto ed armonico.
    A me nn pare proprio che ci sian delle leggi immutabili

    La "Natura" se ne strasbatte dei nostri "concetti" ed eternamente è basata sulle sue leggi immutabili... siamo noi che ogni tanto riusciamo a sondare e conoscere frammenti di questo meccanismo perfetto, ma non è certo essa che si adegua a noi.
    Si, ma, come ho già scritto sopra, che la natura sia regolata da leggi immutabili nn è affatto a sua volta una legge assodata, nn è il risultato evidente di una verità di ragione, anzi..Leopardi, Nietzsche e Gentile stan li proprio a dimostrare il contrario..la loro è la grande e autentica dottrina del nichilismo..e continuare a parlare senza confrontarsi in merito a ciò che qsti tre pensatori han portato alla luce tramite ragione significa parlare di contenuti di fede, volontà, interpretazione, null'altro.

    Veramente per me non ha senso molto di ciò che tu scrivi in questo come altri threads... quindi come vedi certe cose sono relative...
    Francamente mi lascia del tutto indifferente il fatto che tu lo condivida o meno , d'altra parte nn condividere qualcosa nn significa che il contenuto di ciò che nn è condiviso sia relativizzabile, nn vedo proprio un rapporto di causa effetto..mentre cioè l'errore è impossibile l'errare è possibilissimo, così cm se la contraddittorietà del reale è impossibile il contraddirsi lo è eccome


    Francamente questo titanico tentativo (e tale non può che rimanere) di "trasformazione" di ciò che non può essere trasformato non può che portarci alla rovina... e non vedo come le chimere dello scientismo moderno possano essere collegate con un ritorno all'antico e superamento proprio della forma mentis del mondo moderno...
    L'uomo deve mettersi in testa che non è il padrone della Natura, del Mondo, o se preferisci del "Creato" (che "creato" dal Nulla non è...) ne è al massimo o dovrebbe esserne una sorta di "custode" semmai e comunque deve tornare ad essere non un "corpo estraneo" un "virus" ma una parte integrante, in armonia di questo Tutto. Lo scientismo ed il mito tecnologico del progresso (che sono di chiara matrice ebraico-cristiana, come tu stesso sai...) già ha ampiamente dimostrato le sue falle, la direzione da prendere e proprio un'altra, ed infatti da più parti è da tempo che comincia a emergere un certo tipo di consapevolezza e di tentativi ed istanze di riappropriazione da parte dell'uomo del suo posto organico ed armonico nel Mondo.
    Se l'affermazione "la natura è immutabile e orizzonte ultimo" nn è sostenuta da argomentazioni tale rimane personale e del tutto ipotetica, e fino a che la critica alla nostra società nn si porterà alla radice della medesima mettendola in discussione sarà inutile piangersi addosso

  6. #6
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Apostata_tv83 Visualizza Messaggio
    Se fosse possibile superare i limiti della physis, questa non sarebbe physis. La natura è la legge unificante di tutti i fenomeni dell'universo, dalla disposizione dei granelli di sabbia lasciati cadere su una superficie, al flusso di pensieri di un essere umano. Se qualcosa è possibile non è innaturale, piuttosto bisognerebbe valutare se è piacevole o utile.
    Il fatto che la natura sia dotata di limiti (cioè sia riconducibile a leggi immutabili) è il contenuto di una interpretazione che a meno che nn sia sostenuta da un'argomentazione articolata rimane tale, rimane cioè una fede.
    L'errore è lo stesso pensare che qualcosa possa esser "possibile" che possa ugualmente essere e nn essere, e qsta affermazione nn è a sua volta il contenuto di un'interpretazione ma la struttura originaria del sapere.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 May 2007
    Messaggi
    829
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Il fatto che la natura sia dotata di limiti (cioè sia riconducibile a leggi immutabili) è il contenuto di una interpretazione che a meno che nn sia sostenuta da un'argomentazione articolata rimane tale, rimane cioè una fede
    non limiti, ma cicliche e verosimili evidenze !

    argomentami ontologicamente o popperianamente il contrario !

    saluti.

  8. #8
    Ci si vede a Kurukshetra...
    Data Registrazione
    01 Feb 2006
    Località
    Eternamente a Kurukshetra
    Messaggi
    229
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Eh già, un pò come chi chiudendo gli occhi cerca di convincersi che destra e sinistra nn son concetti morti con il novecento e la fine del bipolarismo ideologico, un pò come chi pensa che le critiche in nome dei principi, degli ideali e dei valori alla civiltà della tecnica non sian patetiche
    Cos'è un esercizio di supercazzola? ...

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    A me nn pare proprio che ci sian delle leggi immutabili
    Ciò che pare o non pare a te è solo frutto appunto delle tue percezioni (distorte) e delle tue opinioni (curioso che poi sei tu che imputi agli altri di non argomentare, quando la maggiorparte delle tue argomentazioni sono frutto di prese di posizione arbitrarie ex cathedra... senza uno straccio di prova ed aderenza logica con la Realtà delle cose...) le Leggi Cosmiche e Divine, ripeto, se ne strasbattono delle tue percezioni, la Realtà si regge su tali Leggi che tu lo riconosca oppure no... non gira tutto intorno a te (o all'uomo in generale) se lo pensi, svegliati pure dal sogno, e scendi dal pero, o fatti vedere perchè sei affetto da megalomania.
    Se non esistessero leggi immutabili non esisterebbe il Cosmo (che appunto è il Tutto-Ordinato, ovviamente intendo non solo l'universo fisico), tutta la Realtà si regge su leggi immutabili armoniche, altrimenti saremmo nel Chaos... faccio un esempio... gli atomi che compongono la molecola dell'acqua non si aggregano a casaccio, se un giorno improvvisamente l'acqua cambiasse la sua legge immutabile non esisterebbe la Vita e con essa nemmeno tu e tutte le tue supercazzole...

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Si, ma, come ho già scritto sopra, che la natura sia regolata da leggi immutabili nn è affatto a sua volta una legge assodata, nn è il risultato evidente di una verità di ragione
    Quale legge cosmica è mai mutata (da quando l'uomo esiste ovviamente...)? a te l'onere di dimostrare il contrario... e non tirare in ballo la "ragione" visto che stai sostenendo solo opinioni irragionevoli, altrimenti dette farneticazioni senza uno straccio di prova e logica.

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    anzi..Leopardi, Nietzsche e Gentile stan li proprio a dimostrare il contrario..la loro è la grande e autentica dottrina del nichilismo..e continuare a parlare senza confrontarsi in merito a ciò che qsti tre pensatori han portato alla luce tramite ragione significa parlare di contenuti di fede, volontà, interpretazione, null'altro.
    Tu sei la confutazione sistematica di te stesso e di quanto vai cianciando... dici agli altri di esprimere solo opinioni, ma sei tu invece che ne esprimi solo di irragionevoli senza uno straccio di prova e di logica poi parli di contenuti di fede o interpretazione quando sei tu che hai alzato a simulacro insindacabile le tue seghe mentali e ciò che avrebbero ("avrebbero" perchè sicuramente è una tua personale lettura che dai di loro) detto la "santissima trinità" Leopardi, Nietzsche e Gentile, ed il "non confronto" con questi insindacabili vati detentori del Vero sarebbe indice di chiusura e fideismo... ...

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Francamente mi lascia del tutto indifferente il fatto che tu lo condivida o meno
    Anche al Cosmo (ed alle sue Leggi immutabili) gliene frega 'na cippa delle tue seghe mentali se è per questo.

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    d'altra parte nn condividere qualcosa nn significa che il contenuto di ciò che nn è condiviso sia relativizzabile, nn vedo proprio un rapporto di causa effetto..mentre cioè l'errore è impossibile l'errare è possibilissimo, così cm se la contraddittorietà del reale è impossibile il contraddirsi lo è eccome
    Ciò che tu pensi non è la "Verità" assoluta, è ciò che tu ritieni, e quindi è relativo come tutte le opinioni, ah Platon svegliate! e rileggiti il vero Platon che te lo spiega bene... se qualcuno ti ha fatto credere il contrario, ovvero che tu detenga la Sapienza assoluta ti consiglio di segare via la cresta gigante che ti sei fatto crescere... perchè la Realtà non gira intorno a ciò che tu ritieni "vero".

    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Se l'affermazione "la natura è immutabile e orizzonte ultimo" nn è sostenuta da argomentazioni tale rimane personale e del tutto ipotetica, e fino a che la critica alla nostra società nn si porterà alla radice della medesima mettendola in discussione sarà inutile piangersi addosso
    Citazione Originariamente Scritto da Πλάτων Visualizza Messaggio
    Il fatto che la natura sia dotata di limiti (cioè sia riconducibile a leggi immutabili) è il contenuto di una interpretazione che a meno che nn sia sostenuta da un'argomentazione articolata rimane tale, rimane cioè una fede.
    L'errore è lo stesso pensare che qualcosa possa esser "possibile" che possa ugualmente essere e nn essere, e qsta affermazione nn è a sua volta il contenuto di un'interpretazione ma la struttura originaria del sapere.
    Io non ho mai detto che la Physis sia "orizzonte ultimo"... ma la Realtà tutta ha Leggi immutabili, compresa la Physis. Dimostrami TU il contrario!, non sono io a dover dimostrare alcunchè, sei tu che vai contro l'evidenza e la semplice logica elementare... sei TU a dover fornire prove...

    Saluti

  9. #9
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SolConservator Visualizza Messaggio
    non limiti, ma cicliche e verosimili evidenze !

    argomentami ontologicamente o popperianamente il contrario !

    saluti.
    Cosa centra popper?

  10. #10
    simposiante
    Data Registrazione
    16 Jul 2007
    Località
    abitante della terra isolata
    Messaggi
    3,117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Apostata_tv83 Visualizza Messaggio
    La Natura in sé non è dotata di limiti, lo sono tutte le cose che esistono al suo interno. Ps. Sei tu che hai affermato che l'uomo va oltre i limiti della Natura, io sto cercando di dimostrare il contrario.. cioé che nessun atto può essere innaturale.
    Io ho parlato di leggi immutabili a cui la natura sarebbe sottoposta,nn di limiti, nn rigiriamo il discorso, il primo a parlare di "limiti" sei stato tu, guarda bene.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Essere pagani
    Di Harm Wulf nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 99
    Ultimo Messaggio: 05-12-08, 15:28
  2. Essere pagani?
    Di Strangolatore di Dresda nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 04-07-05, 22:24
  3. Essere pagani
    Di Harm Wulf nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 25-12-02, 21:03
  4. Essere pagani
    Di Harm Wulf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-12-02, 00:39
  5. Essere pagani
    Di Harm Wulf nel forum ZooPOL
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-11-02, 15:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226