User Tag List

Pagina 1 di 39 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 388
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito WWW.Radicali.it Notizie e comunicati

    Milano: Federico e Pisano rispondono a Moratti, "Ora multiamo i piccioni!"


    Milano, 5 novembre 2008
    • Dichiarazione di Valerio Federico, segretario Radicali Milano e Nathalie Pisano, del Comitato Nazionale di Radicali Italiani

    A seguito dei provvedimenti adottati dalla Giunta Moratti Valerio Federico, segretario di Radicali Milano commenta:”Prostitute, clienti, tossicodipendenti, accattoni molesti, lavavetri, multiamo tutti! Finalmente il sindaco Moratti ha compreso come battere il fenomeno della droga illegale, quella che uccide, dello sfruttamento della prostituzione e della povertà diffusa, finalmente un sindaco che interviene alla radice dei problemi. Ci permettiamo di proporre un ulteriore provvedimento: da anni i piccioni molestano i milanesi, è ora di multarli senza se e senza ma, tolleranza zero Signora Moratti!”
    Prosegue Nathalie Pisano del Comitato Naz. di Radicali Italiani:” Il Sindaco ha annunciato che stanzierà 3 milioni di euro per il "recupero" dei tossicodipendenti, ne indirizzi una parte per riattivare le macchine scambiasiringhe che ha da più di un anno irresponsabilmente disattivato attentando così alla salute dei tossicodipendenti e dei cittadini milanesi”.

    Concludono Federico e Pisano:”Chiediamo al Partito Democratico di sostenere la petizione di Radicali Milano sulle macchine scambiasiringhe senza titubanze. Il 24 novembre a Quarto Oggiaro ci saremo anche noi per raccogliere le firme. NO alla riduzione degli spazi di libertà a Milano, Si' alla riduzione del danno per i non garantiti!”


    Info: Valerio Federico 335-8256736
    http://www.radicali.it/view.php?id=131617

    http://www.radicalimilano.it/public/iniziative/visua.asp?dati=ok&id=559

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gorizia: 6 novembre, raccolta firme per i 5 referendum consultivi promossi dall’Ass.ne Radicale”Trasparenza è Partecipazione”


    Gorizia, 5 novembre 2008

    Giovedì 6 novembre, dalle ore 17.30, a Gorizia in Piazza Municipio 1 ci sarà un tavolo di raccolta firme per i 5 referendum consultivi comunali promossi dall'associazione Radicale "Trasparenza è Partecipazione" di Gorizia e da i Verdi del Giorno. Il tavolo sarà allestito davanti il municipio di Gorizia in occasion edella seduta del Consiglio Comunale che ha all'ordine del giorno la nomina del Difensore Civico comunale. Si ricorda che l'elezione diretta da parte dei cittadini del Difensore Civico e non la sua nomina spartitoria partitocratica è oggetto di uno dei 5 referendum consultivi. Gli altri referendum riguardano l'eliminazione del Comitato dei Garanti sul referendum, l'eliminazione del quorum sul referendum, l'introduzione della delibera di iniziativa popolare nello statuto del Comune e l'eliminazione di una delibera giuntale di spesa per la ristrutturazione di Piazza S.Antonio a Gorizia.

    Lorenzo Cenni
    Tesoriere Associazione Radicale
    Trasparenza è Partecipazione
    Gorizia

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Telekom Serbia: giovedì 6 novembre terza udienza del processo intentato dall’ Avv. Giovanni Di Stefano contro il radicale Giulio Manfredi


    4 novembre 2008

    Giovedì 6 novembre, alle ore 9:00, presso l’Aula 8 del Tribunale di Roma (Piazzale Clodio), si terrà la terza udienza del processo intentato dall’avv. Giovanni Di Stefano nei confronti dell’esponente radicale torinese Giulio Manfredi (Comitato Nazionale Radicali Italiani), accusato di aver diffamato il Di Stefano. Nel corso dell’udienza dovrebbe aver luogo la deposizione dell’avv. Di Stefano.

    Manfredi, che è difeso all’avvocato Giuseppe Rossodivita, ha dichiarato:

    Sarò naturalmente presente all’udienza per ribadire che, nell’ambito della vicenda Telekom Serbia, l’unico mio interesse nei confronti dell’avvocato Di Stefano è stato quello di valorizzare alcune sue dichiarazioni rivelatesi poi veritiere (Di Stefano, nel 2002, a Radio Radicale, affermò che nell’affaire Telekom Serbia era coinvolto anche un pilota poi divenuto deputato di Alleanza Nazionale; un anno dopo si scoprì che l’on. Giulio Antonio La Starza aveva effettivamente effettuato un volo a Belgrado, portando la delegazione di Telecom Italia).
    Ma, soprattutto, il processo “Di Stefano contro Manfredi” è utile per non far morire del tutto il ricordo del vero scandalo politico rappresentato dai 456 milioni di euro consegnati nel 1997 da Telecom Italia (allora ancora azienda di Stato, controllata per il 61% dal Ministero del Tesoro) non all’azienda Telekom Serbia ma direttamente al dittatore serbo Sloboodan Milosevic. Questa transazione vergognosa, denunciata all’epoca dai radicali e solo da loro, è stata accertata in sede giudiziaria solamente otto anni dopo.

    Dall’ordinanza di archiviazione dell’inchiesta sull’affaire Telekom Serbia, emessa dal Tribunale di Torino il 9 maggio 2005:

    “…Si è così accertato in primo luogo che l’intero prezzo pagato per Telekom Serbia giunse nella disponibilità del Governo serbo. La provvista venne temporaneamente impiegata in depositi a termine ovvero accreditata a società cipriote riconducibili al Governo Serbo. Dopo un periodo di tempo variabile da pochi giorni a due mesi, il denaro confluì nella disponibilità del Fondo per lo Sviluppo della Serbia…E’ stato poi accertato che il Fondo per lo Sviluppo della Serbia ha utilizzato questa provvista per pagamenti in favore di imprese estere eseguiti per conto di imprese serbe delle prime debitrici e per pagare pensioni e stipendi da tempo in arretrato … Il risultato di questa parte dell’indagine spiega anche il motivo per il quale l’opposizione interna a Milosevic era contraria alla vendita di Telekom Serbia; e conferma altresì le dichiarazioni dell’Ambasciatore Bascone (che aveva portato a conoscenza del Ministro degli esteri Dini e del sottosegretario Fassino l’esistenza dell’affare e la contrarietà ad esso di ambienti politici serbi avversi a Milosevic). E’ infatti evidente che la disponibilità di cospicue risorse economiche da parte di quest’ultimo e l’utilizzazione di esse per scopi sociali e di sostegno all’economia si risolveva in un rafforzamento della sua posizione e in una probabile vittoria nelle elezioni che si sarebbero tenute di lì a poco, cosa che infatti poi avvenne…”.
    Ai cittadini italiani è negato il diritto di conoscere quanto scritto dagli inquirenti torinesi; agli stessi cittadini fu negato, nel 1997, il diritto di conoscere i termini dell’affaire Telekom Serbia.


    N. B. L’ordinanza citata del Tribunale di Torino è reperibile in: http://www.associazioneaglietta.it/serbia.html
    Il libro “Telekom Serbia: Presidente Ciampi, nulla da dichiarare? – Diario ragionato del caso dal 1994 al 2003” di Giulio Manfredi (Stampa Alternativa, 2003, postfazione di Marco Pannella) può essere richiesto su www.stampalternativa.it

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perugia: aula intitolata ad Aldo Capitini, il Rettore dell'Università per stranieri accoglie la richiesta


    Perugia, 4 novembre 2008

    Con una lettera inviata ai promotori, la segreteria del Rettore dell'Università per Stranieri di Perugia ha comunicato che il Rettore, Stefania Giannini, ha accolto la proposta di intitolare un'aula ad Aldo Capitini e si impegna a portare, quanto prima, la proposta alla discussione degli Organi collegiali dell'Ateneo. Come si ricorderà, la richiesta è stata sottoscritta da decine di docenti dell'Università per Stranieri di Perugia e semplici cittadini. Nella petizione veniva sottolineato - tra l'altro - come "l'antifascista, il filosofo, il perugino Aldo Capitini fu infatti Rettore di quella prestigiosa istituzione dal 1944 al 1946 per volontà del Comitato di Liberazione Nazionale. Con lui si affacciò l'idea di "italianità aperta" in discontinuità col fascismo, sulla cui linea si sono poi mossi tutti i Rettori dal dopoguerra ad oggi." Tutte le informazioni sull'andamento della petizione nel sito http://radicaliperugia.org

    Andrea Maori + 339.3455415

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bologna: approvato dal consiglio comunale odg sull'anagrafe pubblica degli eletti


    Bologna, 4 novembre 2008


    I radicali di Bologna apprendono con soddisfazione la notizia dell'approvazione, da parte del Consiglio Comunale, di un ordine del giorno presentato dal Consigliere Emilio Lonardo per l'istituzione di un’Anagrafe pubblica degli eletti a Bologna.
    I radicali ringraziano, tra gli altri, consiglieri Emilio Lonardo, Serafino D'Onofrio e Sergio Logiudice per l'attenzione e l'impegno mostrato in questi mesi su un'iniziativa di trasparenza e di democrazia per garantire ai cittadini il diritto di "CONOSCERE PER DELIBERARE".

    I radicali di Bologna si augurano, infine, che il Sindaco e la Giunta possano presto dare corso concreto all'ordine del giorno con una vera e propria delibera per istituire l'anagrafe pubblica degli eletti.


    Monica Mischiatti
    Segr. Associazione radicale di Bologna “radicalibologna”
    Zeno Gobetti
    Segr. Associazione radicale di Bologna "Giorgiana Masi"

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Milano: Federico e Pisano rispondono a Moratti, "Ora multiamo i piccioni!"


    Milano, 5 novembre 2008
    • Dichiarazione di Valerio Federico, segretario Radicali Milano e Nathalie Pisano, del Comitato Nazionale di Radicali Italiani

    A seguito dei provvedimenti adottati dalla Giunta Moratti Valerio Federico, segretario di Radicali Milano commenta:”Prostitute, clienti, tossicodipendenti, accattoni molesti, lavavetri, multiamo tutti! Finalmente il sindaco Moratti ha compreso come battere il fenomeno della droga illegale, quella che uccide, dello sfruttamento della prostituzione e della povertà diffusa, finalmente un sindaco che interviene alla radice dei problemi. Ci permettiamo di proporre un ulteriore provvedimento: da anni i piccioni molestano i milanesi, è ora di multarli senza se e senza ma, tolleranza zero Signora Moratti!”
    Prosegue Nathalie Pisano del Comitato Naz. di Radicali Italiani:” Il Sindaco ha annunciato che stanzierà 3 milioni di euro per il "recupero" dei tossicodipendenti, ne indirizzi una parte per riattivare le macchine scambiasiringhe che ha da più di un anno irresponsabilmente disattivato attentando così alla salute dei tossicodipendenti e dei cittadini milanesi”.

    Concludono Federico e Pisano:”Chiediamo al Partito Democratico di sostenere la petizione di Radicali Milano sulle macchine scambiasiringhe senza titubanze. Il 24 novembre a Quarto Oggiaro ci saremo anche noi per raccogliere le firme. NO alla riduzione degli spazi di libertà a Milano, Si' alla riduzione del danno per i non garantiti!”


    Info: Valerio Federico 335-8256736

    http://www.radicalimilano.it/public/iniziative/visua.asp?dati=ok&id=559

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perugia: Lettera aperta al Presidente Tippolotti


    Perugia, 4 novembre 2008

    Alla cortese attenzione del Presidente del Consiglio Regionale dell'Umbria,
    Mauro Tippolotti

    Gentile Presidente,

    come radicali, liberali, libertari, nonviolenti, come innanzitutto cittadini umbri, abbiamo, nel corso dell'ultimo anno, più volte richiesto di incontrarLa per sottoporre alla Sua attenzione, questioni per noi centrali per la vita delle istituzioni democratiche. Lei ha accolto sempre tempestivamente e con estrema cordialità le nostre urgenti richieste e negli incontri e nei comunicati alla stampa ha espresso piena sintonia con le nostre proposte.

    Viviamo, o meglio subiamo, una fase particolarmente critica della vita politica italiana in cui la legalità è negata e la Costituzione offesa a partire dal cuore delle istituzioni repubblicane, il Parlamento. L'iniziativa nonviolenta caratterizzata nelle scorse settimane dai digiuni di deputati e militanti radicali, dallo sciopero della sete di Marco Pannella e il successivo monito del Capo dello Stato insieme all'appello della maggioranza assoluta dei parlamentari, hanno assicurato dopo 18 mesi, finalmente, l'elezione del Giudice mancante della Corte Costituzionale. Questo ancora non è accaduto per quanto riguarda la Commissione parlamentare di vigilanza e indirizzo sulla radiotelevisione che rimane di fatto impedita nel suo funzionamento.

    In questo drammatico contesto verso il quale la risposta non può che essere proposta liberale e democratica, Lei non ha fatto mancare il suo pubblico personale sostegno per l'iniziativa "anagrafe pubblica degli eletti" che con diversi strumenti stiamo portando avanti sul territorio. Ora quindi riteniamo che le ferite inferte alla vita democratica a tutti i livelli non siano più tollerabili, considerando questo come il motore della illegalità diffusa nel Paese.

    E' per questo che ci rivolgiamo a Lei perchè, come sollecitato pubblicamente dal consigliere regionale Ada Girolamini, convochi una seduta straordinaria ad oltranza, per procedere alla nomina del Difensore civico regionale e al Garante dei detenuti, figure di garanzia previste ormai da anni dalle leggi della Regione Umbria che rimangano inapplicate così divenendo sempre di più insostenibile la vita del diritto e della democrazia.

    Ci rivolgiamo a Lei quindi perchè abbia la forza, la capacità, il coraggio necessario che Le è consentito dalla sua importante carica istiutuzionale e faremo quanto sarà necessario per sostenerLa in questo suo compito.

    Tommaso Ciacca, direzione nazionale dell'Associazione Luca Coscioni

    Franco Di Lascia, Associazione "Maria Teresa Di Lascia contro la pena di morte e per i diritti civili", circolo di Nessuno Tocchi Caino

    Andrea Maori, direzione dell'Associazione Radicale Antiproibizionisti

    Pierfrancesco Pellegrino, segretario di Radicaliperugia.org/associazione
    Giovanni Nuvoli

    Francesco Pullia, del comitato nazionale di Radicali Italiani e segretario
    del circolo Ernesto Rossi di Terni

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Obama, Npwj: ora una nuova epoca di rispetto della democrazia e dei diritti umani


    Roma/Bruxelles, 5 novembre 2008
    • Comunicato di Non c'è Pace senza Giustizia



    La vittoria di Barak Obama rappresenta un esempio di democrazia politica e di capacità di cambiamento. Il nuovo Presidente degli Stati Uniti nel suo primo discorso dopo lo storico voto di ieri ha commosso il suo Paese e il mondo intero rivendicando la forza della speranza contro il cinismo, la forza dell'uomo comune davanti al potere, la forza potente del sogno e del cambiamento, facendosi portavoce di tutte le componenti della società americana, siano esse caratterizzate su base etnica, dell’orientamento sessuale, della disabilità o altro.

    Dichiarazione di Sergio Stanzani e di Gianfranco Dell’Alba, Presidente e Segretario di Non c’è Pace senza Giustizia:

    Senza pensare ad uno sconvolgimento degli assi portanti della politica americana, è indubbio che la straordinaria vittoria di Barack Obama è suscettibile di produrre cambiamenti significativi della politica degli Stati Uniti per quanto riguarda i fronti di politica transazionale su cui è impegnata da anni l’associazione radicale Non c’é Pace Senza Giustizia.
    Ci auguriamo che il suo mandato si caratterizzi per un approccio positivo nei confronti degli strumenti di giustizia penale internazionale – come la Corte Penale Internazionale – così fortemente boicottati dall’Amministrazione Bush; ci auguriamo altresì che rivolga un’attenzione maggiore alla campagna per l’eliminazione delle Mutilazioni Genitali Femminili, che vede anche il Kenia, suo paese di origine, fra i 28 paesi dove sono a vari livelli praticate e che sappia imprimere un rafforzamento del concetto che la promozione della democrazia deve passare per il sostegno attivo dei democratici che all’interno dei regimi autoritari lottano per conquistare, con la nonviolenza, spazi di libertà e di riconoscimento dei diritti della persona umana.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Droga, Cappato: in Europa impazzano le mafie della droga, mentre i governi inseguono i consumatori


    Bruxelles, 5 novembre 2008
    • Dichiarazione di Marco Cappato, Deputato europeo Radicale

    Dalla presentazione del rapporto annuale dell'Osservatorio europeo sulle droghe, avvenuto oggi di fronte alla Commissione libertà pubbliche del Parlamento europeo, è emerso che si sta diffondendo sempre di più il consumo di cocaina, anche attraverso la nuova "via africana", in particolare nei Paesi dell'Est europeo grazie alla enorme penetrazione della criminalità organizzata. Le reti criminali sono sempre più collegate tra loro, come dimostrano anche le nuove rotte del narcotraffico. Continua inoltre la diffusione dell'HIV e dell'epatite C, a fronte dell'assenza di serie politiche di riduzione del danno in Paesi come l'Italia, che non a caso sono tra i più intensamente impegnati in un'assurda e liberticida guerra al consumatore, trattato come un pericoloso criminale mentre i criminali veri fanno profitti. Dove sono stati fatti studi di valutazione dell'eroina controllata e delle cosiddette "stanze del buco", i risultati appaiono positivi. Come Radicali non possiamo che confermare le nostre proposte di controllo legale di tutte le sostanze e di assistenza medico-sanitaria ai consumatori che ne hanno bisogno. Tra loro non vi sono i milioni di consumatori di cannabis, rispetto ai quali - come è ovvio - anche quest'anno non si registrano morti per overdose di cannabis.

    Con il gruppo ALDE abbiamo convocato per giovedì 13 e venerdì 14 novembre presso il Parlamento europeo una conferenza internazionale sul "mercato illecito delle droghe", alla quale parteciperanno esperti, rappresentanti dell'ONU, dell'Oservatorio e dell'UE, oltre a personalità politiche. La conferenza sarà finalizzata ad analizzare gli aspetti legati al mercato illecito che lo rendono intrinsecamente così profittevole.

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,256
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Parma, circolo gestito da omosessuali controllato, Poretti e Perduca: partecipiamo a serata antiomofobia


    5 novembre 2008
    • Intervento dei senatori Donatella Poretti e Marco Perduca, parlamentari Radicali - PD


    Apprendiamo dalle cronache della Repubblica di Parma che un consigliere comunale del quartiere Oltretorrente di Parma ha richiesto maggiori controlli per il circolo Arci Borgo B di recente apertura per il fatto che questo è gestito da due omosessuali, che in risposta hanno indetto per giovedì 13 una serata antiomofobia nel locale.


    Faremo il possibile per essere presenti anche noi all'evento, occasione per portare solidarietà ma anche e sopratutto per ricordare la necessità di eliminare pregiudizi e discriminazioni tramite lo strumento legislativo, e per manifestare il nostro impegno in merito al sostegno al disegno di legge contro l'omofobia del Pd, e per cancellare le discriminazioni in base al sesso nell'accesso ad istituti come il matrimonio, oggetto di un nostro disegno di legge.

 

 
Pagina 1 di 39 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. FORZA NUOVA - Comunicati e notizie
    Di Balù nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1566
    Ultimo Messaggio: 10-03-20, 21:02
  2. Comunicati dei Radicali Italiani
    Di il Gengis nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 108
    Ultimo Messaggio: 08-05-09, 19:37
  3. Comunicati stampa dei Radicali Italiani
    Di il Gengis nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 455
    Ultimo Messaggio: 29-01-09, 19:01
  4. [Libano] Notizie, comunicati, situazione interna
    Di 22Ottobre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 164
    Ultimo Messaggio: 24-01-09, 19:03
  5. SEGNALO GIORNALE ON LINE DOVE MANDARE COMUNICATI o notizie
    Di METALLO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-09-08, 00:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226