User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy “Teatrino” in Provincia di Oristano.

    Apprendo dalla stampa del 31 ottobre 2008 che il Presidente della Provincia Pasquale Onida, alla guida della Giunta di centro destra, avrebbe “aperto a un ingresso in maggioranza dei sardisti”.
    Questi gli stralci tratti da articoli di due quotidiani sardi:

    LA NUOVA Sardegna.

    Istituzioni, Europa, Enti Locali: Il presidente sotto assedio lancia messaggi ad alleati e avversari.
    di Roberto Petretto

    …Psd’Az in maggioranza. «C’è la disponibilità del Psd’Az a entrare in maggioranza. Il mio parere è favorevole, ma dobbiamo essere d’accordo tutti. Se solo uno si oppone, non se ne fa nulla. Sabato avremo, come Fortza paris, un incontro a Cagliari con An e Forza Italia, anche per discutere di questo. Credo che con i sardisti in maggioranza lavoreremmo meglio. E se qualcuno vorrà far terminare la legislatura anzitempo, se ne assumerà la responsabilità. E sarà mia cura battere il territorio per evidenziare queste responsabilità»….

    L’UNIONE SARDA.

    «Si lamentano? Hanno anche troppo»
    Onida accusa gli alleati e propone l’ingresso ai sardisti.
    di Valeria Pinna

    Punzecchiato dagli alleati per il suo «decisionismo» e «per non aver mantenuto gli impegni presi», Pasquale Onida spara a zero e contrattacca. Ieri ha proposto alla coalizione un allargamento della maggioranza con «eventuale posto in Giunta» al Psd'Az. I sardisti si sono fatti avanti, pronti a passare sul fronte che fino a tre anni fa era nemico (Silvano Cadoni era il candidato presidente del centrosinistra, contrapposto a Onida). Domani in un incontro a Cagliari con le segreterie regionali di Fi e An si discuterà anche dell'ipotesi sardista (oltre che di Fp nel Pld). Ma Onida avverte: «Basta che una forza politica si opponga cade tutto». Convocherà i partiti lunedì (consorzio industriale e deleghe in agenda) e li ha gia chiamati a raccolta una settimana fa. «Ma non sono venuti. Fi e Riformatori avevano dato l’ok - va avanti, - ma c'è stato il veto da parte di An e Udc. Forse problemi interni tra segreterie e consigheri regionali, ma la Provincia è un'istituzione e non si può fermare per le difficoltà dei partiti». Ammette il grande fermento in vista delle Regionali «i dieci consiglieri non saranno tutti confermati, ognuno cerca di posizionarsi e ci sono conflitti nei partiti»….

    Il “teatrino” è proseguito nei giorni successivi.
    Nel prossimo post, riporto stralci e un articolo del 4, 5, 6 e 7 novembre, giusto per entrare in tema, dopodiché farò le mie considerazioni.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L’UNIONE SARDA, 4 novembre 2008

    Sardisti nel limbo, la maggioranza è indecisa
    Le forze alleate congelano l'ingresso del Psd'Az. Faccia a faccia con Onida

    Di tutto e di più, con tanti sassolini scomodi da togliere dalle scarpe: consorzio industriale, assessorati in provincia, assetti di coalizione, candidature regionali, Sogeaor e naturalmente la delicata questione dell'ingresso dei sardisti in maggioranza….

    LA NUOVA Sardegna, 5 novembre 2008
    (articolo intero)

    Provincia

    Trincas: «Il PSd’Az non si è offerto a Onida»


    ORISTANO. C'è chi sceglie il silenzio e c'è chi invece parla: Sandro Murana, consigliere provinciale sardista, di fronte alla domanda: «E’ vero che avete chiesto di entrare in maggioranza?» si trincera dietro un «No comment». Efisio Trincas, segretario dei quattro mori, che di parole non è mai stato parco, invece si apre un po' di più: «Noi non cerchiamo nessuno, non ci siamo offerti. Se la maggioranza che governa la Provincia, attraverso il percorso istituzionale, ci chiederà un incontro, accetteremo. C'è un dialogo in corso, ma devono essere tutti d'accordo e si deve trovare un'intesa sul programma. Altrimenti restiamo dove siamo».
    La posizione dei sardisti viene criticata dal consigliere provinciale dell'Idv, Stefano Figus: «Ricordo che la coalizione di centrosinistra, nella competizione del 2005, per il rinnovo del consiglio provinciale, propose come proprio candidato presidente proprio un sardista, Silvano Cadoni - scrive Figus in una nota -. A poco valgono le dichiarazioni fatte in Consiglio da Silvano Cadoni, circa il mancato rispetto di un accordo che lo avrebbe dovuto vedere subentrare al collega Vinci in seno all'Ups e che quindi da quel momento avrebbe adottato una condotta di minoranza indipendente e distinta da quella dei consiglieri di centrosinistra. Per lealtà politica mi sento di affermare che nessun partito della coalizione ha disatteso accordi intervenuti in questi anni, mentre i sardisti spesso e volentieri hanno adottato una linea politica marcatamente autonoma. Non per questo si è rotta l’alleanza».
    Secondo il segretario dell'Italia dei valori «il mancato avvicendamento all'Ups, dipendente solo dalla volontà del consigliere che avrebbe dovuto dimettersi, non può essere la causa di questa presa di posizione. Più che altro sembra uno specchietto per le allodole per rivolgere lo sguardo a piatti ben più appetibili».

    L’UNIONE SARDA, 6 novembre 2008

    Stasera si apre il vertice
    Resa dei conti tra i partiti del centrodestra

    Efisio Trincas, segretario sardista, l'avrebbe bisbigliato in via confidenziale a più di un leader politico del centrodestra: Pasquale Onida ci vuole in maggioranza ed è pronto a sacrificare il suo assessorato (in mano a Serafino Corrias, ndr). Obolo contrattato dietro le quinte per pagare l'ingresso dei Quattro mori in maggioranza. In Giunta arriverebbe Alessandro Murana. La confidenza riservata, però, ieri mattina ha fatto il giro tra le forze politiche alleate con non pochi strascichi di polemica e di sospetti.
    Fantasmi, strategie, mosse e contromosse dunque alla vigilia di un vertice di maggioranza «chiarificatore per questa sera. Una resa dei conti a tutto campo per eliminare i malumori interni nella coalizione che governa la Provincia. Questa è la speranza.
    Sul caso sardisti però lo stesso Onida nel vertice di martedì scorso non si era detto intenzionato a sacrificare il suo uomo in Giunta a vantaggio dell'ingresso del Psd'Az. Anzi, ha cercato ripetutamente disponibilità tra i leader alleati. Dai quali però si è sentito rispondere picche.
    Dunque siamo m pieno stallo politico e stasera (sala giunta della provincia) il faccia a faccia si annuncia incerto quanto elettrico. Con in mano il bilancino e nei pensieri le elezioni regionali, oggi si cercherà di capire come potrà avvenire il riequilibrio delle poltrone….

    L’UNIONE SARDA, 7 novembre 2008

    Provincia. Si è aperto ieri il vertice tra i partiti di maggioranza, l'ultima parola al leader di Fortza Paris
    «Caro Pasquale, ecco la mappa delle poltrone»
    La proposta presentata al presidente Onida: ad An il Consorzio industriale


    ….Congelata la questione dell'apertura della maggioranza ai Quattro mori: i partiti di centrodestra rimandano un eventuale ingresso del Psd'Az a un livello di discussione su scala regionale. Poi se Onida volesse effettivamente sacrificare un suo assessore (Serafino Corrias) per far posto al sardista Sandro Murana è un'altra questione, che dovrà essere valutata.

    VALERIA PINNA

  3. #3
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Staremo a vedere gli sviluppi di questa spartizione di poltrone… che già ieri (8 novembre) sembrerebbe definita, all’interno dell’attuale amministrazione di centro-destra.
    Intanto, da sardista, avanzo alcune osservazioni.

    Ho l’impressione si tratti della prosecuzione di quella buffonata che fu l’accordo sottoscritto tra PSd’Az e Fortza Paris, in provincia di Oristano, da Trincas e Onida in primis e alcuni altri rappresentanti; non mi risulta sia stata una decisione di tutta la Federazione oristanese del Partito.
    Per chi volesse rivedere quel documento, può andare al link della discussione “Polo nazionalitario: accordo provinciale.


    Evidentemente, calincunu no at galu scramentàu.
    Quell’”accordo politico”, sottoscritto in previsione delle elezioni comunali di Oristano, fu subito dopo “disatteso” – per fortuna - dal PPS (Fortza Paris): carta straccia. Infatti, proseguì l’accordo con i partiti del centro-destra italiano, cercando di trascinare il PSd’Az in quella coalizione.
    Di fatto, Fortza Paris (ora PdL) utilizzò strumentalmente il PSd’Az per giocare al rialzo con le componenti di centro–destra.
    I realtà, tempo prima, la decisione della mia Federazione fu quella di stringere un accordo a livello provinciale con Sardigna Natzione - mi chiedo soltanto perché non sia stato formalizzato con un documento – che alla fine portò alla candidatura di Carlo Pettinau a Sindaco della coalizione PSd’Az-SNI. Tralascio di esprimermi su come furono condotte le trattative.

    Adesso si gioca “al rialzo”; poco importa sapere da chi è partita l’iniziativa, se da Onida o Trincas, tra chi “dichiara” oppure “offre” la propria disponibilità.
    Registro soltanto l’umiliazione a cui il PSd’Az è costretto nell’attendere una decisione di Partiti destrorsi, per il classico piatto di lenticchie.
    Fermo restando il disgusto per questo indegno mercato de cadiras.

    Mi chiedo piuttosto, con quale rispetto della democrazia interna Efisio Trincas possa prendere delle decisioni senza consultare i sardisti che hanno raccolto voti candidandosi nei collegi provinciali, nella coalizione di centro-sinistra (italiana) e sardista, con Silvano Cadoni candidato Presidente.
    Dov’è la coerenza, il rispetto delle regole, la dignità politica?
    Sarebbe interessante conoscere l’opinione di Sandro Murana e Silvano Cadoni in proposito.
    Con quale credibilità potrebbero sostenere, facendone parte, una Giunta che hanno avversato fin dal suo insediamento? Con quale considerazione per chi gli ha eletti?
    Fermo restando che la loro esperienza e competenza amministrativa sarebbe comunque proficua.

    E’ evidente che adesso la partita si gioca in campo “regionale”.
    Ma è serio usare la lusinga di un assessorato in provincia di Oristano e contemporaneamente istigare al suicidio politico il PSd’Az, alle prossime elezioni nazionali sarde?
    Sicuramente è da inconsapevoli e masochisti abboccare.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    16 Mar 2006
    Messaggi
    392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Amico Componidori
    Mi son convinto ormai che fino a quando continueremo a cercare di leggere i fatti che attraversano il Partito Sardo d'Azione con gli occhi della normale dialettica politica, che fino a quando considereremo le vicende attuali come episodi di normale contrapposizione interna al Partito per quanto dura e incomprensibile essa sia, tutti noi che crediamo nel Sardismo onesto e nell'Indipendentismo continueremo a perpetuare, ad aggravare ed infine a rendere assolutamente irreversibile l'errore recente di aver legittimato con diversi tentativi di dialogo la attuale dirigenza interna, di fatto squalificata da atteggiamenti che non è esagerato definire fascisti.

    L'aver cercato un normale confronto con la dirigenza nata da un congresso fasullo, vinta da una lista priva di un documento politico (e arrivata al punto di adottarne uno non proprio, alterato e perciò disconosciuto dal suo estensore), vinta solo in seguito al curioso cambiamento di campo dell'ultimo momento di diversi delegati ben individuati e non nuovi a questo genere di mercato, una dirigenza arroccata solo intorno ad un progetto di controllo del potere, ma incapace anche di incassare i contributi elettorali perdendo cifre da capogiro, è stato un errore strategico irrimediabile che vede il Partito correre verso quello che potrebbe essere il disastro finale.

    Ormai è più che evidente che l'attuale situazione corrisponde alla realizzazione di un progetto ben preciso, che prevede la massima contrazione delle adesioni al Partito e quelle poche rimaste rese perfettamente controllabili e quindi indirizzabili dalle leggi elettorali attuali.
    In questo quadro è ben comprensibile il processo di annichilimento della opposizione attraverso i famosi commissariamenti e altri marchingegni dello stesso spessore democratico.
    Caro Componidori, tu lamenti la figura penosa che il Partito Sardo d'Azione sta facendo nella crisi della Provincia di Oristano, accucciato fuori dalla porta del presidente Onida col cappello in mano...
    Temo che non sarà l'ultimo soprassalto di vergogna che tu, io e tutti gli altri Sardisti dovremo provare nei prossimi mesi.
    Per quanto possa apparire contradditorio credo che la vergogna sia l'ultima sensazione pulita che questa gentaglia ci sta lasciando..
    Insieme con la speranza che il disastro se li porti via come un'onda di piena.......

  5. #5
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come darti torto, carissimo sa socca.
    Ammiro la tua capacità di “leggere”, analizzandole e portandole a sintesi, le ultime vicende del Partito.
    Non so, a questo punto, se sperare in un ultimo sussulto di dignità da parte di qualche componente della maggioranza in Consiglio nazionale, o lasciare che gli intendimenti sciagurati che sono stati avviati seguano il loro corso…stando a guardare.
    Certo che, dopo una vita spesa a sostenere e difendere la causa sardista indipendentista, nell’ambito di un sistema di valori coerente, sanciti nello statuto, lo stato d’animo è sottoposto a sensazioni contrastanti che vanno dalla malinconia alla indignazione.
    Razionalmente sarei portato a resistere contrastando questa rovinosa deriva…poi si vedrà.
    Nel frattempo, possiamo provare a lavorare per costruire una alternativa che recuperi, attualizzandola, l’eredità ideale in cui abbiamo sempre creduto.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-12-07, 13:41
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-09-07, 21:09
  3. Comunicato Stampa - La Provincia di Oristano e la Casa Savoia
    Di iRS Aristanis nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 11-09-06, 12:14
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-04-05, 13:42
  5. Comuni provincia di Oristano
    Di Lutzianu nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 02-04-05, 21:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226