User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 24
  1. #11
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Se la gente continuerà a pagare le stesse spropositate tasse, i nodi verranno presto al pettine, e si libereranno un sacco di elettori. Auguri per chi ha propositi ed idee migliori.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,793
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lancelot Visualizza Messaggio
    http://www.repubblica.it/2008/11/sez...rte-conti.html

    L'allarme lanciato dal presidente Lazzaro in un'audizione al Senato
    "Potrebbe esserci un incremento della pressione, in particolare dell'Irpef"


    Federalismo, Corte dei Conti
    "Rischi di aumento delle tasse"


    Tullio Lazzaro, presidente della Corte dei conti



    ROMA - Con il federalismo fiscale disegnato dal ddl di delega attualmente all'esame del Parlamento si corre il rischio di determinare un aumento della pressione fiscale, in particolare per quanto riguarda l'Irpef. L'avvertimento arriva dalla corte dei Conti.

    "Il sistema di finanziamento degli enti territoriali configurato dal ddl - spiega il presidente Tullio Lazzaro nel corso dell'audizione davanti alle commissioni Affari costituzionali, Bilancio e Finanze del Senato - comporterà lo spostamento di rilevanti quote di gettito Irpef dal centro alla periferia. Ciò può comportare rischi che vanno opportunamente valutati", anche perché il federalismo fiscale "può portare ad un aumento della pressione tributaria, in particolare dell'Irpef, e a una forte dilatazione in ragione del ruolo centrale assegnato nel finanziamento del federalismo fiscale all'Irpef" per quel che riguarda la perequazione.

    Un primo rischio, ha precisato Lazzaro, è che "il 'reticolo' dei principi e delle prescrizioni che animano il disegno di legge delega porti, non già, come si vorrebbe, ad una riduzione, ma ad un aumento della pressione tributaria ed in particolare dell'imposizione personale sui redditi, insieme ad una forte dilatazione del ricorso alla perequazione, in ragione del ruolo centrale assegnato nel finanziamento del federalismo fiscale all'Irpef, nonostante la sperequata distribuzione del suo gettito sul territorio nazionale".

    Un altro rischio è che "le ipoteche che interessano la base imponibile e la conseguente frantumazione del gettito, oltre all'effetto, scontato, di ridimensionare il gettito erariale, finiscano con l'intaccare le finalità redistributive tradizionalmente assegnate all'imposta personale sul reddito". E ancora: "L'aumento del ruolo delle addizionali, la previsione di un'aliquota riservata o di una riserva di aliquota e la possibilità di intervenire sulla struttura dell'imposta modificando i parametri impositivi (aliquote e base imponibile) si potrebbero risolvere nella sterilizzazione del principale strumento di politica fiscale oggi a disposizione del governo centrale".


    Nel corso dell'audizione, Lazzaro ha parlato anche del ricorso ai contratti derivati da parte degli enti territoriali, definendolo "un problema enorme" anche perché "a pagare alla fine sono sempre i contribuenti".

    "Non abbiamo un'esatta quantificazione del fenomeno" e questo perché "i contratti dovevano essere comunicati al ministero dell'Economia" pena la loro efficacia. Ma questa comunicazione non sarebbe arrivata lasciando di fatto la legge 'lettera morta'. Così, aggiunge Lazzaro, "neanche il ministero dell'Economia conosce esattamente la dimensione del problema". Per questo il presidente della corte dei Conti ritiene che sarebbe stato meglio "assegnare alla magistratura contabile un controllo preventivo sulla sottoscrizione di questi strumenti finanziari".
    ( 17 novembre 2008)


    INDIPENDENZA
    Adesso che dei magistrati meridionali di un organo che andrebbe abolito si preoccupino del "possibile aumento della pressione fiscale" col federalismo, quando attualmente, con evidentemente il loro implicito assenso finora, abbiamo una pressione fiscale del 60% e oltre (si arriva anche al 70% per alcuni lavoratori dipendenti e autonomi), è RIDICOLO E GROTTESCO.
    Il livello della perequazione tra nord e sud col federalismo fiscale in esame non rimarrà lo stesso di oggi, ma dovrebbe diminuire, di conseguenza anche le tasse dovrebbero diminuire.

  3. #13
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Dec 2007
    Località
    a 800Km da Vienna
    Messaggi
    247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ....per le riforme bisogna RIpartire dai comuni,
    Ottima iniziativa sarebbe quella della cosidetta ZONA FRANCA, iniziando a dare autonomia ed agevolazioni fiscali ai comuni e alle imprese di confine (con Svizzera e Austria) e poi fino all'itera regione (e magari al Lombardo-Veneto).
    LA LEGA ORMAI HA LE CATENE AI PIEDI MA CON IL PORTAFOGLIO PIENO!

  4. #14
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Apr 2006
    Messaggi
    667
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis Visualizza Messaggio
    Il livello della perequazione tra nord e sud col federalismo fiscale in esame non rimarrà lo stesso di oggi, ma dovrebbe diminuire, di conseguenza anche le tasse dovrebbero diminuire.
    non è così. la perequazione prevista dal ddl calderoli è praticamente illimitata. in effetti nella legge regionale che la lega si era impegnata ad approvare in campagna elettorale era previsto un limite alla perequazione, ma questo limite è sparito nella bozza ufficiale. perciò accanto all'obbligo, che sarà previsto per legge, di garantire a tutte le regioni i servizi essenziali, accanto a "risorse aggiuntive straordinarie" per le regioni del sud, accanto a finanziamenti invece "ordinari" (!) per roma capitale, ci sarà una perequazione praticamente illimitata con la conseguenza che probabilmente i trasferimenti aumenteranno. a tutto ciò aggiungi che la maggiorparte delle regioni andranno in deficit di bilancio che sarà ripianato (come ha dimostrato questo governo nelle ultime settimane vedi roma e catania) a danno del nord.
    anche questa volta, il discorso "meglio poco che nulla" non regge. meglio nulla che peggio di oggi.

  5. #15
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    19 Sep 2005
    Località
    Oggiono (LC)
    Messaggi
    19,188
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Pubblico una precisazione a cura del Coordinatore di Lombardia Autonoma

    A scanso di equivoci e riletture delle riletture, vorrei chiarire che il mio commento non è e non vuole essere un attacco personale all'on.Garavaglia di cui ho apprezzato il coraggio per il confronto, la chiarezza di esposizione e l'onestà intellettuale.
    Il mio è un commento critico e negativo nei confronti della riforma in generale.
    Detto questo credo che sia meglio che il cosiddetto "federalismo fiscale" passi e che la Lega ottenga questo effimero successo. In tal modo, in breve, ci si renderà conto che il federalismo non funziona e si abbandonerà questa stolta idea di federare l'Itaglia lasciando campo libero a proposte più radicali e interessanti su cui, spero, convergeranno anche i molti leghisti autonomisti.
    Non escluso il Garavaglia.

    Max Ferrari

  6. #16
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    C'è il serio rischio che in Itaglia il federalismo aumenti i costi della pubblica amministrazione e quindi delle tasse per la gente perchè invece di decentrare le funzioni e le competenze,si duplicheranno.
    Mi auguro di essere smentito.

    Serve uno Stato snello ed efficiente.

  7. #17
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,696
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ottimo Garavaglia e complimenti lega: ingoiare rospi e porcate di ogni genere per una ridicola legge fiscale che non cambierà niente rispetto alla situazione attuale

    Padania libera dal dal piazzista nano venditore di fumo e tutti i suoi alleati

  8. #18
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,688
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up

    [QUOTE=Luca;8962194
    Il mio è un commento critico e negativo nei confronti della riforma in generale.
    Detto questo credo che sia meglio che il cosiddetto "federalismo fiscale" passi e che la Lega ottenga questo effimero successo. In tal modo, in breve, ci si renderà conto che il federalismo non funziona e si abbandonerà questa stolta idea di federare l'Itaglia lasciando campo libero a proposte più radicali e interessanti su cui, spero, convergeranno anche i molti leghisti autonomisti.
    Non escluso il Garavaglia.

    Max Ferrari[/QUOTE]

    Al progetto convergeranno molti leghisti indipendentisti, statene certi.

  9. #19
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Luca Visualizza Messaggio
    Pubblico una precisazione a cura del Coordinatore di Lombardia Autonoma

    A scanso di equivoci e riletture delle riletture, vorrei chiarire che il mio commento non è e non vuole essere un attacco personale all'on.Garavaglia di cui ho apprezzato il coraggio per il confronto, la chiarezza di esposizione e l'onestà intellettuale.
    Il mio è un commento critico e negativo nei confronti della riforma in generale.
    Detto questo credo che sia meglio che il cosiddetto "federalismo fiscale" passi e che la Lega ottenga questo effimero successo. In tal modo, in breve, ci si renderà conto che il federalismo non funziona e si abbandonerà questa stolta idea di federare l'Itaglia lasciando campo libero a proposte più radicali e interessanti su cui, spero, convergeranno anche i molti leghisti autonomisti.
    Non escluso il Garavaglia.

    Max Ferrari
    Vero, Massimo Garavaglia è uno dei pochi che ha dimostrato con i fatti
    come si amministra e si gestisce un comune, infatti a Marcallo con
    Casone, le strade sono sempre Pulite, aiuole e fiori dappertutto,
    Vigilanza attenta e precisa nel Controllo del territorio, le strisce
    pedonali sono Bianche e Verdi, in piu' c'è il gemellaggio con un
    paesino IRLANDESE, senza contare tutte le opere pubbliche realizzate
    per i Cittadini di Marcallo...
    Nel suo cuore porta un piccoloa segno di Battaglie indipendentiste, però ora ha il dovere
    deve fare e dire quello che viene calato dall'alto

  10. #20
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,793
    Mentioned
    45 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da asterx Visualizza Messaggio
    non è così. la perequazione prevista dal ddl calderoli è praticamente illimitata. in effetti nella legge regionale che la lega si era impegnata ad approvare in campagna elettorale era previsto un limite alla perequazione, ma questo limite è sparito nella bozza ufficiale. perciò accanto all'obbligo, che sarà previsto per legge, di garantire a tutte le regioni i servizi essenziali, accanto a "risorse aggiuntive straordinarie" per le regioni del sud, accanto a finanziamenti invece "ordinari" (!) per roma capitale, ci sarà una perequazione praticamente illimitata con la conseguenza che probabilmente i trasferimenti aumenteranno. a tutto ciò aggiungi che la maggiorparte delle regioni andranno in deficit di bilancio che sarà ripianato (come ha dimostrato questo governo nelle ultime settimane vedi roma e catania) a danno del nord.
    anche questa volta, il discorso "meglio poco che nulla" non regge. meglio nulla che peggio di oggi.
    Uhm, se non mi sbaglio la perequazione è calibrata sui costi standard dei servizi , quindi un limite dovrebbe avercelo; Ossia, se le regioni più ricche devono scucire soldi per finanziare persino il funzionamento amministrativo delle regioni del sudde, scuciranno per 3000 dipendenti regionali e non per 20.000 come avviene ora;
    inoltre nel ddl è stabilito un principio importante, ossia che la perequazione deve ridurre i divari tra le varie regioni, ma non può essere tale da alterarne la graduatoria , che è quanto avviene ora (Formigoni se ne lamentava, dicendo che la Lombardia, che è la prima regione italiana per capacità fiscale, a "perequazione" avvenuta si trovava a venire dopo altre regioni itagliane se non mi sbaglio, uno scandalo esclusivamente itagliano).
    Poi intendiamoci, siamo in itaglia e dunque mi aspetto che quel principio resti lettera morta; che i "costi standard" siano valutati in modo molto discrezionale; che tutto resti com'è ora.
    Inoltre il disegno di legge sul federalismo fa obiettivamente schifo, perchè le regioni debosciate del nordafrica continueranno ad essere assistite in tutto, solo le si obbliga a non sperperare miliardi su miliardi su miliardi all'anno senza alcun controllo come fanno ora; ma se non ce la fanno con le loro tasse a pagarsi sanità, istruzione, assistenza, funzionamento dei loro organi istituzionali e persino trasporto pubblico locale , interviene il nord come sempre, anche se non più col metodo del ripianamento a più di lista, cosa che dovrebbe in teoria portare a uno sperpero minore.
    Secondo me però, una volta diminuite le tasse statali che sono destinate a coprire le funzioni che verranno devolute alle regioni , aumenteranno quelle che vanno a coprire qualche altra funzione statale...perchè non si è fatto nessun vero federalismo.

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Brutte notizie , pessime notizie!
    Di furbo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-01-11, 22:11
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-04-09, 09:03
  3. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 28-01-09, 05:42
  4. Pessime notizie compagni
    Di Rebel nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 152
    Ultimo Messaggio: 23-11-08, 10:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226