User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    28 Nov 2011
    Messaggi
    704
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Federalismo Fiscale Pessime Notizie ...!!!! W Lombardia Autonoma !!!

    Dal Sito Ufficiale di Lombardia AUTONOMA,
    RELAZIONE DI MAX FERRARI
    INTREPIDO CONDOTTIERO PER I Fratelli Lombardi
    Ultima Chance per la Liberta'
    Delucidazioni sul cosiddetto "federalismo fiscale".Pessime notizie.

    Max Ferrari
    Il convegno organizzato da Gilberto Oneto e da "Libera Compagnia Padana" a Belgirate è servito essenzialmente a due cose: rivedere un pò di sinceri autonomisti e sentire, per esteso e nel dettaglio, dove pensi di arrivare la Lega con il "federalismo fiscale" in discussione al senato. Illuminante, dunque, la relazione dell'onorevole leghista Garavaglia che sportivamente si è prestato a parlare ad un pubblico in alcune frangie ostile ma che lo ha ascoltato con molta attenzione.
    Quel che ne è uscito ha reso chiaro che la riforma in oggetto è addirittura peggio di quel che si immaginava: non solo infatti mancano date certe, cifre, proposte di autonomia impositiva per i comuni e di compartecipazione alla riscossione delle imposte statali, ma- è emerso- queste cifre non saranno mai scritte.
    Alla brutale domanda: <Ma quali tasse e in che percentuale un domani rimarranno al nord, se passasse il federalismo?>, l'onorevole ha stupito tutti dicendo che questo è un approccio sbagliato e che la vera rivoluzione non è tenersi una parte delle tasse, ma standardizzare le spese pubbliche da nord a sud (il famoso e fumoso passaggio dalla spesa storica alla spesa standard) e responsabilizzare gli amministratori meridionali chiarendo bene che d'ora in poi ci saranno dei paletti oltre cui non si potrà andare.
    A me, un pò maleducatamente, è scoppiato da ridere: ve li vedete i baroni della politica sudista che tremano e si mettono in riga di fronte a cotanta minaccia? Lo stesso Piercamillo Falasca, brillante relatore meridionale si è stupito e ha chiesto: <Ma davvero credete che una cosa simile possa funzionare? Io credo invece-ha detto- che saranno ancora di più gli enti che andranno in bancarotta e che pretenderanno di essere risanati come avete fatto con Catania. Oppure- ha chiesto- li lascerete fallire?>. La stessa domanda è stata poi riproposta:< Li lascerete fallire?> ma la risposta non è arrivata. Garavaglia ha invece spiegato che i soldi a Catania sono stati prelevati dal "fondo per il sud" (comunque-secondo me- indebitamente regalati ad un'amministrazione di ireesponabili e comunque soldi regalati da noi) e che nel disegno di legge non si parla di soldi per il nord, perchè non è quella la sede e non è questo il momento.
    Stranamente però, in quello stesso disegno di legge si parla dell'istituzione di Roma Città Capitale e di fondi speciali ad essa indirizzati e, guarda caso, si sono trovati immediatamente 500 milioni di euro da stanziare, ogni anno, al ripianamento del colpevolmente disastrato bilancio capitolino.
    La notizia bomba, comunque, rimane il fatto che questa legge NON ha come obiettivo la compartecipazione dei comuni e delle regioni del nord ad un parte del gettito fiscale da esse prodotto.
    Quando Bernardelli, di Lombardia Autonoma, ha osato proporre l'idea di trattenere il 90% di IRPEF, IRPEG e IVA in Regione, come fa il Trentino-Sudtirol, l'onorevole della Lega ha fortemente dissentito e ha spiegato che anche il solo trattenimento dell'80% della sola IVA non era pensabile perchè altrimenti, parole dell'on.Garavaglia<Roma chiude bottega>. A qualcuno è venuto da dire che forse a Garavaglia e amolti suoi colleghi non è chiaro che altrimenti sarà la Lombardia a chiudere bottega, ma quel che è incredibile è la negazione di un concetto e di una promessa cardine della campagna elettorale del PDL e della Lega.
    Essi avevano detto, ridetto e addirittura scritto, che se avessero vinto, avrebbero imposto il cosiddetto "modello lombardo di federalismo" che prevede che ogni regione trattenga l'80% dell'IVA e il 20% dell'IRPEF. Oggi, a pochi mesi di distanza e in una situazione economica disastrosa per l'economia lombarda, ci si viene a dire che quel modello non va per niente bene perchè metterebbe in ginocchio Roma. E ce lo dice un onorevole della Lega, che per di più, critiica l'abolizione dell'ICI (altro punto cardine della campagna elettorale) e annuncia che occorrerà introdurre una tassa municipale sostitutiva per ridare fiato ai comuni.
    Ma stiamo scherzando? Anzichè ridarci almeno una parte del maltolto, si sta pensando seriamente ad altri balzelli locali da aggiungere a quelli romani? No. non è uno scherzo, e chi c'era a Belgirate lo ha sentito con le proprie orecchie. Grazie Garavaglia, ci ha confermato che i nostri giudizi negativi su questa riforma erano e sono del tutto fondati.

    W la LOMBARDIA AUTONOMA, ultima speranza di chi vive e produce
    in LOMBARDIA...fratelli Lombardi abbandonate tutti i partiti i-taliani
    e date fiducia a LOMBARDIA AUTONOMA, la vera Casa dei LOMBARDI




    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lombard
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Località
    Milan
    Messaggi
    609
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    "Alla brutale domanda: <Ma quali tasse e in che percentuale un domani rimarranno al nord, se passasse il federalismo?>, l'onorevole ha stupito tutti dicendo che questo è un approccio sbagliato e che la vera rivoluzione non è tenersi una parte delle tasse, ma standardizzare le spese pubbliche da nord a sud"

    lo ammettono gli stessi leghisti: non ci sarà nessun federalismo

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,624
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Credo a quello che ha detto Max Ferrari, perchè dopo la derisione sfacciata delle promesse elettorali più importanti, mi aspetto anche questo, che sarebbe il colmo del tradimento. La Lombardia non merita questa presa in giro.
    Ma attenzione che i forconi prima o poi inizieranno a essere tirati fuori.

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie per il resoconto. Altre e dirette conferme a quello che avevamo scritto e denunciato anche qui sul forum sulla porcata bis.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,688
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Citazione Originariamente Scritto da Anders Visualizza Messaggio
    lo ammettono gli stessi leghisti: non ci sarà nessun federalismo
    Effettivamente e cosi'. Ma tra un paio di anni arrivera' l'agognata indipendenza, in quanto questo stato non reggera' piu'. W la Padania indipendente. Per la sua costruzione e' necessaria la collaborazione di tutti gli indipendentisti, al di la' delle varie militanze.

  6. #6
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Anders Visualizza Messaggio
    "Alla brutale domanda: <Ma quali tasse e in che percentuale un domani rimarranno al nord, se passasse il federalismo?>, l'onorevole ha stupito tutti dicendo che questo è un approccio sbagliato e che la vera rivoluzione non è tenersi una parte delle tasse, ma standardizzare le spese pubbliche da nord a sud"
    Terrificante. Disgustoso. Ma prima o poi i nodi vengono al pettine e questa gente ne risponderà.

  7. #7
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie Max per il resoconto.
    Noi abbiamo già tirato fuori la pietra cote...

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    http://www.repubblica.it/2008/11/sez...rte-conti.html

    L'allarme lanciato dal presidente Lazzaro in un'audizione al Senato
    "Potrebbe esserci un incremento della pressione, in particolare dell'Irpef"


    Federalismo, Corte dei Conti
    "Rischi di aumento delle tasse"


    Tullio Lazzaro, presidente della Corte dei conti



    ROMA - Con il federalismo fiscale disegnato dal ddl di delega attualmente all'esame del Parlamento si corre il rischio di determinare un aumento della pressione fiscale, in particolare per quanto riguarda l'Irpef. L'avvertimento arriva dalla corte dei Conti.

    "Il sistema di finanziamento degli enti territoriali configurato dal ddl - spiega il presidente Tullio Lazzaro nel corso dell'audizione davanti alle commissioni Affari costituzionali, Bilancio e Finanze del Senato - comporterà lo spostamento di rilevanti quote di gettito Irpef dal centro alla periferia. Ciò può comportare rischi che vanno opportunamente valutati", anche perché il federalismo fiscale "può portare ad un aumento della pressione tributaria, in particolare dell'Irpef, e a una forte dilatazione in ragione del ruolo centrale assegnato nel finanziamento del federalismo fiscale all'Irpef" per quel che riguarda la perequazione.

    Un primo rischio, ha precisato Lazzaro, è che "il 'reticolo' dei principi e delle prescrizioni che animano il disegno di legge delega porti, non già, come si vorrebbe, ad una riduzione, ma ad un aumento della pressione tributaria ed in particolare dell'imposizione personale sui redditi, insieme ad una forte dilatazione del ricorso alla perequazione, in ragione del ruolo centrale assegnato nel finanziamento del federalismo fiscale all'Irpef, nonostante la sperequata distribuzione del suo gettito sul territorio nazionale".

    Un altro rischio è che "le ipoteche che interessano la base imponibile e la conseguente frantumazione del gettito, oltre all'effetto, scontato, di ridimensionare il gettito erariale, finiscano con l'intaccare le finalità redistributive tradizionalmente assegnate all'imposta personale sul reddito". E ancora: "L'aumento del ruolo delle addizionali, la previsione di un'aliquota riservata o di una riserva di aliquota e la possibilità di intervenire sulla struttura dell'imposta modificando i parametri impositivi (aliquote e base imponibile) si potrebbero risolvere nella sterilizzazione del principale strumento di politica fiscale oggi a disposizione del governo centrale".


    Nel corso dell'audizione, Lazzaro ha parlato anche del ricorso ai contratti derivati da parte degli enti territoriali, definendolo "un problema enorme" anche perché "a pagare alla fine sono sempre i contribuenti".

    "Non abbiamo un'esatta quantificazione del fenomeno" e questo perché "i contratti dovevano essere comunicati al ministero dell'Economia" pena la loro efficacia. Ma questa comunicazione non sarebbe arrivata lasciando di fatto la legge 'lettera morta'. Così, aggiunge Lazzaro, "neanche il ministero dell'Economia conosce esattamente la dimensione del problema". Per questo il presidente della corte dei Conti ritiene che sarebbe stato meglio "assegnare alla magistratura contabile un controllo preventivo sulla sottoscrizione di questi strumenti finanziari".
    ( 17 novembre 2008)


    INDIPENDENZA

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Apr 2006
    Messaggi
    667
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    per me è un'altra legge truffa da fermare ad ogni costo, come venne per fortuna fermata la devoluscion di qualche anno fa. ogni vero autonomista dovrebbe denunciare l'ennesimo tentativo dell lega di togliere nuovi fondi al nord per portarli dove la lega li prende, ossia a roma. più soldi per "roma capitale", garanzie alle regioni del sud sul finanziamento di tutte le prestazioni essenziali più una perequazione illimitata per ogni altro bisogno, 7-8 anni di mantenimento del criterio della spesa storica, "fondi aggiuntivi straordinari" per le regioni del sud, nessuna compartecipazione a tributi locali e così via... ovviamente nessun trasferimento di poteri e funzioni ma questo era risaputo.
    l'unica cosa positiva è che questo ddl non entrerà in vigore prima di 8-9 anni e nel frattempo qualcuno potrebbe cominciare a svegliarsi e capire l'ennesimo tradimento dei farabutti

  10. #10
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La follia di un "federalismo" calato dall' alto senza nessun vero "patto di territorio".

    Frammentazioe ed aumento dell' imposizione in 1.000 microbalzelli. Altro che semplificazione.
    Provate a pensare ad un' azienda con stabilimenti e punti di rivendita in 6 regioni e 100 comuni differenti.
    Scadenze, aliquote, regolamenti, modalità di riscossione, modulistica 100 volte differenti.
    O uno impazzisce oppure chiude baracca

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Brutte notizie , pessime notizie!
    Di furbo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-01-11, 22:11
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-04-09, 09:03
  3. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 28-01-09, 05:42
  4. Pessime notizie compagni
    Di Rebel nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 152
    Ultimo Messaggio: 23-11-08, 10:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226