User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Leoni in guerra e agnelli pieni di dolcezza nelle nostre case
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,424
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Obama di fronte alla prima vera sfida



    fonte Falcodestro

    Come tutti sapranno è stato firmato un accordo tra il governo iracheno ed il comando americano di stanza a Bagdad per un ragionato piano di passaggio di poteri e funzioni dalle truppe americane che presidiano il territorio iracheno alla polizia ed al nuovo esercito del paese mesopotamico.

    Per cui ,entro il 2011, tutte le truppe straniere presenti sul suolo iracheno,si ritireranno.

    Ora noi siamo persone pragmatiche e non speriamo che vi sia da parte degli “antiamericani in servizio permanente effettivo” l’ammissione che il presidente Bush ha mantenuto la sua vecchia promessa di fissare, quantomeno, una data certa per il rientro a casa dei soldati americani dall’Iraq: pretendere da costoro uno scatto di onestà intellettuale sarebbe come volere la luna nel pozzo.

    Semplicemente vogliamo lasciare queste poche righe a beneficio dei lettori, che sapranno certo farsi un ‘idea su chi sa ammettere i propri sbagli e mantenere la parola data e chi no.

    Vogliamo invece puntare sulla sfida, implicita, che l’accordo costituisce alla rockstar neoeletta: ora si sa che gli americani se ne andranno, non scapperanno come qualcuno voleva,ma lasceranno il testimone in tempi tutto sommato ragionevoli.
    Ora,la rockstar dovrà dimostrare, di fronte a ciò, di che pasta è realmente fatto.

    Manterrà la parola data e anzi si dedicherà a riposizionare gli uomini che,progressivamente liberati dall’incombenza irachena, si renderanno disponibili per la “caccia” a Bin Laden (visto che la rockstar non fa che dire che è la sua priorità), oppure cederà di schianto agli strepiti della sua ala sinistra e straccerà gli accordi presi per riportare i soldati a casa prima del tempo, dando così modo ai qaidisti di “vendere” la cosa come la loro vittoria “di martiri dell’islam che hanno cacciato l’infedele invasore”?

    Noi saremo qui a verificare la capacità del neoeletto di tenere fede agli impegni presi.

    Aspettiamo anche curiosi di sapere il nome del nuovo Segretario di Stato e la strategia che la nuova amministrazione terrà di fronte a Cina e Russia.

    Perchè abbiamo fretta di sapere se possiamo ancora contare sulla Casa Bianca nella lotta per la libertà e la democrazia ed il contrasto ai nuovi totalitarismi del XXI secolo.

    di Perplesso da Falcodestro
    www.interamala.it - Visitatelo che ci tengo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    25 Jul 2007
    Messaggi
    144
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' un po riduttivo pensare che andarsene dall'iraq corrisponda a rinunciare alla libertà.
    Di certo non si rinuncia alla democrazia.

    "Esportare" la democrazia è uno slogan che funziona per la massa. Ma non ha MAI funzionato nella storia. Da quando esistono le Polis la democrazia non si è mai esporata.
    O la imponi. E allora non è democrazia.. o lasci che si radichi nella coscienza della gente. E allora non servono i tuoi militari.. serve tempo e cultura... i fucili fanno poco.
    Bastassero sarebbe davvero facile.

    So invece che per chi non la vive la guerra è diverso. Le famiglie negli States sono stanche. Molte, davvero molte lo sono. E hanno speso nella guerra più di quanto si potevano permettere.

    Forse Obama aprirà le porte per una nuova politica internazionale. ( H Clinton secretary of state ). Forse esiste una nuova maniera di intendere i rapporti gli altri paesi.

    Io me lo auguro dato che
    Se volevano catturare dei criminali non ci sono riusciti se non in parte...
    Se volevano portare la guerra in un paese del medioriente ci sono riusciti
    Se volevano accendere gli animi e le coscienze del medioriente e ispirare la nascita di democrazie illuminate allora davvero è stato un bel fiasco... dato che è purtroppo impossibile.

 

 

Discussioni Simili

  1. In Piemonte la vera sfida
    Di Monsieur nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03-03-10, 17:36
  2. Obama di fronte alla prima vera sfida
    Di Templares nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-11-08, 20:19
  3. Obama di fronte alla prima vera sfida
    Di Templares nel forum Conservatorismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-11-08, 22:16
  4. Alla prima vera prova la CDL si presenta divisa...
    Di Darkman nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-05-06, 00:22
  5. La Vera sfida dell'Unione
    Di Marco Piccinini nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 27-04-06, 08:58

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226