User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Cgil di Treviso: stop flussi immigrati

    Apre un caso la richiesta di Paolino Barbiero, segretario del sindacato
    "Tanti immigrati in lista di mobilità. Tra sei mesi rischieranno l'espulsione"


    E a Treviso anche la Cgil
    vuol frenare i nuovi ingressi


    Ma il leader regionale fa appello al cardinale Scola

    di NICOLA PELLICANI

    http://www.repubblica.it/2008/10/sez...l-treviso.html

    TREVISO - La Cgil della Marca chiede di sospendere i flussi d'immigrati. "Basta nuovi ingressi di stranieri, finché non saranno ricollocati quelli lasciati a casa in questi mesi dalle aziende". Esattamente quello che dice il ministro dell'Interno Roberto Maroni. La richiesta di Paolino Barbiero, segretario della Cgil di Treviso, accende un caso. Spiazza i sindacati e i partiti, prende in contropiede gli industriali e guadagna ovviamente gli applausi della Lega, che nella Marca governa quasi ovunque.

    L'idea della Cgil di Treviso sarà formalizzata giovedì al "tavolo" sui problemi del lavoro convocato dalla Provincia. "Noi non chiederemo - precisa Barbiero - di bloccare totalmente i flussi d'ingresso. Partendo però dalla considerazione che nella nostra provincia sono ormai migliaia gli immigrati rimasti senza lavoro e molti di loro ora rischiano di venire espulsi o di rimanere sul territorio in condizione di clandestini, abbiamo chiesto alle autorità d'intervenire sul governo per sospendere i nuovi arrivi, finché non saranno riassorbiti i disoccupati stranieri. Oltre, ovviamente a quelli italiani".

    La "molla" dell'iniziativa di Barbiero, insomma, è la paura delle ricadute sociali della recessione alle porte. Ma c'è anche, nella stessa Cgil veneta, un altro modo di guardare alla questione-immigrati. Il segretario regionale Emilio Viafora ha inviato al Patriarca di Venezia, cardinale Angelo Scola, una lettera ispirata dalla preoccupazione che le spinte xenofobe limitino i diritti degli stranieri. Viafora chiede al presule di "farsi promotore di una carta di principi, per sconfiggere fondamentalismi di ogni genere ed affermare la cultura della tolleranza". È la proposta di un'alleanza sindacato-Chiesa con l'obiettivo di "sconfiggere quell'immagine intollerante che il Veneto proietta di sé". Viafora non ritiene tuttavia in contraddizione la sua lettera con la richiesta di Barbiero. Anzi, la appoggia.

    In provincia di Treviso vive una percentuale di stranieri doppia rispetto alla media nazionale. Nella Marca abitano oltre centomila immigrati, di cui 85 mila regolari. In occasione del "clic day" del dicembre 2007 furono presentate 13mila domande d'ingresso, rispetto ad una quota fissata di appena 3mila: di questi via libera teorici, finora a causa della lentezza delle procedure amministrative ne sono stati concessi solo mille. È questo il quadro che ha convinto la Cgil trevigiana a lanciare la sua idea: "Stop a nuovi ingressi. Prima regolarizziamo quei 13mila che vivono da clandestini nella nostra provincia. Poi fermiamoci. Se la Lega è d'accordo con me - dice Barbiero - ben venga, significa che si sono convertiti alla linea della Cgil".

    Il segretario della Cgil di Treviso si riferisce alla richiesta di maxi sanatoria, ma la proposta di chiudere le frontiere di qui in avanti trova appoggi imbarazzanti. Il primo a dare ragione al segretario Cgil è il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia, anch'egli trevigiano: "Ha ragione Barbiero. Finché non riusciremo a trovare un'alternativa di lavoro ai disoccupati italiani e stranieri, blocchiamo i nuovi ingressi". Applausi anche dal sindaco leghista di Treviso Gian Paolo Gobbo: "La posizione di Barbiero è giusta. Non possiamo essere noi a farci carico di un problema internazionale". Sia Gobbo sia il vice e "maestro" Giancarlo Gentilini sono comunque d'accordo con il blocco di due anni degli ingressi proposto dal ministro Maroni.

    La mossa di Barbiero non è però piaciuta a Cisl e Uil. Che non ne contestano la sostanza, ma che non sia stata concordata. Infine, Unindustria: "Sì, la domanda di manodopera straniera è calata, ma il problema non è il blocco dei flussi, bensì la riforma del meccanismo degli ingressi, troppo macchinoso".

    (18 novembre 2008)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Si è visto come parlare contro l’immigrazione porta voti.
    La sinistra ha vinto le elezioni parziali ultime perché si è alleata con i partiti territoriali.

    Così la sinistra, per non sparire, deve mettersi nella condizione di aumentare il consenso ottenuto attraverso la lotta parolaia alla immigrazione.

    La CGIL viene mandata in avanscoperta.
    E’ perfettamente convinta che le grida contro l’immigrazione sono a vuoto in quanto il ministro dell’immigrazione continua pompare senza pietà.
    Pertanto l’argomento da combattere aumenta a dismisura, e permette il moltiplicarsi dei voti contrari .

    La sinistra incomincia a fare le prove.

    Così avremo destra e sinistra contro l’immigrazione e contemporaneamente gli immigrati inesorabilmente aumenteranno sempre di più.

    Perché i partiti romani chi con le parole ( sinistra) chi con i fatti (destra e lega ) stanno favorendo l’ingresso di massa.

  3. #3
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jotsecondo Visualizza Messaggio
    Si è visto come parlare contro l’immigrazione porta voti.
    La sinistra ha vinto le elezioni parziali ultime perché si è alleata con i partiti territoriali.

    Così la sinistra, per non sparire, deve mettersi nella condizione di aumentare il consenso ottenuto attraverso la lotta parolaia alla immigrazione.

    La CGIL viene mandata in avanscoperta.
    E’ perfettamente convinta che le grida contro l’immigrazione sono a vuoto in quanto il ministro dell’immigrazione continua pompare senza pietà.
    Pertanto l’argomento da combattere aumenta a dismisura, e permette il moltiplicarsi dei voti contrari .

    La sinistra incomincia a fare le prove.

    Così avremo destra e sinistra contro l’immigrazione e contemporaneamente gli immigrati inesorabilmente aumenteranno sempre di più.

    Perché i partiti romani chi con le parole ( sinistra) chi con i fatti (destra e lega ) stanno favorendo l’ingresso di massa.
    La questione dei voti penso che questa volta non c'entra...la cgil non deve prendere voti, ha soltanto portato a galla un problema che era stato dimenticato dal governo...infatti anche la lega è corsa subito ai ripari...

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MirkoPNE Visualizza Messaggio
    La questione dei voti penso che questa volta non c'entra...la cgil non deve prendere voti, ha soltanto portato a galla un problema che era stato dimenticato dal governo...infatti anche la lega è corsa subito ai ripari...
    Un argomento di questo genere non può essere messo in piazza direttamente dalla sinistra.

    Pertanto è vero che la CGIL non prende voti , ma si incomincia a tastare il terreno.

    La sinistra ha capito che il fenomeno dell’immigrazione è fondamentale per vincere qualsiasi tipo di elezione.
    O la sinistra si atteggia in questo senso o, il continuo equilibrio che rende come consenso la destra e la sinistra pressoché sempre uguali, salta definitivamente.

    Il sostenere la bontà dell’immigrazione, mentre piace alla parte benestante, è la morte per la sinistra.
    Non è che la sinistra voglia comandare ma non vuole precipitare, perché sostenendo l’immigrazione, non perde solamente i voti ma perde tutta quella parte della società che vuole vivere di partitocrazia.
    Se la sinistra è data per perdente in modo assoluto, perde automaticamente la classe di coloro che si vogliono identificare nella classe dirigente.

    Mentre negli altri Stati vi è il concetto economico di una certa differenza di condizione sociale tra l’autoctono e l’immigrato che crea quel senso di giustificazione verso l’immigrazione., qui nel Nord quaranta anni di supersfruttamento hanno danneggiato la classe operaia, causa una tassazione enorme da rasentare persino il ridicolo.

    Ed allora nell’immaginario vi è l’equiparazione che l’immigrato ti prende il posto ed inoltre per gli abbienti vi è la paura per una vita insicura.

    Di fronte a questo pensiero popolare i partiti della sinistra sono rovinati per sempre. Prima che gli extracomunitari determineranno la maggioranza del voto passano 15 anni ed in questo periodo la sinistra cosa mangia?: Solo le briciole?.

    Lo sfruttamento dello stato diventa appannaggio totale della destra.

    L’operazione CGIL è di consapevole avanscoperta.

  5. #5
    Razza Piave
    Data Registrazione
    17 Mar 2006
    Località
    Treviso
    Messaggi
    709
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    dopo 20 anni ci sono arrivati anche loro... complimenti , meglio tardi che mai, dopo anni passati a spalleggiare gli industriali per agevolare la manodopera straniera a basso costo...

  6. #6
    Pensiero Libero
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    2,341
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da TREVISAN Visualizza Messaggio
    dopo 20 anni ci sono arrivati anche loro... complimenti , meglio tardi che mai, dopo anni passati a spalleggiare gli industriali per agevolare la manodopera straniera a basso costo...
    Ci sono arrivati loro e si sono dimenticati gli altri...

  7. #7
    vae victis
    Data Registrazione
    23 Sep 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    96,967
    Mentioned
    4198 Post(s)
    Tagged
    142 Thread(s)

    Predefinito

    Sono più lenti delle lumache ,ma meglio di niente ..


  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Mar 2008
    Località
    PROV DI MANTOVA
    Messaggi
    2,714
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da TREVISAN Visualizza Messaggio
    dopo 20 anni ci sono arrivati anche loro... complimenti , meglio tardi che mai, dopo anni passati a spalleggiare gli industriali per agevolare la manodopera straniera a basso costo...
    E ci sono anche riusciti....basta guardare negli ultimi 20 anni l'andamento della media-stipendi...

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,408
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Apre un caso la richiesta di Paolino Barbiero, segretario del sindacato
    "Tanti immigrati in lista di mobilità. Tra sei mesi rischieranno l'espulsione"


    E a Treviso anche la Cgil
    vuol frenare i nuovi ingressi


    Ma il leader regionale fa appello al cardinale Scola

    di NICOLA PELLICANI

    http://www.repubblica.it/2008/10/sez...l-treviso.html

    TREVISO - La Cgil della Marca chiede di sospendere i flussi d'immigrati. "Basta nuovi ingressi di stranieri, finché non saranno ricollocati quelli lasciati a casa in questi mesi dalle aziende". Esattamente quello che dice il ministro dell'Interno Roberto Maroni. La richiesta di Paolino Barbiero, segretario della Cgil di Treviso, accende un caso. Spiazza i sindacati e i partiti, prende in contropiede gli industriali e guadagna ovviamente gli applausi della Lega, che nella Marca governa quasi ovunque.

    L'idea della Cgil di Treviso sarà formalizzata giovedì al "tavolo" sui problemi del lavoro convocato dalla Provincia. "Noi non chiederemo - precisa Barbiero - di bloccare totalmente i flussi d'ingresso. Partendo però dalla considerazione che nella nostra provincia sono ormai migliaia gli immigrati rimasti senza lavoro e molti di loro ora rischiano di venire espulsi o di rimanere sul territorio in condizione di clandestini, abbiamo chiesto alle autorità d'intervenire sul governo per sospendere i nuovi arrivi, finché non saranno riassorbiti i disoccupati stranieri. Oltre, ovviamente a quelli italiani".

    La "molla" dell'iniziativa di Barbiero, insomma, è la paura delle ricadute sociali della recessione alle porte. Ma c'è anche, nella stessa Cgil veneta, un altro modo di guardare alla questione-immigrati. Il segretario regionale Emilio Viafora ha inviato al Patriarca di Venezia, cardinale Angelo Scola, una lettera ispirata dalla preoccupazione che le spinte xenofobe limitino i diritti degli stranieri. Viafora chiede al presule di "farsi promotore di una carta di principi, per sconfiggere fondamentalismi di ogni genere ed affermare la cultura della tolleranza". È la proposta di un'alleanza sindacato-Chiesa con l'obiettivo di "sconfiggere quell'immagine intollerante che il Veneto proietta di sé". Viafora non ritiene tuttavia in contraddizione la sua lettera con la richiesta di Barbiero. Anzi, la appoggia.

    In provincia di Treviso vive una percentuale di stranieri doppia rispetto alla media nazionale. Nella Marca abitano oltre centomila immigrati, di cui 85 mila regolari. In occasione del "clic day" del dicembre 2007 furono presentate 13mila domande d'ingresso, rispetto ad una quota fissata di appena 3mila: di questi via libera teorici, finora a causa della lentezza delle procedure amministrative ne sono stati concessi solo mille. È questo il quadro che ha convinto la Cgil trevigiana a lanciare la sua idea: "Stop a nuovi ingressi. Prima regolarizziamo quei 13mila che vivono da clandestini nella nostra provincia. Poi fermiamoci. Se la Lega è d'accordo con me - dice Barbiero - ben venga, significa che si sono convertiti alla linea della Cgil".

    Il segretario della Cgil di Treviso si riferisce alla richiesta di maxi sanatoria, ma la proposta di chiudere le frontiere di qui in avanti trova appoggi imbarazzanti. Il primo a dare ragione al segretario Cgil è il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia, anch'egli trevigiano: "Ha ragione Barbiero. Finché non riusciremo a trovare un'alternativa di lavoro ai disoccupati italiani e stranieri, blocchiamo i nuovi ingressi". Applausi anche dal sindaco leghista di Treviso Gian Paolo Gobbo: "La posizione di Barbiero è giusta. Non possiamo essere noi a farci carico di un problema internazionale". Sia Gobbo sia il vice e "maestro" Giancarlo Gentilini sono comunque d'accordo con il blocco di due anni degli ingressi proposto dal ministro Maroni.

    La mossa di Barbiero non è però piaciuta a Cisl e Uil. Che non ne contestano la sostanza, ma che non sia stata concordata. Infine, Unindustria: "Sì, la domanda di manodopera straniera è calata, ma il problema non è il blocco dei flussi, bensì la riforma del meccanismo degli ingressi, troppo macchinoso".

    (18 novembre 2008)


    Cosa ne dice Wal-terùn?


  10. #10
    Confederato
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Dixieland
    Messaggi
    7,379
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio


    Cosa ne dice Wal-terùn?

    sì.. ma anche no

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-06-13, 21:47
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-06-13, 21:47
  3. La Cgil della Marca chiede di sospendere i flussi d'immigrati.
    Di trenta81 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 207
    Ultimo Messaggio: 19-11-08, 15:06
  4. IMMIGRATI BASTA!!...lo dice la CGIL TREVISO
    Di METALLO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-11-08, 13:47
  5. Gli immigrati di Treviso
    Di Red River nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 31-08-02, 15:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226