User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 36

Discussione: Letture sul digiuno

  1. #1
    www.natidallospirito.com
    Data Registrazione
    08 Jun 2006
    Messaggi
    114
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Letture sul digiuno

    Ciao a tutti!
    Si avvicina il digiuno di Avvento e chiederei a tutti i membri del forum di condividere con gli altri le migliori letture fatte sull'argomento da un punto di vista ortodosso.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Piccolo insipiente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Vivo a Perugia (Augusta Perusia Colonia Vibia) con la mia famiglia
    Messaggi
    9,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    nella parrocchia ortodossa di perugia c'era una bella collana di 5 opuscoletti, intitolati, mi pare, la Voce dei Padri, e ce n'era uno anche sul digiuno.....appena posso vi do maggior infiromazioni......

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    10 Dec 2007
    Messaggi
    2,041
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Rodealb Quando Lo Trovi Per Favore Segnalamelo!grazie!

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    29 May 2008
    Messaggi
    100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Scusate se mi intrometto, io ho il libretto in questione, posso darvi qualche informazione.
    Propone alcuni brani tratti dalle omelie sul digiuno di S.Basilio, adesso non ho molto tempo ma se vi fa piacere domani posso iniziare a postare alcuni brani.
    Inizia così :
    Il digiuno è un prezioso dono di Dio: una istituzione antichissima, conservata come eredità paterna e giunta sino ai giorni nostri.
    Accettate il dono con gioia. Voi poveri, accogliete il vostro commensale e voi, servi, il vostro riposo. Voi ricchi, accogliete ciò che vi libera dal pericolo della sazietà e insaporisce tutto ciò che il continuo ingerire rende insipido. Voi malati, accogliete la madre della salute, e voi servi, la sicurezza del benessere.


    Saluti

  5. #5
    Piccolo insipiente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Vivo a Perugia (Augusta Perusia Colonia Vibia) con la mia famiglia
    Messaggi
    9,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ce li ho anch'io, tutti e 5....ma daniele mi ha preceduto, contate su di lui...ciao, daniele a domani!

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    10 Dec 2007
    Messaggi
    2,041
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie Daniele!

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    29 May 2008
    Messaggi
    100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Salve a tutti, scusate per il ritardo.
    Questo brano non è il primo, se preferite che li posti in ordine fatemelo sapere.

    Non limitare il digiuno solo alla dieta. Vero digiuno non significa soltanto astenersi da diversi cibi, ma estraniarsi da passioni e peccati. Non giudicare; perdona il tuo prossimo per i dispiaceri che ti ha arrecato e per il male che ti ha fatto o per i debiti che ha con te. Altrimenti, anziché mangiare carne mangi il tuo stesso fratello; non bevi, ma umili chi ti è accanto.
    La Sacra Scrittura riporta: “Infelice chi è ubriaco senza vino!” (Isaia 28,1). Tale ebbrezza è, per esempio, l’ira che fa ammattire l’anima, è soprattutto quell’inquietudine che paralizza l’intelletto. In genere, ogni passione che stordisce la mente è ubriachezza. Il collerico si ubriaca con la sua passione: non vede chi ha davanti; come se lottasse nel buio, ora afferra uno, ora si scontra con un altro; non sa cosa dice, freme, colpisce, minaccia, impreca, sbraita. Se vuoi digiunare davvero, tieniti lontano dalle passioni.
    Bada a un’altra cosa: il digiuno di domani non sia provocato dalle indigestioni di oggi. Non distruggere con la sregolatezza di oggi la sobrietà di domani.
    Chi vuole sposare una donna seria e devota, non le porta in casa persone di dubbia morale, perché una donna devota non gradisce di abitare insieme a pervertiti e immorali. Così anche tu. Nell’attesa del digiuno, non darti a bevute smodate che sono madri dell’impudenza, amiche di scherzi infami, causa di ogni immoralità. Digiuno e preghiera non dimorano nell’anima lordata dalle crapule.
    Chi digiuna, il Signore lo accoglie nelle divine dimore; egli invece respinge il dissoluto come impuro e profano. Se domani ti presenti qui e puzzi di vino, potrò mai considerare come digiuno le tue abbuffate? Dove dovrò metterti? Tra gli ubriachi o tra i sobri? (…) Con le tracce delle tue bevute, il tuo digiuno diventa inutile. E se l’inizio è inutile, c’è pericolo che sia del tutto sterile anche la conclusione.


    Saluti

  8. #8
    Piccolo insipiente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Vivo a Perugia (Augusta Perusia Colonia Vibia) con la mia famiglia
    Messaggi
    9,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    grazie, daniele...penso che da domenica lo rinizierò a lggere, entriamo in Avvento, e cercherò di farlo bene..ciao ciao!

  9. #9
    Piccolo insipiente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Vivo a Perugia (Augusta Perusia Colonia Vibia) con la mia famiglia
    Messaggi
    9,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perchè hai chiamato "santo" il digiuno
    Il Digiuno è il Sacramento che consacra ogni credente re del creato, sacerdote del proprio corpo e profeta del tempo futuro in cui vivremo come Angeli

    (da Signore, vogliamo vedere! catechesi ortodossa, pagina 29, stampato nel Sacro Monastero del Paraclito, ad Oropos nell'Attica, nel 2007)

    Dio accetta tutti i sacrifici umili e sinceri fatti per il Regno. "In verità vi dico, non c'è nessuno che abbia lasciato casa o moglie o fratelli o genitori o figli per il Regno di Dio, che non riceva molto di più nel tempo presente e la vita eterna nel tempo che verrà" (Luca XVIII, 29-30).
    Peri i Padri della Chiesa il cristiano deve sentire la gioia die doni celesti già in questa vita, altrimenti non la conoscerà neanche in quella successiva. I santi, ad esempio, in questa vita non soltanto sono stati liberati dal peccato, ma sono stati anche riempiti di gioia spirituale e di luce. Per un cuore puro, tutto è puro; i santi vedono tutti gli uomini e il mondo intero nella loro meravigliosa realtà perchè stanno già gustando la felicità dle Paradiso. Tutto ciò di cui si sono privati in questo mondo tornerà a loro trasfigurato. Scrive San Marco l'Asceta: "Non perderai niente di quello che avrai abbandonato per il Signore, poichè a suo tempo tornerà a te moltiplicato"

    (da Catechismo Ortodosso del Vescovo Alessandro Semenov-Tian-Chansky, edito presso la Chiesa Ortodossa Russa di San Nicola il Taumaturgo di Roma, nel 1998; punto 28 Dio accoglie i sacrifici, Parte Quarta-La vita spirituale del Cristiano, Etica Cristiana)

    1. Il Digiuno è uno strumento importante per portare a buon fine la vita spirituale.
    E' stato il Signore stesso a darcene l'esempio (Matteo IV, 2), e dopo di Lui moltissimi santi, primo fra tutti Giovanni Battista. Il Digiuno era già conosciuto nell'Antico Testamento e anche in altre religioni.
    Il Digiuno è un esercizio che contribuisce a sottomettere il corpo e l'anima allo Spirito e, quindi, a Dio. Al tempo stesso è un'arma potente nella lotta contro satana (Matteo XVII, 17-21; Marco IX, 29).
    La Chiesa ha stabilito dei periodi di digiuno prima delle feste di Pasqua, di Natale, della Dormizione e dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, oltre ad altri giorni precisi e ai mercoledì e venerdì.
    Le Sacre Scritture e i testi liturgici, in particolare quelli riferiti ala Quaresima, ci parlano delle caratteristiche che deve avere il Digiuno. Anche i Padri della Chiesa, nei Loro scritti, vi fanon riferimento.
    Bisogna digiunare senza ostentazione e senza ipocrisia. E' il Cristo stesso a dircelo (Matteo, VI, 16-18).
    Il Digiuno favorisce in noi il pentimento. Il cristiano deve continuamente combattere contro voglie e slanci cattivi, deve contenersi in tutte le cose, dominare periodicamente i bisogni del suo corpo, e il Digiuno gli è di enorme aiuto.
    Il Digiuno non è soltanto un esercizio di continenza, esso stimola anche le buone azioni. Nei suoi inni della Quaresima la Chiesa mette l'accento proprio su questo ruolo del Digiuno. Per esempio, "digiunando con il nostro corpo, fratelli, digiuniamo anche con lo spirito, distruggiamo ogni alleanza ingiusta...diamo del pane agli affamati e diamo un tetto ai mendicanti e ai vagabondi" (mercoledì della prima settimana di Quaresima).
    2. Oltre al Digiuno destinato a perfezionare la via spirituale, la Chiesa ha stabilito il Digiuno eucaristico.
    Questo Digiuno, che si esprime soprattutto in un'astinenza completa da ogni alimento, ha lo scopo di ricordarci che tutta la nostra vita terrestre è una preparazione alla Pienezza della Vita dei Giusti.
    L'Eucaristia costituisce già l'inizio di questa nuova vita in unione col Signore e con tutti inostri fratelli in Cristo. ecco perchè, secondo la Parola di Cristo, questo sacramento ci libera dal fardello del Digiuno: "Possono forse digiunare gli invitati a nozze quando lo Sposo è con loro?" (Marco II, 19).
    Ma prima di ricevere i Santi Misteri il diiguno ci è indispennsabile perchè siamo in attesa di Colui che verrà; in questo modo la Chiesa cerca di accrescere in noi questa attesa e la sete di un nuovo incontro con Lui, non solo nell'Eucaristia ma anche nel Secondo Avvento. Liberandoci dal Digiuno, dopo la Comunione, la Chiesa arfforza in noi la coscienza che lo Sposo, già da adesso, viene a noi. L'attesa, da un lato, e il compimento che ha già avuto inizio, dall'altro, sono inerenti alla natura divina e umana della Chiesa; questa si esprime nella vita liturgica con la continua alternanzatra il digiuno e la goiia dopo la comunione.
    Nei giorni di festa e di domenica (giorni consacrati all'Eucaristia) che cadono in periodi di digiuno, ad esempio durante la Quaresima, la limitazione degli alimenti continua anche dopo la Comunione; il digiuno, in questo caso, è però meno severo.
    (da Catechismo Ortodosso del Vescovo Alessandro Semenov-Tian-Chansky, edito presso la Chiesa Ortodossa Russa di San Nicola il Taumaturgo di Roma, nel 1998; punto 40 Il Digiuno, Parte Quarta-La vita spirituale del Cristiano, Etica Cristiana)

  10. #10
    Piccolo insipiente
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Vivo a Perugia (Augusta Perusia Colonia Vibia) con la mia famiglia
    Messaggi
    9,978
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ho voluto contribuire un po' anch'io, con due libri della mia libreria...e lo farò anche, prossimamente, insieme a daniele, con alcuni brani dell'opuscoletto con i pensieri di Basilio Magno sul digiuno....

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sul digiuno
    Di Miles nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-09-13, 14:28
  2. ho ripreso il digiuno da 48 ore...
    Di Fulvia nel forum Fondoscala
    Risposte: 299
    Ultimo Messaggio: 14-07-12, 18:45
  3. Digiuno
    Di pomponio leto nel forum Fondoscala
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 20-05-09, 22:05
  4. Oggi digiuno...
    Di Flaxio nel forum Fondoscala
    Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 01-10-07, 07:31
  5. Il digiuno ad orologeria
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-07-02, 20:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226