User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: al salone del libro

  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    arrivederci e grazie
    Messaggi
    5,835
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito al salone del libro

    News
    10/05/2010 -
    E liberaci dal male maestro hindu
    Altrorilievi sul tempio induista di Khajuraho nello stato indiano del Madhya
    FOCUS Fiera Libro 2010



    Religione, sistema sociale, modo di vivere: un'antologia con tutti i più importanti testi dell'induismo antico
    CLAUDIO GALLO

    Sulla storia del termine «Induismo» si potrebbe scrivere un minaccioso volume, senza parlare quasi mai di Induismo. Rispondere alla domanda «che cos’è l’Induismo?» (a essere corretti bisognerebbe scrivere lo hinduismo, con l’h aspirata) è un discorso tortuoso, la frase magica non si trova. Scordatevi le etichette riduttive che si sono accumulate nel corso del tempo, scritte con occhiali ideologici ormai abbandonati. Una possibilità pratica è leggersi le 1640 pagine del Meridiano Mondadori fresco di stampa, Hinduismo antico (euro 55, in libreria dal 18 maggio), un’antologia del corpus sterminato di scritture sacre che si è fissato in decine di secoli in India: dai Veda ai Purana.

    Per placare la sete di definizioni generali, di rapida semplicità, proviamo a girare il cannocchiale al contrario. «L’Induismo è l’-ismo degli indiani - dice Mario Piantelli, indologo dell’Università di Torino -. A rigore l’Induismo non esiste. C’è il mainstream, la grande corrente della cultura hindu, in cui si collocano i molti sampradaya, le correnti, ognuna con un proprio orizzonte legato di volta in volta a un culto particolare». Francesco Sferra, indologo dell’Istituto Orientale di Napoli che ha scritto l’introduzione generale al volume dei Meridiani, comincia quasi scusandosi: «L’India presenta un panorama culturale estremamente ricco e vario che si sviluppa nel corso di tremila anni e che si oppone a qualsiasi tentativo di semplificazione».

    Bisogna volgersi all’universo comparativamente più ingenuo e datato dell’orientalismo del secolo scorso per trovare qualcuno disposto a semplificare. Robert Zaehner, grande studioso della cultura indo-iranica nonché agente del MI6 britannico nella Teheran di Mossadeq, spiegava che l’Induismo è contemporaneamente un Ellenismo e un Giudaismo, «sia un modo di vivere sia un sistema sociale e religioso altamente organizzato, ma diversamente dal Giudaismo (la cui essenza è la sottomissione al Dio unico, personale, trascendente e santo, che si rivela nella storia e nella storia agisce), l’Induismo è completamente libero da qualsiasi affermazione dogmatica relativa alla natura di Dio». Nell’XI secolo, l’enciclopedista islamico Al Biruni, descrivendo costernato gli hindu, scriveva: «Non metterebbero mai in gioco l’anima, il corpo e le loro proprietà per una controversia religiosa».

    Zaehner cercò di isolare i «concetti chiave dell’Induismo classico», quelle idee che attraversano obliquamente il crogiolo di credenze del subcontinente indiano, e mise in fila (semplificando oltre il lecito la sua semplificazione) Brahman, il sacro, il divino, Dharma, la legge cosmica, Samsara, la trasmigrazione delle anime, Karman, il peso specifico delle azioni, e Moksa, la liberazione. Questi concetti si trovano in gradi diversi di sviluppo appunto dai Veda ai Purana.

    I Veda, la sapienza, sono l’insieme di scritture, elaborato nei secoli a partire dal 1200 a.C., su cui è fondata la cultura indiana classica. Si concludono (Vedanta, che vuol dire la fine dei Veda) con le Upanishad, i testi che per secoli, da Voltaire a Schopenhauer, furono il simbolo della sapienza indiana nella cultura occidentale. Il termine «Upanishad» (i primi scritti sono del VII-VI secolo a. C.) significa in primo luogo sedersi vicino e più in basso (del maestro). Venendo dopo le Samitha più antiche, imperniate sul rito sacrificale, le Upanishad si concentrano, come spiega nell’introduzione ai testi del Meridiano Antonio Rigopoulos, indologo dell’Università di Venezia, «sull’attingimento di quella gnosi suprema che si dispiega nella rivelazione delle segrete, misteriose equivalenze, tra macrocosmo (divino e delle forze della natura) e microcosmo umano».

    I maestri delle Upanishad pongono per la prima volta esplicitamente l’identità del principio divino supremo, il Brahman dei sacerdoti indo-ariani, con l’Atman, l’anima individuale. «Tat tvam asi», questo sei tu, dice il celebre «mahavakya», il grande enunciato, della Chandogya Upanishad. La tensione che permea tutto l’Induismo è la spinta verso la liberazione, la possibilità di affrancarsi da questo mondo doloroso e impermanente. «Liberarsi dalla sofferenza, questo è il fine di ogni filosofia e di ogni tecnica meditativa indiana», ricorda, anche lui dal secolo scorso, Mircea Eliade.

    Il Meridiano sull’Induismo copre l’arco che va dai Veda e i Brahmana fino ai Purana che cominciarono ad apparire nei primi secoli dopo Cristo. Contiene alcune tra le principali Upanishad, estratti del Manavadharmasastra, le celebri leggi di Manu, della grande epica del Ramayana e del Mahabharata col suo gioiello, la Baghavad Gita.

    AL SALONE DEL LIBRO
    Il Meridiano Mondadori Hinduismo antico. Dalle origini vediche ai Purana (vol. 1) sarà presentato al Salone del Libro di Torino sabato 15 (ore 13,30, Punto India) in un incontro con il curatore Francesco Sferra, Pinuccia Caracchi e Stefano Piano. L’India è il paese ospite della 23ª edizione del Salone, dedicato quest’anno al tema «La memoria, svelata» (in alto l’albero capovolto del logo), al Lingotto da giovedì 13 a lunedì 17 maggio.


    FOCUS Fiera del Libro 2010

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Papessa
    Data Registrazione
    11 May 2009
    Messaggi
    12,698
    Mentioned
    114 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Rif: al salone del libro

    [QUOTE=zucchetta;1162504
    l’Induismo è completamente libero da qualsiasi affermazione dogmatica relativa alla natura di Dio». [/QUOTE]

    E' uno degli aspetti più affascinanti per l'occidentale saturo di diatribe teologiche instaurate da chi non sa minimamente di cosa stia parlando.

    Personalmente confesso di avere sempre avuto un autentico debole per le Upanishad, il cui contenuto è più che insegnamento....è poesia, è afflato infuocato, è accorato invito...mai arido, mai pedante ti si stampa nel cuore come una cosa che ha il sapore della veridicità e della partecipazione.
    "Così penseremo di questo mondo fluttuante: una stella all'alba; una bolla in un flusso; la luce di un lampo in una nube d'estate; una lampada tremula, un fantasma ed un sogno:"
    (Sutra di diamante)

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    arrivederci e grazie
    Messaggi
    5,835
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: al salone del libro

    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    E' uno degli aspetti più affascinanti per l'occidentale saturo di diatribe teologiche instaurate da chi non sa minimamente di cosa stia parlando.

    Personalmente confesso di avere sempre avuto un autentico debole per le Upanishad, il cui contenuto è più che insegnamento....è poesia, è afflato infuocato, è accorato invito...mai arido, mai pedante ti si stampa nel cuore come una cosa che ha il sapore della veridicità e della partecipazione.
    :sofico::sofico::sofico:

 

 

Discussioni Simili

  1. Salone del Libro NEWS
    Di famedoro nel forum Piemonte
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-05-09, 08:28
  2. Torino, Salone Del Libro.
    Di Yggdrasill nel forum Destra Radicale
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 08-05-06, 17:19
  3. Greenpeace al Salone del Libro
    Di Davide (POL) nel forum Energia, Ecologia e Ambiente
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-05-04, 09:33
  4. salone del libro
    Di Braunau nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 22-05-02, 20:28
  5. Salone del libro
    Di AIACE TELAMONIO nel forum Piemonte
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-05-02, 22:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226