Osservatorio per la Salvaguardia della Valle Olona
Coordinamento di Associazioni, Persone ed Enti
con sede alla Cascina Scenna - loc. Barlam - Cairate (VA)
www.valleolona.splinder.com


COMUNICATO DEL 24 NOVEMBRE 2008
Lettera aperta ai Sindaci dei Comuni della Valle Olona e al Presidente della Provincia di Varese



Alla c.a :
del Presidente della Provincia di Varese
dei signori Sindaci dei Comuni del PLIS Rile-Tenore-Olona
dei signori Sindaci dei Comuni del PLIS Medio Olona




Oggetto: un termovalorizzatore nel cuore della Valle

Egregio Presidente,
Egregi Sindaci,

negli ultimi mesi nelle zone interessate dai PLIS della Valle Olona si è animata una forte polemica in merito alla realizzazione di un termovalorizzatore proprio nel cuore della Valle.

Infatti è in corso di autorizzazione un impianto di cogenerazione nelle immediate adiacenze della ditta Lepori. Detta società opera nell’ambito dello smaltimento rifiuti, in particolare degli olii esausti. Alcuni anni fa, all’incirca nel 2005, richiese al Comune di Cairate l’ampliamento dello stabilimento, al fine di creare un cogeneratore. Conseguemente al diniego dell’amministrazione comunale di Cairate, la Lepori (la cui sede è sulla linea di confine tra Cairate e Lonate Ceppino) cambiò strategia e rivolse analoga domanda al comune di Lonate Ceppino, che accolse con maggior favore l’istanza. Curiosamente cambia anche il nome della società proponente, infatti non è più la Lepori, ma la Kataoil: peccato che sulla stampa e nelle adunanze pubbliche sia sempre il signor Lepori a spiegare il progetto.

L’impianto previsto è secondo noi in fortissima contraddizione con la visione ambientale che negli ultimi anni si è affermata in Valle ed è contrapposto all’opera egregia e meritoria svolta dai PLIS. Che sia contrapposto lo dimostra chiaramente il fatto che mentre si ottengono riconoscimenti naturalistici e internazionali (Monumento Naturale della gonfolite e forre dell’Olona, candidatura di Castel Seprio e Torba al World Heritage dell’UNESCO) e si riusciva ad evitare un inceneritore a Caronno Corbellaro, ora, pochi chilometri più a sud, si intende realizzarne un altro, anche se di diversa tipologia. Il termine cogenerazione non deve infatti trarre in inganno: detto in parole povere si tratta di un forno che bruciando olio produce energia.

Oltre ai problemi legati alla qualità dell’aria e delle acque derivanti da un simile impianto, il segnale più preoccupante è che qualche amministrazione locale agisce in controtendenza e, anziché tutelare e valorizzare dal punto di vista naturalistico e ambientale oppure agricolo la Valle, favorisce la reindustrializzazione, peraltro con attività fortemente impattanti.

Tale iniziativa oltretutto è privata ed esclude quindi eventuali benefici economici futuri per gli abitanti, fatta salva probabilmente qualche opera a scomputo degli oneri di urbanizzazione. Alle popolazioni circostanti e ai fruitori della Valle (è in corso di completamento la pista ciclabile, che passa proprio di fianco alla Lepori) resteranno quindi solo i malefici prodotti da detta operazione.

Per concludere il quadro, il sito prescelto è uno dei più stretti della Valle, dove ulteriori realizzazioni contribuirebbero a frammentare la già esile e martoriata asta verde.

Le nostre associazioni, riunite nell’Osservatorio, chiedono quindi alle S.V. se siano a conoscenza di detta realizzazione e se gli organi direttivi dei PLIS abbiano avuto modo di approfondire l’argomento ed esprimere un parere. Nel caso nulla sia stato fatto in merito, siamo inoltre a chiederVi quale sia la Vostra posizione su questa delicata e vitale questione ambientale per l’intera Valle Olona e il suo circondario.

In attesa di una Vostra cortese risposta, porgiamo

cordiali saluti


Osservatorio per la salvaguardia della Valle Olona

Aderiscono all'O.S.V.O:

Comunità Giovanile [Busto A.]
Ass.ne Econazionalista Domà Nunch [sezione Seprio]
Ass.ne Naturalmente Seprio [Castelseprio]
CIPTA Ambiente ONLUS [Gorla Minore]
Circolo Culturale Excalibur [Lonate P. - Varese]