User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: 2011: Chi voti?

Partecipanti
34. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Ordine e Giustizie - G.FINI

    4 11.76%
  • Patto per l'Italia - G.LETTA

    5 14.71%
  • PD/DC/Lega - M.D'ALEMA

    12 35.29%
  • Sinistra Democratica/PCI - O.DILIBERTO

    13 38.24%
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 36
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Apr 2007
    Messaggi
    1,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito ELEZIONI POLITICHE 2011 - Italia.

    15 Dicembre 2008: Si vota in Abruzzo.

    Rifondazione 3.5%
    La Sinistra 1%
    Partito Socialista 1.5%
    Partito Democratico 24%
    Democratici per l'Abruzzo 5%
    Comunisti Italiani 0.5%
    Italia dei Valori 7.5%

    Carlo Costantini 43%


    Popolo delle Libertà 30%
    Rialzati Abruzzo! 14%
    MPA 2%
    Socialisti Italiani 1%

    Gianni Chiodi 47%


    UDC-Udeur 6.5%

    Partito Comunista dei Lavoratori 1%

    La Destra 2.5%

    Altri 10%


    Berlusconi esalta il Pdl come primo partito, nascondendo i malumori di coloro che avrebbero voluto l'accordo con l'Udc.
    Dopo due giorni si riuniscono i vertici del Partito Democratico: dalemiani e veltroniani si scannano sulla necessità di un accordo nazionale con l'Udc, che potrebbe garantire, l'appoggio di Casini a Costantini per il ballottaggio.
    La riunione si conclude con un nulla di fatto e l'Udc dichiara di mantenere la sua neutralità.


    Gennaio 2009: Ballottaggio in Abruzzo.

    Carlo Costantini 45%
    Gianni Chiodi 55%


    Febbraio 2009: Il Viminale comunica che le elezioni amministrative e Europee saranno accorpate in un unico "election day" il 7 Giugno, mentre il referendum Guzzetta si svolgerà il 14 dello stesso mese.

    In ottica Europee Rifondazione annuncia che si presenterà con un suo vecchio simbolo (risalente al 1996) con liste aperte al Pdci e al Partito Comunista dei Lavoratori.
    L'ala "vendoliana" del partito fa la scissione (che coivolge circa un quarto di Rifondazione) e fonda "La Sinistra", con Sinistra Democratica.
    Radicali e Socialisti accettano posti all'interno delle liste del PD.


    Marzo 2009: Diventano sempre più pesanti le ripercussioni sull'economia reale della crisi finanziaria. Cala il consenso del governo Berlusconi.


    Aprile-Maggio 2009: All'interno del Partito Democratico si infiamma il dibattitto sulla collocazione europea del partito. Alla fine ci si accorda sulla necessità di dare fiducia a ogni singolo eletto che deciderà cosa fare.


    Giugno 2009: Si vota per il Parlamento Europeo.

    Pdl 31%
    Lega 11%
    Mpa 1,5%

    Pd 29.5%
    Idv 6.5%
    Udc 6.5%

    La Sinistra 1%

    Rifondazione, Partito Comunista 5%

    La Destra - FT 3%

    Altri 3%


    L'eurogruppo del PD si spacca tra coloro che aderiscono al PSE (Socialisti) e coloro che entrano nell'ALDE (Democratici Europei).

    Non raggiunge il quorum il referendum sulla legge elettorale.


    Estate 2009: I dalemiani passano tutta l'estate a intessere rapporti con l'Udc. D'Alema e Fini si vedono più volte, per discutere di federalismo fiscale e bicamerale.
    Nel frattempo il Partito Democratico si prepara al suo primo Congresso, che si profila come una disfatta per Veltroni e i suoi.
    "La Sinistra" annuncia il suo ingresso nel PD.
    Intanto Rifondazione, Pdci e Pcl si sciolgono nel "Partito Comunista d'Italia".
    Berlusconi mostra segni di cedimento: il Pdl è in netta crisi, e la Lega sta costantemente aumentando il suo consenso.


    Settembre 2009: Si svolge il primo Congresso del PD. Veltroni è costretto a presentarsi dimissionario e, dopo tre giorni di fuoco, viene eletto segretario Enrico Letta, con il bene placet di D'Alema.
    La linea politica è chiara: collaborare con le altre forze politiche parlamentari nell'interesse del Paese.


    Ottobre 2009: Berlusconi vede il suo consenso cadere a picco. Il Partito Democratico presenta un disegno di legge sul "federalismo fiscale", elaborato in gran segreto da D'Alema e Fini.
    La Lega chiede a Berlusconi di sottoporlo alle camere e approvarlo.
    Berlusconi si mette di traverso e a fine mese è costretto a chiedere la fiducia che viene respinta grazie al no della Lega e a misteriose assenza dei deputati del Pdl in quota AN.


    Novembre 2009: Si scioglie il Pdl.
    Mentre tutti si aspettano le elezioni anticipate, il Presidente Napolitano, concluse le consultazioni, affida a Massimo D'Alema il compito di formare un nuovo Governo.


    1° Dicembre 2009: Dopo giorni di trattative nasce il II° Governo D'Alema che ottiene la fiducia grazie all'appoggio della Lega, di una minoranza del Pdl, del PD (nonostante il voto contrario di quasi la metà del gruppo parlamentare), dell'Idv e di parte dell'Udc.

    Durante una riunione a tre fra D'Alema, Fini e Bossi viene stabilito il programma del nuovo governo che prevede, in primis, il federalismo fiscale.
    Ideologicamente il nuovo governo si rifà ad una politica democristiana con forti accenti populisti.


    Gennaio - Ottobre 2010: La crisi economica nel Paese è sempre più grave.
    Berlusconi, grazie a Mediaset, tenta di riorganizzarsi con al suo fianco Gianni Letta, nonostante D'Alema abbia annunciato, per l'anno venturo, un disegno di legge sul conflitto d'interessi.
    Il governo riesce a controllare la situazione e a mantenere stabile il suo consenso. Tuttavia a settembre viene lanciata una grande mobilitazione dalla CGIL (allontanatasi dal PD), dal PCI (in forte crescita nei sondaggi) e dall'ala sinistra del PD, sempre più prossima alla scissione.
    Le manifestazioni vengono represse duramente dalla polizia, tanto che l'opinione pubblica identifica in Di Pietro, Fini e D'Alema i mandanti di una "nuova Genova".


    Novembre 2010: Dopo numerose pressioni interne si svolge il Congresso dell'Udc-Udeur, in seguito ai fatti di settembre e ai malumori di numerosi iscritti che vorrebbero un riavvicinamento all'area moderata dell'ex-Pdl.
    Il Congresso si conclude sostanzialmente con un pareggio.
    (ri)Nasce Sinistra Democratica, formata da una numerosa corrente interna del PD, da sempre contraria all'asse Fini-D'Alema, uscita allo scoperto dopo la repressione del governo alle manifestazioni di settembre.


    Dicembre 2010: L'Udc toglie il suo appoggio al governo, e D'Alema rassegna le dimissioni.
    L'Udc si scioglie: metà del partito ritorna con Berlusconi, mentre Casini e i suoi comprano i diritti su nome e simbolo della "Democrazia Cristiana".
    Fini annuncia la sua candidatura a premier.


    Gennaio 2011: Napolitano convoca nuove elezioni, da tenersi a Marzo.


    GLI SCHIERAMENTI:

    Ordine e giustizia - Per GIANFRANCO FINI PRESIDENTE.
    Lo compongono la vecchia Alleanza Nazionale e Antonio Di Pietro.
    Ha dalla sua l'appoggio sia di alcuni nostalgici dell'Msi sia di un'ampia area "populista" e "giustizialista".

    Patto per l'Italia - Per GIANNI LETTA PRESIDENTE.
    La riorganizzazione dell'area moderata, ex-Pdl ed ex-Udc. Dietro a tutto c'è ovviamente Silvio.

    PD - DC - Lega Nord - Per MASSIMO D'ALEMA PRESIDENTE.
    La coalizione che rivendica l'esperienza di governo e si dice disponibile a riproporre grandi coalizioni.
    Di ispirazione fortemente democristiana, sfrutta al nord l'influenza della Lega che, dopo l'ottenimento del federalismo, ha assunto posizioni più moderate.

    Sinistra Democratica - PCI - Per OLIVIERO DILIBERTO PRESIDENTE.
    Protagonista delle mobilitazioni di Ottobre, ha l'appoggio della grande maggioranza della CGIL.
    Vede nel superamento dell'attuale sistema economico l'unica possibilità di uscita dalla crisi.


    Chi votate?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    ComunismoE'Libertà
    Messaggi
    3,057
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sinistra Democratica/PCI - O.DILIBERTO

  3. #3
    Caccia al tesoro
    Data Registrazione
    09 Sep 2011
    Messaggi
    10,309
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Altro: Sinistra Critica

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Alle elezioni regionali c'è il turno unico xD

  5. #5
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Voto D'Alema, comunque, se non altro perchè Diliberto è proprio impresentabile

  6. #6
    Made in SUD
    Data Registrazione
    10 Oct 2008
    Località
    Lupiae, Italia
    Messaggi
    267
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bah la vedo proprio impossibile. Pd+Udc+Lega è improponibile, Letta sarebbe l'unica scelta seria

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Apr 2007
    Messaggi
    1,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bob S. Visualizza Messaggio
    Pd+Udc+Lega è improponibile
    con D'Alema di mezzo? io non credo

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Nov 2006
    Località
    Difendi, Conserva, Prega!
    Messaggi
    15,330
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chiaramente Gianni Letta. Prima di votare Fini dovrei ubriacarmi

  9. #9
    Segretario di Radical
    Data Registrazione
    10 Sep 2008
    Messaggi
    1,574
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cazzo, pd+udc, mi astengo.

  10. #10
    per l'unità comunista
    Data Registrazione
    27 Jan 2007
    Località
    andria
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mattia_99 Visualizza Messaggio
    Rifondazione 3.5%
    La Sinistra 1%
    Partito Socialista 1.5%
    Partito Democratico 24%
    Democratici per l'Abruzzo 5%
    Comunisti Italiani 0.5%
    Italia dei Valori 7.5%
    - Carlo Costantini 43%
    Sarebbe già discreto come risultato

    In ottica Europee Rifondazione annuncia che si presenterà con un suo vecchio simbolo (risalente al 1996) con liste aperte al Pdci e al Partito Comunista dei Lavoratori.
    Magari
    Radicali e Socialisti accettano posti all'interno delle liste del PD.
    Che tristezza

    Aprile-Maggio 2009: All'interno del Partito Democratico si infiamma il dibattitto sulla collocazione europea del partito. Alla fine ci si accorda sulla necessità di dare fiducia a ogni singolo eletto che deciderà cosa fare.
    Spero che i singoli candidati annuncino prima delle elezioni dove siederanno, anche se non me ne faccio un problema visto che non voterò pd

    La Sinistra 1%
    Rifondazione, Partito Comunista 5%
    buon punto di (ri)partenza


    "La Sinistra" annuncia il suo ingresso nel PD.
    non ci aspettavamo nulla di diverso...

    Intanto Rifondazione, Pdci e Pcl si sciolgono nel "Partito Comunista d'Italia".
    era ora

    Novembre 2009: Si scioglie il Pdl.
    questo implica che debba nascere, quindi...

    nonostante D'Alema abbia annunciato, per l'anno venturo, un disegno di legge sul conflitto d'interessi.
    che poi con una scusa non farà più

    (ri)Nasce Sinistra Democratica, formata da una numerosa corrente interna del PD, da sempre contraria all'asse Fini-D'Alema, uscita allo scoperto dopo la repressione del governo alle manifestazioni di settembre.
    ma non si decidono mai questi dove devono andare a sbattere la testa?

    Sinistra Democratica - PCI - Per OLIVIERO DILIBERTO PRESIDENTE.
    Protagonista delle mobilitazioni di Ottobre, ha l'appoggio della grande maggioranza della CGIL.
    Vede nel superamento dell'attuale sistema economico l'unica possibilità di uscita dalla crisi.
    Date le tue premesse dovrebbe avere dei larghi consensi
    un altro voto per la sinistra comunista

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Italia: ELEZIONI POLITICHE 2011
    Di Mattia_99 (POL) nel forum FantaTermometro
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-12-08, 15:32
  2. Elezioni politiche 2011
    Di Enrico1987 nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 04-11-06, 16:53
  3. Elezioni politiche 2011:vince il PNF, cosa succede?
    Di marelibero nel forum Destra Radicale
    Risposte: 81
    Ultimo Messaggio: 05-09-06, 21:32
  4. Elezioni Politiche 2011
    Di er uagh nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 45
    Ultimo Messaggio: 22-07-06, 17:26
  5. Elezioni Politiche Del 2011.
    Di destracristiana nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 26-07-05, 09:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226