User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Bieco reazionario colonialista
    Data Registrazione
    13 Feb 2007
    Località
    Eurosiberia - Il futuro appartiene a noi.
    Messaggi
    4,614
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Leghismo al Centro-Sud? Una nuova opzione per la battaglia identitaria?

    Il piano della Lega Nord per sbarcare al Centro-Sud
    Giovedí 27.11.2008 10:44

    "Ci hanno escluso ma ora faccio ricorso al Consiglio di Stato". Giacomo Chiappori, deputato leghista con la delega per il Centro-Sud, annuncia ad Affaritaliani.it che Alleanza Federalista-Lega Nord non è stata ammessa dal Tar alle Regionali in Abruzzo. L'esponente del Carroccio spiega poi i progetti di Umberti Bossi per il Mezzogiorno.

    "Alleanza Federalista è un progetto che si incamminò nel 2004 con tutte le difficoltà a penetrare nel Centro-Sud. Ed è un tentativo della Lega, è un soggetto del Carroccio che porto avanti essendo io il segretario di questo movimento. L'obiettivo non è portare la Lega al Sud ma portare la stessa filosofia e lo stesso modo di far politica della Lega: avvicinamento alla cultura, alle tradizioni e al territorio. Lo scopo fondamentale è trasformare questo Stato in una repubblica federale. La soluzione per quasi tutti i mali di questo Paese".

    La risposta com'è?
    "Abbiamo avuto una lentezza nella prima fase, d'altronde nel Sud la politica fatta di 50 anni di Democrazia Cristiana, di destra e di sinistra, ha sempre mediato per governare e ha sempre dato alla sinistra. Adesso la situazione è cambiata. La Lega ha acquisito un forte voto popolare al Nord, siamo un grosso partito di riferimento e anche di governo ed ecco che pure al Sud si è aperta questa grossa porta che ci fa capire si può fare".

    Quanti iscritti avete?
    "Nell'ultimo tesseramente reale circa 6.200 ma ne potrei avere molti di più però ho cambiato direzione. Oltre all'iscrizione, che dovrebbero essere 18.000, l'appuntamento dovrebbe essere quello del Parlamento del Sud che crea questa fase costituente. Da lì la partenza di tutto, perché avrò il soggetto rappresentante per ogni regione e uno per ogni provincia e quindi si potrà arrivare alla fase congressuale entro un anno. Per il Parlamento del Sud abbiamo ipotizzato la data del 23-24 gennaio, naturalmente a Napoli".

    E nel Lazio?
    "A Roma Sud abbiamo un bel nucleo e c'è un bel gruppo di imprenditori e professionisti che sono lì presi a lato e che stanno lavorando con me da un po' di tempo. C'è poi una grossa concentrazione su Frosinone, Sora, Latina che ci permetterà di presentarci alle Provinciali, molta gente anche su Rieti e Viterbo. Alle Europee però spero che la soluzione sia il simbolo della Lega Nord in tutta Italia, ormai è sdoganato, addirittura la richiesta più forte è quella di avere il logo della Lega. Comunque Alleanza Federalista sarà presente alle Amministrative del 2009 ovunque nel Centro Sud e senza apparentamenti".


    LA SCHEDA - Alleanza Federalista è un partito politico italiano.
    Si tratta dell'emanazione della Lega Nord nel Centro-Sud e precisamente in Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. In virtù della comune matrice federalista, il partito si presenta come l'erede nel Centro-Sud delle istanze federaliste di Carlo Cattaneo, Luigi Sturzo e Gaetano Salvemini.
    Il suo leader Giacomo Chiappori è un ex-deputato leghista, eletto nel 1996 in Liguria (è stato anche segretario nazionale della Lega Nord Liguria dal 1994 al 1998).
    Il simbolo consiste nella Croce di San Giorgio decentrata ("alla scandinava"), su cui rimane innestato un tricolore sventolante con riprodotto - sulla banda verde - il Sole delle Alpi, simbolo della Padania.


    Storia
    Il partito è stato fondato nel 2003 da Giacomo Chiappori, su precisa sollecitazione di Umberto Bossi.
    In occasione delle elezioni europee del 2004 i candidati di Alleanza Federalista parteciparono alla competizione elettorale nelle liste della Lega Nord. In virtù dei risultati (non troppo soddisfacenti) conseguiti, Alleanza Federalista, continuò la propria azione politica con l'obiettivo di radicarsi maggiormente nel territorio e, dunque, per motivi strategici, decise di non partecipare direttamente alle elezioni politiche del 2006.
    Nel 2007 hanno aderito al partito due consiglieri regionali in Toscana, dove peraltro è attiva anche la Lega Nord Toscana. Si tratta di Jacopo Maria Ferri (ex-Forza Italia transitato nei Popolari UDEUR) e Virgilio Luvisotti (ex-Alleanza Nazionale).
    Nelle elezioni politiche del 2008 Chiappori è stato eletto alla Camera dei Deputati in Lombardia (circoscrizione Lombardia 1). Un'altra esponente leghista del Sud, Angela Maraventano, ideatrice della lista Estremo Sud e vice-sindaco di Lampedusa e Linosa, è stata eletta al Senato della Repubblica in Emilia-Romagna.

    http://www.affaritaliani.it/politica...ori271108.html


    carlomartello

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Bieco reazionario colonialista
    Data Registrazione
    13 Feb 2007
    Località
    Eurosiberia - Il futuro appartiene a noi.
    Messaggi
    4,614
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gazebi e sezioni, la Lega sbarca a Roma
    Repubblica — 10 novembre 2008 pagina 12 sezione: POLITICA INTERNA

    ROMA - Leghisti ai Parioli. Volantini con la scritta "Padroni a casa nostra" a sormontare l' effigie di Alberto da Giussano. Il movimento giovanile del Lazio che lancia il tesseramento al grido: «Ama la tua terra!». A Latina, dove si vota a giugno per le provinciali, pronta una lista con il simbolo Lega Nord. Idem a Sabaudia. Costituita la segreteria della Lega Roma, composta da quattro membri, tutti romani: un avvocato, un ex pilota Alitalia, una pr e lei, Claudia Bellocchi, 36 anni, l' ex modella che scappava dalle sfilate per andare ai comizi di Bossi. «I miei sono di destra, ma io sono sempre stata leghista, la pecora nera della famiglia». Un anno fa ha spontaneamente cominciato ad attaccare adesivi ai Parioli, il quartiere della Roma bene, «per vedere l' effetto che fa». Al partito nemmeno la conoscevano. Il presidente federale Angelo Alessandri ha preso nota del numero di cellulare indicato sul manifestino e l' ha chiamata. Oggi la Bellocchi è il primo soldato padano all' ombra del Cupolone. Cose da pazzi. Ancora sei mesi fa la Lega annunciava: «Più lontani da Roma, più vicini a te. Basta Roma!». E Bossi, sobriamente: «Con i fucili contro le canaglie romane». Tra qualche settimana i romani si ritroveranno un gazebo ad ogni fermata delle metro A e B. Punti di ascolto di militanti con il fazzoletto verde e la maglietta «la Lega ce l' ha duro». «È la nostra Onda, sfruttiamola», dice Alessandri. L' altro giorno nella sede romana, in via del Viminale, si sono presentati due falegnami di Ardea che chiedevano d' iscriversi. A Latina (500 iscritti) il partito è retto da una farmacista ex mussoliniana, Liliana D' Ottavi, detta Lilli. A Nettuno e Anzio ci sono due consiglieri fuoriusciti dalla Destra. A Manziana, vicino Bracciano, una sezione di trenta militanti coordinati da un ex generale legato ad An. Hanno telefonato da Viterbo: un gruppo di avvocati e imprenditori chiede di poter avviare il tesseramento 2009. A Cetrano (Frosinone) la Lega appoggia sessanta famiglie che si battono contro il nuovo casello. Perfino i tassisti capitolini si stanno convertendo al leghismo, assicura la Bellocchi, che ne piglia quattro al giorno: «Stravedono per Maroni». Ma è soprattutto nell' Agro Pontino, terra di immigrazione veneta e friulana, e dove talvolta anche le seconde generazioni parlano il dialetto dei padri, che si appuntano le maggiori speranze di proselitismo. Il presidente della locale associazione di veneti, Alessandro Panzarini, ammette i buoni rapporti di vicinato, ma aggiunge che il suo sodalizio non fa politica. La Bellocchi batte i quartieri palmo a palmo. L' accolgono con un «mejo lei de Calderoli». «La gente vuol vedere facce, persone in carne e ossa, e noi ci siamo: del resto questo è il modello che ci ha fatto vincere al Nord». La chiamano soprattutto ex forzitalioti, aennini delusi, storaciani in crisi. Un trionfo. Il rischio è che sfruttino furbescamente l' Onda. Nel quartiere Prati la cellula è costituita da una coppia uscita dal movimento giovanile di Forza Italia. La Bellocchi promette vigilanza: «Non siamo la stazione Termini».

    http://ricerca.repubblica.it/repubbl...arca-roma.html


    carlomartello

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    20 Jan 2011
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    15,362
    Mentioned
    196 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito

    Benché abbia quasi sempre votato Lega Nord, sono, e resto, scettico sulla dirigenza storica del movimento.
    Però credo che potenzialmente, anche se il mio ragionamento può sembrare contraddittorio, la Lega sia l'unico partito nazionale e popolare d'Italia, che possa avere un risultato elettorale tale da renderla dominus della vita politica.
    Le sue proposte politiche sono molto più vicine agli interessi dei cittadini delle chiacchiere del PD-PDL, e se si riuscisse a realizzare un sistema federale anche soltanto decente la contrapposizione Nord/Sud diminuirebbe molto. A quel punto le varie identità della destra, che secondo me rappresentano il cuore profondo e forse maggioritario della Nazione, potrebbero ritrovarsi assieme in un nuovo cammino.
    Le europee dell'anno prossimo saranno un grande test.

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,759
    Mentioned
    1004 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da cavalierenero6 Visualizza Messaggio
    Benché abbia quasi sempre votato Lega Nord, sono, e resto, scettico sulla dirigenza storica del movimento.
    Però credo che potenzialmente, anche se il mio ragionamento può sembrare contraddittorio, la Lega sia l'unico partito nazionale e popolare d'Italia, che possa avere un risultato elettorale tale da renderla dominus della vita politica.
    Le sue proposte politiche sono molto più vicine agli interessi dei cittadini delle chiacchiere del PD-PDL, e se si riuscisse a realizzare un sistema federale anche soltanto decente la contrapposizione Nord/Sud diminuirebbe molto. A quel punto le varie identità della destra, che secondo me rappresentano il cuore profondo e forse maggioritario della Nazione, potrebbero ritrovarsi assieme in un nuovo cammino.
    Le europee dell'anno prossimo saranno un grande test.
    guarda, non ho mai votato lega pur condividendo quasi tutte le loro istanze, soprattutto quando non vanno a cercare miti di dio Po e simbologie stelle alpine o la superiorità, come te auspico che un federalismo più ampio e razionale possibile possa realizzarsi al più presto, compensato da un premierato forte, da un sistema di solidarietà alle regioni che non ce la fanno al momento, e da un senato che si occupi di problemi regionali e federali, ti posso dire che i miei colleghi siciliani del PDL Don Rodrigo e Lepanto sono federalisti, di fatto la Sicilia è già una regione autonoma, ma comunque cio' mi fa ben sperare che anche al sud si faccia strada l'idea che il federalismo non sia una punizione per loro o un affermazione della superiorità del nord ma una reale occasione per tutti di gestire autonomamente il proprio denaro

  5. #5
    Reazione
    Data Registrazione
    25 Sep 2007
    Località
    Basilicata,Italia,Europa
    Messaggi
    2,659
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io sarei veramente favorevole ad un progetto di questo tipo, infatti recentemente ho anche contattato la dirigenza leghista e del M.G.P del Centro-Sud per collaborazioni con loro ed ho ricevuto risposte positive.

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    08 Oct 2011
    Messaggi
    6,762
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio
    guarda, non ho mai votato lega pur condividendo quasi tutte le loro istanze, soprattutto quando non vanno a cercare miti di dio Po e simbologie stelle alpine o la superiorità, come te auspico che un federalismo più ampio e razionale possibile possa realizzarsi al più presto, compensato da un premierato forte, da un sistema di solidarietà alle regioni che non ce la fanno al momento, e da un senato che si occupi di problemi regionali e federali, ti posso dire che i miei colleghi siciliani del PDL Don Rodrigo e Lepanto sono federalisti, di fatto la Sicilia è già una regione autonoma, ma comunque cio' mi fa ben sperare che anche al sud si faccia strada l'idea che il federalismo non sia una punizione per loro o un affermazione della superiorità del nord ma una reale occasione per tutti di gestire autonomamente il proprio denaro
    Citazione Originariamente Scritto da Forfy Visualizza Messaggio
    Io sarei veramente favorevole ad un progetto di questo tipo, infatti recentemente ho anche contattato la dirigenza leghista e del M.G.P del Centro-Sud per collaborazioni con loro ed ho ricevuto risposte positive.
    Sono d'accordissimo con i vostri interventi. Anch'io come CavaliereNero non sono in sintonia con la dirigenza nazionale della Lega, ma a livello locale qualcuno è rimasto ancora attaccato alle vecchie battaglie (Tosi, Gentilini), e se uno di questi si presentasse alle Europee probabilmente avrà il mio voto.

  7. #7
    Bieco reazionario colonialista
    Data Registrazione
    13 Feb 2007
    Località
    Eurosiberia - Il futuro appartiene a noi.
    Messaggi
    4,614
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Borghezio insiste: di nuovo a convegno con la destra europea

    di Daniele Sensi

    Vanno facendosi sempre più stretti i rapporti del leghista Mario Borghezio con l’estrema destra francese. Già lo scorso settembre l’amicizia oramai consolidata con l’identitarismo d’Oltralpe aveva portato l’eurodeputato del Carroccio a prender parte ai lavori per il rientro estivo della nizzarda Nissa Rebela, ospite di quel Philippe Vardon che di lì a poco sarebbe stato condannato dalla Corte d’appello d’Aix-en-Provence per incitamento all’odio razziale (cinquemila euro di ammenda, quattro mesi di carcere con la condizionale e sospensione dei diritti politici per quattro anni).

    In quell’occasione Mario Borghezio, chiamato a relazionare sull’esperienza degli “identitari al governo dell’Italia”, aveva invitato gli astanti a rivalutare Julius Evola, il cui lavoro «fornisce i fondamenti metafisici e spirituali della battaglia identitaria».
    Ora è il Club de l’Horloge (espressione, con il Grece di Alain de Benoist, della Nuova destra francese) ad annunciare, in un comunicato stampa, la presenza di Borghezio alla consueta Università annuale di dicembre, un ciclo di conferenze dedicato al populismo, “soluzione per un’Europa in crisi”, durante il quale verrà anche analizzata l’”originalità della Lega Nord, un movimento che ha saputo imporre il proprio peso alla coalizione di governo”.

    Si rinnova, dunque, l’interesse per il “laboratorio Italia”, tanto che negli ultimi mesi è stata tutta l’intricata rete delle organizzazioni dell’estrema destra francese (formazioni orgogliosamente anti-islamiche) a spendersi in parole d'elogio per il movimento leghista (capace di stringere alleanze di governo e, allo stesso tempo, di esprimere rivendicazioni tali da far apparire “timidi boy scout” i vari Le Pen d’Oltralpe).

    E non è un caso che a tentare di fare il punto sui rapporti tra Lega Nord e PdL sia proprio il Club de l’Horloge, ovvero un circolo che nel passato ha preparato il terreno all’affermazione politica di Le Pen e che adesso lavora per l’unità delle destre (moderate e non) al fine di mettere fine all’isolamento del Fronte Nazionale e di riuscire a traghettare l’estrema destra al Governo. Un “laboratorio di idee per la destra”, il Club de l’Horloge, ispirato ad una concezione evoluzionistica della storia, alle teorie delle diseguaglianze naturali tra individui e gruppi di individui, e che “contro l’ideologia dominante, espressione dell’utopia egualitaria” chiede la riabilitazione della pena capitale.

    Al convegno è annunciata, inoltre, anche la partecipazione di Frank Vanhecke, compagno di lotta dell’onorevole Borghezio e rappresentante dell’ultradestra fiamminga dei Vlaams Belang. Chissà, però, se l’eurodeputato belga riuscirà a mantenere fede agli impegni presi, visto che martedì scorso il Parlamento europeo gli ha revocato l’immunità parlamentare a seguito di una indagine della Procura belga per propaganda razzista.

    http://www.unita.it/index.php?sectio...dNotizia=73314


    carlomartello

  8. #8
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    47,759
    Mentioned
    1004 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MaxRed Visualizza Messaggio
    Sono d'accordissimo con i vostri interventi. Anch'io come CavaliereNero non sono in sintonia con la dirigenza nazionale della Lega, ma a livello locale qualcuno è rimasto ancora attaccato alle vecchie battaglie (Tosi, Gentilini), e se uno di questi si presentasse alle Europee probabilmente avrà il mio voto.
    il sindaco di Verona è un giovane di molto buon senso, moderato e per nulla fanatico: se io fossi la Lega me lo terrei molto stretto per sostituire a personaggi certo fondatori ma che sono stati spesso sottovalutati e visti come delle macchiette, tipo Calderoli, Speroni, Borghezio e anche Maroni, la lega ha bisogno di persone che possano andare al di là del nord

  9. #9
    PaleoCons
    Data Registrazione
    27 Apr 2008
    Messaggi
    3,057
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    pur essendo vicino al PDL ritengo la Lega la più grande novità politica degli ultimi vent'anni.
    E' un movimento che merita rispetto per i temi che ha portato alla luce nello scenario politico italiano.

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Nov 2008
    Messaggi
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy Buying playgame

    we have been makingwow goldour sales compaign these days andgoldthe price of wow goldwow goldwill be highly down (1000G=20$)wow gold.

 

 

Discussioni Simili

  1. Leghismo al Centro-Sud? Una nuova opzione per la battaglia identitaria?
    Di carlomartello (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 159
    Ultimo Messaggio: 02-12-08, 14:40
  2. "La battaglia identitaria" di Adriano Scianca
    Di Giò nel forum Destra Radicale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 25-07-08, 00:06
  3. La battaglia identitaria
    Di Commissario Basettoni nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-12-07, 19:12
  4. La battaglia identitaria
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-07-05, 14:48
  5. Nuova opzione TIM + scopi + rikariki
    Di Oli nel forum Fondoscala
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 26-08-02, 17:10

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225