User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jan 2006
    Messaggi
    2,886
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Autobiografia di un picchiatore fascista

    OMNIA SUNT COMMUNIA



    Minimum Fax Autobiografia di un picchiatore fascista di Giulio Salierno € 14,00 pp. 256
    novità: novembre 2008

    IL LIBRO:
    Autobiografia di un picchiatore fascista di Giulio Salierno, a distanza di trent’anni dalla sua prima uscita, è ancora un libro attualissimo, la storia commovente di un uomo che è riuscito, parlando di sé, a scrivere un pezzo fondamentale dell’autobiografia della nostra martoriata Italia. E a profetizzare come una vera rivoluzione non sarebbe passata per la contrapposizione delle armi, ma per la difesa dei diritti dei più deboli: i poveri, gli ignoranti, i diseredati, i detenuti. La testimonianza bruciante di un ragazzo che sceglie di dare la propria vita per la violenza politica e l’omicidio. Un saggio minuzioso sul carattere e lo sviluppo del neofascismo italiano, tra campi paramilitari, traffici di esplosivi, corruzione delle istituzioni. Il romanzo dal vero della conversione esistenziale e culturale di un uomo, attraverso l’esperienza del carcere, che lo porterà a essere un sociologo di fama internazionale.
    minimum fax ha deciso di ripubblicare oggi per la sua sconcertante attualità, visto il momento politico che viviamo, questo documento straordinario, pubblico e privato, di uno tra i più significativi intellettuali italiani, corredato da una prefazione di Sergio Luzzatto e da una nota della figlia Simona Salierno.

    L’AUTORE:

    Giulio Salierno (1935-2006) è stato attivista dell’MSI a partire dalla fine degli anni Quaranta. Condannato per omicidio nel 1955, trascorse tredici anni in carcere, fino alla grazia concessagli nel 1968. Durante la reclusione si dedicò allo studio e alla lotta con gli altri detenuti, avvicinandosi ai testi del marxismo e cambiando radicalmente la propria collocazione politica. Diventato successivamente sociologo di fama e docente universitario, è autore di diversi saggi tra cui La spirale della violenza (De Donato 1969), Il carcere in Italia (Einaudi 1988) e Fuori margine. Testimonianze di ladri, prostitute, rapinatori, camorristi

    (Einaudi 2001).

    ARDITI NON GENDARMI

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Jan 2006
    Messaggi
    2,886
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    OMNIA SUNT COMMUNIA

    CONSIGLI PER GLI ACQUISTI.....



    Inaspettato. Crudo. Bello. I tipi della Newton Compton un anno fa editano a sorpresa un romanzo che, non ce ne vogliano, avrebbe meritato ben altra collocazione editoriale. Lo stile asciutto, incalzante unito al coraggio dell’autore nell’assumere un punto di vista “eretico” (rispetto alla stragrande maggioranza della narrativa sugli anni ’70) ne fanno un libro da leggere e da far leggere assolutamente a chiunque voglia comprendere quanto successe in Italia 30 anni fa. Finalmente qualcuno che abbandona le categorie della violenza cieca o peggio, della follia collettiva, per interpretare un fenomeno che coinvolse migliaia di proletari. Finalmente qualcuno che riesce a parlare di quegli anni libero da quello strano miscuglio di senso di colpa e di disincanto che solitamente gronda dalle pagine degli altri scrittori che si sono cimentati nell’impresa. C’era già riuscito Stefano Tassinari rispetto all’area dell’Autonomia, con il bellissimo “l’amore degli insorti”; e c’era riuscito Cesare Battisti coi suoi numerosi romanzi dalle cui pagine, però, ogni tanto s’affaccia il fantasma della disillusione. Ebbene, ora c’è riuscito anche Dario Morgante, che all’epoca dei fatti aveva circa 10 anni, affrontando la questione ben più spinosa del lottarmatismo. Nelle oltre duecento densissime pagine che compongono questo romanzo l’autore restituisce in maniera vivida, per intero e senza cedimenti, un immaginario fatto di socialità diffusa e del fumo dei lacrimogeni, di lotte sociali e di assalti al cielo. Morgante riesce così a spiegare, forse meglio di tanti altri, la fascinazione che in quegli anni nutrirono i giovani proletari romani per “quelli che facevano i fatti”. Per chi non si accontentava di aspettare “l’avvento del comunismo” ma si gettò nel tentativo disperato, di conquistarselo, qui ed ora.
    E non ci vengano a parlare di fughe in avanti, loro, gli specialisti delle fughe all’indietro.

    Dario Morgante/La compagna P38/Newton & Compton/9.90 euro


    ARDITI NON GENDARMI

 

 

Discussioni Simili

  1. autobiografia del p.e.
    Di Ungeheuer nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 28-03-11, 03:39
  2. Da picchiatore Fascista a Ministro della Difesa
    Di once nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 18-12-10, 10:31
  3. VERONA: Una via dedicata a un picchiatore fascista.
    Di Giacomob nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 21-08-07, 22:18
  4. Picchiato il picchiatore islamico Smith!
    Di Walter nel forum Destra Radicale
    Risposte: 179
    Ultimo Messaggio: 17-01-03, 21:56
  5. La mia autobiografia
    Di Drunkabilly nel forum Fondoscala
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-08-02, 17:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226