User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Lega Nord ormai come gli altri,dice no a richiesta d'arresto per deputato pd!

    Roma, 10:41
    BASILICATA: GIUNTA DICE NO A RICHIESTA ARRESTO MARGIOTTA

    La Giunta delle autorizzazioni a procedere della Camera ha respinto la richiesta di arresti domiciliari, arrivata dalla Procura di Potenza, per il deputato del Pd Salvatore Margiotta, relativa all'inchiesta sulle tangenti sugli appalti per estrazione del petrolio in Basilicata. La decisione e' stata presa quasi all'unanimita': tutti i deputati di maggioranza ed opposizione hanno espresso la loro contrarieta' alla richiesta della Procura, ad eccezione dell'Italia dei Valori che ha detto si'. L'unico a votare a favore della richiesta di arresto e' stato il componente dipietrista della giunta, Nello Formisano, che ha seguito la linea annunciata ieri da Antonio Di Pietro di votare si' a tutte le richieste di autorizzazioni a procedere nei confronti dei parlamentari. Il parere della Giunta passa ora all'esame dell'aula (la data sara' decisa da una conferenza dei capigruppo che si terra' tra poco, alle 11).
    http://www.repubblica.it/news/ired/u...n_3461127.html


    Posizione ignobile e vergognosa.
    La Lega Nodde parla di valori del Nord e poi si comporta come i peggiori medio-orientali/levantini!

    Svizzera,Austria,Germania e USA,Paesi SERI,sono sempre + distanti,mentre il Medio Oriente è sempre + vicino.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    a te la bufala di " tantengentopoli " non ti ha insegnato niente ?

    vogliamo tornare a sventolare il cappio per poi dover star zitti quando impiccano le nostre idee..?

    ma che sei diventato dipietrista ? ..
    "dammi i soldi, e al diavolo tutto il resto "
    Marx


    (graucho..:-))

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,640
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Un'altra cosa che va fatta nell'ambito della riforma della giustizia è mettere dei seri paletti all'utilizzo della custodia cautelare: negli USA un abominio del genere non c'è, e per loro questo istituto è uno scandalo.
    La custodia cautelare potrà essere richiesta solo in presenza di un rischio fondato che la persona in questione fugga all'estero o inquini le prove, rischio fondato e non inconsistente, e una volta disposta la custodia cautelare il processo deve partire entro pochissimo tempo....non esiste che una persona possa essere agli arresti in custodia cautelare per un anno, in attesa che il suo processo parta...non esiste, questo sì che è degno di uno stato non di diritto.

    Woodcock poi...un nome una garanzia della serietà dell'azione in questione

  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da larth Visualizza Messaggio
    ma che sei diventato dipietrista ? ..
    No,Larth.
    Sono rimasto leghista vecchio stile.

    Sono altri che sono cambiati.

  5. #5
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis Visualizza Messaggio
    Un'altra cosa che va fatta nell'ambito della riforma della giustizia è mettere dei seri paletti all'utilizzo della custodia cautelare: negli USA un abominio del genere non c'è, e per loro questo istituto è uno scandalo.
    La custodia cautelare potrà essere richiesta solo in presenza di un rischio fondato che la persona in questione fugga all'estero o inquini le prove, rischio fondato e non inconsistente, e una volta disposta la custodia cautelare il processo deve partire entro pochissimo tempo....non esiste che una persona possa essere agli arresti in custodia cautelare per un anno, in attesa che il suo processo parta...non esiste, questo sì che è degno di uno stato non di diritto.

    Woodcock poi...un nome una garanzia della serietà dell'azione in questione
    Negli USA si va in galera,Novis.
    E non esiste di eleggere parlamentari condannati o di negare alla magistratura di svolgere la propria azione.
    Piantala di farti lavare il cervello da Berlusconi: lo capisci o no che l'Itaglia è un Paese ultra corrotto?
    E' il Messico d'Europa.

    Detto questo,una riforma della giustizia è doverosa,ma non a scopo di impedire ai magistrati di impedire di prendere i ladri.

    Ma in che cazzo di Paese volete vivere?
    Nello Zimbawe?

  6. #6
    Non si fitta ai terroni.
    Data Registrazione
    11 Dec 2007
    Località
    Non sono razzista. Il razzismo è un crimine, e il crimine è roba da negri.
    Messaggi
    576
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Un deputato non si arresta. Mai.
    Un domani non vorrei che i miei eletti fossero arrestati per eversione, come si è tentato nei confronti di alcuni deputati di Rifondazione anni fa. Un partito all'opposizione è per definizione eversivo.

  7. #7
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io noto che in certi casi che suscitano l'interesse dei media c'è un palese abuso della custodia cautelare, che invece dovrebbe essere utilizzata solo in certi casi (pericolo di fuga o di inquinamento delle prove o reiterazione). Il fatto che poi ci sia gente che in gabbia ci resta per mesi, intanto che il magistrato di turno espleti nella sua durissima settimana lavorativa tipo (normalmente martedì - giovedì) gli accertamenti del caso, dovrebbe far riflettere. Come dovrebbe far riflettere il fatto che, dal primo all'ultimo grado di giudizio, si rischi di veder passare qualche decennio.
    Urge una riforma RADICALE ma soprattutto pulizia.

  8. #8
    maat.it/livello2/catone-1.htm
    Data Registrazione
    13 May 2008
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    993
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da larth Visualizza Messaggio
    a te la bufala di " tantengentopoli " non ti ha insegnato niente ?

    vogliamo tornare a sventolare il cappio per poi dover star zitti quando impiccano le nostre idee..?

    ma che sei diventato dipietrista ? ..

    Veramente è la Lega che è stata "dipietrista" fino alla metà degli anni novanta.

    E dire qualcosa su tangenti, truffe e magnate varie non implica di dover star zitti sui reati d'opinione. Non c'entra un beneamato c**zo.


  9. #9
    maat.it/livello2/catone-1.htm
    Data Registrazione
    13 May 2008
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    993
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da novis Visualizza Messaggio

    Woodcock poi...un nome una garanzia della serietà dell'azione in questione


    Giusto per parlare con cognizione di causa:



    Woodcock, il silenzio è d’oro
    di Marco Travaglio

    «Non ho niente da dire, non parlo mai delle mie inchieste». È il 16 giugno 2006. Il gip di Potenza Alberto Iannuzzi ha appena accolto la richiesta di arresto del pm Henry John Woodcock per Vittorio Emanuele di Savoia (in carcere), Salvatore Sottile (ai domiciliari) e altri. E questo è l'unico commento del pm anglo-napoletano: «Non ho niente da dire». È il titolare dell'inchiesta, ed è l'unico, in Italia, a non aver niente da dire. Altri, invece, hanno molto da dire, anche se non sanno nulla. Un minuto dopo che l'Ansa ha battuto la notizia, dichiaratori ed esternatori in servizio permanente effettivo aprono le cateratte del «commento a caldo», senz'aver letto una sola riga del provvedimento cautelare. Il più lesto è Maurizio Gasparri, An: «Sottile non c'entra nulla. Metto la mano sul fuoco. Anche sul fatto che Woodcock è inadatto a svolgere la sua funzione di magistrato. Le sue inchieste servono solo per andare sui giornali. Tranne la strage degli Ugonotti, s'è occupato di tutto. Perchè? Tutto succede a Potenza? Perchè non interviene il Csm?». Pure Francesco Cossiga, presidente «emerito», dà fiato alla lingua e chiede al ministro della Giustizia, in un'apposita interrogazione parlamentare, se sia vero che un'inchiesta disciplinare su Woodcock è stata bloccata dal Csm «su istruzione dell’Associazione Nazionale Magistrati per non indebolire la magistratura nel confronto con la classe politica», nel qual caso è «doveroso lo scioglimento del Csm per abuso di potere e violazione delle leggi». Non sanno, i due pover'uomini, che il procedimento disciplinare ha già dato ragione a Woodcock: il cosiddetto ministro Castelli fece appello in Cassazione, e qui le Sezioni Unite lo respinsero con perdite, condannando Castelli a pagare le spese processuali.
    "È l’ennesimo colpo pubblicitario di Woodcock», delira Emanuele Filiberto: «Spero che sia certo delle accuse, altrimenti sarà l'ultima volta che farà qualcosa. Hanno trattato mio padre come un bandito: è un uomo di 70 anni con problemi di salute». Naturalmente Vittorio Emanuele, a parte una caduta dal letto a castello, risulterà sanissimo. Ma ecco un altro ex ministro di An, Mario Landolfi: «Piena solidarietà all'amico Sottile, che è totalmente estraneo. La custodia cautelare inutilmente vessatoria getta un'ombra sulle finalità di certa magistratura». Dai palazzi della politica è tutto un commentare. Erminia Mazzoni, Udc: «Ancora una volta la spettacolarità del provvedimento prevale sul merito. Il pm Woodcock non è nuovo a iniziative clamorose poi naufragate al vaglio del giudice». Gianfranco Rotondi, Dc: «Chiedo a Napolitano e Mastella di assumere un'iniziativa forte per fermare Woodcock: è l'ennesima volta che quel giudice (che è un pm, ndr) prende dai telegiornali le vittime della sua pirateria giudiziaria. Non si arresta un ex re (Vittorio Emanuele non è mai stato re, ndr), al massimo lo si convoca. Chi è fuori dall'Italia si farà l'idea di una Repubblica delle banane in cui la sinistra vince le elezioni e fa arrestare il portavoce della destra e l'ex re schierato con Berlusconi, con accuse fantomatiche». Alfredo Biondi, FI: «Torna il tintinnio delle manette, è la faccia feroce della presunzione di colpevolezza contro la Costituzione». Fabrizio Cicchitto, FI: «In Italia l'inciviltà ha raggiunto livelli inaccettabili». Filippo Berselli, An: «Le accuse a Vittorio Emanuele sono esilaranti». Altri attacchi al pm da Matteoli, Nania e Alemanno (An). Ri-Gasparri: «Woodcock è un pm da Guida Monaci a caccia di vittime illustri: andava cacciato da tempo». Gianfranco Fini: «Woodcock è un signore che in un Paese serio avrebbe già cambiato mestiere. Il Csm dovrebbe prendere provvedimenti. Questo linciaggio mediatico deve far scattare un grido sdegnato di allarme. Non ci faremo intimidire». Roberto Calderoli, il giurista più fine della Lega Nord: «Meglio fottersi una valletta che una banca» (tipo la Credieuronord). Sandro Bondi, FI: «Qualcuno intervenga per porre fine a questo scempio della legge e del buon senso». Daniela Santanchè, An: «Una scandalosa gogna mediatica che mi venire in mente la Rivoluzione francese: ghigliottina in piazza e la gente che guarda soddisfatta». Michele Vietti, Udc: «Questo magistrato è noto per mettere in piedi inchieste tanto clamorose quanto inconcludenti. Ora una legge sulle intercettazioni». E Clemente Mastella, ministro della Giustizia, pronto: «Se il centrodestra è d'accordo, faccio un decreto sulle intercettazioni. Basta con il Grande Fratello». Il centrodestra è d'accordo, i Ds e Di Pietro fortunatamente no.
    Non mancano comunque i critici centrosinistri. Roberto Villetti, Rosa nel Pugno: «Siamo il paese delle manette facili: l'arresto di Vittorio Emanuele è inspiegabile, basta con queste brutte abitudini» (quelle dei magistrati, non quelle del «principe» e dei suoi compari). Sergio D'Elia, Rosa nel Pugno (condannato a 25 anni per omicidio e banda armata): «È un segno incivile del degrado forse irreversibile dello stato di diritto che persone solo indagate siano sottoposte al pubblico ludibrio, a una condanna preventiva e irreparabile. Occorre intervenire, anche con norme più rigorose, perchè i depositari di atti coperti dal segreto istruttorio (che non esiste più dal 1989, ndr) rispondano personalmente della sua violazione». Nicola Latorre, Ds: «Sulla Procura di Potenza ho scelto di stare zitto, ma il mio silenzio grida più di mille accuse». Altri, bontà loro, stanno zitti per davvero. Nessuno difende i magistrati di Potenza. Angius e D'Alema criticano la pubblicazione delle intercettazioni. Polito rilancia la sua commissione d'inchiesta sulle intercettazioni. Berlusconi concorda: «Una barbarie inaccettabile».
    Il 20 giugno, nel pieno delle indagini e degl'interrogatori, l'Ansa informa che il Quirinale ha chiesto e ottenuto «una informativa dal Csm sui fascicoli riguardanti il sostituto procuratore di Potenza John Woodcock». Rotondi esulta: «Bene: ora Napolitano faccia con Woodcock come fece alla Camera con un deputato dei Ds fuori riga: gli diede un bel ceffone e quello ringraziò». Cicchitto è entusiasta: «Ora il Csm e il Consiglio dei Ministri vadano a vedere ciò che accade a Potenza, dove emergono cose inquietanti: vediamo a quali aberrazioni può portare questa sistematica violazione del segreto istruttorio e della legge sulle intercettazioni che si combina con l'incredibile pratica di una Santa Inquisizione su pratiche sessuali fra adulti consenzienti. Sia la dichiarazione della Gregoraci sul trattamento riservatole dal pm Woodcock, sia l'immediata pubblicazione del verbale, dimostrano che in Italia siamo tornati ad un grottesco Medioevo». Pochi minuti e l'Ansa annuncia: «Partiranno presto per Potenza, forse anche entro la settimana, gli ispettori del ministero della Giustizia incaricati dal Guardasigilli Mastella di compiere accertamenti sull'operato dei magistrati potentini». Non solo contro il pm, a proposito dell’«uso delle intercettazioni telefoniche» e delle sue presunte «pressioni» sulla Elisabetta Gregoraci (inesistenti, come dimostra la registrazione dell'interrogatorio); ma anche contro il gip Iannuzzi, per le dichiarazioni in cui smentiva attacchi e falsità sull'inchiesta. I due magistrati sono figli di un dio minore. Si prendono le reprimende persino del collega Nello Rossi, segretario dell'Anm ed esponente di Magistratura democratica, che parla di «Grande fratello», di «dignità degli indagati calpestata» e chiede «regole più severe e incisive». A questo punto anche il Pg di Potenza Tufano e il procuratore capo Galante scaricano Woodcock, denunciandolo al Csm per non aver fatto vistare dal capo le richieste d'arresto: peccato che non avesse alcun obbligo di farlo. Intanto, il 26 giugno, la Procura di Roma che ha ereditato il fascicolo su Sottile annuncia all'Ansa e ai giornali l'intenzione di chiedere la scarcerazione del portavoce di Fini, cosa che poi puntualmente fa. Ma nessuno, al Ministero, pensa di mandare un'ispezione a Roma per indagare sui pm che parlano dei loro provvedimenti prim’ancora di averli presi.
    In prima fila contro Woodcock c'è tutta la stampa del centrodestra, dal Tempo al Giornale, dal Foglio a Libero. E, sul Corriere, il duo Ostellino & Panebianco. Ostellino dice che le «rumorosissime inchieste di Woodcock finiscono in una bolla di sapone» e dubita della necessità di arrestare il Savoia e di fare «domande morbose» a Sottile (come se, indagando su un reato sessuale, si potesse parlare del sole e della luna). Panebianco ripete a pappagallo: «Bolle di sapone». Il Giornale è scatenato. Pubblica commenti dal titolo «Abusi togati». Sostiene che «Potenza è la Procura che spia di più: record delle intercettazioni, dei mandati di cattura e delle inchieste che si sgonfiano». Rivela addirittura che «alcune intercettazioni di Woodcock sono illegali». Altro titolone a caratteri cubitali: «Il Tribunale dei Riesame boccia i magistrati di Potenza: ingiustificato il 70 per cento degli arresti». Dunque, par di capire, il Riesame è Vangelo. Senonchè lo stesso Riesame di Potenza dà ragione a Woodcock e a Iannuzzi su tutta la linea. Sulla competenza territoriale (l'inchiesta sull'associazione a delinquere Savoia&C. rimane a Potenza). Ma anche sui «gravi indizi di colpevolezza» del sindaco di Campione e dei tre faccendieri legati a Vittorio Emanuele, che giustificano ampiamente gli arresti di due settimane prima. Anche perché nel frattempo una decina di indagati, dal Savoia in giù, hanno confessato.
    È il 30 giugno. Ma nemmeno nel giorno della prima vittoria il pm Woodcock dice una parola: «Non ho nulla da dire». E gli altri, quelli che sapevano tutto senza sapere nulla? Nulla da dichiarare? Ora che dovrebbero chiedere scusa, e vergognarsi un po’, preferiscono tacere. In questi casi, per le facce di bronzo, il silenzio è d'oro.


  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,640
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragonball Visualizza Messaggio
    Negli USA si va in galera,Novis.
    E non esiste di eleggere parlamentari condannati o di negare alla magistratura di svolgere la propria azione.
    Piantala di farti lavare il cervello da Berlusconi: lo capisci o no che l'Itaglia è un Paese ultra corrotto?
    E' il Messico d'Europa.

    Detto questo,una riforma della giustizia è doverosa,ma non a scopo di impedire ai magistrati di impedire di prendere i ladri.

    Ma in che cazzo di Paese volete vivere?
    Nello Zimbawe?
    Negli USA vai in galera ma solo dopo che è stata pronunciata una sentenza definitiva di condanna: fino ad allora sei un uomo libero e godi di tutti i diritti civili.
    Quindi il processo deve partire (un'accusa manifestamente infondata non credo possa instaurare un processo) ed essere arrivato a conclusione.
    In itaglia invece un qualsiasi pm del menga (tipo Woodcock per esempio, che ha già dato gran prova di sè) pretende di arrestare una persona perchè ha un sospetto su di lui , magari neanche fondato, di lasciarlo in carcere o agli arresti domiciliari per un anno, e POI di fargli il processo e di giudicarlo...e se poi la magistratura giudicante arriva a una sentenza di innocenza, come è successo ampiamente sotto tangentopoli, che problema c'è, sbagliare è umano e un anno in carcere ad aspettare il processo non è poi questa eternità
    Altra cosa, negli USA esiste l'obbligatorietà dell'azione penale?

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-12-13, 00:09
  2. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 08-12-08, 20:35
  3. La lega Nord Toscana ha un deputato regionale!
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 21-12-05, 16:07
  4. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 19-04-04, 13:53
  5. Liquidazione contributi agli extracomunitari; e la Lega Nord che dice?
    Di padus996 (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-08-02, 23:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226