User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 43
  1. #1
    maat.it/livello2/catone-1.htm
    Data Registrazione
    13 May 2008
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    993
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Di Pietro: "Berlusconi è come Peron, la Lega venga con noi!"

    Tratto da www.antoniodipietro.it

    25 Dicembre 2008

    Democrazia alla sudamericana



    Riporto una mia intervista, pubblicata lo scorso 22 dicembre dal quotidiano Secolo XIX, sul tema del federalismo e del presidenzialismo.
    Antonio Di Pietro: Ma davvero vi siete stupiti? Davvero non avete capito dove Berlusconi vuole andare a parare?
    Secolo XIX: Avremmo dovuto prevederlo?
    Antonio Di Pietro: Certamente. Quest'idea di arrivare al presidenzialismo è solo l'ultimo anello di catena di interventi che vorrebbero modificare la nostra democrazia in una vera e propria oligarchia.
    Secolo XIX: Ai più era sembrato che Berlusconi avesse semplicemente ufficializzato la sua candidatura al Quirinale...
    Antonio Di Pietro: Sicuramente c'è anche questo. Lui non perde occasione per sventolare sondaggi che lo accreditano dell'80, 90, magari 108% del gradimento e spera, in cuor suo, che, con una riforma di quel tipo, venga eletto presidente della Repubblica. Eletto? Che dico? Lui pensa di essere acclamato. Solo che, come in tutto quello che propone lui, il presidenzialismo, senza un adeguato meccanismo di pesi e contrappesi istituzionali, finisce per introdurre forme evidenti di distorsione della democrazia: in questo caso di peronismo. Una persona portata a spalle alla Casa Rosada come Peron; nel nostro caso il Quirinale.
    Secolo XIX: E allora? E' solo una candidatura alla presidenza della Repubblica, magari un po troppo anticipata, e con un disegno diverso da quello della tradizionale elezione parlamentare.
    Antonio Di Pietro: No. Non è solo questo. Segua il ragionamento. Berlusconi non sta proponendo solo l'elezione diretta del Capo dello Stato, e senza contrappesi, ricordo. Ma propone anche di intervenire sulla magistratura. In un modo cosi subdolo che aggira la Costituzione. Quando propone di affidare le indagini alla polizia giudiziaria, lasciando ai magistrati il solo compito di istruire processi su elementi forniti da altri, di fatto affida le inchieste a persone che sono riconducibili, in modo diretto, al governo. La polizia risponde al ministro dell'Interno. Ecco che non sarebbe più neppure necessario, in questa logica, riportare l'intera magistratura sotto il diretto controllo dell'esecutivo. C'è già la polizia: basta affidare a lei i compiti dei giudici e il gioco è fatto! E allora: il presidenzialismo come lo immagina lui esautora il Parlamento; la magistratura è sterilizzata dalla sua riforma della giustizia; l'informazione è già imbavagliata come vediamo (e le norme sulla limitazione dell'uso delle intercettazioni sono funzionali a questo). Il risultato? Una democrazia alla sudamericana.
    Secolo XIX: Non è detto, però, che Berlusconi riesca ad ottenere tutto: Bossi ha frenato sul presidenzialismo.
    Antonio Di Pietro: L'unico motivo per cui la Lega sta in questa maggioranza è che sta perseguendo la sua ragione fondante: il federalismo. E le dico una cosa: se non fosse cosi non vedo proprio perché dovrebbe restare in questa maggioranza; dovrebbe essere con noi all'opposizione. Mi auguro che Bossi tenga duro e che pretenda il rispetto dagli impegni. Ma Berlusconi, a giudicare dai suoi atteggiamenti, del federalismo non gliene frega nulla: una volta butta in mezzo la riforma della giustizia, una volta volta alza i toni della polemica per rendere difficile ogni passaggio parlamentare, ieri se n'è uscito con il presidenzialismo. E non basta: noi, in Parlamento, mica stiamo discutendo il federalismo vero; stiamo discutendo di concedere una delega al governo per farlo. C'è una bella differenza! Se proprio vuole, posso anche condividere chi sostiene che, nella sua conferenza di fine anno, il premier si sia limitato a buttare all'aria un po di argomenti, per non essere costretto a discutere della inadeguatezza del suo governo di fronte alla crisi economica. Ma questo è talmente evidente!
    Secolo XIX: In teoria basterebbe a voi dell'opposizione, bloccare il federalismo per fare, come si diceva una volta, “far esplodere le contraddizioni” della maggioranza?
    Antonio Di Pietro: Sbagliato! Il federalismo serve a questo Paese. Può far crescere la democrazia se darà agli amministratori la forza necessaria per migliorare la qualità della vita. Può strangolarla, se, come ha fatto questo governo, le toglie le risorse, nella fattispecie l'Ici. Che senso ha dire “facciamo il federalismo”, e poi costringe i Comuni a chiedere soldi direttamente allo Stato?
    Secolo XIX: Allora?
    Antonio Di Pietro: Federalismo e questione morale sono argomenti che stanno a cuore agli italiani. Lo dimostra il fatto che sia noi dell'Idv sia la Lega, crescono. Noi daremo una mano a fare, in Parlamento, un vero federalismo. Può essere l'unico antidoto a questo Caudillo che vuol cancellare la democrazia.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Storicamente, e politicamente, la legalità fu uno dei cavalli di battaglia della "prima lega".
    Prima che,vigliaccamente per non contrastare Berlusconi, ripiegasse esclusivamente sulla lotta alla immigrazione clandestina.
    La lega ed il movimento di di pietro hanno in comune principi legalitari. Forse sarebbe più corretto dire avevano se si considerano gli accadimenti del figlio di di pietro (ma soprattutto le successive dichiarazioni del padre) e l'appoggio da parte della lega alle leggi criminogene di berlusconi (italia come la russia: corruzione e mafia a go- go e lui padrone del vapore).
    Un interrogativo è: su chi convergeranno i voti dei molti italiani che pretendono legalità (condizione essenziale allo sviluppo economico e ad una vita decente?).
    Gli elettori di sinistra in abruzzo (che hanno fatto scendere il PD al 20% e quintuplicato i voti dell'idv) chi voteranno?
    E i leghisti che non vogliono la mafia e la corruzione chi voteranno?
    Partiti autonomisti veri e/o forza nuova.
    Dellla serie: ne abbiam le balle piene.

  3. #3
    Secessione Unica Soluzione
    Data Registrazione
    09 Nov 2008
    Località
    Naturale
    Messaggi
    262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se son rose fioriranno.. come si dice.

    Per ora la Lega deve stare lì e resistere.. Nel caso Berlusc***o continuasse con i soliti c***i suoi ai danni di tutti gli altri.. la Lega deve e sarà "costretta" a far scoppiare le sue contraddizioni.

    In altre parole questa volta a dispetto del 1994 la Lega è vista come un Movimento serio, affidabile, di governo e di lotta (sui terriori!), e quindi sa bene che la Lega ha tutte le carte in regola per presentarsi a testa alta ovunque.. Stia attento il C***o N**o.

    La gente ha fiducia nella Lega, nei suoi uomini di Governo e nei suoi tanti amministratori.

    Berlusc***o può solo scendere.. pur avento merda.Set.

  4. #4
    maat.it/livello2/catone-1.htm
    Data Registrazione
    13 May 2008
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    993
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Storicamente, e politicamente, la legalità fu uno dei cavalli di battaglia della "prima lega".
    Prima che,vigliaccamente per non contrastare Berlusconi, ripiegasse esclusivamente sulla lotta alla immigrazione clandestina.
    La lega ed il movimento di di pietro hanno in comune principi legalitari. Forse sarebbe più corretto dire avevano se si considerano gli accadimenti del figlio di di pietro (ma soprattutto le successive dichiarazioni del padre) e l'appoggio da parte della lega alle leggi criminogene di berlusconi (italia come la russia: corruzione e mafia a go- go e lui padrone del vapore).
    Un interrogativo è: su chi convergeranno i voti dei molti italiani che pretendono legalità (condizione essenziale allo sviluppo economico e ad una vita decente?).
    Gli elettori di sinistra in abruzzo (che hanno fatto scendere il PD al 20% e quintuplicato i voti dell'idv) chi voteranno?
    E i leghisti che non vogliono la mafia e la corruzione chi voteranno?
    Partiti autonomisti veri e/o forza nuova.
    Dellla serie: ne abbiam le balle piene.
    La legalità era un principio leghista (in quanto culturalmente appartenente alle genti del Nord, contrapposta all'illegalità diffusa nel sud, ma anche in quanto pre-condizione necessaria per qualsiasi evoluzione autonomista).

    Questo principio si ritrova attualmente nell'IDV, dove il leader non si ferma neanche di fronte alle raccomandazioni del figlio: niente di penalmente rilevante, ma Di Pietro ha dichiarato che i magistrati devono andare fino in fondo, utilizzando tutte le intercettazioni che vogliono, invitando pure i giornalisti a pubblicarle. Questo si chiama parlare, ed avere i coglioni quadrati.

    Per risponderti, è evidente che i voti di chi chiede prima di tutto legalità stanno convergendo su IDV, che ha la giusta verve nei confronti dei suoi alleati del PD, molto compromessi nel finto sistema bi-polare del magna-magna romanocentrico.

    La stessa verve che dimostrò la Lega nel 1994-95, ma che oramai si è spenta dopo anni di logoramento nel sistema romano. Basti ascoltare la risposta arrogante di Berlusconi dopo le mansuete pseudo-minacce di Bossi, che chiedeva per la cinquantesima volta la precedenza per il suo ormai pseudo-federalismo mite: "la prima riforma del 2009 sarà la giustizia, poi il presidenzialismo".

    Ovvio che Di Pietro, ben cosciente dell'amore per la legalità tipico delle genti del Nord, tenti qualche manovra di avvicinamento all'elettorato leghista più insofferente nei confronti del cazzaro Berlusconi, che ovviamente anche stavolta promette federalismo ma si occupa di giustizia e TV.

    Forse finirà tutto in una bolla di sapone, forse verrà replicato il caso-PD in Abruzzo anche ai danni della Lega al Nord, o forse la Lega cambierà miracolosamente rotta, prendendo atto - dopo nove anni di tentativi - che il piduista Berlusconi si farebbe squartare vivo piuttosto che concedere una briciola di autonomia al Nord, cioè al grande finanziatore delle clientele meridionali del PD-PDL.

    (intanto Di Pietro, sempre strizzando l'occhio ai leghisti, si ritira da tutte le giunte amministrative del mezzogiorno, inaugurando una prassi tutta padana: al governo (col PD) da Roma in su, all'opposizione altrove...se non è una secessione de facto questa...)


  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Dec 2007
    Messaggi
    1,347
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    tra caproni ci si intende sempre....
    lecca e italia dei ladroni li vedo bene insieme...

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Nov 2007
    Messaggi
    362
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da romualdi Visualizza Messaggio
    tra caproni ci si intende sempre....
    lecca e italia dei ladroni li vedo bene insieme...
    ...con quell'avatar e quel nick!
    Il bue che dà del cornuto all'asino

  7. #7
    Meda sabios paris
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    5,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Storicamente, e politicamente, la legalità fu uno dei cavalli di battaglia della "prima lega".
    Prima che,vigliaccamente per non contrastare Berlusconi, ripiegasse esclusivamente sulla lotta alla immigrazione clandestina.
    La lega ed il movimento di di pietro hanno in comune principi legalitari. Forse sarebbe più corretto dire avevano se si considerano gli accadimenti del figlio di di pietro (ma soprattutto le successive dichiarazioni del padre) e l'appoggio da parte della lega alle leggi criminogene di berlusconi (italia come la russia: corruzione e mafia a go- go e lui padrone del vapore).
    Un interrogativo è: su chi convergeranno i voti dei molti italiani che pretendono legalità (condizione essenziale allo sviluppo economico e ad una vita decente?).
    Gli elettori di sinistra in abruzzo (che hanno fatto scendere il PD al 20% e quintuplicato i voti dell'idv) chi voteranno?
    E i leghisti che non vogliono la mafia e la corruzione chi voteranno?
    Partiti autonomisti veri e/o forza nuova.
    Dellla serie: ne abbiam le balle piene.
    A me un partito il cui nome inizia con "Itaglia" fa schifo.... solo per questo

  8. #8
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mah, devo, nel mio piccolo, fare muro contro il mafioso del nord e il suo complice traditore. Mi auguro che emergano, da qui alle elezioni, partiti regionali (o sovraregionali) che abbiano concrete possibilità di elezione dei loro membri (quello che fece PNE in Veneto).
    Se non emergessero: o di pietro o forza nuova. Non vedo alternative.
    Non votare significa non cambiare nulla. Il mio obiettivo è togliere voti (e quindi forza) a chi vuole trasformare le mie terre e la mia gente sul modello andrangheto/mafio/meriodional/imbroglion/parassitario/immondezzaro.
    Per cui non vedo altre opzioni. Non voglio che Gorizia, Udine, Treviso, Trieste, diventino come Napoli, Avellino, Caserta, Bari. Persone che non hanno dignità, imbrogliano e rubano (e la chiamano "arte di arrangiarsi") o giustificano il loro agire al di fuori delle regole e per il loro esclusivo interesse con frasi del tipo "e ch'aggio fa', andare a rubbare'?". Persone che non hanno nessuna prospettiva al di fuori: di soldi, sesso, droga, lusso.
    E' una prospettiva che mi terrorizza. Vivere da bestie senza dignità, pensando solo a cavarsela a scapito dei tuoi vicini non è "vivere". Almeno così sono stato educato. Meglio addirittura i fascisti (estrema ratio).
    Se non sbaglio fu Pasolini a scrivere che non c'era nemmeno un Friulano nella spedizione dei 1000.

  9. #9
    maat.it/livello2/catone-1.htm
    Data Registrazione
    13 May 2008
    Località
    Tusculum
    Messaggi
    993
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kornus Visualizza Messaggio
    A me un partito il cui nome inizia con "Itaglia" fa schifo.... solo per questo

    Questo puoi dirlo tu, ma non chi è stato ed è alleato da un decennio con "Forza itaglia" e "Alleanza nazionale", che oltre al nome, di itagliano hanno anche il comportamento, il livello morale e la fedina penale.



  10. #10
    Meda sabios paris
    Data Registrazione
    02 Dec 2004
    Località
    Atlantide
    Messaggi
    5,064
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Cato censor Visualizza Messaggio
    Questo puoi dirlo tu, ma non chi è stato ed è alleato da un decennio con "Forza itaglia" e "Alleanza nazionale", che oltre al nome, di itagliano hanno anche il comportamento, il livello morale e la fedina penale.

    Infatti lo dico io....

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 18-09-11, 18:19
  2. Risposte: 246
    Ultimo Messaggio: 02-12-09, 23:00
  3. Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 19-09-09, 08:50
  4. Risposte: 62
    Ultimo Messaggio: 28-11-08, 14:11
  5. Mills, la richiesta della difesa "Berlusconi venga in aula"
    Di libpensatore nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-10-08, 16:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226