User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27
  1. #1
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito smettiamo di chiamarli "terroni"

    Io smetterò di appellare con il termine "terroni" i meridionali (cosa che non facevo tendenzialmente, esclusi momenti di rabbia). E' un errore che fa passare chi usa il termine come una persona violenta razzista e volgare.
    Li chiamerò criminali.
    Perchè è criminale (non da "terroni") sostenere la mafia (anche con omertà e pagamento di pizzo);
    Perchè è CRIMINALE (NON "DA TERRONE") rubare una pensione di invalidità a cui non si ha diritto. E l'appellativo di CRIMINALE (non di "terrone") va anche a quei medici meridionali che hanno prodotto una falsa documentazione sanitaira, medici meridionali che poi, sfruttando lauree con punteggi tanto alti quanto regalati entrano negli organici delle ASS settentrionali negando pensione d'invalidità vere a gente del nord.
    E' CRIMINALE (non "da terrone") andare in giro con il coltello in tasca.
    E' CRIMINALE (non "da terrone") esplodere colpi d'arma da fuoco l'ultimo dell'anno.
    E' CRIMINALE (non "da terrone") andare a farsi raccomandare dall'amico degli amici per ottenere un posto di lavoro.
    Noi dobbiamo riappropriarci dei giusti termini.
    60 anni di "buonismo" vigliacco ed irresponsabile hanno trasformato comportamenti criminali in "macchietta" addirittura in atti di maestria ("l'arte di arrangiarsi").
    Sono atti criminali perchè distruggono la società civile e ci fanno regredire ad un livello clanico DA ANIMALI NON DA UOMINI.
    Con signori locali che dettano con la violenza le loro leggi, miseria (quanti finanziamenti al sud, l'Italia è stata fatta nel 1860, nel 1861 nasceva la questione meridionale, nel 2009 1/3 del territorio italiano è direttamente controllato dalla mafia - parole non di un leghista ma di un magistrato ad una trasmissione su una rete nazionale).
    E la Lega Nord vuole sostenere attivamente proposte di legge che distruggano completamente il tessuto sociale delle regioni settentrionali (LEGGE SULLE INTERCETTAZIONI, RIFORMA DELLA GIUSTIZIA).
    Ma questa gente che cazzo di prospettive ha?
    Prospettive che non vanno oltre una generazione. Non hanno figli?
    Avranno padri, avranno nonni, avi. Tutte persone che ci hanno lasciato un posto (con regole, pulizia, pubblica amministrazione, rispetto della persona, cultura del lavoro e del progresso - seppure con molti problemi) in cui è bello vivere (e soprattutto, si può continuare a COSTRUIRE).
    E QUESTI LEGHISTI CRIMINALI VOGLIONO CONSEGNARCI AI CRIMINALI MERIDIONALI DISTRUTTORI DI SOCIETA'.
    Non so se essere più incazzato con i leghisti o con me stesso che sono stato tanto coglione da credere alle loro menzogne e votarli.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il siciliano della Lega che vota no all'autorizzazione a procedere

    La lega ormai è invotabile.
    E' noto che la commissione giustizia della camera abbia votato NO all'autorizzazione a procedere contro il deputato dei DS Salvatore Margiotta.
    Accusato di corruzione (di avere ottenuto denaro e beni) in cambio della cessione di appalti (LA LOGICA MAFIOSA DEGLI "AMICI DEGLI AMICI", DEL "TU FAI UN FAVORE A ME E IO UNO A TE").
    A votare no è stato anche il rappresentante della Lega in commisisone il cui come non è "Brigandi" (come riportato in taluni media) ma BRIGANDI'
    NATO A MESSINA IL 20 MARZO DEL 1952 (i suoi dati sono sulla scheda: http://www.camera.it/cartellecomuni/...putato=d200127

    Salvatore Margiotta, la persona per la quale il giudice aveva richiesto l'autorizzazione a procedere, è nato a Potenza (nel 1964) - http://www.camera.it/cartellecomuni/...putato=d301510


    I voti degli elettori leghisti del nord italia servono ad eleggere meridionali che proteggono dalle azioni dei magistrati politici meridionali corrotti.

    Se volevo votare un meridionale che proteggeva meridionali corrotti non votatvo lega nord.
    Porca puttana troia. Lega di merda. ANDATE A FARVI VOTARE DAI MERIDIONALI CRIMINALI.

    SCRIVIAMOLO, CHE I LEGHISTI SAPPIANO CHE IL LORO VOTO SERVE AD ELEGGERE SICILIANI CHE PROTEGGONO I MAFIOSI.

    NOTA: LA LEGA HA INSERITO BRIGANDI' IN TUTTE LE COMMISSIONI CHE HANNO A CHE FARE CON LA GIUSTIZIA:

    - Giunta per le autorizzazioni a procedere;
    - commissione giustizia
    - comitato parlamentare per i procedimenti d'accusa.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Ancora una volta la lega ha compiuto il suo dovere.

    difendere l'unità d'italia
    difendere la partitocrazia
    difendere lo stato federale colonialista del Sud.

    La coerenza sempre prima di tutto

  4. #4
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    So che mi attirerò delle critiche ma, francamente, quello che penso lo dico lo stesso: hellas, concordo sul fatto che 99 volte su 100 il termine criminale può essere sinonimo di terone (e piantiamola con le R in eccesso, terroni lo dicono loro stessi), ciò non toglie che non posso concordare quando per te terone è sinonimo di meridionale sempre e comunque. Se è vero che purtroppo è una larga o larghissima fetta della gente meridionale a comportarsi da terone (che, ribadisco, per me è una mentalità, un modo di vivere e di concepire la vita, non una provenienza toutcourt), non è altrettanto vero che siano tutti così... per fortuna.

  5. #5
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FdV77 Visualizza Messaggio
    So che mi attirerò delle critiche ma, francamente, quello che penso lo dico lo stesso: hellas, concordo sul fatto che 99 volte su 100 il termine criminale può essere sinonimo di terone (e piantiamola con le R in eccesso, terroni lo dicono loro stessi), ciò non toglie che non posso concordare quando per te terone è sinonimo di meridionale sempre e comunque. Se è vero che purtroppo è una larga o larghissima fetta della gente meridionale a comportarsi da terone (che, ribadisco, per me è una mentalità, un modo di vivere e di concepire la vita, non una provenienza toutcourt), non è altrettanto vero che siano tutti così... per fortuna.
    Infatti il termine terrone si associa benissimo ai comportamenti criminali di settentrionali. Berlusconi è un terrone (anche se milanese doc). Che ha costruito il suo impero economico alleandosi con la mafia siciliana.
    Il problema dei meridionali/terroni non è etnico ma culturale.
    In meridione si è sviluppata una cultura criminale e i meridionali (la stragrande maggioranza) sono i veicoli di questa cultura criminale al nord.
    Una sorta di epidemia.
    Il problema dell'immigrazione meridionale non è quello di una contaminazione etnica ma quello di essere vettori di una cultura criminale.
    A cui stanno aderendo, ed hanno aderito, moltissimi settentrionali.
    E' la cultura dell'avere senza fare (utilizzando violenza, menzogna e vittimismo).
    Se al meridione non si fosse sviluppata una cultura dell'illegalità (credessero pure nel "grande cocomero di Linus) non avrei nulla a che dire sull'immigrazione meridonale.
    Se un deputato siciliano della lega protegge i sospetti mafiosi (non mi interessa che, da un punto di vista penale, il reato non sia "di mafia". Eticamente è un comportamento mafioso: la logica dell'amico degli amici) significa che la lega ha incorporato nelle sue fila siciliani che portano e diffondono la cultura mafiosa.
    Partendo dal presupposto che il mafioso non è solo chi spara, stupra, minaccia e riscuote il pizzo. Mafiosi sono anche gli omertosi e chi il pizzo lo paga (perchè ciò rafforza e sostiene le organizzazioni criminali mafiose), chi sostiene che "imbrogliare è lecito se non ti scoprono" (non sei tu a essere un uomo di merda quando rubi una pensione di invalidità: è lo stato che non funziona. Tu sei "bravo", "capace" perchè hai fottuto lo stato. Questa per me è mafia = merda = cultura dell'illegalità, cultura che distrugge tutto quel che tocca, la cultura del 99% dei meridionali. E i dati statistici sono lì a testimoniarlo) la stragrande maggioranza dei meridionali è mafiosa.
    Chi paga il pizzo non è vittima della mafia, ne è COMPLICE. Gli omertosi non sono vittime della mafia: sono complici.
    Semplicemente il comportamento del leghista siciliano sta a significare che egli appartiene, come la stragrande maggioranza dei meridionali, ai sostenitori e ai promulgatori della cultura mafiosa.
    Non stupisce considerato che si tratta della maggioranza di quella popolazione.
    Sapendo che la maggioranza della popolazione meridionale sostiene e promuove comportamenti criminali è opportuno inserire meridionali nelle proprie liste? Secondo me: no. E l'episodio del deputato leghista siciliano lo conferma.
    Di fatto il mio voto è stato utilizzato per consentire ad un siciliano di proteggere presunti mafiosi.
    Poi che ci siano siciliani non mafiosi (una piccolissima parte) e settentrionali mafiosi (purtroppo una parte crescente) è vero.
    Ma se su 100 persone di una certa popolazione sai che 97 sono sostenitori attivi di una cultura criminale è il caso di mettere un membro di tale popolazione nelle commissioni giustizia?
    Secondo me: NO.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    23 Apr 2006
    Messaggi
    173
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    sarebbe utile verificare se il voto di Brigandì in commissione sia stato il frutto di una posizione personale oppure della posizione del suo partito.
    Di solito i membri della commissione fanno quello che decide il partito.

  7. #7
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mirage Visualizza Messaggio
    sarebbe utile verificare se il voto di Brigandì in commissione sia stato il frutto di una posizione personale oppure della posizione del suo partito.
    Di solito i membri della commissione fanno quello che decide il partito.
    Hai ragione ma delle due l'una:
    - o Brigandì appartiene alla stragrande maggioranza dei meridionali (latori e sostenitori della cultura dell'illegalità) e quindi la lega non sa selezionare i suoi candidati;
    - o tutta la Lega è diventata sostenitrice e veicolatrice della cultura dell'illegalità (e non escludo affatto la seconda ipotesi).

    In ogni caso la lega non è votabile.
    Purtroppo i fatti, sono fatti.
    Adesso sarà dura trovare un partito che possa togliere voti ai partiti dell'illegalità (tutti, compreso idv - vedi dichiarazioni di di pietro dopo le dimissioni del figlio: "Lo trovo un gesto corretto e per certi versi forse eccessivo visto che non è nemmeno indagato", dal sito di di pietro: http://www.antoniodipietro.it/ Della serie: raccomandare gli amici è lecito, basta che non sia giuridicamente rilevante. A proposito di cultura mafiosa degli amici degli amici.....).
    Secondo me il partito emergerà, così come era emersa la prima lega. Perchè è rimasta la domanda di legalità nell'elettorato.
    Era anche emerso il partito: Panto massacrò la lega in Veneto.
    Gli facciamo fare la fine dei comunisti: fuori dal parlamento.

  8. #8
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Infatti il termine terrone si associa benissimo ai comportamenti criminali di settentrionali. Berlusconi è un terrone (anche se milanese doc). Che ha costruito il suo impero economico alleandosi con la mafia siciliana.
    Il problema dei meridionali/terroni non è etnico ma culturale.
    In meridione si è sviluppata una cultura criminale e i meridionali (la stragrande maggioranza) sono i veicoli di questa cultura criminale al nord.
    Una sorta di epidemia.
    Il problema dell'immigrazione meridionale non è quello di una contaminazione etnica ma quello di essere vettori di una cultura criminale.
    A cui stanno aderendo, ed hanno aderito, moltissimi settentrionali.
    E' la cultura dell'avere senza fare (utilizzando violenza, menzogna e vittimismo).
    Se al meridione non si fosse sviluppata una cultura dell'illegalità (credessero pure nel "grande cocomero di Linus) non avrei nulla a che dire sull'immigrazione meridonale.
    Se un deputato siciliano della lega protegge i sospetti mafiosi (non mi interessa che, da un punto di vista penale, il reato non sia "di mafia". Eticamente è un comportamento mafioso: la logica dell'amico degli amici) significa che la lega ha incorporato nelle sue fila siciliani che portano e diffondono la cultura mafiosa.
    Partendo dal presupposto che il mafioso non è solo chi spara, stupra, minaccia e riscuote il pizzo. Mafiosi sono anche gli omertosi e chi il pizzo lo paga (perchè ciò rafforza e sostiene le organizzazioni criminali mafiose), chi sostiene che "imbrogliare è lecito se non ti scoprono" (non sei tu a essere un uomo di merda quando rubi una pensione di invalidità: è lo stato che non funziona. Tu sei "bravo", "capace" perchè hai fottuto lo stato. Questa per me è mafia = merda = cultura dell'illegalità, cultura che distrugge tutto quel che tocca, la cultura del 99% dei meridionali. E i dati statistici sono lì a testimoniarlo) la stragrande maggioranza dei meridionali è mafiosa.
    Chi paga il pizzo non è vittima della mafia, ne è COMPLICE. Gli omertosi non sono vittime della mafia: sono complici.
    Semplicemente il comportamento del leghista siciliano sta a significare che egli appartiene, come la stragrande maggioranza dei meridionali, ai sostenitori e ai promulgatori della cultura mafiosa.
    Non stupisce considerato che si tratta della maggioranza di quella popolazione.
    Sapendo che la maggioranza della popolazione meridionale sostiene e promuove comportamenti criminali è opportuno inserire meridionali nelle proprie liste? Secondo me: no. E l'episodio del deputato leghista siciliano lo conferma.
    Di fatto il mio voto è stato utilizzato per consentire ad un siciliano di proteggere presunti mafiosi.
    Poi che ci siano siciliani non mafiosi (una piccolissima parte) e settentrionali mafiosi (purtroppo una parte crescente) è vero.
    Ma se su 100 persone di una certa popolazione sai che 97 sono sostenitori attivi di una cultura criminale è il caso di mettere un membro di tale popolazione nelle commissioni giustizia?
    Secondo me: NO.
    Non posso che concordare con le linee guida di questo messaggio, caro hellas. Hai espresso in buona parte il mio pensiero.

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    21 Jul 2008
    Messaggi
    329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito ...

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    Io smetterò di appellare con il termine "terroni" i meridionali (cosa che non facevo tendenzialmente, esclusi momenti di rabbia). E' un errore che fa passare chi usa il termine come una persona violenta razzista e volgare.
    Li chiamerò criminali.
    Perchè è criminale (non da "terroni") sostenere la mafia (anche con omertà e pagamento di pizzo);
    Perchè è CRIMINALE (NON "DA TERRONE") rubare una pensione di invalidità a cui non si ha diritto. E l'appellativo di CRIMINALE (non di "terrone") va anche a quei medici meridionali che hanno prodotto una falsa documentazione sanitaira, medici meridionali che poi, sfruttando lauree con punteggi tanto alti quanto regalati entrano negli organici delle ASS settentrionali negando pensione d'invalidità vere a gente del nord.
    E' CRIMINALE (non "da terrone") andare in giro con il coltello in tasca.
    E' CRIMINALE (non "da terrone") esplodere colpi d'arma da fuoco l'ultimo dell'anno.
    E' CRIMINALE (non "da terrone") andare a farsi raccomandare dall'amico degli amici per ottenere un posto di lavoro.
    Noi dobbiamo riappropriarci dei giusti termini.
    60 anni di "buonismo" vigliacco ed irresponsabile hanno trasformato comportamenti criminali in "macchietta" addirittura in atti di maestria ("l'arte di arrangiarsi").
    Sono atti criminali perchè distruggono la società civile e ci fanno regredire ad un livello clanico DA ANIMALI NON DA UOMINI.
    Con signori locali che dettano con la violenza le loro leggi, miseria (quanti finanziamenti al sud, l'Italia è stata fatta nel 1860, nel 1861 nasceva la questione meridionale, nel 2009 1/3 del territorio italiano è direttamente controllato dalla mafia - parole non di un leghista ma di un magistrato ad una trasmissione su una rete nazionale).
    E la Lega Nord vuole sostenere attivamente proposte di legge che distruggano completamente il tessuto sociale delle regioni settentrionali (LEGGE SULLE INTERCETTAZIONI, RIFORMA DELLA GIUSTIZIA).
    Ma questa gente che cazzo di prospettive ha?
    Prospettive che non vanno oltre una generazione. Non hanno figli?
    Avranno padri, avranno nonni, avi. Tutte persone che ci hanno lasciato un posto (con regole, pulizia, pubblica amministrazione, rispetto della persona, cultura del lavoro e del progresso - seppure con molti problemi) in cui è bello vivere (e soprattutto, si può continuare a COSTRUIRE).
    E QUESTI LEGHISTI CRIMINALI VOGLIONO CONSEGNARCI AI CRIMINALI MERIDIONALI DISTRUTTORI DI SOCIETA'.
    Non so se essere più incazzato con i leghisti o con me stesso che sono stato tanto coglione da credere alle loro menzogne e votarli.
    SECONDO ME E' CRIMINALE SCRIVERE QUESTE CAZZATE........I tuoi sono luoghi comuni e basta. Quanto scrivi è applicabile anche al Nord, dove ci sono stati casi gravissimi di microcriminalità NON importata, ma "made in Padania".
    Di medici che per soldi hanno compiuto atti criminali, è pieno il Nord come il Sud. Le persone che girano coi coltelli in tasca e compiono rapine in giro per Milano e provincia, magari piene zeppa di droga, sono milanesi DOC, come magrebini e meridionali. Casi di cronaca nera, dalla Franzoni a Unabomber, accadono anche nella "civilissima" Padania, compiuti da padani DOC e non hanno niente da invidiare ai casi di "nera" del Sud. Quanto a scandali finanziari, la Padania non è seconda a nessuno: Tanzi e Fiorani sono due cognomi nordici a tutti gli effetti e le loro speculazioni, ai danni di migliaia di cittadini, non hanno nulla da invidiare alle speculazioni mafiose del Sud. Come vedi vivi di luoghi comuni e quando si "spara nel mucchio" non si fa mai giustizia: si fa una strage e basta.

  10. #10
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,058
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Toscano1971 Visualizza Messaggio
    SECONDO ME E' CRIMINALE SCRIVERE QUESTE CAZZATE........I tuoi sono luoghi comuni e basta. Quanto scrivi è applicabile anche al Nord, dove ci sono stati casi gravissimi di microcriminalità NON importata, ma "made in Padania".
    Di medici che per soldi hanno compiuto atti criminali, è pieno il Nord come il Sud. Le persone che girano coi coltelli in tasca e compiono rapine in giro per Milano e provincia, magari piene zeppa di droga, sono milanesi DOC, come magrebini e meridionali. Casi di cronaca nera, dalla Franzoni a Unabomber, accadono anche nella "civilissima" Padania, compiuti da padani DOC e non hanno niente da invidiare ai casi di "nera" del Sud. Quanto a scandali finanziari, la Padania non è seconda a nessuno: Tanzi e Fiorani sono due cognomi nordici a tutti gli effetti e le loro speculazioni, ai danni di migliaia di cittadini, non hanno nulla da invidiare alle speculazioni mafiose del Sud. Come vedi vivi di luoghi comuni e quando si "spara nel mucchio" non si fa mai giustizia: si fa una strage e basta.
    Secondo me le fesserie le scrivi tu. Sono anni che si continua a scrivere che i criminali ci sono dappertutto. E così si fornisce una giustificazione alla cultura mafiosa. Al nord c'è criminalità: assolutamente sì (meno che al sud).
    Ma non c'è la cultura mafiosa. Sono due cose completamente diverse.
    La cultura mafiosa è un sistema di vita. Per cui non sono le leggi dell'istituzione a regolare la vita della comunità ma le leggi di un clan, un gruppo di potere. La famiglia mafiosa che decide ciò che è lecito e ciò che è illecito, quanto un suddito deve lavorare e quanto no, da quali grossisti un panettiere debba acquistare il pane, a chi debba andare il posto in un ospedale. Tutto è regolato dal clan. Cazzo, in che minchia paese vivi, Toscano? Non sai queste cose? Non hai colleghi che lavorano al sud? Anche la vendita degli integratori nelle palestre è gestita dalla camorra a Napoli. Non c'è attività che non sia gestita dalle mafie.
    Questo è il sistema mafioso cioè quello che vige in meridione.
    Non voglio una merda simile a casa mia.
    La vuoi tu? Tientela. Tanto il sistema è già arrivato non a Roma ma in provincia di Torino e Milano. Portato dai meridionali, compresi quelli di seconda generazione. Ci fu una ottima trasmisisone RAI con nomi cognomi e localizzazione della 'ndrine mafiose.
    Cosa devo fare? Aspettare che arrivi a Udine per poi poter dire; "siamo tutti mafiosi?" (Che gran soddisfazione). VAFFANCULO.
    La criminalità comune non c'entra un cazzo con quella organizzata: la prima è costituita da singoli atti criminali, la seconda è un sistema di vita da schiavi.
    Che se la tengano in meridione. Non solo in 150 anni non solo non è stata eliminata è cresciuta (cazzo!) tanto da diffondersi alle Puglie (sacra corona unita).
    Basta con le balle: la criminalità c'è ovunque (il meridione non è diverso dal nord). BALLE. L'organizzazione sociale mafiosa c'è solo al sud. E si è sviluppata con i soldi del nord e con le istituzioni. Con cui le mafie controllano le popolazioni (anche decidendo le assunzioni nelle amministrazioni e gli appalti pubblici).

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226