User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28

Discussione: Un ragazzo siciliano

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un ragazzo siciliano

    http://it.youtube.com/watch?v=zsKXXgftFGY

    Un ragazzo siciliano ha gridato: "Viva Caselli, viva il pool antimafia!" durante un'esibizione periferica del condannato in via definitiva Sgarbi. E' stato allontanato dalla forza pubblica, sequestrato e rinchiuso in una stanza. Le persone che hanno assistito alla scena, tranne rare eccezioni, sono rimaste a guardare. E' un'Italia rovesciata. L'onesto è il disonesto. Il giudice è il ladro. Il pregiudicato è il parlamentare. Per capire come comportarsi è sufficiente dire il contrario della verità.
    La stella polare dell'italiano è il rovescio del diritto. Non può sbagliare. Chi si fa i cazzi suoi campa cent'anni e chi si i fa i suoi e i nostri diventa presidente del Consiglio. Se il ragazzo avesse esclamato: "Mangano eroe!" sarebbe stato invitato a cena dalle autorità con babà e cannoli. Dire il contrario della verità paga in un Paese di mentitori.
    Nessuno tocchi il ragazzo. E' un piccolo eroe, un fiore raro. Gli altri, i presenti che non sono intervenuti in sua difesa, sono invece italiani veri. Quelli che tengono sia famiglia che capobastone.

    Scrive Sonia Alfano:
    "Ancora una volta siamo costretti a prendere atto dei vergognosi comportamenti adottati dal sindaco di Salemi, Vittorio Sgarbi, dalla polizia municipale che ha agito in piena e totale violazione della legge e dalla stampa che, come spesso accade, ha riportato notizie false e imprecise. Il ragazzo che ha contestato Sgarbi ha solo riportato notizie vere che una certa stampa ha subito bollato come "accuse". Sgarbi è un pregiudicato condannato per truffa allo Stato e in primo e secondo grado per aver diffamato il dottor Caselli e l'intero pool antimafia. Siamo pertanto grati l ragazzo artefice della contestazione per aver mostrato che in Sicilia esistono ancora persone in grado di urlare la verità e di contestare, legittimamente, chi si è macchiato di così gravi gesti. Siamo amareggiati per l'inqualificabile comportamento della polizia municipale che, senza nessun titolo nè motivazione, ha sequestrato il ragazzo rinchiudendolo in una stanza della biblioteca "Franco La Rocca"... E' paradossale che uomini dello Stato difendano un pregiudicato che ha truffato quelle stesse Istituzioni che le loro divise rappresentano. Chiameremo a rispondere nelle sedi giudiziarie competenti gli artefici dei gravi episodi avvenuti..."
    http://www.beppegrillo.it/2009/01/bu...?s=n2009-01-01

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    D'altronde da uno come Sgarbi che ti aspetti? Nulla di più. Una persona fondamentalmente ignorante che vanta una cultura immensa. Onore a questo ragazzo. Neva, potresti postare questo documento anche sulla pagina di politica nazionale.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Italianista Visualizza Messaggio
    Neva, potresti postare questo documento anche sulla pagina di politica nazionale.
    Potrei, ma poi lo riinvierebbero qui !

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 May 2008
    Messaggi
    32
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Un Ragazzo Siciliano :

    Quando, altri, classifica i Siciliani con termine di incivili, terroni e africani ( il cui significato non indica certamente una provenienza ), dice una verità inconfutabile;
    eppure questi termini non si riferiscono certamente a chi scrive, Autentico Siciliano Purosangue, ma agli altri, a tutti coloro che pur essendo nati in Sicilia, non sono Siciliani, quelli che, 40 anni fa, venivano classificati col termine " figghi re miricani ";
    niente di nuovo sotto il sole dopo 2.000, se i Romani, con preziosismo lingiustico, li chiamavano "Figli di molti padri " ed Anacreonte, nel 750 a.C. definiva " figli di Cica ".
    Magari, poi, qualcuno, qualche altro "figlio di Cica " ci prenderà gusto ad affermare che, costoro, sono miei, o tuoi corregionali, gentile amico che mi leggi :
    Niente di più falso, perchè io, tu, e la stragrande maggioranza dei Siciliani siamo imparentati con le più alte aristocrazie di tutti i tempi. Noi vantiamo, infatti, parentela con Ducezio, con Ermocrate, con Archimede, con Papa Leone II, con Federico II, con Ciullo D'Alcamo, con Antonello da Messina, e poi, ancora tantissimi altri, fra i quali Pirandello, Pitrè, Verga, Tornatore, Quasimodo, Sciascia, Ruggero VII, Canepa, Tomasi di Lampedusa, etc. etc.
    E ritornando al tema dal quale siamo partiti, di quel ragazzo che ha gridato " Viva Caselli viva il pool antimafia " che dire : Io personalmente lo conosco, è un Siciliano, un parente mio carissimo, che vanta la mia stessa nobiltà " che ha avuto un diverbio con un signore del quale ho preso doverose informazioni, fornitemi da internet Wikipedia, con solerzia e cortesia, che così recitano :
    Dopo una giovinezza turbolenta (partecipò alla contestazione giovanile del Sessantotto tra le file degli anarchici), si laureò in filosofia con specializzazione in storia dell'arte all'Università di Bologna e iniziò ad occuparsi di arte, diventando ispettore della sovrintendenza ai beni storici e artistici in Veneto.
    Il suo personaggio nacque e si affermò soprattutto come ospite della trasmissione televisiva Maurizio Costanzo Show, durante la quale alternava apprezzate lezioni d'arte a violente aggressioni verbali nei confronti degli altri ospiti. Il suo comportamento lo elevò a protagonista della trash TV, invitato e ricercato dalle emittenti televisive come mezzo per aumentare gli ascolti.
    Nel 1989, già incriminato per "interessi privati in atti d'ufficio", assurse all'onore dei rotocalchi quando augurò la morte al suo maestro Federico Zeri nel corso d'una puntata del programma di Costanzo. Secondo Sgarbi, Zeri ne aveva infatti preteso il licenziamento perché convinto della sua colpevolezza riguardo alle accuse della contessa trevigiana Pia Bressanin della Rovere. La Bressanin affermò che Sgarbi l'aveva indotta a consegnargli un quadro di Giovanni Agostino da Lodi (La cena di Emmaus) che il critico d'arte aveva riconosciuto nel Museo civico Luigi Bailo di Treviso, a cui la contessa l'aveva affidato anni prima. Secondo la donna, Sgarbi - allora funzionario alla Sovrintendenza ai Beni artistici e culturali del Veneto - le aveva rivelato che la tela era in pessimo stato e necessitava di un restauro; essendo però il costo dell'operazione assai alto, Sgarbi avrebbe convinto la nobildonna a vendergli l'opera. La contessa affermò di avere ricevuto da Sgarbi solo 8 milioni invece dei 25 pattuiti. L'accusa sosteneva inoltre che Sgarbi avesse taciuto l'intera operazione alle autorità competenti. Il critico da parte sua negò decisamente che vi fosse stata una sua qualsiasi omissione.

    Famiglia [modifica]

    Vittorio Sgarbi è celibe. Convive da diversi anni con l'attrice avezzanese Sabrina Colle. Ha un figlio, Carlo, avuto nel 1988 dal suo rapporto con la stilista Patrizia Brenner. Nel 2003, Sgarbi, ha, infine, riconosciuto spontaneamente una seconda figlia nata nel 2000 da una signora della borghesia torinese. In ultimo, ha rivendicato la paternità di una terza bambina di cui, tuttavia, non ha mai rivelato il nome.
    In merito, Vittorio Sgarbi ha avuto modo di dichiarare: «Sono contrario alla paternità. Quella del padre non è una categoria a cui ritengo di dover appartenere. Ciò detto sono anche contrario all’aborto. Ci sono donne che hanno voluto figli da me, non io da loro perché non può esserci l’obbligo di diventare padre»[1].

    Carriera politica [modifica]

    Politico spesso incline a cambiare idea e schieramento (alcuni lo hanno definito "il più grande trasformista d'Italia"),[2] nel 1990 si candida senza successo a sindaco di Pesaro per il Partito Comunista Italiano. Qualche mese dopo diventa consigliere comunale di San Severino Marche (con il Partito Socialista Italiano) e quindi nel 1992 primo cittadino, sostenuto dalla Democrazia Cristiana e dal Movimento Sociale Italiano.
    Sempre nel 1992 è deputato nazionale per il Partito Liberale Italiano; successivamente si avvicina al Partito Radicale di Marco Pannella, con cui sarà alleato nelle coalizioni guidate da Silvio Berlusconi nel 1994 e nel 1996.
    Il 7 aprile 1995 legge al TG5 una lettera sui «veri colpevoli» dell'assassinio di don Pino Puglisi, senza rivelare le generalità dell'autore e attribuendola ad un sedicente amico del sacerdote assassinato; la missiva accusava il procuratore Giancarlo Caselli di essere il mandante dell'omicidio e Leoluca Orlando e Michele Santoro di esserne gli esecutori materiali. Secondo quanto riportato da Marco Travaglio, Caselli in vita sua non conobbe mai don Puglisi;[3] in virtù di ciò Sgarbi fu condannato per diffamazione in primo e secondo grado (intervenuta la prescrizione prima della sentenza di Cassazione).[4]
    Il 21 marzo del 1999 nasce il movimento I Liberal Sgarbi-I libertari. Nello stesso anno passa a Forza Italia, con cui diventa sottosegretario ai Beni culturali dal 2001 al giugno del 2002, allorché l'incarico gli viene revocato dal Consiglio dei Ministri a causa di numerose polemiche e tensioni con l'allora ministro Giuliano Urbani, fra cui l'accusa di far aprire fuori orario i musei per consentire ai suoi amici di visitarli. All'accusa Sgarbi replicherà che il suo era da considerare un dovere ispettivo d'ufficio, senza che egli potesse essere accusato legittimamente di "interesse privato in atti d'ufficio".
    Parallelamente alla sua attività politica, continua ad occuparsi di arte, commentando in videocassetta alcune delle opere dei più importanti pittori e scrivendo numerosi saggi e libri specializzati. I titoli più rilevanti da lui pubblicati sono Carpaccio (1979), I capolavori della pittura antica (1984), La stanza dipinta (1989), Davanti all'immagine (1990, vincitore del Premio Bancarella), Onorevoli fantasmi (1994), Lezioni private (1995), Lezioni private 2 (1996), Davanti all'immagine (2005), Ragione e passione. Contro l'indifferenza (2006)Clausura a Milano, Da Suor Letizia a Salemi (2008) (scritto con Marta Bravi. Personaggio televisivo grintoso (si è autodefinito "polemista"), oltre alle partecipazioni al "Maurizio Costanzo Show" ha condotto per anni la sua rubrica personale Sgarbi Quotidiani; famosa è la puntata in cui per protesta rimase in silenzio per 15 minuti (l'intera durata della trasmissione). Successivamente fonda in vista delle elezioni europee del 2004 la lista "Liberal Sgarbi", che si allea col Partito Repubblicano Italiano ma che ottiene nelle consultazioni del 2004 solo lo 0,7% dei voti.
    Nel 2005 abbandona la Casa delle Libertà e passa all'Unione. Propone la propria candidatura in vista delle elezioni primarie della coalizione di centrosinistra, ma deve successivamente ritirarsi in base alla regola che vietava la partecipazione alle primarie a chi avesse avuto incarichi politici nelle ultime due legislature guidate da Berlusconi. Alle elezioni politiche del 2006 decide di candidarsi con la Lista Consumatori che appoggia la coalizione di centrosinistra, senza essere tuttavia eletto.
    Nel 2006 si candida a sindaco di Milano, ma successivamente stipula un accordo con la candidata della Casa delle Libertà Letizia Moratti, che prevede il ritiro della propria candidatura. Dopo la vittoria dell'ex ministro dell'istruzione ottiene l'incarico di assessore alla cultura di Milano. L'8 maggio 2008 la nomina ad assessore gli viene revocata dal sindaco Moratti.[5] Il 30 giugno 2008 [6], sostenuto dall'Udc, dalla Dc e da una lista civica di centro è stato eletto Sindaco del comune di Salemi (TP). Il 29 luglio 2008 il Tar della Lombardia ha accolto il ricorso con cui l'animatore d'arte contestava il «licenziamento» dal Comune di Milano reintegrandolo, di fatto, nelle funzioni di assessore [7]. Il critico, tuttavia, con un comunicato, emanato il giorno successivo alla decisione dei giudici, si è spontaneamente dimesso dalla carica di assessore, risolvendo alla radice il problema della incompatibilità col ruolo di primo cittadino del comune belicino.
    Nell'agosto 2008 Sgarbi ha proclamato Salemi "prima capitale dell'Italia tibetana", per esprimere solidarietà nei confronti dei monaci tibetani e per condannare le ripetute violazioni dei diritti umani che essi hanno subìto ad opera della dittatura comunista cinese.[8]
    Sgarbi ha poi deciso di avviare un progetto ambizioso per salvaguardare il patrimonio artistico della città, regalando la proprietà delle antiche case di Salemi (in gran parte distrutte dal terremoto del Belice e oggi in stato d'abbandono) a chi voglia restaurarle. L'iniziativa ha suscitato l'interesse di varie personalità come i coniugi Moratti, il cantante Lucio Dalla, il ministro Renato Brunetta, il giornalista Philippe Daverio. Nel progetto, che al di là della sua valenza artistico-culturale mira anche a favorire gli afflussi del turismo e a creare nuovi posti di lavoro, sono state coinvolte numerose associazioni giovanili di Salemi.[9]

    Militanze [modifica]


    Questa voce o sezione non riporta fonti o riferimenti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili, secondo le linee guida sull'uso delle fonti.
    Specifica la data: {{F|argomento|mese anno}}

    Vittorio Sgarbi ha avuto strette collaborazioni con:

    Controversie [modifica]

    Vittorio Sgarbi si è reso famoso anche per l'irascibilità che contraddistinse diversi diverbi, talora sfociati in aggressive invettive, con altri personaggi televisivi. Vi furono liti:
    • con Mike Bongiorno, ci fu una lunga discussione, che presto degenerò in una lite verbale tra i due intrattenitori [10]
    • con Roberto D'Agostino, durante un programma di Giuliano Ferrara[11]: in questa occasione, dopo essere stato provocato da Sgarbi che gli gettò addosso dell'acqua, D'Agostino arrivò a schiaffeggiarlo.
    • con il Trio Medusa, un gruppo di tre inviati della trasmissione televisiva Le Iene, i quali cercavano di contattare l'allora Sottosegretario ai Beni Culturali per discutere il suo assenteismo in Parlamento o altri comportamenti ambigui. La vicenda ebbe anche risvolti giudiziari: il 19 marzo 2002 Sgarbi comunicò di aver querelato i conduttori del programma, per diffamazione, richiedendo oltre cinquantuno milioni di euro di danni. Da allora il trio ha spesso a che fare con lui nei servizi (un loro libro, Culattoni raccomandati, ha preso il titolo da una frase di Sgarbi). [12].
    • con Valerio Staffelli che intendeva consegnargli il Tapiro[13][14]
    • con Alessandro Cecchi Paone nella trasmissione Markette[15].
    • con Marco Travaglio l'1 maggio 2008 durante AnnoZero, la trasmissione condotta da Michele Santoro, Sgarbi ha vivacemente polemizzato con lo stesso Santoro e soprattutto con Travaglio, al quale ha anche rivolto diversi insulti nel corso della trasmissione.
    • con Alessandra Mussolini durante una puntata de "La pupa e il secchione" ci fu un diverbio verbale che costrinse la chiusura del programma
    Nel 1996, dopo la sconfitta alle elezioni nella circoscrizione del Veneto, Sgarbi reagì violentemente.
    Perciò non si scandalizzi, Gentile Signora Sonia Alfano, del comportamento di altri, perchè il signore in questione è un forestiero, uno che non fa parte della nostra famiglia, nè della nostra parentela, la mia o la Sua.
    Un doveroso affettuoso abbraccio al mio caro parente, un doveroso saluto a Lei.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    12 Dec 2012
    Località
    Etna
    Messaggi
    22,734
    Mentioned
    153 Post(s)
    Tagged
    33 Thread(s)

    Predefinito

    il sovrano ordina ai suoi servitori mercenari di allontanare il contestatore, i servitori eseguono gli ordini invece di unirsi al coro di protesta.
    ed è quest'ultima la cosa più grave.

    che uno sgarbi venga in sicilia con l'intento di fare i suoi porci comodi, è la cosa più normale del mondo conoscendo il personaggio, ma che gli venga permesso, non ha senso.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da matrix82ct Visualizza Messaggio

    che uno sgarbi venga in sicilia con l'intento di fare i suoi porci comodi, è la cosa più normale del mondo conoscendo il personaggio, ma che gli venga permesso, non ha senso.
    A quanto pare u mischineddu in Italia non riusciva più a trovare un posto dove sistemarsi , non lo volevano più e l' hanno MANDATO A NOI !

  7. #7
    Con Il Popolo Palestinese
    Data Registrazione
    02 Nov 2005
    Località
    IL DOMANI APPARTIENE A NOI
    Messaggi
    26,695
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Neva Visualizza Messaggio
    A quanto pare u mischineddu in Italia non riusciva più a trovare un posto dove sistemarsi , non lo volevano più e l' hanno MANDATO A NOI !
    Lo hanno mandato e i cittadini di Salemi lo hanno eletto,questo è il dramma.
    Perchè si poteva benissimo non eleggerlo.
    Io,ad esempio,se fossi stato elettore a Salemi non avrei votato Sgarbi neanche morto.
    Una volta l'ho anche incontrato dal vivo a Siracusa e ci ho pure parlato,un tale pallone gonfiato borioso che fa schifo solo per quello...poi c'è tutto il resto...
    E non mi dite se la Sicilia fosse indipendente....
    Io sono nato qui,vivo qui e mi sento ITALIANO oltre che SICILIANO eppure questa gente la prenderei a calci nel culo.
    Se vogliamo usare la storia dell'indipendenza come scusante per coprire tutto facciamolo,ma non è che una scusa della quale preferirei non parlare più perchè la questione non mi interessa nè mi appassiona.
    Voglio una Sicilia civile,con i suoi difetti per carità,ma come ci sono tante regioni del nord che certo indipendenti non sono

  8. #8
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BOY74 Visualizza Messaggio
    Lo hanno mandato e i cittadini di Salemi lo hanno eletto,questo è il dramma.
    Perchè si poteva benissimo non eleggerlo

    Sono d'accordo. Ma in Sicilia si sa, questa logica vale ben poco. I siciliani non scelgono con senno i loro rappresentanti. Spesso vanno a simpatie, spesso secondo interessi personali. Il nostro problema è proprio questo. Scapagnini docet.
    Cuffaro docet.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BOY74 Visualizza Messaggio
    E non mi dite se la Sicilia fosse indipendente....
    Io sono nato qui,vivo qui e mi sento ITALIANO oltre che SICILIANO eppure questa gente la prenderei a calci nel culo.
    Se vogliamo usare la storia dell'indipendenza come scusante per coprire tutto facciamolo,ma non è che una scusa della quale preferirei non parlare più perchè la questione non mi interessa nè mi appassiona.
    Voglio una Sicilia civile,con i suoi difetti per carità,ma come ci sono tante regioni del nord che certo indipendenti non sono
    Boy, ' quelle regioni del nord " sono regioni italiane e l' Italia non 'è una colonia.
    Pur non comprendedolo, rispetto il tuo sentirti, come recita l' inno di Mameli, ' schiavo di Roma ', ma ti prego: abbi uguale rispetto per chi ha un diverso sentire.
    Boy, nessuno ti obbliga a parlare di quella che tu definisci " una questione che non ti interessa e non ti appassiona "; accetta però che ad altri la " questione " interessa, e che diversamente da te, desiderano parlarne.
    Ci unisce un desiderio : Prendere a calci nel fondo schiena, Sgarbi & company

  10. #10
    Sicilia nazione!
    Data Registrazione
    23 Jan 2008
    Località
    Catania - Sicilia
    Messaggi
    1,058
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Italianista Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo. Ma in Sicilia si sa, questa logica vale ben poco. I siciliani non scelgono con senno i loro rappresentanti. Spesso vanno a simpatie, spesso secondo interessi personali. Il nostro problema è proprio questo. Scapagnini docet.
    Cuffaro docet.
    Tu e BOY74 sembrate venire da un'altro pianeta, ma vivete davvero in Sicilia? Non avete mai sentito parlare di voti di scambio, di voti comprati, di "tu vota per questo e ti dó un lavoro?"
    Che uno non Siciliano che non abbia vissuto qualche anno almeno in Sicilia dica questo lo posso anche capire ma degli autoctoni....!
    Una volta per tutte, se la Sicilia fosse indipendente, come speriamo in tantissimi, questa feccia non scenderebbe da noi! Non solo, non permetteremmo che certi loschi figuri ascari prendano il potere, perché saremo noi Popolo Siciliano a sceglierli e a controllarli, non uno stato che ce li mette per farci affossare ancora di piú nella m***a!
    Tu BOY74 ti dici orgoglioso di essere italiano e di conoscere la storia della Sicilia, ma quale storia conosci? Quella presente sui libri ufficiali? Io ho lasciato la scuola (diplomato) molti anni fa, e nei miei ricordi di studente il momento in cui si parla della Sicilia nei libri é solo per parlare, brevemente, della Scuola Siciliana e poi quando arriva quel rompipalle nel 1860!
    Quindi che razza di storia Siciliana conosci per definirti italiano? Quella che dice che la Sicilia é sempre stata terra di conquista? Una terra povera, senza risorse, abitata da ignoranti, arretrati, da gente che pratica l'antropofagia come dichiarava qualche illuminato?
    A me sembra che ti manca il sangue nelle vene, perché io quando leggo di certi misfatti, soprusi, ingiustizie, angherie, ecc. di cui la Sicilia é vittima da 148 anni mi sento come se tutti i fiumi di lava dell'Etna fuoriusciti durante i millenni stessero scorrendo dentro me!
    Mi viene una voglia irrefrenabile di gridare tutta la mia rabbia contro chi ha reso: schiavo, ignorante, sottomesso, pauroso, povero il mio Popolo e la mia Terra, contro chi sfrutta le nostre risorse naturali lasciandoci contaminazioni, tumori e bimbi deformi, contro chi ci ha lasciato in mano alla mafia e solo a parole la combatte!.
    Pochi giorni fa hanno trasmesso un servizio su una tele nazionale Spagnola su Cosa Nostra e un ufficiale dei Carabinieri ha dichiarato senza mezzi termini che quando Provenzano era latitante, aveva stretto accordi politici con....indovina un pó chi?!
    Io non sono qui per convincervi, me ne guarderei bene, ma quando leggo certe cose che dichiarate non posso stare zitto!
    Saluti!
    ANTUDO!!!

    PS: Vedo che fai anche confusione sui Vespri Siciliani!

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Un ragazzo siciliano e il pregiudicato Sgarbi
    Di Neva nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-02-09, 08:39
  2. Il petrolio siciliano
    Di Neva nel forum Sicilia
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 03-06-08, 19:54
  3. Un siciliano al congresso
    Di donrodrigo nel forum Sicilia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 13-06-07, 00:58
  4. me non è sicilia è siciliano?
    Di WindOfChange nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 15-04-07, 17:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226