User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Bossi e la «trota»

  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Bossi e la «trota»

    Renzo, Elio, Piersilvio
    La «guerra a colpi di figli»


    Duello tra l’ex pm e il Cavaliere. Bossi e la «trota». Quella volta di Veltroni e Casini...


    ROMA — Belli, i figli. Preziosi. Adorabili. Anche se poi te li ritrovi con il pizzetto che gli esalta il doppiomento (tipo Cristiano Di Pietro, per capirci). No, davvero, tutto questo non importa. Perché i figli sono loro che diventano te. Sono loro che ti prendono il cognome e pure il nome. Sono le stesse tue smorfie, le stesse labbra, lo stesso modo di gesticolare. Pazzesco. Meraviglioso. Sono pezzi dell’animo. Del cuore. Del tuo cuore. Ma a un patto. Sì, a pensarci bene, a un patto. Quello di non finire, per colpa loro, sulle prime pagine dei giornali. Perché se ci finiscono, il papà è costretto poi a parlare come Geppetto: il mio Pinocchio, giuro, è proprio un bravo bambino. Diciamoci la verità: tra le tante appetibili (finché sarà possibile pubblicarle), l’intercettazione più interessante — e se mai ce ne dovesse essere una, dovrebbe essere ambientale — è quella relativa all’ultimo dialogo tra Antonio Di Pietro e suo figlio.
    Cosa avrà detto il duro e incorruttibile Tonino al figlio che, come abbiamo letto, chiedeva cortesie per i suoi stimabili amici? Ieri, sull’Unità, a pagine 3, nella rubrica dove si fa chiamare in modo piuttosto eloquente «Zorro», Marco Travaglio sottolineava come appunto «il Giornale berluscomico dedichi mezza dozzine di pagine al giorno allo sciagurato figlio di Di Pietro, beccato a raccomandare amici a un dirigente dei Lavori pubblici poi trasferito dal padre... », con lo stesso impegno con cui, nel luglio del 2004, sorvolava invece sulla vicenda che coinvolse Marina e Piersilvio Berlusconi, «indagati col padre a Milano non per qualche raccomandazione, ma per ricettazione e riciclaggio nell’inchiesta sulla compravendita di diritti cinematografici in America tramite società off-shore (poi la loro posizione fu archiviata, ndr). Mario Cervi, sul Giornale, implorò i giudici: "Ci si rivolga al Cavaliere. Marina e Piersilvio, dirigenti di fresca età, non c’entrano...». Che poi, a pensarci, polemiche a parte, il punto era e resta in fondo questo: i figli quanto c’entrano? A volte, e questo uno come Umberto Bossi può testimoniarlo, i figlioli vengono usati. Per dire: due anni fa, il ventottenne Riccardo, primogenito del Senatur e della sua prima moglie Gigliola Guidali, espresse il desiderio di partecipare al reality-show «L’isola dei famosi » (contattato dalla Simo, lui s’era visto subito celebre naufrago ai Caraibi: antesignano di Luxuria e del bidello piangente Capponi). I ranghi della Lega insorsero però indignati, i colonnelli della Padania (Maroni, Calderoli etc) si dissero allibiti, buona parte della politica italiana avviò, sulla notizia, un banchetto memorabile.
    Quasi quanto quello—in effetti però più simile a un tormentone —che ormai da mesi coinvolge anche l’altro figlio di Bossi, il Renzo, detto Renzino, vent’anni, nato dalle seconde nozze del Senatur con Manuela Marrone. Il Renzino che fa? Non riesce a conquistare la maturità. Niente. Tre volte, l’ha ripetuta (grazie anche a un ricorso al Tar), e tre volte l’han bocciato. La reazione del padre potete immaginarla. Un mugugno e una frase, divenuta ormai cult, rivolta al figlio che, sui giornali, qualche cronista generoso già definiva delfino. «Altro che delfino... tu, per me, sei piuttosto una trota...» (impossibile la traduzione dal celtico, ndr). Naturalmente non è poi mica sempre così che va: i genitori non perdono sempre la pazienza. A volte, infatti, sono fortunati. Esempio? Il ministro Ignazio La Russa. Che ha un figlio come Geronimo, avvocato, le idee chiare: «Uno con il mio cognome deve stare attento due volte. Perché da te si aspettano sempre il meglio. E perché se sbagli, danneggi tuo padre». Sante parole. Da invidiare. Prendete Pier Ferdinando Casini. Due anni fa, a passeggio nell’elegante Cortina, si sfogò con Chi: «Ahimè... mia figlia ama un comunista ». Lei, Benedetta. Lui, David. Casini: «Purtroppo questo David non lo vedrò mai leggere Libero...». Toni non affettuosi, ma indulgenti. I papà fanno i papà. Mai, comunque, come Clemente Mastella. Che di figli finiti sui giornali ne ha due: Elio, che — ricorderete — difende la villa di famiglia a Ceppaloni dall’assalto della troupe delle Iene, e Pellegrino.

    Di quest’ultimo dette notizia Il Sole 24 ore: Pellegrino Mastella, 31 anni, figlio di Clemente (all’epoca ancora ministro di Grazia e Giustizia) e di Sandra Lonardo (all’epoca ancora presidente del Consiglio regionale della Campania) è stato ingaggiato dal ministero dello Sviluppo (alla cui guida c’era Pier Luigi Bersani, con Clemente compagno di banco a Palazzo Chigi) come consulente. Nel dettaglio, «l’incarico è quello di approfondire le specificità dei modelli anglosassoni e...». Commento— indignato — di papà Clemente: «Mio figlio è avvocato, quel contratto è regolare e poi, diciamolo, mio figlio se lo merita proprio...». Sul genere di merito, ha qualche perplessità Omar Calabrese, docente di semiotica all’università di Siena: «Questa è una stagione in cui, al ragionamento politico, prevale il buon senso di massa. E perciò l’idea che il potere possa essere usato non per ottenere il bene comune, ma solo il bene dei figli, può certamente deformare gravemente l’immagine di qualsiasi politico». Non casualmente, mentre Walter Veltroni spiega subito che i modesti 60 metri quadrati di casa a Manhattan destinati a Martina, la sua primogenita ventenne e talentuosa figliola appassionata di cinema, sono stati acquistati «grazie ai diritti d’autore del romanzo "La scoperta dell’alba"», Silvio Berlusconi anticipa tutti e annuncia che suo figlio Luigi, causa crisi, non potrà cambiare l’automobile. «Anche se poi lui certi problemi non dovrebbe soffrirli, avendo
    Fabrizio Roncone
    29 dicembre 2008

    http://www.corriere.it/politica/08_d...4f02aabc.shtml

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Vespista.
    Data Registrazione
    14 Dec 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    261
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi viene da dire solo una cosa: viva la pesca sportiva...

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Nov 2008
    Messaggi
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow World Games

    Call Verification will be neededwow goldfor Purchases. After payment is verifiedwow gold, orders will be delivered within 2-24wow goldhours of purchase. Please feel free to contact our customerwow goldservice via our live chat system. Also, we willwow goldcontact you by phone , email and live chat to arrange the delivery.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 28-05-12, 23:08
  2. Risposte: 123
    Ultimo Messaggio: 13-04-12, 19:26
  3. Bossi contro Maroni ? Questione di Trota
    Di SPYCAM nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 26-06-11, 02:40
  4. La Trota Bossi
    Di yoyoerz nel forum Fondoscala
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-04-10, 13:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226