User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 48
  1. #1
    Con Il Popolo Palestinese
    Data Registrazione
    02 Nov 2005
    Località
    IL DOMANI APPARTIENE A NOI
    Messaggi
    26,695
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Arrow Tutti i benefits della nostra Casta,ovvero come l'ARS spende i suoi soldi

    Mutuo agevolato agli onorevoli
    "Quel benefit ci fa comodo"
    Il prestito a tasso bassissimo viene sfruttato anche per acquistare i locali delle segreterie politiche. Proteste sul web: "A noi le banche negano i soldi". Storace attacca "Che scandalo". Caputo: "Pago 900 euro di affitto per una sede, tanto vale comprarmela"
    di Emanuele Lauria
    Il presidente della commissione Attività produttive, Salvino Caputo, il suo bel mutuo a prezzi stracciati l´ha chiesto un mese fa: «Sa com´è, pago 900 euro al mese per l´affitto dei locali della mia segreteria politica. Tanto vale acquistarla, una sede, specie con un tasso d´interesse così vantaggioso». Il numero uno della commissione Antimafia regionale, Calogero Speziale, il prestito super-agevolato l´ha invece ottenuto una quindicina d´anni fa: 150 milioni di allora, utilizzati per un appartamento a Palermo. Anche Salvatore Cintola, ex capogruppo dell´Udc a Palazzo dei Normanni e oggi senatore, non fa mistero di averne usufruito: si è impegnato sino al 2023. Il deputato questore dello stesso partito, Giovanni Ardizzone, fa professione di onestà: «Se capiterà l´occasione, farò richiesta di questo beneficio. Come si dice: non mi chiamo mica giocondo...».

    Eccoli, i beneficiari dell´ultimo privilegio emerso dalle nebbie sempre meno fitte del Parlamento siciliano: i componenti dell´Ars possono accedere a un mutuo per l´acquisto della casa con un tasso fisso al due per cento, il resto a carico di un fondo speciale nel bilancio del Parlamento siciliano. Gli onorevoli che ne hanno approfittato non si nascondono: «Voglio solo sfruttare un´opportunità prevista da una convenzione con il Banco di Sicilia», dice Caputo, esponente del Pdl. E Speziale, deputato del Pd, rimarca: «È un benefit che esiste da molti anni, fu previsto per soddisfare le esigenze dei deputati che venivano dalle province più lontane e, viste le difficoltà dei collegamenti, elevavano residenza a Palermo».

    Con il tempo le maglie si sono fatte più larghe se è vero che, come ricorda il "veterano" Speziale , «negli anni della presidenza Lo Porto (dopo il 2001, ndr) il contributo fu portato da 150 milioni a 150 mila euro e vennero riconosciute, fra le spese ammissibili, quelle per l´acquisto di una segreteria». Poi, sotto la gestione Micciché, il tetto del prestito è stato elevato da 150 a 300 mila euro. Ma la grande maggioranza dei parlamentari ha ottenuto il mutuo negli anni passati: sono decine, anche se al momento non esiste un dato ufficiale. «Negli anni ´90 il mutuo agevolato lo chiedevano quasi tutti - ricorda ancora Speziale - Oggi, obiettivamente, non so se abbia ancora un senso mantenere questo beneficio. Se lo abolissimo d´un tratto, creeremmo però una discriminazione nei confronti dei deputati neo-eletti».

    La pensano in modo decisamente diverso i lettori di Repubblica che ieri hanno inviati numerosi messaggi di indignazione al sito internet del giornale. Uno di essi, che si firma Gabrigold, annota: «Un comune mortale oggi si vede negare sempre più spesso un mutuo o, peggio ancora, rischia di perdere la propria casa acquistata con sacrifici, solo perché, essendo in difficoltà, è costretto a pagare in ritardo una rata». La notizia del mutuo agevolato per gli inquilini di Sala d´Ercole, insieme a quella del contributo da 5 mila euro per i funerali di deputati ed ex deputati, ha scatenato polemiche. Ma non nel mondo politico.

    L´unico intervento ufficiale è stato quello del leader de La Destra Francesco Storace: «Quanto accade all´Ars è disgustoso e spiega gli effetti dello sbarramento in politica. Eliminando le voci scomode, si evita che qualcuno possa impedire sconti casa per i deputati e sussidi per i funerali degli onorevoli parenti».

    Anche al Senato vengono concesse delle agevolazioni per gli eletti che vogliono acquistare casa. Ma, sottolinea Benedetto Adragna, esponente del Pd e componente del collegio dei questori di Palazzo Madama, «il beneficio figlio di una convenzione con la Bnl non grava in alcun modo sui bilanci del Senato». La domanda resta lì: ha senso che un parlamentare abbia diritto a un mutuo agevolato solitamente concesso a giovani coppie o cittadini meno abbienti? «La risposta è ovviamente no - dice l´ex deputato Franco Piro - Nei primi anni ´90, in un clima di diffidenza nei confronti della politica, il consiglio di presidenza guidato da Capitummino cominciò a mettere mano a questi privilegi. Ho l´impressione che negli ultimi tempi le maglie si siano nuovamente allargate».
    Il nuovo presidente dell´Ars Francesco Cascio ha cercato di porre un freno, cancellando una norma di favore per le pensioni dei membri del consiglio di presidenza e annunciando una modifica del rimborso viaggi dei deputati, oggi pagato in modo forfettario con diecimila euro annui. Il deputato del Pd Giuseppe Apprendi promette battaglia: «Chiedo che venga pubblicato sul sito dell´Ars l´elenco dei parlamentari e degli accompagnatori che si sono recati in missione, con i relativi costi». E la proposta finale la fa Baldo Gucciardi, anche lui democratico, membro del collegio dei questori dell´Assemblea: «La verità, le giuro, è che molte di queste agevolazioni non li conosciamo neppure noi, perché derivano da disposizioni che si perdono nella notte dei tempi. È bene che gli uffici dell´Ars raccolgano tutti gli atti che concedono questi benefit in un testo unico. Sì, il testo unico dei privilegi. Così sapremo cosa abrogare e cosa, in quest´epoca di crisi, si può salvare senza
    (03 gennaio 2009)

    http://palermo.repubblica.it/dettagl...modo/1569836/2

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Feb 2007
    Messaggi
    5,326
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Si capisce sempre più perchè sta gente venderebbe madre, moglie, sorelle, figlie...e l' anima al diavolo pur di essere eletti all' ARS !
    Sto elencando nella testa tutti i termini offensivi, e tutte le parolacce che conosco : Le indirizzo di cuore ai menbri della " nostra casta ".

    ps: I soldi che spende l' ARS sono i soldi dei siciliani !

  3. #3
    Con Il Popolo Palestinese
    Data Registrazione
    02 Nov 2005
    Località
    IL DOMANI APPARTIENE A NOI
    Messaggi
    26,695
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Neva Visualizza Messaggio
    Si capisce sempre più perchè sta gente venderebbe madre, moglie, sorelle, figlie...e l' anima al diavolo pur di essere eletti all' ARS !
    Sto elencando nella testa tutti i termini offensivi, e tutte le parolacce che conosco : Le indirizzo di cuore ai menbri della " nostra casta ".

    ps: I soldi che spende l' ARS sono i soldi dei siciliani !
    E tutto questo,cara Neva, in tempi in cui i politicanti non fanno altro che parlare della crisi(hai sentito il discorso di fine anno di Napolitano? Tutto sulla crisi e sulle sventure che ci arriveranno in questo 2009)
    Allora dato che c'è la crisi usiamo questi soldi per la gente in difficoltà che in Sicilia,ahimè,sarà tanta..

  4. #4
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Eh certo. Poi però voglio vedere chi viene qui a parlare di indipendenza siciliana. Sono forse politici romani quelli che adottano queste misure? No!
    Sono politici SICILIANI, come noi. Il nostro problema è che crediamo sempre di essere più furbi degli altri. In realtà l'ignoranza è diffusa in quasi tutto il territorio. Così continuiamo a credere che i politici sono brave persone e li rivotiamo anche quando mandano in bancarotta un'intera città. Vergogna a questi politici da quattro soldi.

  5. #5
    Parra la to lingua
    Data Registrazione
    17 Dec 2007
    Località
    "Prima ti ignorano, Poi ti deridono, Poi ti combattono, Poi vinci."
    Messaggi
    243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Italianista Visualizza Messaggio
    Eh certo. Poi però voglio vedere chi viene qui a parlare di indipendenza siciliana. Sono forse politici romani quelli che adottano queste misure? No!
    Sono politici SICILIANI, come noi. Il nostro problema è che crediamo sempre di essere più furbi degli altri. In realtà l'ignoranza è diffusa in quasi tutto il territorio. Così continuiamo a credere che i politici sono brave persone e li rivotiamo anche quando mandano in bancarotta un'intera città. Vergogna a questi politici da quattro soldi.
    Sono politici imposti dai partiti italiani, atti al mantenimento dello status quo.
    Saranno pure siciliani, ma venduti.

  6. #6
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PatriotaSiculo Visualizza Messaggio
    Sono politici imposti dai partiti italiani, atti al mantenimento dello status quo.
    Saranno pure siciliani, ma venduti.

    Non sono imposti. Sono il frutto della politica siciliana. E per molti siciliani, il voto, non è altro che un affare noioso da sbrigare al più presto.

  7. #7
    Parra la to lingua
    Data Registrazione
    17 Dec 2007
    Località
    "Prima ti ignorano, Poi ti deridono, Poi ti combattono, Poi vinci."
    Messaggi
    243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Italianista Visualizza Messaggio
    Non sono imposti. Sono il frutto della politica siciliana.

    Sono, semmai, il frutto della politica italiana in Sicilia!
    E per molti siciliani, il voto, non è altro che un affare noioso da sbrigare al più presto.
    Perchè i siciliani comprendono che, comunque vada, non produrrà alcun miglioramento, adesso. Non sarà così ad indipendenza ottenuta.

  8. #8
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PatriotaSiculo Visualizza Messaggio

    Sono, semmai, il frutto della politica italiana in Sicilia!

    Perchè i siciliani comprendono che, comunque vada, non produrrà alcun miglioramento, adesso. Non sarà così ad indipendenza ottenuta.

    Sciocchezza la prima frase: la Sicilia è ITALIA. Che piaccia o no.
    Siocca la seconda frase: comunque vada non produrrà alcun miglioramento? Quindi continuiamo a premiare politici che fanno sempre più danno? Queste sono le dichiarazioni di chi non sa come sostenere la propria causa.

  9. #9
    Parra la to lingua
    Data Registrazione
    17 Dec 2007
    Località
    "Prima ti ignorano, Poi ti deridono, Poi ti combattono, Poi vinci."
    Messaggi
    243
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Italianista Visualizza Messaggio
    Sciocchezza la prima frase: la Sicilia è ITALIA. Che piaccia o no.
    La Sicilia è Sicilia.
    E' semmai la regione siciliana (scommetto tu non ti sia mai chiesto il perchè di questa differente denominazione) a fare parte dello stato italiano.
    Siocca la seconda frase: comunque vada non produrrà alcun miglioramento? Quindi continuiamo a premiare politici che fanno sempre più danno? Queste sono le dichiarazioni di chi non sa come sostenere la propria causa.

    I partiti italiani fanno danno, non i singoli politici, poichè essi ne sono solo la diretta conseguenza. Non c'è alcuna speranza che, votando destra o sinistra, qualcosa cambi in meglio. Il mantenimento dello status quo (al quale i politici unionisti mirano) è punto cardine della politica italianista in Sicilia per salvaguardare l'"integrità" dello stato italiano.

  10. #10
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PatriotaSiculo Visualizza Messaggio
    La Sicilia è Sicilia.
    E' semmai la regione siciliana (scommetto tu non ti sia mai chiesto il perchè di questa differente denominazione) a fare parte dello stato italiano.


    I partiti italiani fanno danno, non i singoli politici, poichè essi ne sono solo la diretta conseguenza. Non c'è alcuna speranza che, votando destra o sinistra, qualcosa cambi in meglio. Il mantenimento dello status quo (al quale i politici unionisti mirano) è punto cardine della politica italianista in Sicilia per salvaguardare l'"integrità" dello stato italiano.

    So benissimo perchè si chiama Regione Siciliana e non Regione Sicilia grazie. Non ho bisogno di insegnamenti, poichè mi reputo una persona che ama informarsi.
    Ritornando al discorso principale, io credo che tu non abbia capito il mio punto di vista. I siciliani per la maggior parte non capiscono nulla di politica. Si fanno trascinare dal primo che passa e da promesse che mantenere sarebbe impossibile. Perchè credi che Scapagnini sia stato votato due volte nonostante i disastri? Perchè credi che dopo di lui sia venuto Stancanelli? Stessa coalizione e "discepolo" del precedente sindaco?
    Perchè credi che Cuffaro abbia vinto due volte e che dopo di lui sia venuto Lombardo? Per un semplice motivo. I siciliani nella loro maggioranza non comprendono nemmeno minimamente i meccanismi della politica secondo cui chi agisce bene o quanto meno discretamente va rieletto, altrimenti lo mandi a casa.

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-11-12, 17:08
  2. Risposte: 176
    Ultimo Messaggio: 26-05-11, 07:12
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 11-02-10, 09:31
  4. Tutti i benefits della Casta
    Di BOY74 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-01-09, 22:53
  5. La casta spende 3,250 milioni di euro per il crocifisso....
    Di Andrea12 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 15-12-08, 07:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226