User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito 44 gatti in fila per sei con il resto di due

    http://www.corriere.it/cronache/08_dicembre_30/egiziani_rimpatriati_lampedusa_4834ef74-d6af-11dd-894c-00144f02aabc.shtml


    Sono 36.900 gli ARRIVI di migranti NEL 2008
    Immigrazione, al via il rimpatrio di 44 egiziani da Lampedusa
    La Libia avverte: «Ci mancano mezzi per controllare flussi»
    PALERMO - È partito da Lampedusa l'aereo con 44 migranti diretto al Cairo. Le operazioni di rimpatrio coatto degli extracomunitari, tutti di nazionalità egiziana, saranno coordinate dal questore di Agrigento, Girolamo Di Fazio dopo l'annuncio di lunedì del ministro Maroni. L'operazione è stata possibile grazie a un accordo bilaterale tra Italia e Egitto, che ha già consentito di rimpatriare diverse centinaia di clandestini.
    IL SINDACO - Lo ha reso noto il sindaco di Lampedusa de Rubeis. A bordo del velivolo, oltre ai 44 egiziani, vi sono altri immigrati di diversa nazionalità che verranno portati nel centro di permanenza di Pian del Lago (Caltanissetta). Il charter farà infatti scalo a Catania e da lì ripartirà per l'Egitto. «Quello dato martedì dal Governo - ha detto il sindaco di Lampedusa, De Rubeis - è un forte segnale per le organizzazioni malavitose che sfruttano il fenomeno dell'immigrazione clandestina. Deve essere chiaro che, d'ora in poi, dopo l'identificazione da parte della polizia, i migranti irregolari verranno rimpatriati». «Finalmente - ha aggiunto - Lampedusa potrà forse così tornare ad essere nota come meta turistica».
    LE CIFRE - Secondo gli ultimi dati del Viminale, gli extracomunitari giunti quest'anno sulle coste italiane sono stati 36.900, circa il 75% in più rispetto al 2007, quando erano stati 20.500. Anche quest'anno la stragrande maggioranza dei clandestini è approdata a Lampedusa (circa 31.000 sul totale), il cui centro di accoglienza è arrivato praticamente al collasso dopo gli ultimi sbarchi. Proprio per questo proseguono i trasferimenti di immigrati dall'isola ad altri centri: martedì è stata la volta di oltre 200 immigrati smistati altrove. A Lampedusa ne restano un migliaio. Mercoledì il questore di Agrigento Girolamo Di Fazio farà un resoconto dell'attività svolta sul fronte dell'emergenza clandestini: il capo della polizia, Antonio Manganelli, sarà collegato in videoconferenza con il centro d'accoglienza di Lampedusa.
    LA LIBIA - Il vero nocciolo del problema resta comunque la Libia, da cui partono quasi tutte le imbarcazioni che raggiungono le coste italiane. Lunedì, proprio sull'atteggiamento da tenere con la Libia si era sviluppata l'ennesima polemica tra il ministro Maroni e il suo collega della Difesa, Ignazio La Russa, il primo sostenitore della «linea dura», l'altro della «mediazione». Martedì, proprio da Tripoli, giunge la notizia che la Libia è «preoccupata» per l'immigrazione clandestina, un fenomeno che non ha i mezzi logistici per arginare. È questo, infatti, quanto emerso dalla riunione tecnica sull'immigrazione svoltasi lunedì a Tripoli, organizzata dalla presidenza di turno francese dell'Unione europea, alla presenza del ministro libico per gli Affari europei Ramadan Bark, di una delegazione italiana ed una maltese, del rappresentante della Ue a Tunisi e di un membro di Frontex, l'agenzia europea per la gestione delle frontiere. Trecento milioni di euro: questa la somma che ha nuovamente chiesto la Libia all'Unione europea per poter realmente controllare le frontiere desertiche a sud del paese. A questo riguardo sono state avanzate dal ministro Bark lamentele nei confronti dell'Ue che non avrebbe ancora dato i fondi previsti nel Memorandum d'Intesa fra la Ue e la Libia firmato a luglio 2007 dal Commissario Ferrero Waldner. 30 dicembre 2008

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    E’ un segnale di paura?.
    Mai fino ad ora la lega aveva fatto un passo per seguire quanto diceva.

    La lega se ne è sempre fregata altamente.

    Ma forse ora il problema è grave.

    Significa che quanto sostiene la lega sulla linea dura ha un consenso enorme.
    E questo consenso non deve essere poi usato da qualcuno altro.

    Cento gruppi sono sorti o stanno sorgendo, e sono così piccoli che nessuno riesce a controllarli.

    Roma non sa quali pesci pigliare.
    Roma vorrebbe fare come ha fatto con la lega, unirli tutti e poi metterci il cappello.

    Vi è il terrore che qualche pazzo ne sovvenzioni uno qualsiasi, e sono problemi.

    Persino il Grillo, che deve fare per mestiere il “furbo”, non ha più potuto far finta di non essere al corrente del progetto della lega per mantenere l’unità d’italia.

    L’unità d’italia sarà sempre in pericolo fino a quando vi saranno molte culture lungo la penisola.
    Occorre distruggerle.

    Faranno altri rimpatri.?:

    Da esterni non si sa, in quanto non si conosce esattamente il grado di paura della lega, dovuta sempre a più gente in grado di capire.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,909
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jotsecondo Visualizza Messaggio

    Faranno altri rimpatri.?
    mah, un paio di charter ogni anno,
    giusto per far parlare i media e rassicurare
    l'opinione pubblica che tutto è sotto
    controllo.

    36 mila arrivati nelle coste della penisola,
    annunciano i media, mentre si tace
    dei milioni che arrivano tranquillamente
    con voli regolari e regolari passaporti,
    senza però biglietto di ritorno.

    si tratta di sceneggiata allo stato puro,
    l'invasione continua indisturbata come
    nei progetti decisi dai soliti poteri.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    mah, un paio di charter ogni anno,
    giusto per far parlare i media e rassicurare
    l'opinione pubblica che tutto è sotto
    controllo.

    36 mila arrivati nelle coste della penisola,
    annunciano i media, mentre si tace
    dei milioni che arrivano tranquillamente
    con voli regolari e regolari passaporti,
    senza però biglietto di ritorno.

    si tratta di sceneggiata allo stato puro,
    l'invasione continua indisturbata come
    nei progetti decisi dai soliti poteri.
    Dopo l’arrivo di massa in pochi giorni, la lega improvvisamente ha dimostrato paura.

    La lega è sempre andata avnti facendo platealmente quello che a cui roma l’ha predestinata, senza curarsi della opinione pubblica.
    La mentalità settaria permette di agire al di fuori dei canoni di quanto si dice.
    L’azione non ha alcun riferimento con quanto si afferma.

    La crisi mondiale ha spiazzato la gestione del consenso dei cittadini.

    Ormai esistono casi in cui una fabbrica mettono gli italiani in cassa integrazione mentre extracomunitari continuano sul lavoro.

    E’verissimo che sono casi isolati, ma di fronte al timore del futuro diventano emblematici.

    La lega, difendendo a parole le radici culturali del popolazioni del Nord, ha impostato la situazione in modo da dare la garanzia di essere l’unica depositaria del razzismo.

    La lega deve assorbire e gestire questa marea di consenso contrario all’invasione.
    Infatti la sinistra che per compito datogli dalla Storia dichiara apertamente di essere a favore dell’immigrazione, si contrae oltre le dovute condizioni politiche.
    Sta sparendo.

    Oggi la destra con la lega che si assume il compito di essere razzista, non ha più limite ai consensi.

    Però esiste un problema. Se la lega aumenta eccessivamente la sua base elettorale, roma corre un grave pericolo.

    Viene a galla uno spazio in cui si può infilare con successo un altro movimento che può accogliere le persone che ragionano, ( che nonostante tutto esistono ancora) che osservando le operazioni comportamentali della lega possono sfociare in un altro partito.

    Roma non è sicura di riuscire al 100% di poter mettere a capo un suo uomo, e che oltre tutto bisogna che abbia delle capacità non comuni.


    La lega ha paura di non essere credibile.
    Ha dovuto privare l’italia di ben 44 extracomunitari in un momento difficile, in cui gli arrivi sono di gran lunga inferiori ai programmi necessari di invasione.

    Se la lega ha paura, significa che la Storia ha avuto finalmente voltato lo sguardo verso gli indipendentisti.

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226