User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: In merito al PDL

  1. #1
    CONSERVATORE
    Data Registrazione
    03 Nov 2008
    Messaggi
    105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito In merito al PDL

    Amici di An, vi accorgete solo ora che il Pdl è una monarchia?

    di Gennaro Malgieri [8 gennaio 2009]

    Ancorché tardive, sono più che comprensibili le perplessità manifestate da autorevoli esponenti di Alleanza nazionale sul percorso che dovrebbe portare alla nascita del Pdl. Condividiamo le preoccupazioni di Gianni Alemanno, i rischi che paventa il politologo Alessandro Campi, il disagio di parlamentari e dirigenti che da tempo, inascoltati, si affannano nel chiedere una pubblica discussione sul nuovo soggetto politico. Nello stesso tempo ci chiediamo come mai, pur di fronte a riflessioni analoghe proposte su questo giornale e su altri, quasi nessuno sia mai intervenuto per cercare di correggere la rotta.

    Il silenzio è stato assordante quando è venuto fuori che l’accordo tra An e Forza Italia era stato già fatto davanti ad un notaio nel febbraio dello scorso anno. E invece c’era da attendersi che qualcuno reagisse a una tale impropria procedura nella formazione di un partito i cui riferimenti “ideologici” dovevano essere giocati nella costruzione di una identità capace di assorbire le storie diverse in un progetto autenticamente innovativo. Ci sembra, invece, che l’opzione oligarchica abbia fin qui prevalso e, come ha detto Campi in un’intervista al Tempo, forse «tutti pensano che il Pdl sarà un Forza Italia allargato con un solo padre-padrone, Berlusconi, che decide tutto, un partito finto. Se questa è l’impressione nasce male». Probabilmente non sarà così e ce lo auguriamo vivamente.

    Tuttavia è difficile credere che in un paio di mesi o poco più si riesca a definire un soggetto la cui nascita, come abbiamo scritto ripetutamente, doveva vedere coinvolte istanze territoriali, intellettuali, imprenditoriali, sociali, unitamente ad un profondo ripensamento sulle culture di appartenenza dei “soci” fondatori. Per di più nulla si sa, al momento, dei valori e delle strategie politiche che dovrebbero motivare il Pdl e si continua a parlare di quote e di statuti, senza peraltro precisare come e da chi saranno eletti i vertici centrali e periferici, quale sarà la struttura di base, in che modo si articolerà il dibattito interno. Se il Pd è nato, per comune ammissione ormai, da una “fusione a freddo”, la creatura berlusconiana verrà partorita al buio e nessuno saprà dire quale sarà la sua fisionomia. Insomma, abbiamo sempre di più la sensazione che la ricomposizione del centrodestra, dopo la scomposizione avvenuta alla vigilia delle ultime elezioni politiche, sarà difficile e precaria a meno che non ci si renda conto che i metodi fin qui seguiti non sortiranno i positivi effetti sperati.

    Se poi cominciano, come da molti segni si intuisce, a proliferare dissensi e delusioni, il gioco finirà prima di cominciare. In altri termini, continuare a sostenere che dalla “fusione” tra An e Fi, più altre formazioni minori, possa nascere un partito vero (che ha regole precise, non leggero né pesante, ma un soggetto dotato di una cultura politica riconoscibile e dislocato sul territorio come la politica rappresentativa impone) e non la riedizione di un “cartello elettorale” significa, nella migliore delle ipotesi, illudersi di risolvere banalmente una pratica maledettamente complessa.

    Nessuno dovrebbe rischiare il suicidio politico per una prospettiva ignota. Men che meno Alleanza nazionale che ha dalla sua un’identità, una storia profondamente intrecciata con la vicenda nazionale del dopoguerra. Per quale motivo dovrebbe rincorrere farfalle sotto l’Arco di Tito, mentre potrebbe contribuire alla definizione di nuovi assetti politici, in un movimento moderno e popolare, senza accampare pretese egemoniche naturalmente, ma neppure facendosi trasportare da una corrente che, inevitabilmente, ne travolgerebbe perfino la memoria?

    http://www.liberal.it/dettaglio.asp?id=1287

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    SaToSHi mi ha preceduto nella pubblicazione di questo interessante articolo di Gennaro Malgieri.

    E se poi, dopo tanto dire... il Pidielle non si facesse?

  3. #3
    CONSERVATORE
    Data Registrazione
    03 Nov 2008
    Messaggi
    105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sarebbe un peccato come serebbe un peccato far nascere un partito privo di significato come quello che sta nascendo.
    La colpa è solo ed esclusivamente di Silvio Berlusconi che con un colpo di testa (spero dovuto all'entusiasmo della situazione) ha mandato in fumo, in pochi secondi, quando di buono si era fatto e si stava facendo per far nascere il partito unico che avrebbe dovuto comprendere anche Casini. Ricordo che il progetto era stato affidato ad Adornato che, dopo l'annuncio del predellino, se ne tirò (per me giustamente) subito fuori (anche da FI). E' davvero un peccato perchè un pdl fatto bene, magari ritardandone la nascita, considerato l'attuale PD avrebbe potuto gorvernare molto a lungo. Cosa succederà adesso? Nascerà il PDL? Ha senso un PDL così fatto se si scoglie il PD? In caso di nascità Adornato e Malgieri dove andranno?

  4. #4
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SaToSHi80 Visualizza Messaggio
    Sarebbe un peccato come serebbe un peccato far nascere un partito privo di significato come quello che sta nascendo.
    La colpa è solo ed esclusivamente di Silvio Berlusconi che con un colpo di testa (spero dovuto all'entusiasmo della situazione) ha mandato in fumo, in pochi secondi, quando di buono si era fatto e si stava facendo per far nascere il partito unico che avrebbe dovuto comprendere anche Casini. Ricordo che il progetto era stato affidato ad Adornato che, dopo l'annuncio del predellino, se ne tirò (per me giustamente) subito fuori (anche da FI). E' davvero un peccato perchè un pdl fatto bene, magari ritardandone la nascita, considerato l'attuale PD avrebbe potuto gorvernare molto a lungo. Cosa succederà adesso? Nascerà il PDL? Ha senso un PDL così fatto se si scoglie il PD? In caso di nascità Adornato e Malgieri dove andranno?
    Adornato è da tempo passato all'UDC e adesso credo stia in una microformazione democristiana alleata al PDL... Malgieri se ne starà buono comunque nel PDL, come tutti gli aennini, che sbraitano perchè vogliono più potere, ma poi si accucciano al padrone.
    Finchè c'è Berlusconi comanda lui. E quando non ci sarà più che succederà?

    A mio avviso sarà più facile che vadano via alcuni di Forza Italia... Gli ex socialisti o gli ex liberali... Magari alla Lega, oppure all'UDC, oppure addirittura a sinistra. Non credo invece ci saranno emorragie a destra, in quanto chi voleva davvero andarsene l'ha già fatto.

    Comunque vada, a mio avviso il PDL non è destinato a durare (come il PD, d'altronde).

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    18,319
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Magari il Pdl fosse una monarchia e ne avesse i principi morali!!!!!!
    NOI SIAMO LA VERA ITALIA !
    RICOSTRUIAMO LA NOSTRA PATRIA !

  6. #6
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    24,759
    Mentioned
    116 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito

    tutta la politica italiana degli ultimi 15 anni,sia a destra che al centro che a sinistra,è puramente silviocentrica,quindi è financo banale dire che il giorno in cui il Cav non sarà più assisteremo ad un terremoto di cui oggi è dura scorgere gli esiti.....

  7. #7
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,350
    Mentioned
    13 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da perplesso666 Visualizza Messaggio
    tutta la politica italiana degli ultimi 15 anni,sia a destra che al centro che a sinistra,è puramente silviocentrica,quindi è financo banale dire che il giorno in cui il Cav non sarà più assisteremo ad un terremoto di cui oggi è dura scorgere gli esiti.....
    Berlusconi evoca forze estreme e radicalmente opposte: per molti risulta antipatico, antidemocratico, affarista, imbroglione, per molti altri invece è simpaticissimo, decisionista, la soluzione giusta per i problemi del paese.
    Il Cavaliere, che lo si voglia o no, rappresenta l'asse portante del sistema politico italiano.
    Tutto si regge sulla sua persona. Questo vale per il centrodestra, ma anche per l'opposizione, tenuta assieme dal collante dell'antiberlusconismo (ora in verità il centrosinistra si è sfatto, ma nel 2013 sono sicuro che se si dovesse ripresentare Berlusconi ci sarebbe una nuova unità in chiave anti-Cavaliere).
    Che succederà una volta venuto meno quest'asse?
    Ho i brividi al sol pensiero...
    Continuo a ripetere che sarebbe davvero necessario costruire una leadership di successione forte e seria...

  8. #8
    direttamente dall'Inferno
    Data Registrazione
    19 Jan 2007
    Località
    nel girone che preferite
    Messaggi
    24,759
    Mentioned
    116 Post(s)
    Tagged
    16 Thread(s)

    Predefinito

    il problema di base è che un leader non si costruisce a tavolino,ma emerge di suo: l'unica cosa che si può fare è creare le condizioni di fondo perché le personalità nuove non vengano soffocate nelle culla,politicamente parlando,per questo sarebbe bello poter avere delle primarie SERIE......

 

 

Discussioni Simili

  1. Merito e meritocrazia
    Di Michele91 nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 26-02-12, 09:47
  2. Di chi è merito ?
    Di ilgiardiniere nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 23-07-06, 13:37
  3. Di chi è il merito?
    Di Bianca Sacher nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 31-08-03, 00:37
  4. merito?
    Di BITRE nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13-01-03, 10:48
  5. Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 07-05-02, 19:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226