User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    07 Jan 2009
    Messaggi
    21
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Leggete : le radici del federalismo

    dal sito www.eia-italianamente.blogspot. ( commento all'articolo : La lega , la Patria e il federalismo assoluto)

    provo a dire la mia, se ci riesco, in modo telegrafico
    1) la questione Lega e quella federalista NON coincidono. Un conto è la politica della Lega...un conto è l'ideale federalista che propone una Europa delle "Piccole Patrie" (etnie) federate fra "cantoni" viciniori e "confederate" nella Confederazione Europea. Non lasciatevi trarre in inganno dalle proposte deviazioniste di Miglio fra l'altro persino dimenticate dalla Lega.
    2) Il progetto Federalista (o meglio Confederalista Europeo) prevedeva all'origine di riprendere molte istanze della Carta di Chivasso (1946)applicandole alle circa 350 etnie Europee, formando poi un unico Stato "Nazionale" Europeo (una sorta di Confederazione Svizzera più ampia) che considerasse Patria grande l'Europa e Patria piccola il territorio dell'etnia.
    3) in questo senso le Regioni Italiane (con o senza le millantate tre repubbliche di Miglio) NON sono etnie, ma aree economiche prive di armonizzazione culturale utilizzate in prevalenza ai fini di ripartire i collegi elettorali per i gonzi. Tali regioni furono sommariamente e malamente disegnate al momento della cosiddetta "Unità d'Italia" nel cosiddetto "Risorgimento". Per pigrizia e comodità dei burocrati savojardi (non i biscotti.....ma le teste d'uovo dei Savoja!!!!) si adoperarono i crinali dei monti, i fiumi ed i punti trigonometrici di misurazione come "cippi di confine" o lineee spartiacque di intere popolazioni; Dimenticando che per le genti di campagna e di montagna i monti non sono confini, ma vie di comunicazione....Da tale grave errore iniziale ne discese tutta una serie i conseguenze che portarono poi agli "inurbamenti selvaggi" ed alla distruzione della civiltà contadina che fu per secoli alla base del progresso (poco!!!) delle genti italiche ed europee tutte.
    4) in buona sostanza facendo ieri (si fa per dire...) l'Italia ed oggi l'Europa di Maastricht si commette l'errore di considerare un territorio (oggi quello Europeo.... quindi il problema non è cambiato!!) come una superficie piana da suddividere a tavolino senza considerare nè gli abitanti nè la loro cultura, zona per zona, nè i beni comuni (per esempio l'assurda "privatizzazione dell'acqua") usando come linee di demarcazione le linee più scure corrispondenti ai rilievi montuosi.
    In pratica gli errori economici che noi stiamo subendo derivano da una organizzazione geopolitica fatta a tavolino da burocrati assetati di tasse colonialistiche e non da sociologi o politici od antropologi capaci di far prevalere le logiche delle autosufficienze territoriali armonizzate fra loro da patti federalistici...
    Che poi tale "colonialismo" derivi da stupidi centrallismi Romani piuttosto che Milanesi, piuttosto che Torinesi, piuttosto che Napoletani o Palermitani o Londinesi o Parigini ecc. poco importa...

    A conclusione..non so se sono stato in grado di esporre il mio pensiero che fu quello degli originali fondatori della Lega, ma ho tentato (almeno ho tentato) di spiegare che all'atto del cosiddetto Risorgimento furono commessi macroscopici errori e furono (a giustificazione) confezionate macroscopiche bugie che oggi sembrerebbero diventate vere per la compiacenza di intere generazioni di insegnanti che hanno tragicamente insegnato libri di storia sbagliati con personali commenti sbagliati (fin dai tempi della "maestrina dalla penna rossa").
    Questa grande bugia corredata poi anche dalle bugie susseguenti ai fatti tragici della guerra civile del 1945 (bugie che perdurano tutt'ora) hanno causato una forte instabilità politica ed economica della penisola, frazionando le popolazioni che ivi convivono in una eterna competizione da "Palio di Siena" fra chi è il più bravo e chi è il più tonto...
    Ecco sì, la metafora della nostra martoriata penisola può essere proprio il Palio di Siena che meglio di tutti simboleggia la conflittualità Italo Italiana....botte da orbi e nessuna regola in una corsa sfrenata senza sella dove può vincere anche un cavallo senza il fantino.
    Una corsa che privilegia la stupidità animalesca (per un giorno) secondo la regola del tutti contro tutti per la gioia ed il godimento del popolo bue....
    Il Palio di Siena fa questo "per un giorno" L'Italia lo fa tutto l'anno...Per questo il progetto federlista originario prevedeva la Confederazione Europea con la abolizione degli "Stati Nazionali".
    Non tante finte Patrie burocratiche (come Italia, Francia, Spagna, Inghilterra, Polonia ecc...corredate di burocratici e parassitari centralismi localistici) ma una sola ed unica Patria Grande (l'Europa) cvon molti "distretti" corrispondenti in ratica alle antichissime tribù preromane...perchè a noi in fondo (diciamocela tutta!!!) cosa ci importa di Roma, di Torino, di Firenze, di Milano ecc....Quello che a noi federalisti interessa è la valorizzazione di ciascun territorio per ciascuna popolazione che lo abita indipendentemente dai colonialismi barbari, romani, albionici, crociati, rinascimentali, ducali principeschi o regali che essi siano...a noi federalisti quel che interessa è il benessere ed il progresso di ciascuna popolazione che ha diritto di mantenere in loco le proprie tradizioni locali e la propria cultura...indipendentemente dalla opulenza o dalla forza numerica che rappresenta...
    Per noi federlaisti è una popolazione quella dei Walsner (della Val d'Aosta) dei Ladini (di Friuli e Svizzera), degli Insubri (di Lombardia), dei Ciociari (del Lazio), degli Apuani (di Lunezia), dei Grecanici (di Sicilia o Puglie), degli Occitani del Piemonte, dei Lucani del Beneventano ecc. ecc.
    Tutti questi popoli dotati di una loro propria lingua (dialetto si dice oggi) e di una loro propria cultura hanno pari dignità NON in uno stato localista post napoleonico frutto di una restaurazione aristocratica (come Italia Francia, Inghilterra ecc. ecc.) ma in un unico stato denominato Europa.
    Se non sono stato chiaro consiglio di ascoltare la canzone di Fabrizio Marzi che spiega cosa sono i "Cieli D'Europa"
    Se poi la Lega sta seguendo altre logiche di vaga somiglianza federalista, ciò non può inficiare il principio generatore che parte dall'antichità (non a caso foedus è una parola latina) e fu ripreso da Carlo Cattaneo.
    Ribadisco e chiudo: Federalismo non significa "Stati Uniti D'Italia"!!!! Significa "Stati Uniti d'Europa" con il capitalismo selvaggio di Maastricht al macero...
    cordiali saluti
    valter bay
    Post Scriptum
    presto sarà nelle librerie il mio libro intitolato "Pletapatia" (democrazia tradita e contenta) in cui sostengo che da tempo stiamo vivendo un grande inganno che, in sembianza di democrazia, è in realtà una sorta di oligarchia fatta da finti aristocratici che hanno occupato abusivamente posizioni di privilegio inducendo la popolazione a consumare in letizia senza curarsi dei propri interessi politici e vlaoriali.
    Tali oligarchi fanno ciò proprio con il sostegno delle stesse vittime dell'inganno cioè il popolo "in toto". Insomma una sorta di "sindrome di Stoccolma" applicata ad intere popolazioni iataliche che nol loro comlesso raggiungono la bella cifra di quasi 60 milioni di individui...
    Penso che a Roma dovrebbe essere nella libreria Odradek, Via dei Branchi Vecchi
    ciao

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il problema, come quasi sempre in questo malsano staterello, è che le sparate propagandistiche e le (finte) idee non si traducono mai in pratica, per incapacità (qualche volta) o per palese malafede (spesso).

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    21 Dec 2006
    Località
    Parma
    Messaggi
    828
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lunigiana, non Lunezia

    Ettorino, gli Apuani abitano la Lunigiana, non la Lunezia (che è una fantasia demenziale ... e che quindi sarà fatta, come tutte le cose stupide!)

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226