User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 28
  1. #11
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Caro rafrad, sei libero di scrivere tutto, meno le puttanate e le provocazioni nel confronto della moderazione.
    Ti avviso sei a un passo dalla segnalazione.
    Non abusare della nostra pazienza, ne della nostra tolleranza.
    Se non ti piace padania puoi andare a sfogarti nel tuo spazio naturale che è lCasa delle Libertà.

    Uomo avvisato
    Aggiungo che io sono stufo dei soliti ritornelli e che, se la situazione persiste, comincerò a segare a vista ogni "chiaggnata" in stile partenopeo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vota DC Visualizza Messaggio
    Io sono della Bisiacaria e non ho notato nessuna reazione forte della Lega dopo che Tondo ha letteralmente distrutto il friulano.Se già An è un partito centralista in tutta Italia,in Friuli ci sono i più duri di An.
    Il fatto che Illy abbia superato la Lega in Friuli per quanto riguarda il federalismo non vuol dire che Illy sia super,ma che la Lega sia particolarmente carente su quel punto oppure succube dei propri alleati il che viste le percentuali sarebbe vergognoso.
    Io sono di Gorizia. Tondo sul Friulano ha detto che, vista la scarsità di fondi, non era opportuno attuare investimenti. Su questo non si può dargli torto.
    Il progetto plurilinguista di Illy (inserire le lingue regionali: italiano, friulano, sloveno e tedesco- nella pubblica amministrazione) era culturalmente validissimo ma quanto sarebbe costato? Considerate le liste di attesa in sanità meglio utilizzare quei soldi in altri settori.
    Alcuni interventi a minor costo si potevano attuare, esempio:
    - inserire due ore la settimana di "cultura locale" negli istituti superiori;
    - tutelare in qualche modo i residenti nei concorsi pubblici (non è possibile avere una pubblica amministrazione - e sanità- di fatto meridionalizzata- L'università di Udine è paradossale: gli autnomimsti friulani vanno fieri di avere una università ad Udine, li inviterei a leggere i cognomi dei docenti: la maggior parte sono meridionali. L'università "friulana" è, di fatto, una succurale delle università meridonali).
    Io sono un sostenitore del bilinguismo, anche perchè, se applicato sul modello altoatesino, bloccherebbe l'immigrazione (per lavorare nella pubblica amministrazione in alto adige devi conoscere il tedesco).
    Il problema del Friuli Venezia Giulia è che abbiamo un tetralinguismo (friulano, italiano, sloveno, tedesco) che raddoppierebbe i costi.
    O tutti i movimenti autonomisti scelgono 1 lingua (es. friulano) o non ce la faremo mai.

    Secondo me il friulano, la seconda lingua più parlata dopo l'italiano, dalla popolazione residente (considerando la regione in toto), andrebbe benissimo come seconda lingua da un punto di vista culturale ma, da un punto di vista pratico, sarebbe poco utile (essendo parlata solo in Italia).
    Se vogliamo emanciparci dall'Italia ci serve una lingua che sia parlata all'estero e ci dia una dimensione centro- europea.
    Sulla base della popolazione residente questa lingua dovrebbe essere lo sloveno,su base storica dovrebbe essere il tedesco (che è stata la lingua della pubblica amministrazione per secoli).
    Un bel ginepriaio come si vede:
    - i friulani vorrebbero il Friulano (lingua del territorio e propria della regione);
    - i Goriziani opterebbero per lo sloveno (sai benissimo che a Gorizia lo sloveno è diffusissimo):
    - i Triestini rifiuterebbero il friulano, i triestini di origine italiana o veneta opterebbero piuttosto per il tedesco ma i triestini di orgine slovena vorrebbero lo sloveno.
    Come vedi: un "casino".
    Io a Gorizia preferirei come seconda lingua il tedesco (la lingua della pubblica amministrazione dai tempi dei Conti di Gorizia) però mi rendo conto che, ragionando sulla base della popolazione residente, la seconda lingua dovrebbe essere lo sloveno.
    Ripeto: un bel "casino". Anche perchè le divisioni interne fanno il gioco del potere centralista romano che intanto continua ad inondarci di meridionali che hanno acquisito la lauree facili, con super votazioni, e passano davanti nei concorsi (anche tenendo conto del fatto che si trasferiscono).
    Pur di avere un mezzo di emancipazione dall'Italia sarei disposto anche a optare per lo sloveno,
    Sia i Conti di Gorizia che i Patriarchi di Aquileia avevano possedimenti in Slovenia per cui mi andrebbe bene anche lo sloveno. Basta andar via dall'Italia.
    Tra lìaltro gli Sloveni hanno in comune con i Friulani le radici celtiche. Tanto per fare un esempio a Santa Lucia d'Isonzo (most na soci in lingua slovena) è stata scavata una necropoli celtica tra le più rilevanti d'Europa. La Carniola (regione della Slovenia) ha nel nome la stessa radice della Carnia friulana cioè "territorio abitato dai (Celti) Carni".

  3. #13
    Forumista junior
    Data Registrazione
    09 Dec 2008
    Messaggi
    65
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non capisco chi difende le intercettazioni. Non è questione di essere filo-Berlusconi o contro, ma di essere per la libertà. Io sono un libertario e mi oppongo al massiccio uso di intercettazioni. Come detto, non è una battaglia di destra o di sinistra (in America, per dire, sono i Democratici a opporsi con maggiore forza, nel Regno Unito i Liberaldemocratici e i Verdi).

    Se una volta tanto la Lega è libertaria, non vedo perché accusarla.

  4. #14
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Checco27 Visualizza Messaggio
    Non capisco chi difende le intercettazioni. Non è questione di essere filo-Berlusconi o contro, ma di essere per la libertà. Io sono un libertario e mi oppongo al massiccio uso di intercettazioni. Come detto, non è una battaglia di destra o di sinistra (in America, per dire, sono i Democratici a opporsi con maggiore forza, nel Regno Unito i Liberaldemocratici e i Verdi).

    Se una volta tanto la Lega è libertaria, non vedo perché accusarla.
    Quale "massicccio uso"? Abbiamo 4 mafie. Chi si oppone al ddl sulle intercettazioni lo fa perchè non vuole che la merda mafiosa attecchisca al nord. Nominalmente le intercettazioni interessano i reati di mafia in realtà la mafia attecchisce tramite reati che non sarebbero più intercettabili.
    Se viene approvato il ddl sulle intercettazioni, inoltre e solo a titolo di esempio, non si potranno nemmeno più utilizzare le riprese delle rapine in banca.
    Invece di ascoltare le menzogne che dicono in TV, per giustificare le loro porcherie, meglio è andare a leggere quello che scrivono i tecnici del settore (cioè i magistrati): http://www.associazionemagistrati.it...olo.php?id=186

    In Italia si confonde: "garantismo" con "impunità" e "libertario" con "lasciamo che i criminali facciano quel che vogliono, tanto io ho i soldi a me non fanno una mazza, se crepa qualche anziano o qualche "poveraccio" non me ne frega nulla".
    Basta: la lega vuol far passare anche questa legge criminale? Bene: non la voto più (assieme a parentado vario: almeno 10 voti in meno).

    Altra balla è quella sul costo delle intercettazioni, balla ben evidenziata dall'articolo: http://www.corriere.it/editoriali/08...4f02aabc.shtml

    Se poi vogliamo raccontarci "la storia dell'orso" va bene tutto: "che la legge sulle intercettazioni tutela la privacy", "che la lega vuole l'indipendenza del nord", "che la lega tutela la legalità", "che Gesù Cristo è morto di freddo", "che cicciolina è vergine"......

    La lega non è libertaria quando si dice favorevole alle legge sulle intercettazioni: LA LEGA RACCONTA ALTRE BALLE AI SUOI POTENZIALI ELETTORI E LI METTE A RISCHIO DI RAPINE, STUPRI, ESTORSIONI.
    LA LEGA DEVE INIZIARE A METTERSI IN TESTA CHE NON TUTTI I SUOI ELETTORI HANNO IL LIVELLO DI ATTENZIONE E PREPARAZIONE DEI SUOI CAPI/COLONNELLI.
    QUELLO CHE INDIGNA E' CHE LA LEGA PROPONGA INTERVENTI RISIBILI (ED ESCLUSIVAMENTE PROPAGANDISTICI) COME LA TASSA SUL PERMESSO DI SOGGIORNO E IN REALTA' AGEVOLI I CRIMINALI.
    SONO 15 ANNI CHE LA LEGA LO FA: RACCONTA BALLE, LE BALLE VENGONO RIPORTATE COME VERITA DALLE TV DI BERLUSCONI E POI PRETENDE IL VOTO PER 4 PUTTANATE.
    CHE SI VERGOGNINO: PA- GLIAC- CI.
    VENDUTI A BERLUSCONI ANIMA E CORPO. ALMENO BERLUSCONI LA FELLATIO SE LA FACEVA FARE DALLA CARFAGNA. LA LEGA E' LA "CARFAGNA" DI ALFANO.
    PA- GLIAC- CI.

  5. #15
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Feb 2005
    Località
    ilpostopiùbello
    Messaggi
    499
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I goriziani di lingua e cultura italiane non vogliono per niente lo sloveno (brucia ancora la perdita del settore orientaledella città). Inoltre gli soveni di Most na Soci sono sloveni, punto e basta. Non sono per nulla di origine celtica. La componente celtica, fortemente all'elemento romano, venne decimata dalle invasioni barbariche (in particoare la seconda quella Longobarda) e poi in definita dall'arrivo degli slavi stessi. Lo dimostra l'enorme scarsità di toponimi di lontana origine celtica soprattutto nell'area confinante con la provincia di Udine (qualcosa di più si conserva nel Carso e nell'area dell'ex stiria meridionale dov c'erano castra ben protetti).

  6. #16
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,688
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry

    Io gradirei che si scrivesse qualcosa sulla Ln del Fvg e non ritornare a scrivere la solita cantilena delle intercettazioni

  7. #17
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da RobieT Visualizza Messaggio
    I goriziani di lingua e cultura italiane non vogliono per niente lo sloveno (brucia ancora la perdita del settore orientaledella città). Inoltre gli soveni di Most na Soci sono sloveni, punto e basta. Non sono per nulla di origine celtica. La componente celtica, fortemente all'elemento romano, venne decimata dalle invasioni barbariche (in particoare la seconda quella Longobarda) e poi in definita dall'arrivo degli slavi stessi. Lo dimostra l'enorme scarsità di toponimi di lontana origine celtica soprattutto nell'area confinante con la provincia di Udine (qualcosa di più si conserva nel Carso e nell'area dell'ex stiria meridionale dov c'erano castra ben protetti).
    Che la Slovenia fosse abitata dai Celti è un dato di fatto (testimoniato da innumerevoli testimonianze archeologiche, non solo Santa Lucia). Gli Sloveni attuali pertanto sono discendenti dei Celti esattamente tanto quanto i milanesi o i torinesi (anche loro successivamente invasi da Romani e Longobardi). Può piacere o non piacere ma è così. Gli Sloveni attuali sono anche Celti (e anche Romani e anche Slavi). Gli Slavi non hanno sterminato i discendenti di Celti, Romani, Histri e Longobardi (in una sorta di tabula rasa etnico).
    In Friuli, tra l'altro, l'immigrazione Slava fu favorita in epoca medievale, e Gorizia (nominata per la prima volta nel 1001, in un documento ufficiale), piaccia o non piaccia, ha un etimo slavo "gor" (piccolo monte). A dimostrazione che la zona in cui sorse la città era abitata prevalentemente da contadini Slavi.

    Dire che gli "Slavi sono Slavi" è come dire che "i Veneti attuali sono Longobardi". Una verità parziale.

    Sei anti slavo? Va bene io sono antimeridionalista.
    Nessun problema però non si può negare la storia.
    Bruciano ancora le ferite successive al secondo conflitto mondiale? Bene.
    Gli Sloveni hanno la tua stessa posizione ("cambiata di segno") in merito al periodo fascista.
    Allora assumiamoci la responsabilità di dire ci va bene stare sotto l'Italia, essere meridionalizzati (anche come mentalità) e scivolare sempre più giù.
    Se le componenti che più si odiano (cioè sloveni e italiani) non trovano un accordo resteremo per sempre sotto l'Italia.
    Tu dici meglio l'Italia che la Slovenia (visto che parli dei goriziani di "cultura italiana").
    Io dico che la Slovenia, non ha mafia, non ha camorra, non ha ndrangheta ed è un Paese civile a cui l'Italia non può insegnare nulla.
    Gli Sloveni non hanno la nomea mondiale di: mafiosi, inaffidabili, imbroglioni, scansafatiche, maleducati che hanno gli italiani.
    Purtroppo mi è capitato di lavorare con persone che venivano dalle altre nazioni (dagli Australiani ai Russi) e la vergogna è qualificarsi come italiano (altro che "cultura italiana").
    Italiano = mafioso, scansafatiche, imbroglione, inaffidabile, bugiardo, col coltello facile.
    Questa è la "cultura italiana" all'estero. Questa è la nostra immagine.
    Ci si vergogna a qualificarsi come italiani.

  8. #18
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da hellas Visualizza Messaggio
    1.Io dico che la Slovenia, non ha mafia, non ha camorra, non ha ndrangheta ed è un Paese civile a cui l'Italia non può insegnare nulla.

    2. Gli Sloveni non hanno la nomea mondiale di: mafiosi, inaffidabili, imbroglioni, scansafatiche, maleducati che hanno gli italiani.

    3. Purtroppo mi è capitato di lavorare con persone che venivano dalle altre nazioni (dagli Australiani ai Russi) e la vergogna è qualificarsi come italiano (altro che "cultura italiana").
    Italiano = mafioso, scansafatiche, imbroglione, inaffidabile, bugiardo, col coltello facile.
    Questa è la "cultura italiana" all'estero. Questa è la nostra immagine.
    Ci si vergogna a qualificarsi come italiani.

    1. Secondo me la Slovenia ha anche delle potenti associazioni non alla luce del sole, soprattutto tra quelli che "erano qualcuno" ancora ai tempi di Tito. Non è gente violenta, ma piuttosto senza principi, disposta a camuffare le proprie opinioni quando risulti utile. Ovviamente questo non riguarda gli Sloveni come Popolo, ma soprattutto la classe politica edi connessi potentati economici.

    2. E' vero che non ce l'hanno, anzi, sono gente stimata e considerata, al pari degli Estoni, il top dei Paesi ex-comunisti. Però, ed io certamente non sono antisloveno, non sarà anche per il fatto che sono molto pochi e quindi poco conosciuti?

    3. Quello che scrivi è verissimo su questo punto. E' un'eccezione che all'estero si facciano distinzioni tra Nord e Sud. Ormai la televisione ha amalgamato come nemmeno Garibaldi aveva osato sperare

  9. #19
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mitteleuropeo Visualizza Messaggio
    1. Secondo me la Slovenia ha anche delle potenti associazioni non alla luce del sole, soprattutto tra quelli che "erano qualcuno" ancora ai tempi di Tito. Non è gente violenta, ma piuttosto senza principi, disposta a camuffare le proprie opinioni quando risulti utile. Ovviamente questo non riguarda gli Sloveni come Popolo, ma soprattutto la classe politica edi connessi potentati economici.

    2. E' vero che non ce l'hanno, anzi, sono gente stimata e considerata, al pari degli Estoni, il top dei Paesi ex-comunisti. Però, ed io certamente non sono antisloveno, non sarà anche per il fatto che sono molto pochi e quindi poco conosciuti?

    3. Quello che scrivi è verissimo su questo punto. E' un'eccezione che all'estero si facciano distinzioni tra Nord e Sud. Ormai la televisione ha amalgamato come nemmeno Garibaldi aveva osato sperare
    Il punto è che già il Friuli Venezia Giulia è picccolo, se non riusciamo a metterci d'accordo facciamo il gioco di Roma.
    Purtroppo va detto che l'Italia è più avanti di tutti i movimenti autonomisti visto che, anche in questo forum, tutti detestiamo l'Italia (io per primo) ma per parlarci scriviamo in italiano.
    Se scrivessimo in dialetto, o usando lingue di confine, non ci capiremmo.
    E, se partiamo dal presupposto che una lingua sia l'elemento essenziale per fare un popolo, e che un popolo sia un elemento essenziale per ottenere l'autonomia ci vorranno ventanni per staccarsi dall'Italia (sempre che si riesca ad accordarsi su una o più lingue comuni).
    Se vogliamo preparare l'indipendenza, o perlomeno un profilo centro europeo per la prossima generazione, da ORA le forze autonomiste dovrebbero chiedere (per le scuole della regione):
    - inserimento di una seconda lingua da scegliere tra austriaco e sloveno (accanto all'inglese);
    - inserimento di almeno due ore la settimana di "cultura locale" (= storia di Udine per le scuole di Udine, storia di Gorizia, per le scuole di Gorizia, storia di Trieste per le scuole di Trieste, storia di Pordenone per le scuole di Pordenone).
    Se si riuscisse a fare questo si costruirebbe realmente una generazione mittleuropea (che può chiedere l'autonomia o perlomeno non sentirsi ingessata dall'ambiente italiano e andarsene all'estero senza sentirsi straniera) altrimenti fra ventanni saremo ancora qui a discutere di diatribe tra goriziani, udinesi e triestini o micro- diatribe tra triestini di origine slovena e di origine italiana.
    Credo che ormai la nostra generazione sia destinata a rimanere italiana.

  10. #20
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Feb 2005
    Località
    ilpostopiùbello
    Messaggi
    499
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non sono ant slavo. Per me sarebbe impossibile. Mia nonna veniva da vicino Antignana, oggi Tinjan (da pronunciare Tignàn), in Istria, e con mio padre parlava in croato (ci ha provato anche con me, poverina), ma a mio nonno si rivolgeva esclusamente in italiano. Lei si considerava croata e aveva un cognome croato e un nome italiano. Mio nonno, in quanto del borgo di Antignana, era considerato da tutti stra-italiano, ma aveva antenate anche croate. Quanto alla ricostruzione etnica della Slovenia intorno al 600 d,c,, ho letto numerosissimi libri: Jirecek, ecc. Ma tutti concordano u un punto: rimasero enclave fortemente romanizzate a Celje, Ptuj, Vransko, Laska vas (dallo sloveno Vlaska vas = Villa latina), Lasko (idem), nei monti della Menisija e dell'Haloze (dal latino Claudius), ecc., ma la mggiorparte venne spazzata via o riparò in Italia (così come fecero tantissimi Reti al seguito di San Severino). Anche lo studio della tponomasrica slovena lo sta a dimostrare. Puo darsi ce questi studiosi sbaglino. Io mi attengo a loro.

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226