User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: votate

Partecipanti
16. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Partito dei Democratici (Davide Ferrari)

    7 43.75%
  • Lega Nord (Roberto Maroni)

    1 6.25%
  • Alleanza di Centro (Dario Franceschini)

    0 0%
  • Forza Italia (Letizia Moratti)

    3 18.75%
  • La Sinistra (Gennaro Migliore)

    0 0%
  • Alleanza Nazionale (Gianfranco Fini)

    1 6.25%
  • Partito Comunista dei Lavoratori (

    4 25.00%
Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito elezioni politiche 2009 con II repubblica di sinistra

    1995: in seguito al gigantesco successo elettorale alle regionali (circa il 25%) il PDS comprende che può definitivamente prendere la guida della coalizione progressista per il Paese con una federazione di partiti che nel giro di pochi anni divenga partito unico: nasce la Federazione Democratica (F.D.) composta da PDS, Patto dei Democratici, Verdi, Federazione dei Laburisti e altri partiti minori. Questa Federazione unifica nei consigli eletti i propri gruppi.
    1996: le elezioni Politiche vengono vinte dalla coalizione di sinistra guidata da Massimo D'Alema. La Federazione Democratica ottiene il 32,2% mentre Rifondazione Comunista ottiene il 7,7% e i Popolari il 6,3%. Con la desistenza con Rifondazione si ottiene una vasta maggioranza sia alla Camera che al Senato, anche se l'appoggio di Rifondazione è necessario.
    A destra Forza Italia ottiene il 20,8%, Alleanza Nazionale il 15,4%, il Ccd il 4,1%, la Lega (che corre da sola) l'8,1%. I radicali, l'SVP e altri partiti minori raccolgono il resto.
    Governo D'Alema I: D'Alema pone all'economia il superministro Romano Prodi. Il governo è quasi interamente composto da ex comunisti, sicuramente inesperti nella guida del Paese. Nei primi mesi gli errori strategici si susseguono e alimentano l'opposizione di Forza Italia e Alleanza Nazionale.
    La manovra economica di risanamento volta a garantire all'italia l'accesso alla moneta unica è molto positiva. Contemporaneamente il governo trova una quadra con rifondazione e popolari per 3 riforme rapidissime:
    1. rifomra istituzionale, con annessa riforma della Costituzione, che nasce in solitaria e viene votata in solitaria nel 1997. Si prevede una riforma del TItolo V con un sistema di governi autonomici imitato dalla costituzione spagnola, ossia libertà per ogni regione di vedere che livello di autonomia si vuole raggiungere. Nella riforma si inseriscono anche altri temi quali il monocameralismo, una forma di premierato forte alla tedesca e una riforma della legge elettorale che crea un sistema proporzionale con sbarramento al 4%, preferenze e collegi corrispondenti alle regioni.
    2. Riforme Liberali: sotto questo nome si pongono le riforme congiunte di Visco (sottosegretario economia) Bassanini (ministro funzione pubblica) e di Violante (ministro giustizia).Riforme ambiziose e contestate, nate da lunghe mediazioni e che interessano la lotta all'evasione fiscale (nelle finanziarie), una razionalizzazione della pubblica amministraizone e notevoli semplificazioni nella burocrazia(1997), una riduzione dei gradi del giudizio e notevoli semplificazioni burocratiche anche nella riforma della giustizia (1999).
    3. Una nuova politica estera ultra-europeista e che sostiene fortemente i mercati orientali.

    I fallimenti del governo sono:
    1. nell'ambito della Scuola dove mancano completamente le riforme, bloccate da forti contestazioni studentesche.
    2. nella riforma del Mercato del Lavoro eccessivamente liberista secondo Rifondazione, che non la vota bensì si astiene. Al Senato esce dall'Aula. Siamo nel 1999 e da Rifondazione escono 2 correnti: Partito Comunista del Lavoro (PCdL) contrario alle politiche troppo filogovernative del partito; Federazione dei Comunisti, piccola corrente di destra che confluirà nel PDS e poi in FD
    3. Nessuna legge sul conflitto d'interessi

    Nel 1999 viene inoltre approvata la riforma della Costituzione. Alle Europee, delle quali viene riformata la legge elettorale (con sostegno leghista), con collegi regionali e uno sbarramento regione per regione, si giunge al seguente risultato:

    Federazione dei Democratici 34,3%
    Partito Popolare Italiano 4,2%
    Prc 4,0%
    GOVERNO E ALLEATI 42,5

    Forza Italia 26,4%
    Alleanza Nazionale 12,3%
    Ccd 4,7%
    OPPOSIZIONE CONSERVATRICE 43,4%

    Lega Nord 6,9%

    Pcdl 2,2%

    Il sorprendente successo di Fd porta D'Alema a ratificare nel Congresso del Novembre 1999 la nascita del nuovo Partito, che si chiamerà Partito dei Democratici. Ne diviene segretario Walter Veltroni.

    Nel 2000 si arriva, però, alla vera resa dei conti. la riforma costituzionale e della legge elettorale divengono tema di referendum con oltre 2 milioni di firme raccolte (x quello sulla legge elettorale). La campagna, che porta al rinnovo dei governatori e al voto sulle riforme sopra citate, è durissima. D'Alema e Berlusconi si confrontano in un preludio del nuovo confronto per il governo del paese del 2001.

    Alle regionali l'alleanza di governo (PD-PPI-PRC) vince più regioni che nel 1995 ocn un risultato complessivo del PD oltre il 36%, con un sensazionale ritorno di voto socialista, a causa anche del ritorno in Italia di Bettino Craxi x le cure concesso nel 1998 da D'Alema e Scalfaro. Craxi accetta di farsi processare e pochi giorni prima delle elezioni viene assolto perchè il fatto non sussiste nel Primo Processo, trasferito comunque a Brescia.

    Tornando alle regionali il centro-sinistra vince Liguria, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio, Campania, Basilicatae Molise. FI e AN vincono Puglia, Calabria e Lombardia. La Lega, correndo sola, ha indebolito in Piemonte e Veneto il centro-destra favorendo le sorprendenti vittorie democratiche.

    Per quel che concerne i referendum i SI ottengono il 55,1% (costituzione) e il 52,3% (legge elettorale).

    Nel 2001, quindi, si va ad elezioni, dopo che negli ultimi mesi il PD ha già promesso che nella succesiva legislatura le parole d'ordine sarebbero state:
    1. riforma della scuola
    2. diritti civili
    3. ambiente.
    Un programma fortemente progressista che scaturisce anche da un vivace congresso del PD che nel Gennaio 2001 rielegge Segretario Veltroni dopo una disputa interna molto accesa con il candidato più moderato Valdo Spini (34,1%) e il leader della sinistra interna Famiano Crucianelli (13,4%). Un congresso che non serviva a definire il candidato Premier per il 2001, indiscutibilmente Massimo D'ALema, ma metteva delle pietre miliari sui nomi dei ministri, pesandosi fortemente.

    Alle politiche, che non contemplano più le coalizioni (tanto che rinasce una specie di DC con l'alleanza PPI - al governo con il PD - CCD - all'opposizione) e che quindi vedono il rafforzamento dei due principali partiti, il risultato è:

    Partito dei Democratici 37,8%
    Forza Italia 32,6%
    Alleanza Popolare (PPI-CCD) 8,5%
    Alleanza Nazionale 7,3%
    Lega Nord 6,1%
    -----------------------------------
    Partito Comunista dei Lavoratori 3,5%
    Partito della Rifondazione Comunista 2,1%

    In seguito ai dati elettorali si comprende che il PD avrebbe potuto ottenere ma non sicuramente ottenuto la presidenza del Consiglio. Il Presidente Napolitano (eletto nel 1999) dichiara che l'esplorazione verrà data al Leader del partito che ha ottenuto più voti, ossia Massimo D'Alema per i Democratici.
    D'Alema è in una situazione per la quale deve allearsi necessariamente con la Lega Nord perchè un'eventuale coalizione FI-AN-LN avrebbe i numeri.
    Bossi dichiara che non entrerà mai in un nuovo governo di destra ma che ha seri dubbi pure nella coalizione di centro-sinistra. Le titubanze in D'Alema dopo i vari tentativi indipendentisti degli anni 90 da parte del partito nordista sono molte ma non ha scelta. Per di piu nel 2000 la Lega fece votare a favore della riforma della costituzione e nel 1999 si astenne sia alla camera che al senato.
    In sostanza nasce un governo composto da soli Democratici con l'appoggio esterno sia della nuova DC Alleanza per l'Italia che della Lega Nord.
    Un governo, per questo, debole.

    D'Alema accelera sulla riforma della scuola e viene approvata una riforma dell'università che sperimenta il 3+2 e che aumenta l'offerta formativa, la semplificazione delle scuole superiori in pochi indirizzi, una forte autonomia regionale alle regioni che lo scegliessero per compiacerer alla lega (come già previsto nelal costituzione ma meglio sottolinearlo).
    Subito dopo vengono lanciati piani per il lancio di una rivoluzione industriale ambientale guidati dal Ministro all'Ambiente Veltroni.
    Vengono poi approvati i PACS con il sostegno della sola Lega Nord e dei voti favorevoli di alcuni forzisti.

    L'economia comincia a mostrare dei segni di cedimento nonostante la politica lungimirante avuta a fine anni 90.

    Fatte queste poche riforme D'Alema si dimette nel 2004 per nuove elezioni politiche, dove conta di ottenere una seria maggioranza assieme alla Lega Nord, che dopo la morte di Bossi (2002) è in mano a Maroni e dalla quale sono stati espulsi Calderoli,Borghezio e molti altri, finiti tutti in Forza Italia o Alleanza Nazionale.

    Partito dei Democratici 38,4
    Forza Italia 37,2
    Alleanza di Centro 7,7
    Alleanza Nazionale 6,9
    Lega Nord 4,3
    ----------------------
    Sinistra Unita (PRC e altri) 3,0
    Pcdl 1,9

    Nella nuova AdC avevano trionfato al Congresso coloro che sostenevano una coalizione con i democratici organica e che appartenevano all'area più progressista (Prodi - Bindi). In sostanza la ex Sinistra DC prende in mano l'AdC.

    Nasce un terzo governo D'Alema, con Lega e AdC parte del governo stesso (che ha quindi il 50,4% del voto popolare e quasi il 58% dei seggi alla camera e il 59% al Senato).

    Il governo può attuare le riforme liberali pensate negli anni 90 e si trova contro pesantissimi scontri sociali. La CGIL diviene un sindacato autonomo d'opposizione. CISL, UIL e una parte della CGIL si fondono nel nuovo sindacato unitario filogovernativo simil-progressista Sindacato Unitario Italiano dei Lavoratori (SUIL).
    Nel frattempo in ambito civile si accelera su alcune proposte progressiste come il divorzio breve, l'eutanasia, ecc spinti dall'area ex- socialista del PD guidata da Valdo Spini, Enrico Boselli, Vittorio Craxi e Alma Agata Cappiello. Bettino Craxi nel frattempo era stato rieletto simbolicamente alla Camera per il PD per dimostrare la pace fatta tra ex PCI ed ex PSI. Era presidente della Commissione Sicurezza.

    Nel 2005 alle regionali, però, il peso della crisi economica si fa sentire. Il PD perde il Piemonte, il Molise e il Lazio. Sorprendentemente il Veneto, guidato dal centrista Giaretta, rimane alla coalizione Adc-Pd-Lega.

    Nel 2006 Silvio Berlusconi decede e Forza Italia, un partito di plastica nato per governare e che non aveva mai governato, si rilancia con la leadership della Sindaco di Milano per 10 anni Letizia Bricchetto Moratti.

    Nel PD nel 2006 al congresso si presentano 5 mozioni:
    1. Veltroni, sostenuta dallo stesso Premier uscente Massimo D'Alema
    2. Battilocchio, sostenuta da molti ex socialisti e dall'area più liberal del partito
    3. Morando, alternativa liberal a Battilocchio creata ad arte dai postcomunisti
    4. Illy, corrente federalista di centro del Preisdente della Regione Friuli
    5. Cialente-Epifani, la sinistra interna

    Il congresso porta ovviamente a nessuna vera vittoria (la prima mozione è la 1 con il 33,7%) e dal dibattito interno si trova la mediazione per il Segretario e candidato Premier Davide Ferrari.

    Nel 2009 voi chi votereste?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    ComunismoE'Libertà
    Messaggi
    3,057
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gennaro Migliore non lo voterò mai
    Partito Comunista dei Lavoratori

  3. #3
    Comunista
    Data Registrazione
    05 Oct 2009
    Località
    Pannesi, Liguria, Italy, Italy
    Messaggi
    4,636
    Mentioned
    124 Post(s)
    Tagged
    31 Thread(s)

    Predefinito

    partito dei democratici

  4. #4
    Democratico di Sinistra
    Data Registrazione
    04 Sep 2008
    Località
    Ah...se ci fosse Berlinguer...
    Messaggi
    520
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Partito dei Democratici,appartenente all'area di sinistra interna (Cialente-Epifani).

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    17,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    su

  6. #6
    Forumista junior
    Data Registrazione
    24 Dec 2008
    Messaggi
    72
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non c'è qualcosa più di destra ?

 

 

Discussioni Simili

  1. Elezioni Politiche fine 2009 (con elezioni 2008 diverse e caduta di Berlusconi)
    Di CompagnoStefano (POL) nel forum FantaTermometro
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 28-01-09, 16:04
  2. Elezioni politiche italiane 2009
    Di Emoned nel forum FantaTermometro
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 01-01-09, 22:31
  3. Elezioni politiche 2009 (con risultati elezioni 2006 diversi)
    Di Enrico1987 nel forum FantaTermometro
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-03-08, 10:59
  4. Elezioni politiche 2009
    Di Monsieur nel forum FantaTermometro
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 22-08-07, 13:40
  5. Elezioni politiche 2009
    Di il Kodro nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 09-12-06, 23:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226